Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''renzi''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

20 risultati

  1. Il matrimonio all'italiana tra Renzi e Berlusconi..LEGGI TUTTO..
  2. Leopolda n 9..il meglio di ciao darwin..leggi qui
  3. Renzi debutta come anchorman...LEGGI QUI
  4. INVESTIRE SU FAMIGLIE "Non vengo a dirvi che vi abbasserò le tasse" ha detto Renzi a Coldiretti."Ora dobbiamo pensare di più alle famiglie, non ci sono soldi per tutti". "Vogliamo fare il pieno alle famiglie. Possiamo spendere 9 mld: li vogliamo mettere sui figli", "Faremo un gigante- sco investimento su famiglie e sociale" ha aggiunto. Poi il segretario Pd ha firmato il Manifesto di Coldiretti, per la tutela dei prodotti agricoli. Una firma, definita con una battuta "il patto della finocchiona".
  5. per Renzi e berlusconi sono gli altri impresentabili VEDI
  6. PD

    In questa legislatura l'Italia si è mossa, ora spetta a voi la decisione se sia o meno la direzione giusta.Ma non è più tempo di 'fate presto' come titolò il quotidiano di Confindustria (nel 2011, ndr). Oggi siamo in una dinamica in cui il Paese ha una prospettiva di sviluppo". Lo ha detto il segretario del Pd, Renzi,parlando ad Assolombarda. In un'intervista televisiva Renzi ha poi dichiarato che in caso di sconfitta del Pd non si dimetterà da segretario. "Se il partito perde non farò nessun passo indietro. Sconcertante che il te- ma della campagna elettorale sia quello che faccio io". Poi: "Il Pd è già primo in un ramo del Parlamento".
  7. PD

    Matteo Renzi pensa "che Di Maio farebbe bene a togliersi il dente e dire tutti insieme quali sono i truffatori. Altri- menti danno l'idea di ritenere,come di- ce Di Battista, che gli italiani siano rincoglioniti". A Rtl il leader Pd ag- giunge: Il M5S non ci faccia la morale, i moralisti senza morale non funzionano "Ci sono truffe evidenti,acclarate, chi ha responsabilità dovrebbe dire come stanno le cose"ma loro "si sono presen- tati diversi, invece sono come gli al- tri". Berlusconi e Salvini? "Coppia di fatto,senza punti in comune". La flat tax"è una promessa che svanirà",Sul te- ma sicurezza,"estremismi inaccettabili" e sui migranti"non dimenticare umanità"
  8. Dobbiamo scendere almeno al 20%"di di- soccupazione giovanile: così il segre- tario Pd Renzi a Firenze con i presi- denti dei centri commerciali e i rap- presentanti delle categorie economiche. "Sulla disoccupazione giovanile siamo scesi dal 46% al 32% -ha ricordato- è stato un grande risultato. Ma se vai in Europa a dire che la disoccupazione giovanile è al 32% ti prendono in gi- ro". Poi parlando della sicurezza ha sottolineato: "Garantire la certezza della pena è la scommessa". E ha tenuto a ribadire: "Noi siamo orgogliosamente antifascisti". Ma "chi picchia un cara- biniere durante una manifestazione non è un antifascista, è un criminale".
  9. CHI VINCERA' ALLE PROSSIME ELEZIONI? RENZI HA ANCORA SPERANZE DI PRIMEGGIARE SUGLI ALTRI PARTITI RESTANDO ATTACCATO A SINISTRA ? LA LEGA POTREBBE EVOLVERSI IN SICILIA ? IL CANONE LO ABOLIRANNO VERAMENTE O E' SOLO UNA PROMESSA ELETTORALE
  10. Leggo i social e quello che noto da due giorni è un continuo batti e ribatti di commenti. Io dico la mia, sulle regionali, a distanza di qualche giorno, perché preferisco prima metabolizzare, ragionarci un po' su e poi esprimermi. Acquisire il diritto di votare è una conquista senza pari. Di questo, chi conosce anche solo le basi di educazione civica, ne è consapevole. È ovvio che se l'astensione è così alta, un po' di carenza di quelle i n f o r m a z i o n i c'è. Votare significa prendersi la responsabilità, non dico di cambiare le cose ma quantomeno di esprimersi su come devono andare. In Sicilia solo il 47% degli aventi diritto al voto lo ha fatto. E se facciamo un’analisi a fronte dei risultati elettorali, il 35% ha pensato di dare un taglio netto alla "vecchia politica". Rimane un 53% che non si è espresso, che se ne lava le mani ma che in realtà avrebbe potuto ribaltare i risultati. Chi non ha votato aveva dunque la possibilità di cambiare le sorti della Sicilia in meglio o in peggio. Immaginate dunque quanto sono importanti i voti di chi si astiene. Ho letto spesso in questi giorni la parola “impresentabili", i cosiddetti indagati, condannati, rinviati a giudizio, insomma gente che ha evidenti problemi con la giustizia è che si presenta alle regionali con il consenso del primo rappresentante della coalizione, il candidato presidente. La legge, infatti, in Italia consente ad un condannato di candidarsi al Parlamento. Nonostante questo credo che ognuno di noi abbia una moralità, un'etica da rispettare eppure c'è gente che, pur conoscendo la storia politica e giudiziaria di Tizio, lo vota, perché qualcuno glielo ha chiesto, perché... non si può dire di no in questi casi, perché... domani il favore potrebbe servire a me.. Quindi oltre all'astensionismo, ci sono pure quelli che con il voto chiedono o ricambiano favori. Ma quanto vale un voto? Quanto vale la Sicilia? Tutti siamo legati alla storia e sappiamo che ci sono persone che la amavano così tanto che ci hanno perso la vita: Falcone, Borsellino…tutti bravi a citarli ma solo a parole. Congratulazioni al neo Presidente Nello Musumeci, non so se ha vinto la mafia o meno, io so solo che la mia amata Sicilia HA PERSO ancora una volta. SEGUTECI SUL NOSTRO SITO. La Politica è un’arte nobile. Va tutelata http://www.destrasinistra.com/
  11. Tra tende, leopardi e giravolte io non riesco a più a seguire le vicende del PD, ormai mi danno il voltastomaco! Ieri Renzi, dopo la sonora sconfitta ai ballottaggi, se l'è presa pure con Prodi. “Leggo che il segretario del Partito democratico mi invita a spostare un po’ più lontano la tenda. Lo farò senza difficoltà: la mia tenda è molto leggera. Intanto l’ho messa nello zaino”. Lo afferma Romano Prodi in una nota. La metafora della “tenda” era stata citata da Prodi stesso in varie interviste. Da dove nasce questa nuova uscita di Prodi? Si lega al ragionamento che Matteo Renzi ha affidato a vari giornali, come il Corriere della Sera e il Quotidiano Nazionale, per ribadire il suo scetticismo nei confronti di una coalizione di centrosinistra. Per me siamo alla FRUTTA!!!
  12. Ancora la famiglia Renzi, ancora magistrati, ancora intercettazioni "Non dire bugie, non ti credo. Hai visto Romeo una o più volte?". La telefonata tra Matteo Renzi e il padre Tiziano, indagato nell'ambito dell'inchiesta Consip, è del 2 marzo 2017. Il giorno successivo Tiziano Renzi sarà interrogato dai giudici romani. È l'anticipazione del Fatto Quotidiano contenuta nel nuovo libro di Marco Lillo Di padre in figlio. per me è un modo per lavarsi la coscienza!
  13. L'inchiesta consip sta facendo tremare il mondo di Renzi, forse presto crollerà (o forse è già crollato?!)... chissà se tutta sta manfrina interna al PD c'è stata perché si iniziava a odorare il MARCIO?! uno dei personaggi chiave dell'indagine è proprio il padre di Matteo, Tiziano Renzi che oggi pomeriggio dovrà rispondere alle domande del procuratore aggiunto Paolo Ielo e del sostituto Mario Palazzi sul suo, presunto, ruolo dietro il giro di pressioni esercitato presso la centrale acquisti della pubblica amministrazione per favorire l'imprenditore napoletano Alfredo Romeo. L'imprenditore è stato arrestato per corruzione. Renzi senior ovviamente smentisce, ma sembrerebbero esserci non solo alcune intercettazioni, ma anche le dichiarazioni di Marroni che, interrogato dai pm napoletani, come riportato dall' Espresso, avrebbe sostanzialmente parlato di pressioni ricevute da Carlo Russo per intervenire sui commissari di gara per conto del "babbo di Matteo" e - ATTENZIONE ATTENZIONE - del parlamentare di Ala Denis Verdini. http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/03/02/consip-tiziano-renzi-nulla-nascondere-mi-interroghino_089dbafc-2863-4fa9-85bb-fff3acee9028.html
  14. Da quando è nato, ho sempre votato PD, ma non sono mai stata una renziana. Adesso, con tutto quello che è successo e ancora sta succedendo, mi viene sempre più voglia di sostenere Renzi, l'unico che non si è piegato ai giochetti di potere orchestrati da D'Alema. Roberto Speranza incarna proprio l'emblema di quello di cui sto parlando. Fino a che Renzi portata voti e faceva vincere andava tutto bene, ora che si è creato un vuoto di potere, subito ci si è infilato, spinto - secondo me - da Mister Baffetto... che vergogna!
  15. Ci risiamo con Renzi e il suo protagonismo. Da quando è salito ai vertici del Pd prima e del Governo poi, non so quante volte avrà detto che si sarebbe voluto dimettere. E ora che non è più così al centro dei riflettori, torna con questa storia che si vuole dimettere. Ma lo farà davvero questa volta o è solo un modo per attirare l'attenzione? Vedremo oggi cosa succede durante la direzione PD, secondo me se ne vedranno delle belle!!!
  16. Ieri Bersani si è scatenato contro il segretario del Partito Democratico perché Renzi vorrebbe andare al voto prima del congresso, in modo da non mettersi in gioco. Renzi in pratica secondoì Bersani ha paura che se si andasse al congresso non verrebbe più riconfermato come segretario. Ecco questo secondo Bersani rischia di mandare il PD a carte 48, perché dice Bersani ci sono troppe differenze interne al Pd. Quindi ora mi chiedo se sia Renzi a voler uccidere il PD o se il PD non sia già morto di suo, che dite? http://www.repubblica.it/politica/2017/02/01/news/napolitano_elezioni_renzi_2018_m5s-157356652/
  17. Virginia Raggi si era fidata di un incensurato (Marra) che risultava mai inquisito fino ad allora, per affidargli un ruolo tecnico-amministrativo. Ignorava che il Belpaese è pieno di furbi e di impostori dal brillante curriculum e dalla fedina immacolata. Poi, per questo erroraccio, la Raggi ha chiesto scusa alla cittadinanza e al suo Movimento. Ma è stata ed è tuttora quotidianamente massacrata dai media. Matteo Renzi si era fidato di un pregiudicato, di un noto delinquente, di un soggetto dotato di "naturale capacità a delinquere" (da sentenza), di un plurinquisito e pluriprescritto, di un fresco condannato con sentenza definitiva che non aveva ancora neppure iniziato a scontare la pena, per stringere con lui un patto politico sulla Costituzione. Il delinquente lo ha buggerato, il patto è saltato, lo sciagurato progetto è miseramente fallito, l'Italia ha perso tre anni, ma Renzi non ha chiesto scusa a nessuno. E i media non gli chiedono conto di questo immane disastro. Virginia Raggi è stata accusata perfino di trescare con ambienti della destra romana, per avere fatto, da semplice neolaureata, tirocinio nello studio Previti, e per avere nominato qualche tecnico che aveva lavorato anche con giunte di destra. Matteo Renzi ha imposto al parlamento il voto di fiducia sulla legge elettorale, come sotto il regime fascista, e ha trescato sulla Costituzione, per stravolgerla in 47 articoli, con il capo della destra. Matteo Renzi ha ripetutamente mentito al popolo sovrano, si è rimangiato una solenne promessa ("se perdo lascio la politica") e non ha chiesto scusa a nessuno. Se Virginia Raggi ha fatto disastri, Matteo Renzi ha fatto disastri elevati al cubo.
  18. Oggi la direzione del Pd. Il segretario non vorrebbe prendervi parte ma i dirigenti Dem stanno provando a convincerlo a ripensarci per non dare adito a polemiche. "Sarebbe di una gravità inaudita la sua assenza - dice un bersaniano - un segretario che non va alla direzione del suo partito di fatto è già dimesso". Prima lo massacrano e poi gli danni pure la responsabilità della loro azione di annichilimento. Il Pd ha un problema, ma grosso, ed è il residuo di alcune dinamiche da PCI! Ma così non andà da nessuna parte!
  19. Mattinata in famiglia, a Pontassieve, per il segretario del Pd Matteo Renzi nel suo primo giorno dopo le dimissioni da presidente del Consiglio. Intorno alle 9,30 Renzi è uscito dal cancello della sua villetta alla guida dell'auto della moglie Agnese, insieme con il figlio maggiore. Seguito sempre dalla scorta, ha fatto rientro a casa alle 10,30 salutando con la mano la piccola pattuglia di fotografi e giornalisti, tenuti a distanza dalla casa da un cordone di guardie di scorta. Come ha annunciato lui stesso ieri in direzione, il Presidente del consiglio dimissionario festeggerà con la famiglia il compleanno della sua nonna 86enne. Deve sempre e comunque fare la figura del bravo ragazzo http://www.huffingtonpost.it/2016/12/08/renzi-immacolata_n_13509690.html
  20. Uno sfogo amaro quello del premier. alla fine ha compreso di esser da solo in questa vicenda. effettivamente non ha torto il referundum è sato preso come una consulta su quanto l'italia odia Renzi. ha vito l'odio e il populismo, questo è certo. ora vediamo che succederà. ammetto che la cosa mi spiace, con il senno di poi capiremo che non dovevamo abbandonare Renzi