Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''barbareschi eredità figli ricchi''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio
    • Politica Copia

1 risultato

  1. "I figli dei ricchi diventano cretini, anche se non lo sono. Ai miei, non lascerò un euro in eredità". Luca Barbareschi non lascerà niente in eredità ai suoi 6 figli. Lo ribadisce nel corso della trasmissione “Io e te” condotta da Pierluigi Diaco. “Nessuno di loro avrà un euro ma ho dato a tutti l’opportunità di lavoro”, rivela l’attore. Ha speso un milione per l’istruzione dei suoi ragazzi: “I figli dei ricchi diventano cretini, ma non sono cretini. Il cervello è un muscolo e va allenato. Se tu non studi non elabori, il cervello s’impigrisce”. Il regista italiano spiega: “Sono nato in Uruguay, ho passaporto uruguagio, italiano e, avendo lavorato in America, ho anche quello americano. Questo mi ha dato il privilegio di poterlo dare a tutti i miei figli. Quindi ognuno di loro può lavorare in America, in Europa e in tutto il Mercosur cioè dall’Argentina al Messico”. Ma Barbareschi dimentica un particolare, la legge Italiana, ci sono le quote di legittima, e un figlio può essere escluso dalla successione del genitore se ha tentato di ucciderlo. Un figlio è indegno alla successione in questi casi: se ha volontariamente ucciso o tentato di uccidere il genitore, oppure il coniuge, o un discendente, o un ascendente del genitore; se ha commesso, in danno del genitore (oppure del coniuge o di un discendente o di un ascendente del genitore) un fatto al quale la legge dichiara applicabili le norme sull’omicidio (ad esempio se il figlio ha aiutato o istigato il genitore a suicidarsi); se ha denunziato il genitore (oppure il coniuge o un discendente o un ascendente del genitore) per un reato punibile con l’ergastolo (ad esempio per omicidio) o con la reclusione per un tempo non inferiore nel minimo a tre anni, se si scopre in un procedimento penale che la denuncia era calunniosa, cioè falsa, oppure se ha testimoniato contro queste stesse persone imputate dei predetti reati, se la testimonianza è stata dichiarata, nei suoi confronti, falsa in un giudizio penale; se ha indotto il genitore, con dolo o violenza, a fare, revocare o mutare il testamento, o gli ha impedito di farlo; se ha soppresso, celato, o alterato il testamento del genitore e dal quale sarebbe stata regolata la successione; se ha formato un testamento falso o ne ha fatto consapevolmente uso. Come farà a diseredare i suoi 6 figli?