Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''go''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Disturbi dell'alimentazione
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Donna
    • Cinema e tv
    • Musica
    • Passione Libri
    • Sport
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Scienza
    • Animali
    • Aforismi e Meme
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Ambiente
    • Trucchi & consigli
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio

1772 risultati

  1. Neanche L’idio ta padano Direttoretto . Addirittura non profferisce parola nemmeno la formidabile testadiminchia il Sauro Ex Impareggiabile testadicazzo Sardonico ex inimitabile ebe te Docgalileo. Eppure avevate detto che il Partito Democratico ruba i bambini. Plaudivate chi aveva esibito bambini come trofei sul palco di manifestazioni politiche, mentendo sulle loro storie e origini. Eravate orgogliosi di quelli che avevano indossato t-shirt oscene nelle aule parlamentari per un follower in più. Vi piaceva gettare ombre sul delicato sistema dell' affido, uno strumento che viene utilizzato in situazioni molto complicate e che si esercita per alcuni lassi di tempo determinati. Avevato fatto passare l'idea che l'affido sia pericoloso, suscitando paura nelle famiglie che potrebbero ricorrervi, perché in situazione di enorme difficoltà. Vi piaceva aver messo alla gogna un'intera comunità che merita rispetto fino all'ultimo iscritto. Impazzivate dal piacere verso chi aveva scatenato la Bestia sui social, dimostrando che dei bimbi non vi interessa nulla, perché per voi conta solo la rabbia che si trasforma in consenso.il vostro scopo e’ lo stesso dei vostri rappresentanti in parlamento Creare panico e allarme sociale, come se in tutte le città italiane qualunque bambino potesse essere strappato improvvisamente alla sua famiglia. Voi nel torbido e nella mer da ci sguazzate !! Non avete avuto rispetto di niente e nessuno perché siete delle caga te umane meritevoli solo di essere appesi ai pennoni più alti !!
  2. Era rumena , aveva 33 anni e 3 figli. Il suo compagno , un italiano , si , un italiano di quelli che vengono prima, le ha dato fuoco con tre taniche di benzina . E’ morta arsa viva dopo ore ed ore di indicibile sofferenza . E’ successo 5 giorni fa . Nessun articolo e nessuna inchiesta sui giornali. Nessuna troupe televisiva si e’ aggirata in quel paese , Sala Consilina, dove e’ accaduto l’omicidio. Nessuno ha portato un fiore ed un ex ministro dell’interno non si e’ manco sognato di fare un tweet o di indossare una felpa. Vi sembrerà strano ma non c’è stato nemmeno un corteo di Forza Nuova . Pure al Kompagno Director deve essere sfuggita la notizia e la nota testadiminkia Sauro 24 volte idio ta non ne ha parlato perché troppo impegnato a parlare di Bibbiano. . Niente !!!!
  3. La risposta di Zingaretti a chi gli chiedeva se la Raggi si dovesse dimettere è agghiacciante: “No!”, ha risposto, “dovrebbe affrontare con più decisione e collegialità temi per troppo tempo irrisolti”. “Dovrebbe”? Cosa significa quel condizionale? Che pensa che ci siano margini di miglioramento che potrebbero modificare il giudizio negativo sul peggiore governo cittadino della storia? E che vuol dire “con più decisione”? E’ solo quella che è mancata alla Raggi? E il richiamo alla “collegialità” cosa è? Un consiglio su come dirigere il gruppo consigliare del M5S o un invito ad accettare la collaborazione di quello del PD? Zingaretti immagina di rilanciare il PD nazionale proponendo una alleanza strategica col M5S e gli offre come pegno Roma? Se questa è la sua strategia sarà ricordato come il curatore fallimentare del PD. Che tipo di campagna elettorale potranno fare, a Roma, tanti bravi amici e compagni se si ritrovassero alleati del M5S nella prossima corsa al Campidoglio? Disarmati, senza poter dire dei guasti profondi procurati dalla Raggi e magari ascoltare i grillini che, al loro fianco, spiegano le tante cose buone fatte senza poter ribattere? Questo politicismo spregiudicato e senza principi è il residuo di un leninismo incialtronito, la morte della buona politica democratica. Se andasse davvero così, ma spero di no, a Roma la battaglia sarà su due fronti. Contro due estremismi dissennati e distruttivi, estranei allo spirito profondo della città e alla sua storia democratica. Da un lato la destra peggiore, dall’altro un coacervo indistinto che vi si contrapporrà per ragioni di puro potere, ma senza idee né voglia di cambiare davvero. Saluti
  4. 10 ottobre 2019, Bersani:"con i 5 stelle si può costruire una sinistra plurale. Renzi fa un partito di centro che guarda a destra." 11 ottobre 2019, Di Maio:"Chiudiamo i porti italiani alle ONG" Auguri Pierlui’ , buona costruzione !!
  5. ‪Non c’era nessun “sistema Bibbiano”, ma delle anomalie che si sono verificate in pochi casi isolati. Lo ha confermato il Tribunale dei minori di Bologna. Le persone di buonsenso lo sapevano già. Ora aspettiamo che i vari Salvini, Borgonzoni, Meloni, Di Maio, Giordano e tutti gli sciacalli che hanno utilizzato i corpi di quei minori per la loro schifosa propaganda politica, chiedano scusa. ‬ Chieda scusa a quei bambini e a quelle famiglie anche l’ommemmerda il Sauro 24 volte testadiminkia. L’ommemmerda il Sauro 24 volte testadicazzo chieda scusa a tutti i bambini che i servizi sociali , in tutta Italia e anche a Bibbiano , salvano da situazioni familiari drammatiche, da violenze, da stupri. ‬L’ommemmerda il Sauro 24 volte idio ta chieda scusa a tutti quelli che si sono sentiti chiamare “ladri di bambini” per il semplice fatto di non condividere le loro idee, le loro idiozie. L’ommemmerda il Sauro 24 volte ebe te chieda scusa anche al Partito Democratico, una comunità di donne e di uomini che con tutti i suoi limiti non è un covo di pedofili o di gente che “ruba i bambini”. Questommemmerda ci ha massacrato le palle perché , per qualsiasi cosa accadesse, qualsiasi fosse il tema o problema, la sua risposta era sempre e solo una: PARLATECI DI BIBBIANO!! Perché l’ommemmerda il Sauro sapeva già tutto, prima che si concludesse l’inchiesta della magistratura, prima che fossero presentate prove “vere” , discusse in dibattimento, prima che si concludesse il processo, prima ancora che iniziasse. Bene, oggi il Tribunale di Bologna , non un giornale, non un politico, non un influencer , ha stabilito, a seguito di cento controlli, che non esisteva nessun sistema Bibbiano. Adesso, giudice testadiminkia da social network ed esperto di diritto su twitter, parlaci te di Bibbiano. Su , ebe te e formidabile testadiminkia ...!!
  6. Palermo, processo per peculato: l'accusa chiede quattro anni per l'ex pm Ingroia Antonio Ingroia L'ex magistrato antimafia, oggi avvocato, è imputato per il periodo in cui era liquidatore della società Sicilia e-Servizi. Secondo la procura, percepì somme non dovute. Lui replica: "Accanimento nei miei confronti" 09 Ottobre 2019 La procura di Palermo ha chiesto quattro anni per l'ex pubblico ministero antimafia Antonio Ingroia, sotto processo per peculato, col rito abbreviato, davanti alla giudice per l'udienza preliminare Maria Cristina Sala. L'accusa è di essersi appropriato di somme non dovute, durante il periodo in cui era liquidatore della società Sicilia e-Servizi, incarico ricevuto dall'ex presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta. 1' di lettura
  7. In questi giorni , sto seguendo la tattica intrapresa dal PD col supporto del M5S. Mi sembra duplice. Da un lato ignorare Italia Viva, dall’altro, quando non se ne può fare a meno, tentare di delegittimarla. Come nel caso delle proposte di modifica al Def, definite ricattatorie o proclami dalla Leopolda come quelli del Papeete. Col risultato che ogni contributo avanzato civilmente viene respinto al mittente senza neanche aprire la busta. E se il mittente , dopo essergli ritornato il plico senza esito , ne legge il contenuto in pubblico, qualcuno dichiara che si tratta di spericolati diversivi per acquistare visibilità. Mi sembra che siano ossessionati dalla paura che gli iscritti e gli elettori facciano confronti. Così il governo non fa quello che serve, ma , di prammatica , il contrario di quello che propone Renzi. Per non dargli un vantaggio, dicono. Ma in questo modo si incartano, combinando pasticci. Faccio due esempi. 1) Dovendo sterilizzare l’Iva proponevano una rimodulazione che l’avrebbe aumentata di 5/7 miliardi. Dicevano l’abbassiamo sui generi di prima necessità e l’aumentiamo su quelli di lusso. E’ bastato fare due calcoli per verificare che gli aumenti sul “lusso” non compensavano le diminuzioni sugli altri. Figuriamoci, poi, raggiungere i maggiori introiti per 5/7 miliardi in più. Sarebbe occorsa una stangata ai consumi di massa, non di lusso, da dare fiato alla destra da qui all’eternità. Dovevano farselo dire da Renzi definito Er Bomba da una manica di archibugiatori della domenica ? 2) Siccome per il taglio del cuneo fiscale 2,5 miliardi sono una cifra irrisoria, cioè 20 euro scarsi in busta paga per sei mesi dalla seconda metà del 2020, e rifiutandosi di prendere in considerazione le proposte alternative avanzate da Renzi nella sua lettera al Corsera, ora pensano di cancellare gli 80 euro e di riciclarli per pagarci “l’assegno unico” per i figli previsto dal Family Act, un cavallo di battaglia renziano. E i lavoratori che non hanno figli? Pensano in questo modo di convincerli a farne uno per riavere gli 80 euro? Ma conoscono il paese che governano? In questo caso, inoltre, la pervicacia autolesionista è particolarmente ricercata. Con questa mossa pensano di fare un dispetto a Renzi perché, contemporaneamente, cancellano gli 80 euro e pongono questa come condizione per realizzare il Family Act cui sta lavorando una delle due ministre “renziane”. Ma il dispetto lo fanno a milioni di italiani. Il punto è che questo gioco delle tre carte lo vedono anche a destra, ma sembra che questo a loro non importi, perchè la priorità è mettere all’angolo Renzi. Viviamo la replica di quanto fatto per batterlo al referendum distruggendo il PD !! Ma stavolta, continuando così, distruggeranno il governo. E dopo che qualcuno prenderà di nuovo in mano gli archibugi speranzosi di essere affiancati dalle columbine, ripeteranno in coro : “ha stato Renzie” . Anzi :” ha stato Er Bomba”. Saluti
  8. Lucia , ma che stai a di ...!! , ahahahahaha . Che gnomi ( e gnome). Eppoi lo accusano di fare la primadonna ...!! https://www.facebook.com/darioballini/videos/10220874661842776/
  9. Per dare 80 euro in più al mese a 10 milioni di lavoratori che ne guadagnavano meno di 1500 servirono 10 miliardi di euro. Un’elemosina, fu detto, da parte di un governo di “destra” che non si occupava di chi stava peggio. Ma lasciamo perdere . Ora per il taglio del cuneo fiscale si ipotizza di metterci 2,5 miliardi da giugno ‘20. Mantenendo la stessa platea sarebbero, a occhio e croce, una 20ina di euro al mese, per 6 mesi. Notare che per mantenere quota 100, che soddisfa circa 350mila persone nel triennio, abili e già al lavoro, se ne spenderanno 5,4 miliardi nel ’20 e 6 miliardi nel ’21 (dati Cgil, concordi con quelli Inps). Non commento. Una persona normale, che appoggiando il governo se ne sente responsabile, dovrebbe sentire il dovere di avanzare dubbi sulla congruità ed efficacia delle misure proposte nel Def. Se, inoltre, propone anche misure alternative ed economicamente sostenibili, i principali partiti della maggioranza dovrebbero raccoglierle, esaminarle e attuarle. Invece no! Perché? Perché quelle proposte le ha fatte Renzi . Una follia, ai danni dell’Italia e autolesionista per il governo. Quelle proposte avrebbe dovuto e potuto farle Zingaretti. Qualche anima bella pensa che se Renzi fosse rimasto nel PD, avrebbe potuto farle diventare di tutto il partito? Come la proposta di nuovo governo, fatta ad agosto, per cacciare Salvini ? Fu riempito di critiche a denti stretti ed emarginato. Gli impedirono perfino di parlare in Senato. Il “mappazzone” M5S + PD (LeU non pervenuto ), sempre più somigliante ai vecchi dorotei (chi è di destra?), preferisce il piccolo cabotaggio e farsi sparare dalla destra piuttosto di non “dare visibilità a Renzi e a Italia Viva”. Ognuno segua la sua strategia verso il futuro, ma se volete “ammappazzarvi” lasciate fuori il governo. Adesso verifichiamo quanto Italia Viva serva al Paese. Quindi stia attento il “mappazzone” neo doroteo (LeU sempre non pervenuto), che se continua a non voler condividere le scelte, ma come priorità, invece che governare bene, ha quella di tentare, inutilmente, di cancellare Italia Viva, a lungo andare la spina se la staccherà da solo. Altro che “ha stato Renzie”! Saluti
  10. Uno che definì Renzi come un grosso responsabile di aver disintegrato la sx ed un fervido sostenitore della prima ora di di accordi immediati senza condizioni con il M5S , oggi, si dedica a insinuare che Teresa Bellanova non abbia mai lavorato in vita sua ed i suoi commentatori rilanciano facendo passare l'idea che gli operai che si dedicano al sindacato non lavorino. Urka direbbe un noto forumista !! Debbo dire che per chi si professa della vera sinistra vera non c'è male. Allora sarà bene rammentare al compagno Caldarola che il primo vero incarico di rilievo che la porta a lavorare stabilmente per il sindacato arriva nel 1996. Lei, però , ha cominciato a lavorare nel 1972. Fatevi du' conti. E poi passateli a Caldarola. Mi raccomando , eh ?? Saluti
  11. La proposta di legge che sta tanto allarmando Salvini e la Meloni prevede che possa ottenere la cittadinanza italiana un bambino nato regolarmente in Italia , o entrato nel nostro Paese entro il dodicesimo anno di età , che abbia frequentato regolarmente per almeno cinque anni uno o più cicli di studio , ovvero percorsi di formazione professionale. Cosa ci sarà, in tutto questo, di tanto scandaloso e sbagliato? I cattivi diranno che le destre non vogliono che i figli degli immigrati siano impegnati in un percorso di studi, istruiti e consapevoli, ma preferiscono che restino ignoranti e quindi più facilmente soggetti ad essere manipolati e ricattati. I cattivi diranno che i destrorsi sono insensibili, fasciorazzisti e turbobeoti. Niente di tutto questo, cari forumisti !! Mettetevi nei panni di un fascioleghista a cui dicono che il governo intende collegare il diritto di cittadinanza alla cultura, voi come reagireste? Non è razzismo....È paura !! Saluti
  12. Nessuno può dire con certezza se Italia Viva avrà successo o no. Ovviamente, i sostenitori, se lo augurano e sono ottimisti. Non perché, come molti preferiscono credere, sono tifosi di Renzi considerandolo un idolo infallibile e lo seguirebbero in capo al mondo. Ma più semplicemente perché chi ha avuto la capacità, direi anche la pazienza, di guardare con obbiettività alla sua politica, le tantissime cose positive (e anche qualcuna sbagliata), ha capito che comunque quella era ed è la strada giusta per cambiare davvero l’Italia. Quindi e’ giusto provarci comunque. Io non sono tifoso di Renzi, ma , sicuramente , sostenitore delle sue idee, che non sono solo sue, ma che hanno incontrato le nostre e si sono arricchite delle idee tra le migliori in circolazione nel mondo ...”vivo”. Per questo la definizione “renziani” fa sorridere. Perché, da un lato, lo consideriamo un onore essere classificati tra i suoi amici, una cosa che nella politica italiana è , oggi , segno di massimo anticonformismo, dall’altro gli avversari non hanno capito che non siamo innamorati di un uomo, ma delle sue/nostre idee. Vale a dire che saremmo “renziani” anche se Renzi decidesse di ritirarsi a vita privata. Non sappiamo, dunque, se questa prova sara’ vinta , ma siamo certi che viene data una nuova possibilità all’Italia che vuole vivere meglio. Una, non l’unica, anche se tra le altre non ne vedo una migliore al momento . Non sarà facile combattere contro pregiudizi, incomprensioni, invidie e vere e proprie deformazioni di idee e fatti. Molti di noi vengono da lontano e conoscono bene questa solfa. Quelli che vengono da più vicino l’hanno conosciuta negli anni scorsi. Ma oggi siamo tutti meno ingenui. Tra tante critiche malevole spuntano anche molti “buoni consigli”, sintomi, in realtà, di cattiva digestione. Amici che, prima di augurarti buon lavoro, a denti stretti, ci sollecitano a non fare questo o quello. Per la serie “lo dico nel tuo interesse, non nel mio”. Come no !! Patetiche vecchie zie in apprensione per se stesse, che vorrebbero risolvere il loro problema, che avvertono, ma che non hanno il coraggio di affrontare, semplicemente rimuovendoli. Invece siamo qui, liberi finalmente di sbagliare da soli, e questo inquieta molto chi ha il dubbio di sbagliare da decenni confortato dal caldo delle quattro vecchie mura sapendo che poi c’era sempre “qualcuno” su cui scaricare gli ...sbagli . Saluti
  13. Giorgia Meloni: "favorevole all'uso illimitato dei contanti, la vera evasione non è quella dei piccoli esercenti, ma delle Multinazionali"Attenzione, seguiteci, vi spiegheremo perché la camerata Meloni è candidata al Premio Nobel per l'Economia Sovranista . Meloni sostiene che la vera evasione è delle multinazionali che "pagano le tasse all'estero" (pagano le tasse, al massimo eludono, non evadono, ma fa niente) Benissimo, giustissimo, bravissima !! Per fare questo bisognerebbe presentarsi prima in Europa per concordare politiche comuni però. Un po' come la questione trattato di Dublino, per dire, ma la Meloni l'Europa dei Potery Forty non la vuole nemmeno sentire nominare. E poi bisogna andare dalle Multinazionali dicendo: mi scusi, sig. Multinazionale, d'ora in poi quello che fattura in Italia dovrà essere dichiarato in Italia. Facile? No. Possibile? Sì Infatti la UE negli ultimi 3 anni ha iniziato a multare Apple, Nike, Amazon ecc... basta volerlo fare Meloni è stata al Governo per anni, secondo voi quante volte ha proposto questa legge? Non serve una calcolatrice, ve lo diciamo noi: Zero. Nada. Niente !! Vi diciamo anche perchè: aveva un grosso motivo per non farlo, ovvero Silvione, che aveva le società in paradisi fiscali quando era al Governo con lei. E la Meloni da brava balilla sa bene che non si va a dire certe cose a chi sta sopra. Tra l'altro: Silvione pagava le tasse all'estero, ma le tro ie le pagava in italia. Prostituzione sovranista, patriottica, tutto regolare, quindi. Tranne Ruby, ma tanto lei era la nipote di Mubarak. Torniamo alla Meloni, che ci dice che l'evasione da combattere non è quella degli esercenti. Testuale: "quella non è la vera evasione" È finta. Per scherzo, diciamo. Di Maio la chiamerebbe "evasione zero", che non conta come prima evasione Adesso però prendiamo la calcolatrice e vediamo se la Meloni ha ragione (Spoiler: non ha ragione) Nel 2016 la UE stimava che ci fossero 190 miliardi l'anno di tasse non pagate dalle Multinazionali. In tutta Europa. Siccome questa pagina non è "Libero", "il Giornale" o un video di Luca Donadel, mettiamo le fonti vere: http://www.europarl.europa.eu/RegData/etudes/STUD/2016/558776/EPRS_STU(2016)558776_EN.pdf#page=8 ) Facciamo i sovranisti e diciamo che l'Italia è La Nazione più importante di tutte le altre messe insieme, e poniamo che l'Italia conti per un quarto di questa cifra: 47.5 miliardi. (Più realisticamente, essendo il Pil italiano 1/10 di quello europeo, la cifra si aggirerà attorno ai 19 miliardi l'anno, non ho trovato i dati) Ma diciamo 50 miliardi, così dimostriamo quanto grande sia la caz za ta della Meloni, e aiutiamo anche Laura Castelli che coi numeri fa fatica e si spaventa meno se c'è cifra tonda. Una cifra notevole. Per dare una idea, 50 miliardi l'anno sono 7 volte il Reddito di Cittadinanza, oppure 10 Quota 100, o anche 1020 volte i 49 milioni della Lega, per dire. Solo in italia, nel 2019, le stime parlano di 100-110 miliardi evasi al fisco, che sommando i 19 recuperati, fanno circa 125. (arrotondiamo a 100, sempre per la Castelli, che così forse riesce a seguire). È il DOPPIO rispetto della cifra di prima. Quella Sovranista da 50 miliardi Molto più probabilmente dovremmo ragionare pensando che l'evasione finta degli italiani, valga 5-6 volte quella vera delle Multinazionali. Già questo basta a capire la magnitudo della caz za ta della Meloni. Ma andiamo avanti, che migliora. Passiamo alla parte sui contanti. Solo l'evasione dell'IVA, secondo il Ministero dell'Economia, varrebbe circa 35 miliardi. Il valore di una finanziaria. Ci chiedono: Come si combatte l'evasione dell'IVA? Scoraggiando l'uso del contante. Se usassi il bancomat sempre e comunque potrei infilare un palo nel kulo a chi propone "sono 300€, senza fattura 250", ammiccando. Certo pago di più, ma almeno non sono un ladro. La cosa bella è che i prodi patriottici prima-gli-italiani vorrebbero poter sparare ai ladri in casa propria, ma se ne sbattono se qualcuno evade le tasse. Sempre la Meloni: "il bancomat è un furto, le commissioni sono del 2-3%" con tanto di video sulla sua pagina Facebook. No, sono lo 0.2%, e non vengono pagate dal consumatore, ma dall'esercente. Che volendo potrebbe tranquillamente ritoccare il prezzo di una quantità irrisoria per non perderci nulla. (0.2% fa 2€ ogni 1000, signora Castelli) Per concludere: Pensare di minimizzare l'evasione fiscale del singolo perché la multinazionale evade una cifra molto più alta, è come voler abolire il reato di tortura per i poliziotti, perchè tanto la CIA ha Guantanamo. È una caz za ta pericolosa. Oh, scusate, esempio sbagliato. La Meloni vorrebbe anche quello. C. De G.
  14. Riunione di lavoro. Intorno a un tavolo quattro uomini e una donna. Due uomini sostengono che per recuperare 5/7miliardi si debbono “rimodulare”, alzandole, le aliquote Iva su alcuni prodotti. La donna e un altro degli uomini si oppongono, facendo notare che se sono seduti intorno a quel tavolo lo si deve all’assicurazione data ai cittadini che l’Iva non sarebbe stata aumentata. Farlo, anche se solo parzialmente, darebbe adito alla peggiore delle opposizioni. Il quarto uomo sta zitto, non stacca gli occhi dal cellulare, come se il dibattito non lo riguardasse. Ma ha fatto sapere, con una dichiarazione ai media, che anche per lui l’aumento dell’Iva, anche se parziale, non va fatto. La donna e l’uomo insistono e dicono chiaramente che il gruppo che rappresentano non voterebbe mai un provvedimento del genere. Alla fine i due proponenti la “rimodulazione” cedono e non se ne farà niente. Esterno giorno: la donna, l’uomo e il capo politico del loro gruppo comunicano che la loro opposizione alla “rimodulazione” dell’Iva è stata accettata dagli altri. Non c’è un vincitore, aggiungono, ha vinto la coerenza con quanto promesso, quindi tutto il governo. Uno dei due sostenitori della “rimodulazione” se ne risente e twitta che la voglia di apparire di alcuni fa male al governo. E aggiunge che nessuno voleva aumentare l’Iva. Come dire che non c’è stato bisogno di alcuna opposizione e chi ne parla non dice il vero. L’uomo che si opponeva replica che a lui non interessa apparire, gli basta il risultato ottenuto. Ma aggiunge che l’altro, in quella notte, aveva sostenuto che “rimodulare” era giusto perché avrebbe portato 5/7 miliardi di entrate. Ma va bene così. Controreplica del “rimodulatore”, con citazione Dantesca: “non ti curar di lor, ma guarda e passa”. Chiusura finale del capo politico della donna e dell’uomo: l’aumento selettivo dell’Iva non lo voteremmo mai, sarebbe una presa in giro selettiva dei cittadini ai quali abbiamo detto che il primo punto programmatico di questo governo era sterilizzare l’Iva. Se qualcuno vuol fare un piacere al Capitone lo faccia, ma senza di noi. Così sono andati i fatti secondo tutte le ricostruzioni dei maggiori giornali. Dopo aver evitato le elezioni anticipate, il capo politico della donna e dell’uomo ha evitato anche un grande scivolone del governo che avrebbe avvantaggiato l’opposizione. La situazione è la seguente, c’è uno che corre, si vede bene, ma molti fanno finta che non esista. C’è un altro che lo rincorre preoccupato, ma fa finta di non rincorrerlo e si dà alla messaggistica. Il terzo arranca dietro a entrambi e si consola citando Dante. Morale: prima di chiacchierare, a vuoto, su chi staccherebbe la spina al governo, preoccupatevi di non dare vantaggi agli avversari e di non farvi prendere per bugiardi dagli elettori. Prima o poi si vota. Saluti
  15. Poi mi è venuto in mente: agnoletto casarini bertinotti luxuria bersani occhetto prodi pisapia veltroni grasso fratoianni civati d’alema cofferati penati diliberto farina turco il compagno salvini comunista padano pecoraro scanio vendola de magistris potere al popolo ( manco so i nomi) Epifani Camusso Landini giordano ferrando Mussi Violante Ciampi Dini caruso turigliatto rizzo no perché grazie a lui il mago mi da del rossobruno Rosy Bindi Greta, dammi retta : levati di torno che è giusto estinguersi...!!
  16. Il troglowebete leghista è così !! La vita è sacra se qualcuno rivendica il diritto di morire dignitosamente , ma se gli entri in casa ti spara un colpo in fronte. I cambiamenti climatici non sono un problema per la Terra ma i matrimoni fra gay sono una minaccia per l'umanità. L'aborto è un omicidio ma poi festeggiano quando bambini veri e già nati muoiono in mare. Ci mettono in guardia quotidianamente dal fondamentalismo islamico e poi usano croci e rosari per discriminare, vilipendere, offendere e minacciare la sicurezza di tutto ciò che non rientra nella sua visione di fondamentalista cattolico. Il troglowebete leghista è così !! Uno scarto di fogna che si crede la voce di Dio. Saluti
  17. Finalmente, dopo 70 anni di democrazia una bella legge sul taglio dei parlamentari. Mai legge fu più inutile, mai legge fu più pericolosa. Saluti
  18. Andrea Orlando, una delle menti più brillanti del nuovo vecchio corso del PD, uomo pieno di qualità sconosciute , anche a se stesso, ha dichiarato che “chi era indeciso se restare o andarsene non è detto che debba conservare incarichi direttivi nel territorio”. La voce dal sen fuggita, autorevole in quanto vice segretario nazionale del PD, ha confermato cosa si deve intendere per partito aperto, inclusivo e unitario. L’indecisione, frutto del dubbio, che da secoli di cultura non solo laica è considerato tra gli esercizi più alti dell’intelligenza, è ridotta a peccato originale. Al massimo si può tollerare, ma chi l’ha avuta si metta zitto e buono in un angolo, e sappia che la funzione direttiva, che in un partito democratico è incondizionatamente contendibile, può essergli non consentita. Nel nuovo statuto del PD, affidato alla redazione di Orlando, sarà prevista la lettera scarlatta? Alla faccia dell’autoritarismo di Renzi detto pure Er Bomba !! Poi, dopo poco più di un'ora dall’essere uscito al naturale, Orlando fa seguire il solito comunicato per dire di essere stato frainteso. Resta la sua dichiarazione virgolettata, che non smentisce. Come un grillino qualsiasi o un berlusconiano d’antan. Che pena !! Auguri agli indecisi che decideranno di restare. Hanno visto promossi dirigenti nazionali non iscritti al PD, candidati, solo pochi mesi prima, in liste elettorali avversarie e che avevano continuato a sparlare del PD fino al giorno precedente la loro nomina. Ora devono pure subire l’umiliazione di questa sorta di subdola messa all’indice. Complimenti a Orlando che ha dimostrato, nel giro di settanta minuti, che Italia Viva non è una malvagia scissione, ma una evasione verso la libertà politica e l’intelligenza. Mi sto convincendo sempre più della mia ...incertezza !! Saluti
  19. Oggi scopro che ieri, in direzione PD, Andrea Orlando, il vicesegretario nazionale del Pd, ha detto che i renziani dubbiosi che restano nel PD non devono avere incarichi dirigenziali. Dalla scissione all'epurazione il passo è stato brevissimo. E pensare che io bandiera rossa la canto pure... e col pugno alzato eh?? Se una frase come quella di Andrea Orlando l'avesse detta Guerini all'epoca della scissione dei bersaniani sui bersaniani che restavano, Orlando si sarebbe dato fuoco in piazza per protesta spacciandosi per Jan Palach., ma se sei fra “quellibravi” puoi dire di tutto e di più. Quando uno è bravo è bravo (di manzoniana memoria) e nessuno pensa manco peucazzo a rispolverare gli archibugi ... Saluti
  20. POLITICA 22/09/2019 18:45 CEST "Renzi ha governato, ma lo ha fatto con i voti miei" Lo ha detto Pier Luigi Bersani, intervistato alla festa di Articolo Uno, a Roma. Ah siii ?? Il 70% degli elettori PD che alle primarie hanno votato Renzi per 2 volte erano voti di Bersani? Forse lo erano prima. E il 41% alle Europee sarà stato merito di Bersani? I voti degli elettori PD erano del PD, dunque né di Renzi, né di Bersani.Bersani (insieme ad altri furiusciti), con i voti suoi (cioè loro), ha preso circa il 3,5% con LeU. Il partito di Renzi è appena nato ed è già dato oltre il 6%. Bersani e’ riuscito a perdere le elezioni quando Berlusconi e la Lega erano ai minimi travolti dagli scandali . Ma con che faccia parla ??
  21. L’altra sera, su Rai3, Matteo Capitone Salvini domandava ,retorico , ad una attonita Bianca Berlinguer: ma ad un operaio, ad un avvocato, un medico, un insegnante, un agricoltore, un commerciante italiano, che questa sera torna a casa, dopo una giornata di lavoro, cosa volete che gliene freghi di Renzi e della scissione del PD ?? applausi convinti ed all’unisono dei fasciorazzisti a cui , prontamente , si uniscono quelli degli archibugiatori seriali . Ora sarà che detto da una persona che ci informa quotidianamente su cosa ha mangiato a pranzo o a colazione , con tanto di selfie e faccione soddisfatto in primo piano , assume il senso di una profonda presa di coscienza e di consapevolezza politica. In fondo, si tratta solo di un nuovo partito la cui linea politica potrebbe influire in maniera determinante sul governo del Paese... cosa volete che importi agli italiani? P.S. Io per cena ho mangiato un piatto di linguine col tonno accompagnato da un ottimo bicchiere di vino bianco, e voi, amici, tutto bene? Saluti
  22. Giggino Di Maio appartiene alla categoria di quelli che non migliorano mai. Un paracarro !! Non esistono tutor, dispense, corsi serali, fidanzate più o meno finte. È un caso disperato. Adesso va spiegando che la prova del 9 nei rapporti con il Pd sarà il taglio dei parlamentari. Un perfetto idio ta politico !! I parlamentari li può anche dimezzare, tanto decidono tutto nella villona del comico più scaduto d’Italia. Ma che cosa cambia? Si risparmiano pochi euro, e poi il paese è ancora quello di prima. Solo un demen te può credere che noi si sia nei guai perché abbiamo troppi parlamentari. Forse in Italia non c’è crescita perché siamo un paese vecchio che non sa rinnovarsi. Forse c’è poca competizione. Forse lo Stato silvo-pastorale-collettivo che ha in testa Di Maio è una cosa vecchia, di cui si parla solo nel bar del comico con gli amici della briscola quotidiana. Da anni si aspetta che Di Maio dica una cosa intelligente, sensata. Ma non c’è verso. Banalità e stupidaggini. La sua cifra è questa. Saluti
  23. Ieri , in moltissimi, si sono scandalizzati perche’ Renzi "ha detto che "Bandiera Rossa" non sarà mai la sua canzone". Ieri è stato un tripudio di gente che ha accusato Renzi di aver ucciso il sogno del PD come casa di tutti i riformisti e sintesi delle loro storie. Ore e chilometri di post a riguardo. Poi escono le agenzie su Renzi a porta a porta. Una di queste è dedicata a "Bandiera Rossa". In quel passaggio Renzi non offende una storia, una tradizione e una canzone. Semplicemente rimarca che quella non è la sua storia, la sua tradizione, la sua canzone. Ma gli stessi di cui sopra si sono fatti venire una crisi isterica. Allora , care compagne e cari compagni, mi chiedo e vi chiedo: “cosa intendete voi per "casa di tutti i riformisti" e "sintesi delle loro storie"? Perché "Bandiera Rossa" non è "Bella Ciao". "Bandiera Rossa" rappresenta UNA storia, di UNA componente politica del PD. Nobile, legittima, ma una. Insultare qualcuno perché la sua provenienza non è quella della filiera controllata PCI-PDS-DS e poi uscirvene con "non capiamo i motivi della scissione" e accusarlo pure di aver fatto fallire il sogno della "casa comune dei riformisti" è quantomeno ridicolo, politicamente sconclusionato e come sempre autoassolutorio. Perché le colpe son sempre degli altri. Anzi in questo caso dell'Altro. Andato via l'Altro ci si aspetta il Sol dell'Avvenir e magnifiche sorti e progressive. Credeteci !! Saluti
  24. Leggo molto, rifletto tanto, poi scriverò. Forse. Ma anche no. Vorrei segnalare solo che chi da 8 anni spera, spinge e invoca la cacciata/uscita di Renzi dal PD ora lo insulta perché è uscito dal PD. Giustamente la coerenza prima di tutto. Lo avete insultato perché non se ne andava. Lo insultate perché se ne è andato. Coerenti fino in fondo al vostro unico obbiettivo politico che è poi anche l'unico punto politico che vi caratterizza da quasi un decennio: l'antirenzismo !! Sono quasi dieci anni che vi fate definire da Renzi per contrapposizione. Ora che se ne è andato vi rodono le terga perché vi obbliga a fare politica. E il dramma, lo sappiamo tutti, è che non ne siete mai stati capaci. Lo so io, lo sapete voi, lo sanno gli italiani. E da qui le vostre crisi isteriche. In bocca al lupo e buon lavoro a chi va. In bocca al lupo e buon lavoro a chi resta. Saluti
  25. Usare dei bambini, il loro dramma personale, i loro traumi, la loro storia. Usare adesso perfino il loro viso, il loro corpo esposto sul palco di un comizio come un trofeo, come arma di consenso elettorale e di istigazione delle folle contro l'avversario politico (perché è solo questo il senso di quella sceneggiata), è una delle azioni più disgustose che in Italia si siano mai viste. Guardatevi allo specchio voi di "Parlateci di Bibbiano". Fatelo se ci riuscite, perché non solo usate i minori per scopi elettorali, di potere, di poltrone, ma perché siete vigliacchi, nascondendo i vostri ipocriti interessi dietro i loro corpi, dietro le loro fragili vite, il loro viso, i loro capelli, dietro quella generica frase ripetuta come un mantra: "Parlateci di Bibbiano". Codardi !! Codardi perché non dite nulla di più. Rimanete sul generico, ammiccate, lasciate intendere, ma non dite, non dite mai. Non andate mai oltre quel "Parlateci di Bibbiano". Come se, al vostro scopo elettorale, questo venticello di calunnia basti e avanzi. Lanciate la pietra, e nascondete la mano. Colorate di verde la P e di rosso la D, lasciando intendere il vostro riferimento al PD, che a parlare di Bibbiano dovrebbe essere il PD, e che se il PD non ne parla è perché evidentemente ha qualcosa da nascondere. Ma allora, se il PD tace, perché non parlate voi? Sputtanatelo. Perché non andate mai oltre? Perché non lo fate, codardi? Andate oltre. Diteci voi quello che il PD starebbe tacendo. Svelatelo al popolo italiano. Perché non lo fate? Perché ammiccate soltanto? Perché vi limitate solo a colorare delle lettere? Andate oltre, fate nomi e cognomi, parlate dei fatti, tiratele fuori queste verità che dimostrerebbero il coinvolgimento del Partito Democratico tutto, di suoi dirigenti o sue correnti. Che, siete diventati timidi ora? Ditelo. A chi vi riferite? A Renzi? Alla Boschi? A Zingaretti? A Franceschini? A Orlando?Sapevano? Lucravano? Maltrattavano? Coprivano? Ditelo. Se sapete qualcosa che i magistrati non sanno ditelo: altrimenti sarete o complici o schifosi diffamatori. No perché l'impressione che se ne trae da questo vostro ammiccare, da questo vostro esporre bambini, è che nemmeno voi sappiate cosa dire di Bibbiano, come usare Bibbiano per incolpare il PD. Ma sapete che vi basta ammiccare. Poi nella testa dell'elettore, accadrà il resto, e voi ve ne laverete le mani. Sembra che, siccome il Sindaco di Bibbiano arrestato (non per i maltrattamenti, ma per le procedure nell'affitto di alcuni locali) era del PD, allora tanto vi basti per instillare nell'elettore l'idea che nei fatti di Bibbiano sia coinvolto tutto il PD. E' così? No, perché se è così, se state consapevolmente utilizzando il dramma di quei bambini per addossare a persone innocenti le più infamanti delle accuse allo scopo di distruggerne l'immagine pubblica, vincere le elezioni e guadagnare poltrone e potere, non capisco come facciate la mattina a guardare in faccia i vostri figli e allo specchio voi stessi.