Cerca nella Comunità

Mostra risultati per tag ''go''.

  • Ricerca per Tag

    Tag separati da virgole
  • Ricerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Virgilio Forum
    • Segnala Abuso
    • Il Virus di Wuhan
    • Perchè Sanremo è Sanremo... o no?
    • Politica
    • Attualità
    • Gossip
    • Amore e Amicizia
    • Donna
    • Disturbi dell'alimentazione
    • Cinema e tv
    • Musica
    • Passione Libri
    • Sport
    • Lavoro
    • Hi-tech
    • Scienza
    • Animali
    • Aforismi e Meme
    • Tempo libero
    • Viaggi
    • Ambiente
    • Trucchi & consigli
    • Off-topic
    • Regolamento
    • Archivio
    • Segnala Abuso Copia

6 risultati

  1. Volevano che di prescrizione non si parlasse più e si erano anche dimenticati della riforma del processo penale. Chi muove, quindi, è un rompiscatole, per dire, perché su ogni problema che viene posto c’è sempre la stessa scusa. “Questo non interessa agli italiani, c’è ben altro da fare”. Questo richiamo agli italiani non vi ricorda qualcun altro? Quando, poi, i rompiscatole propongono di cambiare il qualcos’altro, gli adulti responsabili attaccano con la scusa numero due, quella pedagogica per gli italiani intellettualmente meno fortunati “fanno così solo per propaganda, sono un partitino insignificante e vogliono imporsi all’attenzione in questo modo. Ma stiano attenti perché andranno a letto senza cena”. Risultato: la pessima legge Bonafede, già cancellata in parte dalla Corte Costituzionale, sta ancora lì ma, dopo che gli insignificanti hanno sollevato il problema, hanno capito che andava cambiata, ma per non cedere si sono inventati il “lodo conte”, una toppa peggiore del buco, che volevano approvare in fretta e furia nel decreto Mille proroghe che prevede il voto di fiducia. Così vediamo se insistono, si sono detti, o lo votano con la fiducia, e sono scornati, o fanno cadere il governo e “gli italiani” gliela faranno pagare. I rompiscatole ininfluenti insistono, e loro ritirano il “lodo Conte dal Mille proroghe”. Il Baubau è inutile ed il guinzaglio se lo possono mettere nel Kuletto come invece si auguravamo il Cazzaro e Sancho. Finalmente portano la riforma del processo penale in CdM. I duri vorrebbero che fosse accompagnata dal “lodo Conte”, che uscito dalla porta rientrerebbe dalla finestra, da approvare subito con Decreto legge, immediatamente esecutivo. Uno schiaffo a Italia Viva, così imparano dicono con il pipino ritto gli idio ti sopra menzionati. Italia Viva gli fa il “piacere” di non partecipare a quel CdM, organizzato come una resa dei conti che, con l’idea di volerla umiliare piegandola, in realtà si sarebbe trasformato nella rappresentazione dell’incapacità del governo. Si spaventano e gettano la spugna con “gran” dignità. Finale: per ora, il “lodo Conte” viene ritirato, sarà diluito nella riforma del processo penale, che, attenzione al punto, non viene più presentato come Decreto Legge, che prevede l’immediata entrata in vigore con ratifica e voto di fiducia al governo, ma in un Disegno di Legge che sarà discusso, con possibilità di essere emendato da Camera e Senato. Per coprire questa ritirata, la maggioranza, che alla camera può fare a meno dei voti di Italia Viva, boccia la mediazione proposta dai rompiscatole, l’emendamento Annibali, che prevedeva il rinvio di un anno della pessima Bonafede, un tempo più che congruo per concordare, in maggioranza, la riforma del processo penale e le nuove norme sulla prescrizione. Una proposta ragionevole, sia nel merito, sia nel metodo più rispettoso dei destini del governo. Per questo il “ci rivediamo in Senato”, più che giustificato, di Renzi. Ora le vestali della stabilità, di giorno e in favore di telecamere e telecamerieri, stanno cercando, di notte, cinque o sei senatori “responsabili” per avere la maggioranza di un voto al Senato senza Italia Viva. Ahahahaha , magari lo facessero!! Io non rappresento nessuno, se non le mie personali opinioni, ma ribadisco: magari fosse. A Italia Viva si aprirebbe un’autostrada per l’alternativa liberaldemocratica e progressista, sia al nazionalpopulismo della destra, sia al populismo senza principi né spina dorsale di M5S, PD e LeU. Sono fans del Conte Ter. E lunga vita all’Armata Brancaleone che porterebbe al successo Italia Viva nel 2023. Vorrei porre all’attenzione dei forumusti una nota comica finale: Lenin diceva che il socialismo era portare una cuoca alla direzione dello Stato. Loro immaginano di avere successo mettendo a dirigere un babysitter del precedente padrone. Ahahahahaha !! Saluti
  2. Quindi , cari forumisti ,il Cazzaro di Napoli , con un “core grande accussi” , ci dona una splendida perla che estrae dal suo magico cilindro e , pur di dimostrarci che Travaglio Calandrino Marco non ha mai usufruito della prescrizione in un processo, nonostante che gli sia stata inviata nella sua intierezza con tanto di numero di sentenza, data, firme del collegio giudicante , arriva a dirci che :” Cari forumisti , non date retta al fazioso Pisano. Quello scrive a vanvera . Si, e’ vero che c’è una sentenza di prescrizione per il grande Marco, ma lui non l’ha mai chiesta e semmai e’ colpa del suo Avvocato che lo ha fatto”. Capito il Cazzaro napoletano ?? Quindi siamo tutti d’accordo : La colpa delle numerose prescrizioni di cui ha usufruito Berlusconi, non possono e non debbono più riguardare ed essere imputate al Delinquente di Arcore bensì incolpare il suo legale ovvero l’Avv Ghedini Nicolò . Immagino che il Cazzaro di Napoli chiederà scusa a tutto il forum poiché, negli anni ha definito Berlusconi , centinaia di volte , “ Il Putrefatto Pluriprescritto”. Come sta sta roba , Cazzaro ??
  3. É il PdC per tutte le stagioni. destra, sinistra e centro pur di non scollare le terga dell'amata poltrona.Giustizialista o garantita? Tutto e niente !! É un camaleonte perfetto nel suo immutabile giacchino con pochette.É quello che con Salvini ha condiviso i decreti sicurezza, quello che ne avallava le scelte. Quando parla prova a fare lo statista, la voce impostata, qualche parolina forbita e l'italiano medio abbocca. Il suo scudiero arranca nel Lazio dove i grillini lo tengono in ostaggio, e anche lui nell'arco di dieci giorni, si é rimangiato convincimenti e principi. Mentre il paese langue tra una crescita ormai vicina allo zero, mancanza di sviluppo e l'impatto che ha avrá nei prossimi mesi la crisi dovuta al Corona virus sulla nostra esangue economia, il PdC non trova di meglio che assecondare chi da non eletto lo ha portato al governo del paese, il M5s. Il governo grazie all'assenza della sua mediazione si impantana nella demagogia giustizialista, in balia di un movimento che boccheggia e della dirigenza di un partito che ha perso a bussola. Se lo fai notare sei un fastidioso rompicoglioni maleducato che mina il legame d'amore che pervade due dei tre alleati. Ormai i commenti in rete di grillini e PD sono sovrapponibili, stesse risposte, stesse fake amplificate e divulgate per sostenere teorie fantasiose. Le accuse contro l'antipatico guastatore, i peggiori sono i renziani pentiti, monocordi e noiosi risuonano come dischi rotti. Si sperticano in commenti ruffiani a sostegno della sfuggente saponetta. Il ministro ( Dj Fofo’) che produce in serie provvedimenti incostituzionali certificati dalla Corte, invece viene elevato a fine pensatore, il segretario PD rimasto a trastullarsi da giorni nei sogni di vana gloria emiliano-romagnoli come il miglior scudiero difende a spada tratta il suo cavaliere. Presuntuoso, arrogante Renzi che prova a fare politica, illuminati e strateghi questi incapaci perdi tempo. Noi ottenebrati dal tifo per il capo e destroide,(idiozia amata molto dagli archibugiatori , nda) loro responsabili, moderati, illuminati e con il pedigree della sinistra pura. Tutto questo mentre la destra italiana si riprende e gongola e mentre il paese scivola verso il baratro ... Saluti
  4. Su questo forum non e’ infrequente che a qualche idio tello scappi la seguente frase :” Enrico , stai sereno”. Non c’è affatto bisogno che ricordi chi sono gli attori di quella frase così come non c’è bisogno che che faccia i nomi di chi, sul forum , la ricorda , “ mannaggia chi temmuorto”, “ òstrega son mi”. Allora facciamo un po’ di chiarezza per i 2 beoti , che sanno chi sono , di come avvennero gli accadimenti . Quel giorno fu la direzione del PD a chiedere a Renzi di sostituire Letta al governo con 136 si, 16 no e 2 astenuti. Contraria solo la pattuglia di Civati. Cuperlo chiese addirittura di non votare, ma “prendere atto e procedere”. Zanda avallò la linea di Renzi parlando di una “accelerazione necessaria” e auspicando un nuovo esecutivo “che abbia la possibilità di durare e governare per l'intera legislatura”. Favorevole anche il capogruppo dei deputati, Roberto Speranza, secondo cui “la grande famiglia del Pd mette sulle sue spalle, senza infingimenti, la grande sfida delle riforme e del cambiamento del Paese.” Ieri il pacioso sorridente Zingaretti, senza onore e alcun rispetto per il suo partito e i suoi elettori, ha paragonato il “trattamento”di Renzi nei confronti di Conte a quello che, secondo la sua malafede, Renzi riservò a Letta. Questa è semplicemente una vigliaccata, che descrive bene l’atteggiamento che, da almeno 5 anni, questi opportunisti riservano a Renzi per comprometterne l’immagine pubblica, in perfetto stile da impostori stalinisti. A chi piacciono se li tenga !! La sx non e’ stata rovinata da Renzi come sempre i 2 mediocri ebe ti amano spesso dire quando vengono costretti a farfugliare qualcosa . Renzi era il Segretario del PD che , Renzi stesso , aveva portato ad oltre il 40% dei voti . La sx l’hanno rovinata i minus habens come quei 2 che stazionano nel forum e che ora , leggendo , si sono riconosciuti . Per cercare di distruggere Renzi hanno distrutto un partito che sarebbe stato stabilmente a governare per diverse legislature . Ebe ti !! Saluti
  5. Non c’è niente da fare !! Il Cazzaro di Napoli e’ un fenomeno inarrivabile . Non solo ha imparato a leggere e scrivere a 4 anni , a sei anni leggeva già 6/7 quotidiani , a 8/9 anni parlava già fluentemente il latino al punto che in tale lingua dava le indicazioni stradali ai turisti tedeschi in quella lingua , ma , tra un impegno e l’altro delle molteplici attività sportivo agonistiche praticate , tra una lezione di scacchi , tra due e trecento libri letti non meno di 10 volte cadauno , tra una riunione del Collettivo studentesco napoletano e l’altra , tra una occupazione di aule studentesche, trovava pure il tempo di appassionarsi per la Proprietà Aurea correndo in libreria ed acquistare i libri del matematico russo Vorobiov . Urka !! Io credo che a Princeton si sono confusi ed hanno dato l’ufficio di Einstain al fratello sbagliato.
  6. Per i numerosi compagni ed amici rimasti nel PD. Mi chiedo come sia possibile che un partito come il PD , che ha nel suo DNA il germe del garantismo , possa , per meri interessi poltronari , aver abdicato da questo principio rifugiandosi tra le ali protettive di Dj Fofo e di un manipolo di giustizialisti in spe fin dai tempi non sospetti . Mi chiedo come possono aver votato contro l’emendamento Annibali che , ricalcando quella che era la legge Orlando , attuale vice segretario del PD , sospendeva per un anno la legge Bonafede per avere il tempo necessario di portare a compimento una riforma complessiva sulla Giustizia e quindi del Processo Penale . Mi chiedo come hanno potuto , invece , dare il via libera al DDL che ricalca per filo e per segno , quella legge emanata dai grillini insieme a Salvini . Mi chiedo se si può essere ne’ garantisti ne’ giustizialisti . Per me no assolutamente perché la presunzione di colpevolezza e la negazione del diritto di difesa proviene da molto lontano . Dagli untori al fascismo. Non sono un giurista ma se lo fossi sarebbe come una bestemmia sentire contrapposte 2 culture così diverse quando mi sembrerebbe naturale che a prevalere debba essere quella garantista dei diritti individuali sempre e comunque . Provo sconcerto nell’accorgermi che i miei compagni ed amici del PD possano sentirsi rappresentati in questa deriva da quel Magistrato simbolo del giustizialismo sfrenato che risponde al nome di Piercamillo Davigo che fiancheggia tutti e proprio tutti i simboli pentastellati fino a diventarne L’ ispiratore istigandoli e diffondendoli. Provo disagio per i compagni ed amici del PD quando non riescono più a rispondere se sono per la presunzione di innocenza oppure no. Siamo dalla parte di chi pensa che i diritti della difesa siano intangibili oppure no ?? Siamo dalla parte di un processo inquisitorio oppure per un processo accusatorio ?? Un processo penale deve accertare la responsabilità di un fatto criminale o quella di soddisfare le aspettative riparatorie delle vittime?? Il silenzio di un imputato e’ un diritto fondamentale dell’imputato oppure un sintomo di colpevolezza ?? Le esigenze di celerità del giudizio prevalgono o soccombono rispetto all'esercizio pieno ed incondizionato del diritto di difesa dell'imputato? Vogliamo tornare ai tempi in cui un giudice indaga, arresta i sospettati senza renderne ragione a nessuno, ascolta testimoni senza regole e limiti, infine formula l'accusa magari in segreto. Con la legge di DJ Fofo’ l’idea della difesa viene vista come incidente mal tollerato del processo, da piegare alle esigenze superiori della Giustizia e della celerità del processo. L'avvocato è rappresentato come un mercenario, perciò anch’esso inattendibile e socialmente deprecabile. Sembra di essere tornati al Codice Rocco che descriveva l'avvocato difensore come "un pericoloso faccendiere perché è pronto a tradire il suo mandato di patrocinatore del diritto per diventare protettore della delinquenza” . Dove si teorizzava che il reo confesso non avesse diritto al difensore perché era una inutile perdita di tempo, al pari degli imputati perché raggiunti da testimonianze attendibili e degne di fede. Rimango esterrefatto che i compagni e gli amici del PD avallino Davigo quando costui lancia le sue accuse contro un garantismo vissuto come una enorme e catastrofica debolezza del sistema penale. Eppure fu la nostra Costituzione a ripristinare quei fondamentali principi di libertà intesi come irrinunciabili connotati fondativi del patto sociale democratico. Come fanno i compagni e gli amici del PD , non solo ad avallare tuttocio’ ma pure a rimanere silenti lasciando al solo “Fiorentino” l’onere e l’onore di combattere per quei principi che erano comuni fino a qualche mese fa ?? Quindi o di qua, o di là e Zingaretti invece di lanciare ridicole accuse contro Renzi , farebbe più bella figura a parlare chiaro. Io resto convintamente di qua, consapevole che il "garantismo" non è una scelta possibile ma l'unico modello di giustizia penale accolto dalla Costituzione. Saluti