Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''malattia''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

8 risultati

  1. Meccanici, medici, confronti Supponiamo che Davide si rechi in officina a far riparare la propria auto. Questa viene attentamente osservata dal Capo Officina che eventualmente chiede un consulto anche ai reparti interni all’ officina medesima (meccanica, elettrica, carrozzeria, ed altro ancora). Si procede alla riparazione per gradi e tappe successive adoperando di volta in volta le attrezzature specifiche e facendo uso solamente di ricambi originali e certificati. Filtri e guarnizioni, ma anche olio e carburanti sempre nuovi senza ricorrere a strane usanze di ricorrere al rottamaio o al riciclo e ricircolo. Qualora la riparazione divenisse troppo lunga o difficile viene fornita idonea auto sostitutiva. Supponiamo che Giorgio si rechi in ospedale per una visita generale. Anzitutto tre mesi di prenotazione ed il medico di turno neppure lo ascolta (dico semplicemente ascoltarlo, mica visitarlo) e distrattamente compira una paio di ricette. Anzi traccia degli scarabocchi assimilabili a scrittura su di un foglio spiegazzato. Dopo un certo tempo inizia la “transumanza” e la “migrazione” del sig. Giorgio tra un reparto ed un altro. Ciascun reparto cerca di apportare modifiche interne ed esterne al sig. Giorgio che alla fine esce dall’ ospedale peggio di prima. (se ne esce). E’ di oggi martedì ventisette novembre la notizia che i danni da ospedale sono il doppio dei danni da traffico. Dimenticavo di dire che in ospedale igiene, pulizia, ricambio di filtri e dispositivi vari restano ipotesi, poiché a peggiorare sono gli altri.
  2. Dal primo giorno che sono entrato in fabbrica, sono stato iscritto al sindacato, da sempre credo profondamente nella tutela dei diritti dei lavoratori, ma quando leggo certe cose mi imbestialisco, perché per colpa di pochi, la politica e gli imprenditori si possono permettere l'impianto del welfare. E' il caso dei dipendenti Atac: nel primo trimestre del 2017, da gennaio a marzo, ogni giorno 1.400 dipendentinon si sono presentati al lavoro, di cui 750 autisti di bus o conducenti della metropolitana. Tra questi ultimi, in 380 non sono andati a lavorare causa malattia. Questi sono il male vero dell'Italia!
  3. Venezia è in lutto per la scomparsa di Jacopo Ulema, portato via da un feroce male a soli 17 anni. Jacopo frequentava la classe terza all'istituto tecnico industriale Cardano di Piove di Sacco. Un ragazzo eccezionale, con sogni e progetti, che ha combattuto... Ricordando Jacopo Ulema
  4. In soli 2 mesi una terribile malattia ha spento per sempre la felicità della bellissima Dafne Cignini, vent'anni di Artegna. Aveva una vita intera da vivere, fatta di sogni e di progetti da realizzare insieme al suo fidanzato Taddeo. Quell'incubo è arrivato d'improvviso, spiazzando amici e parenti, che ora non si danno pace. Dafne ha affrontato tutto col sorriso, con quella grande voglia di fare che l'ha sempre contraddistinta... Ricordando Dafne Cignini
  5. aiutatemi a capire: l'altra sera ho visto un documentario su due che fanno arrampicata da 10 anni, ma non essendo sufficientemente appagati da questo sport estremo, hanno deciso di unire all'arrampicata anche il parapendio. Alla fine, dopo solo sei mesi, hanno deciso di scalare un vulcano di 5000 metri in Messico per poi lanciarsi con il parapendio. Un'impresa ardita e decisamente rischiosa. E mi sono chiesta: ma perché la gente ha bisogno di sentire delle emozioni sempre più forti? Si può essere malati di adrenalina? http://www.banff.it/video/the-fledglings/
  6. La giovane ragazza Giulia Tormen, 26 enne di Ottava Presa strappata all'affetto dei suoi cari da un male incurabile. Ha tentato con tutte le sue forze di combattere, ha lottato senza sosta, aggrappandosi alla vita che alla vita. Era una ragazza solare e gentile, impegnata insieme ai genitori nella gestione dell'hotel Rex, cercando di portare avanti un'esistenza che purtroppo non era come quella dei suoi coetanei. La malattia è ad un tratto peggiorata, aggravando le condizioni di Giulia fino a consumarla. Amici e parenti non si danno pace, continuando a porsi domande a cui non c'è risposta... Continua a leggere la notizia
  7. Un terribile dramma ha scosso la città di Ancona. Federica Braconi non ce l'ha fatta. È andata via a 25 anni, dopo aver lottato con tutte le sue forze contro la malattia che pian piano la stava spegnendo. Non ha ma... Ricordando Federica Braconi