Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''ice boy ora sta bene al caldo''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Disturbi dell'alimentazione
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Donna
    • Cinema e tv
    • Musica
    • Passione Libri
    • Sport
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Scienza
    • Animali
    • Aforismi e Meme
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Ambiente
    • Trucchi & consigli
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

1 risultato

  1. Stavolta mettere sul web la foto di un bambino lo ha salvato. La foto del piccolo Wang Fuman, postata dal suo maestro, è diventata subito virale. Il bambino di 8 anni, era con i capelli e le sopracciglia ghiacciate e tutti lo chiamavano sui social 'Ice Boy', ragazzo di ghiaccio. Il bambino per andare a scuola doveva fare quasi cinque chilometri a piedi tutti i giorni, dalla casa di fango della nonna dove viveva, con un giacchetto leggero, al freddo e al ghiaccio. Voleva studiare per diventare poliziotto e prendere i cattivi... Il padre lavorava lontano e la madre se ne era andata. La storia di Fuman un anno fa commosse il mondo. Tantissimi hanno mandato aiuti, grazie all’eco dei social, e oggi la sua vita è cambiata, in meglio. Secondo il Quotidiano del popolo, il piccolo si è ricongiunto ai genitori, la mamma è tornata a casa, il padre ha trovato un lavoro vicino alla sua famiglia, hanno una nuova casa a dieci minuti dalla scuola. Inoltre, la stessa scuola è stata dotata, nel frattempo, di riscaldamento e di un dormitorio per accogliere gli studenti che provengono da zone troppo lontane. La Zhuanshanbao Elementary di Wang, oggi ha anche un laboratorio di scienze, uno d'arte e una sala computer, dove gli studenti hanno accesso ai libri di testo digitali. Sono stati donati anche abiti e attrezzature sportive. Un miracolo per questo bambino e tanti altri in condizioni simili che ora potranno studiare al caldo, la rete fa anche questo