Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''truffa''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

3 risultati

  1. Oltre alle violenze carnali e torture sulle minorenni qui ed all'estero, si è scoperto anche un giro di affari in soldoni inomediMedjugorie. Che fine avranno fatto questi soldi ed oggetti preziosi incassati a nero da parte di fedeli ignari anche in collaborazione con la chiesa cattolica irlandese ed inglese? Con quale madonna parlava don Barone? Con la madonna del rolex!? il miracolo è averlo scoperto! Don Barone, soldi da irlandesie inglesi per le grazie della Madonna Un santo. Un benefattore. Un prescelto dal Signore, chiamato dalla Madonna nell’incredibile e delicato ruolo di intercessore. Portatore di cause perse all’attenzione della Mamma celeste. È il ritratto che di padre Michele Barone fanno i suoi fedeli d’oltremanica. Alcuni di loro, oggi, ancora strenui difensori del pastore. «La stampa vuole distruggerlo», dicono sia dall’Irlanda che dall’Inghilterra. Dipingono un uomo buono, carismatico, caritatevole. Capace di caricarsi sulle spalle le sofferenze di un gregge allo sbando e di sottoporre le istanze dei disperati alla Vergine. Malati gravissimi, persone con problemi psichiatrici, gente che aveva perso ogni speranza chiedeva la grazia al «don» di Casapesenna e lui, in abiti griffati e Rolex, accettava di pregare per loro. Erano così tanti, soprattutto in Irlanda, che dopo la santa messa Barone non riusciva a riceverli tutti. Ma era misericordioso, il sacerdote casertano, e accettava le richieste anche per iscritto. Centinaia di lettere venivano quindi consegnate nelle mani della sua collaboratrice irlandese. In ogni plico, la missiva con la richiesta di grazia e una somma di denaro. Soldi, tanti soldi, li vide una delle adepte italiane che ha accompagnato Barone in uno dei periodici viaggi in Irlanda, sin dal 2014. Le banconote erano così tante da creare troppo volume per il viaggio di ritorno in Italia così «una donna che Barone conosceva da tempo glieli cambiò in banconote da 500 euro», si legge nei verbali. Ma la ragazza si stupì, perché Barone, che all’epoca considerava un santo, maneggiava tutto quel denaro? Il prete le rispose che erano «soldi che consegno alla Casetta di Nazareth, come vedi, benché i miei confratelli spesso mi criticano, io faccio tutto questo per la Casetta». Si amplia dunque, nella ricostruzione dei pm, il raggio d’azione del sacerdote, e si apre uno spaccato inedito. Precedentemente del filone irlandese i pm si erano occupati perché la Diocesi di Ferns scrisse a quella di Aversa dopo che alcuni preti irlandesi avevano assistito scioccati a un violento esorcismo tenuto da Barone in un hotel di Medjugorie. continua nel link... https://www.ilmattino.it/caserta/don_barone_soldi_da_irlandesi_e_inglesi_per_le_grazie_della_madonna-3755760.html
  2. Se non è zuppa è pan bagnato: hanno seri problemi di accettazione della propria ses-sualità probabilmente perchè secondo il loro credo omofobo è "fuori la norma" e gli scandali che stanno accandendo da anni in tutto il mondo nè sono la prova reale e tangibile della loro deviazione e sofferenza psicologica, è inutile fare finta di niente, inoltre, sovente impiegano i soldi che gli affidano i loro fedeli per opere di beneficenza per propri scopi controlegge, se ad alcuni ancora la verità sul nostro Aldilà gli fa paura non è detto che dobbiamo pagare tutti per la loro incoscienza. Perde al gioco 600mila euro dei fedeli: parroco patteggia due anni https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/parroco_spinea_flavio_gobbo_gioco_600mila_euro_fedeli-3680088.html
  3. La truffa dei cellulari, conti correnti prosciugati via internet