Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''go''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

1219 risultati

  1. 19/10/2018 13:48 CEST | Aggiornato 27 minuti fa Salvini fissa il prezzo della trattativa sul condono fiscale Rc auto, legittima difesa, condono edilizio a Ischia: ecco i punti che i leghisti vogliono incassare per firmare la tregua
  2. Non mi sembrerebbe una gran bella giornata per il governo Fasciodestrorazzoleghistogrillebete ...Sono tutti nelle fogne . Sul forum Ci sono ma ...non ci sono !! Come il trucco del prestigiatore . C’e ma non si vede !! Butta male , eh !! Ed il meglio deve ancora venire ...!!
  3. Se quello che dice Il Bibitaro è vero, è grave perchè vuol dire che c'è chi manomette i documenti prima che arrivino al Quirinale. Se quello che dice il Bibitaro è falso è grave perchè o è stato indotto a mentire o mente autonomamente. Intanto il Quirinale smentisce che un qualsiasi testo sia mai arrivato. In ogni caso si deve pretendere che sia fatta piena luce sull'intera vicenda a prescindere dalle tifoserie politiche e, soprattutto è ora che ci siano chiare conseguenze. Ad occhio, assumendo che dietro il movimento e la lega ci siano esperti comunicatori che orchestrano le dichiarazioni per ottenere il massimo in termini di consenso, questo episodio potrebbe inquadrarsi nella comunicazione post-fattuale tanto cara a Trump. Ovvero, a Di Maio non interessa assolutamente di esprimere un parere che sia assolutamente vero o falso, ma bensi' dichiarare qualcosa che sia considerato vero dai suoi sostenitori. Qualsiasi conseguenza, qualsiasi critica che i giornali gli riserveranno, verra' interpretata come un attacco, sempre ad uso e consumo dei suoi sostenitori, in modo da aumentare la sindrome da accerchiamento e di fidelizzarli sempre di più . Una cosa e’ certa , il Cazzaro ha già “assolto” il venditore di coca cola del San Paolo e su questo , vista l’idiozia e la disonestà morale del personaggio non c’erano dubbi . Vedremo anche se non escludo che tra un po’ il Cazzaro di Napoli non incolpi il PD e la manina di Renzi . Sono pronto a scommettere. Saluti
  4. Stamattina mio figlio Andrea mi chiede "papà, come mai stai mettendo a disposizione il tuo bagaglio culturale e le tue competenze qui in Guatemala e non in Italia?" Gli rispondo col primo sentimento che ho provato in quel momento, ovvero con umiltà: "Vedi Andrea, in Italia ho lasciato una parte di me. Una parte costituita per metà da intraprendenza e per l'altra metà da onestà. Questa parte di me ha un nome, e si chiama Luigi Di Majo". Mia moglie Sahra, che senza che me ne accorgessi aveva ascoltato tutto, entra nella stanza e mi dice "Alessandro, potevi vantarti e dire a nostro figlio che tu hai contribuito al successo del Movimento 5 Stelle. Ma non hai ceduto alle manie di protagonismo, e per questo ti ringrazio, perché hai appena insegnato a nostro figlio il concetto di umiltà". Questa è la nostra famiglia. Questo è il nostro modo di vivere. Questa è l'Italia che vogliamo.
  5. Grande Federico Arienzo ,capogruppo PD comune di Napoli. Rammento che il M5S non ha aperto il becco sulla questione di Lodi . Qhttps://www.facebook.com/federico.arienzo/videos/10156727447483142/
  6. Il gruppo dirigente dei Cinquestelle è fatto di bugiardi. Falsi. Ipocriti. Disonesti intellettualmente. Nessuna foglia di Fico potrà mai coprire questa realtà che a quattro mesi dall’insediamento del governo Conte si staglia con evidenza. Si sapeva, diranno alcuni. Ma non lo sapevano certo quegli elettori che il 4 marzo hanno barrato il simbolo di Cinque Stelle prendendo per buoni, nell’ordine: il vangelo dell’onestà-onestà; l’ambientalismo no-grandi opere; la tolleranza sul tema dell’immigrazione; la trasparenza; e tanto altro ancora. I sondaggi indicano uno sgocciolamento progressivo del consenso del M5s (da ultimo Swg per il TgLa7: dal 32,7% del 4 marzo al 28,1% nella rilevazione di ieri) ma è ancora niente se ipotizziamo, come a questo punto è giusto ipotizzare, una presa di coscienza di parte dell’elettorato grillino. E chissà se alle Europee (terreno sul quale non hanno nulla di particolare da dire) non vedremo qualche smottamento serio. Il capo dei falsari è ovviamente Luigi Di Maio. Da quando è ministro e vicepremier ha imbrogliato le carte varie volte. Almeno tre. Prima sul cosiddetto “decreto dignità”, quando promise di colpire il precariato (contra il jobs act) che ovviamente resta e resterà tale e quale, magari con qualche complicazione in più per le aziende e soprattutto per quei poveri giovani che già si vedevano rinnovato il terzo contratto ma se lo sono visto scippare sotto il naso. Poi è stata la volta dell’Ilva, dossier completamente e saggiamente istruito da Calenda: dopo un inutile tira e molla, Di Maio è stato sconfessato dall’Avvocatura dello Stato e infine dai fatti, facendosi bello di aver firmato il patto per il rilancio di quell’Ilva che lui e il Movimento volevano chiudere. C’è poi un altro ministro – ministra, anzi – che ha tradito il suo Movimento. Ed è Barbara Lezzi, l’inutile ministra per il Sud, che adesso dà via libera al Tap – come perla maggior parte delle persone sensate era logico e inevitabile. Il blocco – ha spiegato – “avrebbe un costo troppo alto che dovremmo far pagare al Paese, un costo che per senso di responsabilità non possiamo permetterci”. Brava, bravissima: ci poteva arrivare prima senza fregarsi il voto degli antagonisti che ora, comprensibilmente, l’insultano. Tralasciamo per carità di patria la ministra Giulia Grillo, quella dell'”obbligo flessibile” per i vaccini, perché se non fosse una questione serissima la cosa si potrebbe liquidare con una risata. E forse anche sul povero Toninelli è peccato sprecare inchiostro: ormai è materia buona per le barzellette e i testi di Crozza. Lui non tradisce gli elettori del M5s, tradisce l’intelligenza. E Bonafede, ve lo ricordate Bonafede, cari elettori grillini? Pareva uno con tanta voglia di fare, non sta facendo nulla di nulla, se non invadere la sfera di un’altra istituzione come il Csm: roba da tarda Prima Repubblica. Mentre, soprattutto oggi, va messa in evidenza una colossale truffa dei dirigenti del M5s ai danni dei suoi elettori che riguarda la moralità – aspetto cruciale di quel capitolo “onestà-onestà” sbandierato in tutte le salse dai cavalieri bianchi pentastellati contro “i politici”. Parliamo della famosa “pace fiscale”, ossia del condono (“Chiamatelo come vi pare”, ha detto Conte. Grazie dell’autorizzazione, Presidente, accettato). Cosa ci può essere di meno morale del “salvare” chi ha evaso a cospetto di chi ha onestamente pagato? Cosa c’è di più berlusconian-tremontiano in questo gioco delle tre carte? Dov’è finita l’onestà, la giustizia, la trasparenza? La trasparenza, già. La ricordate? Ricordate il mito dello streaming, la pratica dei meet-up, l’uno vale uno, il cult delle votazioni online? Sembra passato un secolo dagli strologamenti di Casaleggio senior e delle loro traduzioni trash di Beppe Grillo, vero? Erano i tempi del nuovismo pentastellato in antitesi alle vecchia politica, ricordate? Con tutto le conseguenze anche estreme, il ***, lo Tsunami tour, il “ci vediamo-in-Parlamento”, l'”apriremo- come-una scatoletta di tonno”? Ma vi ricordate? Dov’è, ora Beppe Grillo, costretto a scrivere post incomprensibili che nessuno legge, rintanato nella sua villa sopra Genova, mentre, sotto, la sua Genova annaspa? E sì, Genova. Quella Genova dove la Procura accusa (accusa, per carità, non condanna – qui si è garantisti) l’attuale sottosegretario Edoardo Rixi, leghista rampante, che si sarebbe fatto rimborsare con soldi pubblici, spacciandole per spese istituzionali, cene, viaggi, gite al luna park, birre, gratta e vinci, ostriche, fiori e biscottini. Qualche grillino ha detto una parola? Ma già, figuriamoci: sono stati zitti di fronte ai 49 milioni rubati dalla Lega, sono stati zitti davanti allo schifo di Lodi e a quello di Riace…. Democratica 16/10/2018
  7. Per le vaccinazioni basterebbe una autocertificazione , mentre a Lodi , per poter accedere ad una mensa di bimbi , bisognerebbe avere : a) la dichiarazione del consolato b) dell’ambasciata c) dell’ufficio digitale della città estera di nascita . E, sembra , che non sia sufficiente !! Farei una proposta al Ministro Salvini :”Perché non chiedere direttamente l’autorizzazione al Presidente dell’Onu ??
  8. Forse il Cazzaro di Napoli tutti i torti non gli ha . L’Italia non è mai stata razzista. Negli anni ‘50-‘60 qualche sconsiderato aveva esposto cartelli con su scritto “non si affitta ai terun” ma i terun in qualche modo erano venuti al nord e gli ex braccianti della Puglia, della Calabria e della Sicilia erano diventati operai della Fiat, della Breda, della Pirelli che hanno fatto il miracolo economico. Sappiamo tutti che senza quelle braccia il miracolo non ci sarebbe stato, e siamo grati. Oggi gli ex braccianti meridionali e i loro figli e nipoti sono perfettamente integrati e indistinguibili dal resto della popolazione. L’Italia ha avuto nel tempo anche comunità di stranieri perfettamente integrate: cinesi, albanesi, eritrei, somali. Una delle forze di Milano e del nord in genere è sempre stata la capacità di attirare talenti e di servirsene. Basterà pensare che per moltissimi decenni la finanza milanese, ad esempio, è stata dominata da Enrico Cuccia e da Raffaele Mattioli, cioè da un siciliano delle montagne e da un abruzzese. Entrambi in qualche modo hanno anche segnato la cultura e lo stile di Milano. Di Cuccia basterà ricordare la missione a Lisbona presso gli alleati per conto del Cln. Di Mattioli si sa che pur essendo il più eminente banchiere italiano di quegli anni, ha sempre procurato ad Antonio Gramsci, fondatore del Pci e prigioniero dei fascisti tutti i libri che desiderava e più tardi ha pagato personalmente le spese della clinica dove Gramsci era stato ricoverato. Lo stesso Mattioli ha conservato per molto tempo nella sua cassaforte di Piazza Scala i Quaderni dal carcere di Gramsci prima di farli avere clandestinamente all’amico Pietro Sraffa a Cambridge. Si raccontano queste vecchie storie per rimarcare quale è stata la qualità della vita civile e politica di una Milano non lontana nel tempo. Una Milano che oggi guarda con orrore e disprezzo il sindaco di Lodi che si inventa un assurdo regolamento per lasciare senza mensa 200 bambini figli di immigrati. E viene schiaffeggiato due volte: la prima dalla popolazione che in poche ore ha raccolto 60 mila euro di donazioni per consentire a quei bambini di andare in mensa con i loro compagni, la seconda volta dal presidente della Camera, Roberto Fico, che ha detto molto chiaramente che il sindaco in questione deve prima chiedere scusa e poi riammettere quei bambini alla mensa senza fare più altre storie. Di nostro aggiungiamo che anche il ministro dell’interno, il truce Salvini, farebbe bene a segnalarsi in questa vicenda con un gesto di umanità. Ma, forse, visto quello che è accaduto a Riace, è inutile sperare qualcosa in Salvini. Il sindaco di Riace ha certamente commesso qualche infrazione alla legge però gli va dato atto di due cose. La prima è che di fronte a uno sbarco di 400 emigranti lui, capo di un piccolo comune, si è offerto di prendersene in carico 200. La seconda è che bene o male a Riace è riuscito a costruire una comunità multietnica colorata, felice per quanto questo sia possibile. Ebbene, su questo esperimento, lodato in tutto il mondo, si è abbattuto una mattina una circolare del Viminale, in cui veniva annunciato lo smembramento della comunità di Riace e il trasferimento di tutti gli immigrati altrove. Un gesto ovviamente inutile che aveva solo il sapore della vendetta. Poi di fronte alle numerose proteste lo stesso Viminale, resosi conto che in Italia non sono ancora ammesse le deportazioni, ha ammesso che gli esodi da Riace saranno solo volontari, cioè zero. Questi sono passi falsi che denunciano un desiderio di razzismo e di persecuzione dei diversi. Tutte cose estranee alla nostra cultura e alle nostre abitudini. Il razzismo, che Salvini sta cercando di introdurre in Italia, è una bestia dura. Come abbiamo raccontato altrove, negli Stati Uniti Bob Kennedy per stroncare il razzismo nella università Ole Miss del Mississippi ha dovuto spedire laggiù il capo dei suoi US Marshall con due carrarmati e il reggimento della guardia nazionale. La battaglia è durata un giorno, ci sono stati due morti, ma alla fine lo studente nero è stato iscritto e da quel momento nessuna università americana ha più rifiutato l’iscrizione degli studenti di colore. Noi non siamo a quei livelli, per fortuna, però abbiamo dei segnali di razzismo che invece di essere combattuti dall’alto, come nel caso di Bob Kennedy ma anche del generale Dwight Eisenhower, vengono tollerati quando non addirittura incoraggiati. Questa pratica deve semplicemente finire, Cazzaro o non Cazzaro !! Saluti GP. T.
  9. Il segretario di un partito (la Lega) condannata a restituire 49 milioni di finanziamento pubblico utilizzato illecitamente che scrive “non si possono tollerare irregolarità nell’uso di fondi pubblici”. Il suo capogruppo alla Camera, condannato in appello a 11 mesi di galera per peculato, che nella dichiarazione di voto sul Def giovedì dice che “bisogna rispettare le regole”. Finirà questo questo cialtronesco show in cui si può dire tutto e mettere in atto il suo contrario senza venir additati per quello che si è . Finirà presto , molto presto , molto prima di quel che si pensi.
  10. Oggi Salvini ha detto una cosa di buon senso. Questa : “ ‪Far contribuire i club del calcio ai costi di pubblica sicurezza negli stadi. Giusto!! Poi ho riflettuto , ho scavato nella memoria . Infatti esiste già dal 2014. Una norma del governo Renzi alla quale la Lega, pensate un po’, aveva votato contro. Kompagno Director , facci na presa ..
  11. Che anche questo mese , in data odierna , e’ stata pagata la rata ad Ethiad relativa all’Air Force Renzi . E sono già 4 dalla buffonata di Di Maio/ Conte/Toninelli nell’hangar di Ciampino dove annunciarono in pompa magna e con le telecamere spianate di Bibitaro Tv che da lì a qualche giorno sarebbe partita la disdetta del contratto leasing . Governo di buffoni, incompetenti , bugiardi e purtroppo anche pericolosi !!
  12. https://youtu.be/-R2HloInUxk
  13. Magari ora gli F35 sono migliori dei suoi , un tempo decantati, Sukhoi 57 russi ...!! Sulle spese militari i grillini si sono distratti: confermato l'acquisto per gli F35 Che fine hanno fatto i tagli alla Difesa, antico cavallo di battaglia M5S? Le cifre della legge di bilancio dicono anzi che si spenderà di più Almeno fino a oggi, c’è un assente nel balletto di cifre della legge di bilancio: la questione delle spese militari. Che per i 5 Stelle, quando stavano all’opposizione, era un tema centrale. Lo stesso Beppe Grillo ne aveva fatto una battaglia fondante del suo blog, suggerendo un taglio draconiano («almeno 10 miliardi») per finanziare il reddito di cittadinanza (vedi ad esempio i post del 21 maggio 2012 e del 10 ottobre 2015). Per non dire della lotta contro gli F35. Adesso però la musica sembra cambiata. Salvo colpi di scena, l’acquisto dei caccia prodotti dalla Lockheed è confermato. E la ministra Elisabetta Trenta ha anche annunciato che entro il 2024 l’Italia spenderà per la Difesa il 2 per cento del pil, cioè quasi 40 miliardi all’anno, più di 100 milioni al giorno (attualmente sono 64). Nessun passo avanti - finora - neppure nella trasparenza delle spese militari, da sempre occultate sotto altre voci compresa la cooperazione. Anche questa era una battaglia molto frequente nel blog di Grillo che adesso pare scordata.
  14. Ed a chi ha deciso di considerarlo un giovane inesperto ma bravo ed onesto ( qualsiasi riferimento al Cazzaro di Napoli e’ pervicacemente voluto ...)
  15. Pare che a Genova siano scesi in piazza, ma tranquilli stanno solo continuando l'applauso iniziato ai funerali di stato. Quando il governo del popolo incontra finalmente il popolo sembra che non sia andata tanto bene ...!!
  16. Oggi leggendo l’autodifesa dell’avvocato del popolo ( e pure di Autostrade, nda) Conte su Repubblica mi ha colpito profondamente l’affermazione del fantoccio pugliese :” Mai ho condiviso uno studio professionale con il Prof Alpa”. Allora ho pensato che in fondo a chi non è mai capitato di essere esaminato in un concorso pubblico da un vicino di pianerottolo che guardacaso è anche l’avvocato con cui si fanno cause ricchissime insieme? Sono cose che capitano in l’Itala dirà qualcuno, dove la decrescita la paghiamo sempre coi soldi degli altri , le tasse le paga invece solo qualcuno e altri rateizzano in 80 anni, si chiudono gli scali aerei e marittimi perché non si sanno fare adeguate politiche di gestione dei migranti e, ciliegina sulla torta, ci si ritrova il tuo carissimo amico, stimatissimo collega con cui hai pubblicato e scritto e lavorato, che , guardacaso sta proprio lì di fronte, nel fatidico giorno dell’esame, ad assegnarti la cattedra che ti spetta ‘di diritto’, per baroniaca predestinazione. Beh , di cosa vi meravigliate ?? Capita !! Penso a tutti quelli che hanno onestamente provato a diventare professori per concorso, sperando nel pubblico, contando sui loro anni di studio e sulla loro passione, e penso con tristezza a questi qui, che gli sono passati sopra senza scrupoli. E dico che non è giusto. Evidentemente il professore Conte principe della meritocrazia pensa che gli italiani abbiano tutti l’anello al naso. Quante bugie ancora deve raccontare questo professore “Pinocchio”? Perché se dice la sua verità dice pure le sue menzogne . Basta guardare il curriculum da lui stesso depositato in Parlamento e che allego . Mente ora o mentiva prima ?? A.M. “Buona fortuna e buon lavoro Presidente Giuseppe Conte “. (Fosforo , Cazzaro di Napoli , il 24 5/2018).
  17. Dai che forse ci siamo !! Adesso manca solo una bella intervista sull’Europa e sull’euro di Savona per ricevere il definitivo colpo di grazia. Basta solo aspettare, Salvini e Di Maio , Conte e Toninelli, non si/ci fanno mancare nulla, neppure il nuovo ponte con alberghi, bar degli aperitivi e supermercati, naturalmente Esselunga (ci mancherebbe , nda), Finirà con Renzi appeso a Piazzale Loreto, con la folla leghista, pentastellata e di CDX plaudente, insieme a validi rinforzi della sinistra DOC. Mentre Travaglio conterà pubblicamente le milionate cadute dalle tasche della salma del Bomba Fiorentino e magari con la copia del contratto di acquisto della villa di Firenze ...e magari pure quello dell’Air Force !!
  18. Molto prima ...,
  19. Non riesco proprio a capire come mai l’Unione Europea e i mercati finanziari non prendano per buone le previsioni di crescita di un economista di fama mondiale come Luigi Di Maio... !!
  20. Non bastavano il curriculum taroccato e il concorso su misura a La Sapienza, ora si scopre che anche la prima cattedra del presidente del Consiglio Conte, che risale al 2002 con un concorso per professore ordinario a Caserta, poggia su basi incerte e potrebbe addirittura rientrare in una storia da scandalo Concorsopoli, secondo quanto scrive La Repubblica. Ad assegnargliela, infatti, è stata una commissione dove era presente il suo socio di studio Guido Alpa, lo stesso che avrebbe voluto lasciargli in eredità la cattedra a La Sapienza in queste settimane. Il Movimento 5 stelle, che una volta diceva di voler difendere l’università dai baronati, davvero non ha nulla da dire su un caso che ha tutti gli elementi per sembrare un concorso truccato? Il Movimento 5 stelle delle origini, di Grillo e di Gianroberto Casaleggio, avrebbe mai tollerato una situazione del genere? E’ una questione di giustizia, non c’è prescrizione che tenga. Proprio nel 2002, peraltro, Conte ha detto di aver aperto lo studio legale insieme ad Alpa. Ora il giurista, però, smentisce e dice che erano solo coinquilini. Quindi o Conte ha mentito, ancora una volta, sul suo curriculum, oppure Alpa corre ai ripari per coprire un caso che potrebbe portare seri guai al premier scelto da M5s. Di una cosa sono sicuro :,il menagramo Cazzaro di Napoli Fosforo 41 ha cannato il solito ...”purosangue “. “Buona fortuna e buon lavoro Prof. Giuseppe Conte”. (Fosforo, Cazzaro di Napoli , il 24/05/2018).
  21. Che aveva detto che parlava solo con persone sobrie ??
  22. Dove erano saliti con l’indice ed il medio a V in segno di vittoria !! “Non abbiamo ceduto manco di un millimetro “ annunciava festante il Bibitaro mentre da sotto il popolo ( una cinquantina di decerebrati ) sventolava le bandiere dei nuovi Fascisti . Poi Tria ha preso l’aereo ( di Stato ??, nda) ed e’ andato a Bruxelles dove ha trovato i “professori “ che lo hanno caricato di lezione per casa e lo hanno rimandato subito a Roma senza manco farlo partecipare alla riunione dell’Eurogruppo . Qui il povero Tria , unico esponente governativo a capire qualcosa di Economia , ha informato l’Avv del popolo nonche’ taroccatore di curriculum ( buona fortuna e buon lavoro , Presidente Giuseppe Conte - Fosforo Cazzaro di Napoli il 24/5/2018), i due fuoricorso pluridecennali Giggino e Matteo il Felpato . Ha detto loro che non c’è trippa per gatti , e , dopo riunioni chilometriche e notturne allargate a qualche economista rionale ( Borghi e Bagnai ) , i millimetri sono diventati ...metri !! Solo che il 2,4% anche se la commissione accettasse la controproposta , non bastano ugualmente !! I soldi non ci sono meno che meno i 30 miliardi di coperture che Bobby Fis(c)her di Pomigliano annuncio’ in campagna elettorale di avere in saccoccia . Sono ( purtroppo siamo ) nel casi no . Questi idio ti , inetti e pericolosi governanti avrebbero pure l’ardire di portarci nel burrone ( a mo’ di Grillo nel noto incidente ) senza trovare reazione alcuna . E mo’ che si fa ?? Giggino ha capito che con 8 Miliardi , o’ reddito, se la matematica non e’ una opinione ( ma può essere che per lui lo sia) puo’ darlo solo a poco più di 1.000.000 aventi diritto ( 8.000.000.000:780.000 = 1.025.000) oppure dare ai 5.000.000 solo 1.680 euro l’anno. La sensazione e’ che hanno fatto bene a scendere dal balcone perché non vorrei che continuare ad abitarlo potesse diventare rischioso e che il popolo venisse su a buttarvi di sotto ad uno ad uno . Ed ancora non e’ successo niente e continuò a mangiare pop corn tra una risata e l’altra così come avevo facilmente pronosticato . Ora abbiamo un meta’ ottobre quando i “professori” , a Bruxelles , esporranno i quadri dei bocciati e , subito dopo , a fine mese , quando le agenzie di rating potrebbero pure considerarci “spazzatura” ( come quella di Roma della Raggi , nda). In attesa, mentre vado a fare ulteriore scorta di pop corn , lancio il solito consiglio : tanti o pochi che siano , togliete i vostri risparmi dalle banche . Meglio sotto il materasso che alla vista di sti delinquenti !! Saluti
  23. Hanno vinto promettendo al Sud il Reddito di Cittadinanza. Oggi scoprono di non avere soldi, nonostante il deficit al 2.4%. Faranno un debito di cittadinanza: piccole elemosine controllate dal Governo, puro voto di scambio come ai tempi della Prima Repubblica, tutto sulle spalle della prossima generazione. Sarei al reddito di cittadinanza anche se vi fossero i soldi. Per me bisogna investire sul lavoro, non sull'assistenzialismo: dare i soldi per stare a casa è un'assurdità totale. Un pensiero affettuoso agli imprenditori del NordEst che hanno votato Lega Nord e che oggi si trovano in una Repubblica Democratica fondata sul sussidio. Ma la cosa incredibile di queste ore è il commento medio della classe dirigente del Movimento Cinque Stelle: un partito fondato da un evasore fiscale, che parla di merito per bocca di uno studente fuoricorso, che elegge in Senato il furbetto delle case popolari oggi si permette di dire quali spese vanno bene e quali no. Parlano di spese morali e immorali. Mettono il veto a UniEuro e assicurano che controlleranno gli acquisti degli italiani. Il Grande Fratello anche nel carrello. E poi dicono che l'espressione ResistenzaCivile e’ una esagerazione !! Ragazzi non rischiamo di far la fine della Grecia, rischiamo di far la fine del Venezuela. Saluti R.M.
  24. Se poi qualcuno gli prospetta O’Reddito ?? Redazione in NapoliPolitica Salvini a Napoli, la denuncia dei 99 Posse: “Napoletani pagati per celebrarlo in piazza»
  25. https://www.facebook.com/alessiamoranipd/videos/2177521982489872/