Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''donne depilazione pubblicità psicologia inversa''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio
    • Politica Copia

1 risultato

  1. Le donne non depilate sono belle come le altre: lo afferma un'azienda di rasoi che lancia un messaggio contro gli stereotipi. La depilazione è una scelta, non può essere un obbligo: è quello che ha scelto di comunicare un noto brand di rasoi e prodotti per la depilazione femminile. Sempre attento a lanciare messaggi di body positivity e auto accettazione di sé, il brand ha inaugurato l’estate 2019 con uno slogan che sembra essere uscito da un manuale di psicologia inversa: “Donne, non depilatevi!” La grande contraddizione delle classiche pubblicità per prodotti finalizzati alla depilazione è che, nella maggior parte dei casi, i prodotti in questione (che siano lamette, cerette o creme depilatorie) in video vengono utilizzati esclusivamente su gambe già perfettamente depilate. Il tabù dei peli femminili è talmente alto, quindi, che non si possono mostrare in video donne non depilate. Dopo aver allineato il prezzo dei rasoi femminili a quelli dei rasoi maschili, combattendo la cosiddetta pink tax, l'azienda si spinge oltre, rischiando addirittura di boicottare le proprie stesse vendite: nell’ultima campagna pubblicitaria compaiono in bella vista peli pubici e ascellari, nonché ragazze di ogni colore, forma e dimensione che li mostrano con arroganza. Lo spot ha avuto un enorme successo e i profili social dell’azienda sono stati presi d’assalto da commenti entusiastici di donne che si sentono finalmente accettate per quello che sono, peli superflui compresi. A quanto pare, quindi, questo meccanismo pubblicitario, si fonda sulla psicologia inversa (dire a qualcuno di non fare una cosa è il modo migliore per farglielo fare), che in realtà è riuscita a ribaltare completamente il pregiudizio secondo cui un corpo femminile è bello solo quando è glabro. Avranno aumentato le vendite? Io penso di si, perchè chi si depila abitualmente non smetterà per questo spot e chi volesse provare a farlo magari sceglierà i prodotti di questa azienda perchè senza pregiudizi verso le donne pelose, anzi le difende, trovo geniale questa idea e voi che ne pensate?