Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''rischio''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Disturbi dell'alimentazione
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Donna
    • Cinema e tv
    • Musica
    • Passione Libri
    • Sport
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Scienza
    • Animali
    • Aforismi e Meme
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Ambiente
    • Trucchi & consigli
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

2 risultati

  1. Finalmente … leggo sul giornale di oggi domenica che ci sono i primi morti a seguito delle sigarette elettriche. Elettriche, non elettroniche poiché di elettronico non hanno proprio nulla. Quindi (non mi piace iniziare una frase con “dunque”, dunque lo si usa come conclusivo o riassuntivo. Quindi dicevo i primi morti, mentre gli ammalati erano comparsi già da tempo. Dunque (frase conclusiva) propongo una assicurazione mirata per coloro che fumano, sia tradizionale che elettrico. Se tizio ha la mania degli sport estremi o a rischio (escursioni, montagna, sub, motore o altro) si deve fare una assicurazione personale e mirata, ritengo giusto e doveroso che anche i fumatori ed i bevitori si facciano (oppure si faccino) una assicurazione personale a tale scopo. Diversamente verranno rifiutati dal servizio sanitario. Buona domenica di sole e di mare, in questo momento mi trovo sotto il boschetto in riva al mare … venite a trovarmi.
  2. Sono in aumento le donne che decidono di partorire in casa. Anche se la percentuale è ancora molto bassa rispetto al totale dei neonati (0,1%) la tendenza è in crescita e lo scorso anno si stima siano venuti alla luce tra le mura domestiche circa 500 bambini. Un numero inferiore a quello reale e approssimativo, difficile da determinare per mancanza di dati completi. Tra le mura domestiche, il rischio è che non siano garantite le misure di sicurezza necessarie in caso di problemi (ad esempio non c'è una rete capillare di ambulanze e, quando questa è garantita, bisogna fare i conti con la vicinanza e raggiungibilità di Terapie Intensive Neonatali) per questo l'ospedale è da considerare comunque il posto più sicuro. http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2016/12/12/parto-in-casa-per-500-nel-2015per-neonatologi-e-un-rischio_9fdfac03-d3d2-4d51-a587-9fbe3c74d830.html e voi, partorireste in casa?... io no!