Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''arte''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

14 risultati

  1. Rooms & Art è la residenza dell'artista Giorgio De Cesario che mette a disposizione il suo atelier e la sua galleria permanente a tutti coloro che vogliano soggiornare e trascorrere una vacanza alternativa a Gallipoli e nel Salento. Non solo. Atelier e galleria di Giorgio De Cesario sono a disposizione degli artisti di tutto il mondo che qui vogliano organizzare, gratuitamente,eventi culturali di vario genere per promuovere e diffondere qualunque espressione artistica. Non il solito b&b ma una nuova dimensione abitativa per pochi intenditori. Vivere dentro un'opera d'arte è lo slogan dell'artista che qui vive, dipinge e sostiene l'arte in tutti i suoi aspetti. Tutti possono godere della sua ospitalità, condividere il suo laboratorio per mettere alla prova la propria creatività e aggirarsi nel fascino delle muradi questa residenza d'artista, una vera e propria casa-museo. Le opere policromatiche di Giorgio De Cesario avvolgono i visitatori nel suo mondo apparentemente irreale, i cimeli del passato richiamano alla mente atmosfere perdute ma vivide nei racconti del proprietario, le strutture architettoniche colpiscono per la loro allusività a mondi esotici e misteriosi. E poi le stanze per gli ospiti, tutte dedicate ad artisti famosi. Ed ecco i girasoli di Van Gogh, la Gioconda di Leonardo, le geometrie giallo/rosso/blu di Mondrian,il liberty di D'Annunzio,le armonie di Bach,le forme scultoree di Canova. Arte classica e moderna circondano gli ospiti e i panorami mozzafiato di Gallipoli donano ampio respiro a chi, estasiato da tanta bellezza, decide di trascorrere parte del suo tempo sul roof garden. Una vacanza che libera la mente dalle ansie della vita quotidiana ma nello stesso tempo la arricchisce di bellezza. Durante il periodo di residenza, possono essere concordati percorsi culturali per far conoscere le realtà artistiche, storiche e naturalistiche locali. Gli artisti, gli scrittori e gli studiosi disposti a trascorrere un soggiorno di breve o lunga durata possono inviare una e-mail all’indirizzo arte@giorgiodecesario.it o telefonare al 3332720348 per richiedere tutte le *** necessarie. video della Casa degli Artisti residenza d'artista blog rooms and art Gallipoli
  2. Salve a tutti mi chiamo Biz e sono una nuova lettrice nella comunità di Virgilio! Poichè i libri sono la mia più grande passione, frequento un corso di Comics and Illustration alla RUFA a Roma (un'accademia privata che concede un titolo di studio equipollente ad una laurea) al fine di diventare un'illustratrice e lavorare nel settore raccontando storie attraverso la tecnica della graphic-novel. . Il mio romanzo preferito è il Maestro e Margherita di Bulgakov da cui ho tratto il mio nome d'arte Behemoth che ho poi accorciato in Biz. Ammiro enormemente la figura di Margherita poichè è stata in grado di salvare lei ed il suo amato passando traverso strabilianti peripezie senza però mai perdersi d'animo. è un romanzo che permette una crescita individuale che va di pari passo con l'evoluzione del personaggio di Bezdomni e che culmina nella conoscenza di sè stessi. Rivelatore di ipocrisie, mette a nudo il lettore e lo pone faccia a faccia con il suo vero IO. Ho illustrato questo capolavoro come progetto per la mia tesina (che vi lascio in allegato). Spero vi piacciano i miei disegni e se vi va fatemi sapere come vi sembrano poichè le critiche e i commenti possono solo far bene per crescere e maturare artisticamente. Se poi vi piacciono davvero tanto vi lascio il link del mio blog online così che potrete vederne molti altri! https://biz-illustrazione.com Grazie mille per aver letto questo messaggio!
  3. Il silenzio della solitudine di Luigi De Giovanni e20cult - Sutta Le Capanne du Ripa Sutta le Capanne du Ripa Piazza del Popolo 21A e Studio 22 Piazza del Popolo 22 Specchia Lecce 13/10/2018 - 25/10/2018 10:00 - 20:00 e20cult - Sutta Le Capanne du Ripa Allestimento: Architetto Stefania Branca la mostra verrà aperta venerdì 12 ottobre e terminerà il 28 ottobre Il silenzio della solitudine porta l’artista a riannodare i fili dei suoi pensieri per ancorarli nella memoria e farli riemergere nel momento creativo in climi che raccontano dialoghi interiori: angosce esistenziali o ricerca di sprazzi di aspettative che necessitano d’essere fissate per uscire dai tormenti. Grovigli di sensazioni s’incrociano in racconti che trovano le linee conduttrici in garze che, ricoprendo antichi intrecci di canapa o fili del ricordo, suturano le ferite del tempo che ha deluso i sogni. Per l’artista la ricerca dell’Io si fa urgente in pennellate e segni che vogliono ammantare lo smarrimento creato dagli eventi. Così i fogli si riempiono di filati e colori: di storie che sgorgano accavallandosi e saldandosi precipitosamente sino trovare la conclusione in una catarsi che porta Luigi De Giovanni a sprofondare nei meandri dei suoi turbamenti per ritrovarsi in sensazioni di pacato rasserenamento e di sottile gioia di vivere. I racconti si librano e i fogli prendono vita su stenditoi che attraversano lo spazio seguendo il ritmo di una brezza di speranza che va oltre il tempo per dare, finalmente, voce al silenzio della solitudine. Attività collaterali Installazione e performance in contemporanea nelle due sedi con Il Raggio Verde s.r.l. Editoria e Comunicazione Per *** • Telefono: 329 2370646 • Email: lmfedeg@*** • Sito Web: http://www.degiovanniluigi.com/
  4. Milano, luglio 2018 – Lo utilizziamo tutti i giorni, per i gesti più quotidiani: riporre libri e documenti, scartare un pranzo pronto o imballare una bottiglia di vino. Il cartone è uno dei materiali più diffusi, soprattutto per il packaging. Il cartone ha però anche un’altra importante caratteristica: l’essere riciclabile. Ed è proprio questa peculiarità che ha spinto ratioform, azienda milanese specializzata nella vendita di imballaggi industriali, a mettere a punto un’iniziativa davvero originale: “Arte e scatole”, un viaggio alla scoperta di come importanti artisti contemporanei hanno utilizzato il cartone come mezzo espressivo. “Arte e scatole” non ha solo l’obiettivo di portare all’attenzione del pubblico le diverse modalità tramite cui può essere impiegato il cartone (anche, appunto, per realizzare opere d’arte) ma mira anche a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di adottare uno stile di vita sostenibile. La riciclabilità del cartone, infatti, consente di utilizzarlo e ri-utilizzarlo in mille modi diversi, limitando così gli sprechi e l’impatto ambientale. Tra gli artisti intervistati nell’ambito dell’iniziativa, molti nomi di spicco del panorama artistico internazionale, da James Lake a Mark Langan, da Kiel Johnson a Carlo Casarini e Dosshaus. Pur nella diversità degli stili e delle modalità espressive, tutti gli artisti coinvolti in “Arte e scatole” presentano un comune denominatore: la capacità di riconoscere nel cartone un valore che, nella vita di tutti i giorni, scordiamo spesso di attribuirgli. Nelle differenti visioni degli artisti, il cartone si trasforma da semplice involucro a opera d’arte, da contenitore, oggetto passivo deputato alla sola funzione di ospitare ciò che realmente ci interessa, a soggetto attivo, capace di veicolare valori importanti. Che si tratti di sculture, creazioni, oggetti scenografici o complementi d’arredo, ciò che “Arte e scatole” vuole mettere in luce sono le infinite potenzialità di un materiale che non può e non deve ridursi a semplice imballaggio ma al contrario è estremamente versatile, tanto da poter essere riutilizzato nei modi più svariati. Permettendo così di stimolare la nostra creatività. E di salvaguardare l’ambiente. Le interviste pubblicate sul blog di ratioform: James Lake > leggi l’intervista qui [LINK]. Mark Langan > leggi l’intervista qui [LINK]. Kiel Johnson > leggi l’intervista qui [LINK]. Carlo Casarini > leggi l’intervista qui [LINK]. Dosshaus > leggi l’intervista qui [LINK].
  5. https://dampcollective.com/
  6. Ritratti su commissione da foto, per un regalo originale visita il sito Ritratti su commissione . Realizzazione di ritratti a matita da foto, ritratti a olio. All'interno del sito, nella galleria è possibile vedere le ultime opere realizzate, con tecnica ad olio oppure a matita bianco e nero.
  7. La creatività e la fantasia sono veri regali della natura,in pochi li hanno,molti provano copiando a crearseli,lei invece questa dote l’ha innata Madyxt Onext https://www.facebook.com/madyxt.onext Questa affascinante signora ha portato dalla sua Romania in Italia una vera forma d’arte,l’allestimento floreale e in tessuto di ambienti per eventi,nel locale “LE TRE LANTERNE” di Desio,dove lei e il marito Livixt Onext https://www.facebook.com/liviusx ogni giorno deliziano il palato dei *** con i piatti tipici romeni, lei si ingegna per creare sempre nuovi abbinamenti di luci e colori. http://www.liveandgo.it/it/Rock/madyxt-onext-larte-delladdobbo-floreale.html?directory=234
  8. Salve a tutti, siamo tre amici accomunati dalla passione per la fotografia. Abbiamo deciso di aprire un blog per condividere con voi i nostri scatti più belli, con la possibilità di realizzare elementi d'arredo personalizzati con le nostre foto (quadri, banner, stampe su tela, calamite, calendari e altri gadget su richiesta). Vi invitiamo a visitarlo cliccando sull'apposito link, aiutateci a farci crescere! http://designsworlddistribution.blogspot.it/
  9. Salve a tutti, siamo tre amici accomunati dalla passione per la fotografia. Abbiamo deciso di aprire un blog per condividere con voi i nostri scatti più belli, con la possibilità di realizzare elementi d'arredo personalizzati con le nostre foto (quadri, banner, stampe su tela, calamite, calendari e altri gadget su richiesta). Vi invitiamo a visitarlo cliccando sull'apposito link, aiutateci a farci crescere! http://designsworlddistribution.blogspot.it/
  10. “TATTOO INK 2K17” arte in Valsesia by Massimo Ghislandi “the ink.bOss” by Old&Fast™ Accurate Affair Domenica 19 Marzo 2017, quale occasione migliore della “Festa del Papà”, per andare in scena con la I^ edizione “TATTOO INK 2K17” che si terrà presso il Teatro Civico di Varallo Sesia (VC) sito in piazza Vittorio Emanuele II. La convention porterà nella Valsesia un bel po di colore, ma nel vero senso della parola, si esibiranno ben ventisette “Tattoo Artists” delle province di Novara, Vercelli e Biella ed avremo come “Special Guest” Francesca BONETTI the “Vikinga Broad” (da Roma) by Old&Fast™ Tattoo Bonetti Studio, tatuatrice vincitrice di numerosi “Contest” a livello italiano ed europeo e invitata a partecipare quale “Giudice” nelle “Crew Giuria” di altrettanti Contest. Gli artisti saranno tutti pronti a “pasticciare” con le loro arti ed abilità, con i loro disegni e le loro scuole di pensiero, vedremo tatuaggi d’ogni stile prendere vita sulla pelle di chi vorrà segnarsi indelebilmente con un Opera d’Arte. Tutti coloro che vorranno, dal 19 marzo avranno sulla propria pelle un po di inchiostro indelebile in ricordo di una delle più belle riunioni d’arte del nord Italia. La manifestazione avrà inizio alle ore 10:00 e chiuderà le porte alle ore 23:00. Nell’arco della giornata, per esattezza alle ore 14:30, prenderà vita la dimostrazione di “Aerografia Live” grazie all’estro di Fabio Sette Radice, aerografista vincitore di numerosi premi a livello nazionale. Alle ore 18:00 inizierà un “Contest” dei tatuatori, si sfideranno i tatuaggi eseguiti nella giornata del “TATTOO INK 2K17” nelle categorie: “Colors”, “Black&Grey” e “Realistic”. Verranno premiati i primi tre migliori tattoo per categoria. I primi classificati di ogni categoria verranno poi riproposti ai giudici per eleggere il miglior tatuaggio della giornata “Best of Day”. Collaborerà con la manifestazione il DJ per eccellenza Mr. Faida. Ed ancora, sarà aperta un area dedicata all'esposizione di quadri degli Artisti, ad esempio, del pittore figurativo novarese Ruggero Pezzaga e del noto tatuatore novarese Marco Barbieri presenti con opere figurative realizzate in tecnica complessa “olio su tela” . E non dimentichiamoci che all’interno sarà allestito un bar e un punto ristoro. Insomma, non manca proprio nulla per poter affermare che la I^ edizione “TATTOO INK 2K17” sarà un vero successo…
  11. “TATTOO INK 2K17” arte in Valsesia by Massimo Ghislandi “the ink.bOss” by Old&Fast™ Accurate Affair Domenica 19 Marzo 2017, quale occasione migliore della “Festa del Papà”, per andare in scena con la I^ edizione “TATTOO INK 2K17” che si terrà presso il Teatro Civico di Varallo Sesia (VC) sito in piazza Vittorio Emanuele II. La convention porterà nella Valsesia un bel po di colore, ma nel vero senso della parola, si esibiranno ben ventisette “Tattoo Artists” delle province di Novara, Vercelli e Biella ed avremo come “Special Guest” Francesca BONETTI the “Vikinga Broad” (da Roma) by Old&Fast™ Tattoo Bonetti Studio, tatuatrice vincitrice di numerosi “Contest” a livello italiano ed europeo e invitata a partecipare quale “Giudice” nelle “Crew Giuria” di altrettanti Contest. Gli artisti saranno tutti pronti a “pasticciare” con le loro arti ed abilità, con i loro disegni e le loro scuole di pensiero, vedremo tatuaggi d’ogni stile prendere vita sulla pelle di chi vorrà segnarsi indelebilmente con un Opera d’Arte. Tutti coloro che vorranno, dal 19 marzo avranno sulla propria pelle un po di inchiostro indelebile in ricordo di una delle più belle riunioni d’arte del nord Italia. La manifestazione avrà inizio alle ore 10:00 e chiuderà le porte alle ore 23:00. Nell’arco della giornata, per esattezza alle ore 14:30, prenderà vita la dimostrazione di “Aerografia Live” grazie all’estro di Fabio Sette Radice, aerografista vincitore di numerosi premi a livello nazionale. Alle ore 18:00 inizierà un “Contest” dei tatuatori, si sfideranno i tatuaggi eseguiti nella giornata del “TATTOO INK 2K17” nelle categorie: “Colors”, “Black&Grey” e “Realistic”. Verranno premiati i primi tre migliori tattoo per categoria. I primi classificati di ogni categoria verranno poi riproposti ai giudici per eleggere il miglior tatuaggio della giornata “Best of Day”. Collaborerà con la manifestazione il DJ per eccellenza Mr. Faida. Ed ancora, sarà aperta un area dedicata all'esposizione di quadri degli Artisti, ad esempio, del pittore figurativo novarese Ruggero Pezzaga e del noto tatuatore novarese Marco Barbieri presenti con opere figurative realizzate in tecnica complessa “olio su tela” . E non dimentichiamoci che all’interno sarà allestito un bar e un punto ristoro. Insomma, non manca proprio nulla per poter affermare che la I^ edizione “TATTOO INK 2K17” sarà un vero successo…
  12. Posto che ormai le banche non ti danno più uno straccio di interesse, mi domando in cosa convenga di più investire: oro o arte? Anche i diamanti ho visto che sono una fregatura...
  13. Artemisia Gentileschi è un simbolo di autonomia e di forza nell’oscuro periodo a cavallo tra la fine del 1500 e il 1600, un’epoca di forti dibattimenti politici, religiosi e culturali, nei quali non era facile emergere come donna e come artista. Le contemporanee scoperte galileiane forgiano menti nuove, ma la scienza fatica ad imporsi. In questo periodo torbido ma fecondo, grandi artisti hanno tracciato il cammino: Raffaello, Michelangelo, Tiziano, Tintoretto. L’epoca è quella di Caravaggio, dominatore illustre della scena artistica. Una vita articolata quella della Gentileschi, piena di pathos, di dolore, di contraddizioni e di avventura. Il padre di Artemisia, Orazio Gentileschi, è illustre pittore di grande talento. La mostra descrive l’arte alla vecchia maniera, come crocevia di influenze, di rapporti tra pittori e committenti. Si parla di Artemisia e del suo entourage, non del suo stile, quanto di vicende e di incontri e della sua triste storia personale segnata dalla violenza. Nell’arte della Gentileschi luce e buio si alternano. Carnalità, enfasi, personaggi del mito e delle sacre scritture, uomini e donne del quotidiano si avvicendano in composizioni di grande effetto. Lo stile è ricco di prospettive differenti nella medesima visione, frutto di una sperimentazione prospettica continua. La direzionalità della luce, seppure a volte arbitraria, favorisce la tridimensionalità dei corpi. I fondi sono sovente scuri, i colori faticano ad emergere, i toni sono bruni, rosso cupo, verde di agave al tramonto, panna negli abiti, giallo ocra e poi rosa nella carne. La Gentileschi ritrae i volumi con maestria, il suoi corpi sono voluminosi e pieni, la pelle è ritorta sull’adipe. Conosceva bene il corpo delle donne sotto le vesti Artemisia, maestra di un’anatomia precisa, nata dall’osservazione di se stessa. La figura umana emerge innanzitutto, e nella tela domina l’azione, la cosa che le interessa veramente, a costo di tagliare le figure, di farle affacciare come da finestra sulla tela. Le donne mostrano la gola elemento di seduzione ricorrente, ma i soggetti sono cruenti, mani e braccia tese sono sollevate in atto di offendere, di ferire, ti tagliare. Il desiderio, sottolineato fin troppo dai critici, è di rivalsa sull’uomo maledetto e violento. La selezione delle opere scelta per la mostra “gioca sull’orrido”, osserviamo una collezione di raffigurazioni e di situazioni analoghe per soggetto e composizione . Naturalmente questo “tira” e dà, secondo i curatori, carattere all’esposizione. Avrebbero potuto fare di meglio, essere più fedeli alla pluralità dei soggetti che la Gentileschi, diventata artista di fama, richiesta ed ammirata nel suo tempo, produce anche insieme ad altri regalandoci una delle rarissime versioni femminili dell’arte secentesca. http://lnx.patriziagenovesi.com/artemisia-gentileschi-e-il-suo-tempo/
  14. Pazzesco! non capisco, ma secondo voi basta avere i soldi per comprarsi l'arte? capisco gli artisti, che son sempre stata una categoria prezzolata, ma svendere così la storia mi sembra una follia...