Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''socrate''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Disturbi dell'alimentazione
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

3 risultati

  1. I sinistri governi e gli acquisti all’ estero – avete notato anche voi - … quando salgono alla dirigenza ed alla direzione i sinistri governi, vengono incoraggiati, favoriti, incrementati i prodotti esteri. Bloccando nel contempo le nostre attività locali. Il settore agro alimentare in primo luogo. Formaggi, vini, prodotti da forno, frutta e verdura, e molto altro sen settore agro alimentare. Cosa dire poi del settore auto. Abbiamo le Alfa e le Maserati (un tempo anche le Lancia) che hanno molto da insegnare a tedeschi e francesi, e ben poco da imparare da loro. Ma i sinistri governi preferiscono gli acquisti esteri. Cosa dire dell’ aereo di rappresentanza comperato usato e rotto dai paesi arabi. Ripararlo e renderlo idoneo ai voli europei è costato di più che comperarlo nuovo dall’ industria italo/russa che attualmente produce aerei di elevata qualità ed affidabilità. Per ora mi fermo qui, mi sembra chiaro che i sinistri governi ben poco di utile producono a noi italiani ed all’ Italia in genere. Preferiscono bensì lasciarsi condizionare da certi burattinai esteri.
  2. Andare a votare è importante, un importate segno di democrazia e libertà, votare per il proprio antagonista un segno di saggezza e lungimiranza, un sistema per impedire ad essi di creare danni e disagi per gli anni successivi. Niente pubblicità o allusioni. Silenzio sino alla pubblicazione definitiva dei risultati. Un saluto da d/b -
  3. La fiaba di monte misterioso – ambiente, natura e memoria corta Vi racconto la favola del monte “misterioso”. Molti, moltissimi, anni fa vi erano due paesi separati da montagna truce dal nome pauroso: monte “misterioso”. In quegli anni le auto ed i camion neppure esistevano ed i trasporti avvenivano con un vecchio carro in legno trainato dai buoi. La strada era una vecchia via in terra battuta che si inerpicava sul colle per poi discendere sul versante opposto. I tornanti erano stretti ed occorrevano alcune manovre per sterzare. Sperando di non incontrare alcuno sulla via opposta, altrimenti salvati cielo. Passarono gli anni e vennero inventate le auto, i camion e persino la luce elettrica. Al paese giunsero dei tecnici che solo casualmente diverranno poi dei lontani parenti di coloro che andavano per i monti a costruire delle dighe per poi farci crollare dentro le montagne. In particolare si trattava dell’ ingegnere “baffo” amico dell’ onorevole Tizio e del geologo “barba” amico dell’ onorevole Caio. (avete notato la Iniziale Maiuscola per gli onorevoli Tizio e Caio). Costoro misurarono, pesarono, fecero dei rilievi e dei progetti e nel giro di qualche anno iniziarono i lavori. Un vecchietto del luogo mormorava tra se … non ci passano, non riescono a capire che la galleria è troppo stretta e le auto ci passano, ma i camion no, no. Per altezza e per larghezza … Al termine dei lavori l’ ingegnere “baffo” accompagnato dall’ onorevole Tizio ed il geologo “barba” accompagnato dall’ onorevole Caio intervengono per la inaugurazione. Le due auto partono dai versanti opposti e si incontrano a metà … (le auto) … Il giorno dopo la nuova galleria era regolarmente percorsa dalle auto. Mentre i camion continuavano a percorrere la vecchia via che si inerpicava sul colle per poi ridiscendere dal versante opposto … in attesa di una nuova galleria. Un saggio filosofo greco, vissuto duemilatrecento anni fa nell’ isola di Samo diceva – è preferibile che un buon progetto non abbia seguito, piuttosto che venga realizzato un progetto dissennato. Martedì sei novembre