Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''namik xhaferi strage venerdì santo''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio
    • Politica Copia

1 risultato

  1. Qualcuno ha mai sentito nominare Namik Xhaferi? No? Peccato. Era il capitano di una nave carica di migranti, che fuggivano da un Paese in preda all'anarchia e sull'orlo di una guerra civile. Cercò di entrare nelle acque territoriali di un Paese straniero, che rifiutò di accoglierli, anche se possedeva il porto sicuro più vicino. Lui non si perse d'animo e sfidò il blocco navale ma una corvetta, eseguendo gli ordini di quel governo, speronò la sua nave, affondandola e provocando la morte di 108 persone. Naturalmente, diedero la colpa a lui e anche un po' al capitano della corvetta, perché pagano sempre i pesci piccoli. Fu arrestato e si fece quasi quattro anni di carcere. Il capitano della corvetta due anni. Il capitano albanese non fu considerato un eroe, da nessuno. Non furono fatte raccolte fondi per pagargli le spese legali, nessun politico di nessun partito andò ad abbracciarlo e ad applaudirlo. Era il capitano della Katër i Radës, affondata il 28 marzo del 1997 dalla corvetta Sibilla nel Canale di Otranto. Il governo era guidato da Romano Prodi, il ministro dell'Interno era Giorgio Napolitano. All'epoca c'era chi militava nel PPI, come Graziano Delrio, o nei DS, come Matteo Orfini. Quelli che abbiamo visto salire sulla Sea Watch 3. Ricordate questa tragedia? Che ne pensate?