Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''trappole''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Aforismi e Meme
    • Passione Libri
    • Donna
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Cucina e ristoranti
    • Scienza
    • Lifestyle
    • Sport
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Trucchi & consigli
    • Musica
    • Ambiente
    • Animali
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio
    • Politica Copia

2 risultati

  1. Con gli amici pensionati ci divertiamo ad andare per boschi e prati (non serve aspettare domenica, è più divertente farlo durante la settimana) a disattivare e rompere trappole e reti che gli infami cacciatori lasciano in giro. Niente bocconi avvelenati ai cani, tutti i quattro zampe sono miei amici, ma qualche bibita condita con la purga i cacciatori la meritano sino in fondo.
  2. Colta al volo stasera a "Di martedì". Il candidato premier Di Maio, interrogato sui problemi di bilancio del comune di Roma, butta la palla nel campo avverso (pessima abitudine del 99% degli attuali politici italiani quando ricevono domande scomode) e dice che il governo Renzi ci ha lasciato 130 miliardi in più di debito pubblico. La cifra è probabilmente arrotondata per eccesso ma sostanzialmente corretta. Al che Floris, che non è un servo del potere ma non è ancora del tutto immune da soggezioni inconsce, scatta come una molla in soccorso del potente: "Sì però in rapporto al Pil il debito è diminuito". Qui Luigino non replica e perde la ghiotta occasione per mostrarsi ben preparato e per demolire una delle frequenti balle della propaganda renziana, infelicemente ripresa e purtroppo avvalorata da Floris, considerato dai più giornalista serio e neutrale. In realtà nei quasi tre anni di governo Renzi non è cresciuto solo il debito pubblico ma anche il rapporto debito/Pil. Vi basta cercare la voce su Google e trovate subito il grafico storico basato sui dati Eurostat. A fine 2013 il debito era il 129% del Pil. A fine 2014 saliva al 131,8% e al 132,1 nel 2015. Nel 2016 nonostante la ripresina economica il rapporto saliva ancora al 132,6% (e per il 2017 si stima che raggiungerà il 133%). Dunque con il governo Renzi il rapporto debito/Pil è cresciuto di circa 3 punti e mezzo. Un candidato premier questi dati macroeconomici li dovrebbe memorizzare, e in generale dovrebbe prepararsi a puntino per i confronti televisivi della campagna elettorale, specie se si chiama Di Maio e se, a differenza di altri, non troverà mai giornalisti servi o compiacenti.