Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''unioni civili''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

2 risultati

  1. Flavio Romani, presidente nazionale dell'Arcigay, traccia un primo bilancio rispetto ai numeri che hanno fatto seguito alla legge cirinnà, con cui si è dato il là alle unioni civili. «Semila persone omosessuali in otto mesi - dice - hanno raggiunto felicità e stabilità, e conquistato un diritto che aspettavano da decenni. Forse il numero delle unioni civili non è così alto quanto ci aspettavamo, ma dal nostro punto di vista è comunque un successo». Ecco, io non so se sia o meno un flop ma pesare l'acquisizione di un diritto sacrosanto con dei meri numeri non mi pare la stada da percorrere. «Noi all'Arcigay - continua - avevamo previsto che nel primo anno sarebbero corse in comune almeno diecimila coppie. Evidentemente il mondo omosessuale ha reagito in modo diverso. Con più calma. Adesso che questo diritto c'è, ed è stato giusto lottare per ottenerlo, quello che cambia è la prospettiva». Resta la questione irrisolta del divieto adozione: referentio delle cosiddette famiglie arcobaleno dicono che «avevamo bisogno di una legge che garantisse i nostri figli. Invece oggi la nostra unica speranza resta la stepchild adoption concessa dai tribunali. E dunque molte coppie per adesso hanno scelto di non sottoscrivere l'unione civile. Questa legge è soltanto il primo passo. Noi aspettiamo il matrimonio e poter riconoscere alla nascita i figli delle nostre partner». E su questo punto, confesso, ancora non ho idee molto chiare.
  2. Era ora! pernsavo fosse già legge e invece ho scoperto che l'approvazione definitiva è stata data oggi dal Consiglio dei Ministri. Possiamo dire che siamo un paese un po' più "civile" finalmente