pm610

  • Numero messaggi

    22609
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da pm610

  1. Lega e capitan fracassa non si toccano e chi lo dice ? I consiglieri messi li dalla lega e te pareva.. ma sentite un pò... Report dal minuto 11.... https://www.raiplay.it/raiplay/video/2019/10/Report-del-21102019-La-fabbrica-della-paura-825ce3a7-8573-46c8-80d2-cde1b519fd01.html
  2. "Se non lo avete già fatto, investite un'ora del vostro tempo per vedere questa puntata di #Report. Un'inchiesta giornalistica che svela il filo nero che collega la metamorfosi della Lega (da partito secessionista a movimento sovranista) allo scandalo del Metropol di Mosca. 58 minuti che ripercorrono lo scivolamento del segretario della Lega #Salvini verso l'ostentazione di simboli religiosi, mentre il suo partito tesse una tela che va da potenti oligarchi russi alla destra americana ultra cristiana, passando per associazioni pro life in Italia e ambienti di estrema destra come Forza Nuova di Roberto Fiore. Attraverso documenti inediti e interviste esclusive Report svela come la trattativa per i soldi e il petrolio russo è sola una tessera di un mosaico più ampio. Un mosaico che fa paura. Matteo Salvini non può più restare in silenzio: deve rispondere sui rapporti con i russi. Queste risposte le deve all'Italia, come uomo che siede nel Senato della Repubblica". Silvia Roggiani
  3. e non parliamo del Russiagate ne dei 49 milioni e nemmeno degli Euro del magreb... ma cose di "prima gli italiani " SIA MAI.. Strani silenzi dei media , già se fossero altri a fare le stesse cose sai che rumba avrebbero avviato specialmente i non schierati... REP.REPUBBLICA.IT Inchiesta sulla Lega, dipendenti pagati in nero. “Evasione fiscale e frode allo Stato” Nuovi sviluppi nell'indagine della Guardia di finanza sulla gestione Salvini tra il 2013 e il 2017
  4. https://www.giornalettismo.com/report-salvini-savoini-russi/?fbclid=IwAR1QtJErC3b2dvTRlGWunvq6N3V0ixzPfZL9QLpQReYGRCbfFBm-10TnT8M GIORNALETTISMO.COM L'oligarca russo a Report: «Abbiamo scelto la Lega perché ha un livello socioculturale molto basso» Le rivelazioni e le interviste durante la puntata sul caso dei fondi al Carroccio
  5. L'inchiesta dice che truffano i loro dipendenti immaginatevi cosa succede agli Italiani .... poveri imboniti.... *** su questo sito web REP.REPUBBLICA.IT Inchiesta sulla Lega, dipendenti pagati in nero. “Evasione fiscale e frode allo Stato” Nuovi sviluppi nell'indagine della Guardia di finanza sulla gestione Salvini tra il 2013 e il 2017
  6. AGLI SMEMORATI , questi personaggi blaterano ma scapparono dalla porta posteriore del Quirinale , altro che complotti come capitan fracassa che dalla paura di fare la finanziaria ha fatto crollare il suo governo di CIALTRONI Aprite la memoria, ricordate cosa ci combinarono questa signora ed i suoi compari Incredibile come molti si siano dimenticati che quando hanno governato la Lega, Berlusconi e Meloni il Paese precipitò nel baratro. Lo spread era oltre i 500 punti e la Meloni assieme a Berlusconi, pur di non tornare alle urne, quando tutto deflagrò, votarono la fiducia al famigerato governo Monti-Fornero imposto dall’Europa. Oggi la Meloni starnazza slogan patriottici, grida che gli è stato impedito di andare alle elezioni... LEI... lei che ha votato COL PD tutte le porcate che hanno causato il problema immigrazione, lei che ha votato sempre COL PD tutte le porcate volute da Monti e Fornero... LA MELONI farebbe bene a tacere. NESSUNA LEZIONE DA QUESTI FINTI PATRIOTI CHE NON HANNO MAI LAVORATO IN VITA LORO E CHE DA 20 ANNI CAMPANO DI POLITICA.
  7. https://rep.repubblica.it/ws/detail/commento/2019/10/21/news/quota_100_evitare_le_trappole-239152590/?ch_id=sfbk&src_id=8001&g_id=0&atier_id=00&ktgt=sfbk8001000&ref=fbbr Quota 100 è la classica polpetta avvelenata cortesemente servita da Salvini ai suoi vecchi commensali di Palazzo Chigi.Se venisse abolita a partire dal gennaio 2020 — come chiede Italia Viva che ha annunciato un emendamento al riguardo — si finirebbe per rivivere l’incubo degli esodati. Ci sono diversi accordi in grandi imprese, soprattutto nel settore bancario, che fanno ricorso a queste uscite anticipate per ridurre gli esuberi e i giuristi sono già al lavoro....
  8. ridicoli è vero....ma non abbassiamo la guardia, non facciamo finta di niente! Preoccupante questo accanimento di una destra reazionaria. Amici e compagni umbri all'erta. Significative allusioni come la musica scelta "Nessun dorma" All'alba vincerò, ricorda certe vecchie canzoni dei nostalgici del passato. FORTEBRACCIONEWS.WORDPRESS.COM A Roma sventola la bandiera della Repubblica di Salò A Roma va in scena la manifestazione della destra. Migliaia le persone riunite in piazza San Giovanni dove sono intervenuti Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi per dire che “si…
  9. Fauna leghista. Quella acculturata. Lorella Cuccarini, quella che “non votiamo da dieci anni”. Rita Pavone, secondo cui “Greta è un personaggio da horror”. Rita Dalla Chiesa (“Saviano è un poveraccio, toglietegli la scorta”). E infine Maddalena Corvaglia, che oggi ha tuonato: “Se non fai lo scontrino vai in carcere. Se arrivi clandestinamente in Italia per spacciare ti mettono in albergo!”. In comune hanno che sono donne dello spettacolo, bionde (più o meno), vivono di glorie passate, odiano altre donne, non tollerano i libri (soprattutto la Costituzione), sono allergiche alla cultura, non sopportano i giovani, gli intellettuali, i migranti, e votano tutte Salvini o la Meloni (quando glielo concedono, sia chiaro...) Se questo è il think tank sovranista, l’ incubatore politico della destra femminile italiana, vi lascio solo immaginare cosa c’era sabato sotto quel palco. Mi spiace, ho un’idea troppo alta della Donna per vederla ridotta così.
  10. L'unico gooomblodddo è quello dei mojito ovvero ne ha bevuti troppi... Oggi ci appare contrito, straziato. Quasi piangente. In un’intervista appena rilasciata, Salvini ci dice infatti che lui, poverino, è stato “un ingenuo”. Per questo ora si trova all’opposizione. Ed è stato un ingenuo perché (l’ha detto davvero) lui è sempre stato proprio “fuori dai centri di potere”. Sennò – dice – si sarebbe mosso meglio. Sinceramente, ciò mi chiedo io è come abbia fatto a non ridere davanti al giornalista mentre diceva queste cose. Ma il punto di questo teatrino davvero (molto) patetico è un altro. Ancora una volta, Salvini fa uso di tecniche di marketing per ribaltare la realtà ed apparire per come non è agli occhi degli elettori. E stavolta vuole colpire la “gente semplice”. Per questo veste i panni dell’ingenuo, quindi del bonaccione, dell’onesto che è stato fregato. Di quello che viene “dal popolo” e che è stato fregato dalla casta che ha delle regole che non conosce. Ma la realtà ci dice un’altra cosa. Ci dice che Salvini è in politica da VENTISEI anni, durante i quali ha occupato decine di poltrone e ricevuto decine di stipendi. A Roma, a Milano, a Bruxelles. Nei centri di potere c'ha sguazzato felice. Ma ci dice anche un’altra cosa: Salvini non è stato fregato da nessuno. E’ lui che ha provato a truffare e fregare gli altri. Gli è però andata male. Molto male. Perché gli altri non si son fatti truffare. E questo non gli è andato giù: per questo oggi tenta, disperatamente e pateticamente, di ribaltare la realtà. Una tecnica che, sono sicuro, con qualcuno potrà funzionare. Ma con chi ha un po’ di sale in zucca no. Perché va bene tutto, ma che Salvini ci voglia far credere di essere un ingenuo no. Ma proprio no. AUGURI DI LUNGA MAGARI ETERNA OPPOSIZIONE CON CONDANNATI E PREGIUDICATI