Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''siobhan nash-marshall''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Disturbi dell'alimentazione
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Donna
    • Cinema e tv
    • Musica
    • Passione Libri
    • Sport
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Scienza
    • Animali
    • Aforismi e Meme
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Ambiente
    • Trucchi & consigli
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

1 risultato

  1. "Una persona che ebbe una nitida comprensione sia del genocidio armeno, sia della mitologia turca, fu Adolf Hitler, con la celebre domanda: “Chi parla ancora oggi dello sterminio degli armeni?”. Siobhan Nash-Marshall, americana, docente di Filosofia teoretica, affronta il tema del negazionismo turco con un approccio originale, non solo strettamente storico. “Sempre più si radica in me la convinzione che le mani della filosofia siano figurativamente sporche di sangue – scrive nella prefazione. Non è un caso che il genocidio armeno sia stato replicato così presto e tanto meticolosamente dai nazisti. (…) Se era stato permesso ai turchi, perché non ai tedeschi?”. Il negazionismo, spiega Nash-Marshall, fa parte degli intenti originari dei Giovani Turchi. Non solo il genocidio è stato accuratamente pianificato, ma anche la sua negazione, fin dall’inizio, prima che iniziassero le deportazioni e i massacri. Un negazionismo dunque “infra-genocidario”, e non solo post genocidario." Scrive Alessandro Litta Modignani nella sua recensione che trovate qui https://www.ilfoglio.it/una-fogliata-di-libri/2018/12/12/news/i-peccati-dei-padri-siobhan-nash-marshall-una-fogliata-di-libri-228805/ Un libro che spiega le origini e i motivi del negazionismo a partire da quello che riguarda il genocidio degli Armeni, molto bello e interessante per capire la storia anche più recente