diana-pi

  • Numero messaggi

    454
  • Registrato

  • Ultima Visita

Messaggi pubblicate da diana-pi


  1. Bolle e bubboni sulle gambe dei bagnanti del litorale laziale e toscano. Per giorni le foto hanno fatto il giro della rete, e inizialmente non si capiva da cosa fossero provocati. Qualche bambino è stato anche portato in Pronto Soccorso. Si era pensato a dei morsi di pulci, ma poi è arrivato il verdetto: è una zanzara tigre, la ditteri culicidae, la responsabile di queste bolle,  lo ha scoperto l’Istituto zooprofilattico dopo numerose segnalazioni. Il fenomeno dei “bubboni” è dilagato su numerose spiagge, da Sant’Agostino, vicino Tarquinia, nel viterbese, fino a Fregene. Le segnalazioni sono arrivate da Maccarese, Orbetello, Pescia Romana, Marina Velka, Sabbie Nere, Cerenova, Marina di San Nicola.

    La Asl competente ha diffuso degli accorgimenti per i turisti e per chi vive nella zona. “Al tramonto si raccomanda di indossare pantaloni lunghi e chiari e di utilizzare i repellenti. Gli insetti colpiscono solo all’imbrunire. Vista l’area, le disinfestazioni sarebbero dannose per l’ambiente. Questo tipo di zanzare punge generalmente le parti basse del corpo.

    Ma... come sarebbe che la disinfestazione sarebbe dannosa per l'ambiente? Della serie arrangiatevi? Io ricordo che negli anni le disinfestazioni le hanno sempre fatte, fra l'altro oltre a queste bolle, che ai bambini soprattutto li rovinano, alcune specie di zanzare trasmettono anche malattie di non poco conto, gli abitanti e i turisti secondo me dovrebbero chiedere a gran voce una disinfestazione

    Risultati immagini per bubboni zanzare

     


  2. Nel caso terribile Angeli e Demoni dei bambini strappati alle famiglie e dati in affido con relazioni false, si è parlato prima di elettroshock, poi di scosse elettriche durante la psicoterapia per condizionarli e alterare la loro memoria, la chiamavano macchinetta dei ricordi...  in realtà è stato usato l'EMDR che è un metodo innovativo per curare i traumi, qui è spiegato bene come funziona

    http://www.legnanonews.com/news/psicologia/928770/emdr_metodo_innovativo_in_psicoterapia_per_traumi_ansia_depressione_e_stress#

    Bisogna essere formati per usarlo e usarlo per curare i traumi non indurli e alterare i ricordi dei bambini come pare abbiano fatto gli psicoterapeuti della onlus che li "curavano"

    In questa intervista https://www.ultimissimemodena.it/Giudiziaria/3649_Angeli_e_demoni_oggi_sentiti_Carletti_e_Foti.html
    la presidente dell’associazione per l’EMDR in Italia Isabel Fernandez dice che: “In primis bisogna essere psichiatri o psicologi abilitati alla psicoterapia. E’ poi importante fare una formazione di base su questo tipo di tecnica, formazione che segue standard internazionali di qualità. E bisogna continuare ad aggiornarsi e a formarsi “per sempre”. Quindi è importante far parte dell’Associazione EmDR in Italia perché dà ai professionisti le competenze e garantisce il rispetto degli standard di qualità. Detto questo però, non c’è alcun obbligo”.

    E il dott. Foti e la sua Onlus fanno parta dell’Associazione di cui lei è presidente? “No”
    Insomma il caso prende dei contorni sempre più inquietanti, se lo avessero fatto a mio figlio sarei impazzita di rabbia e voi?

    Risultati immagini per trauma bambino emdr
     

     


  3. 6 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

    La penso come ha scritto contrappassi prima di me. Ma in particolare, la frase "ma una corvetta, eseguendo gli ordini di quel governo, speronò la sua nave" semplicemente non è e non può essere veritiera: nessun governo, perfino quello di Salvini potrebbe mai dare ordini di affondare una nave con delle persone sopra.

    Il governo Prodi avrà sicuramente ordinato alla Marina di contrastare gli arrivi dall'Albania (in quel momento c'era un emergenza per troppi arrivi).

    In ogni caso, cercare di arginare un po' gli arrivi, credo che sia legittimo e doveroso. Farlo in modo disumano, resterebbe disumano anche se lo facesse un governo di sinistra. Magari in quella occasione ci sarebbero dvute essere almeno delle scuse ai arenti delle vittime, oltre ad adeguati risarcimenti che pare ci siano stati, non so quanto "adeguati".

    Ma certo mica lo fece apposta però fu condannato perchè fece al buio una manovra molto pericolosa e pagò solo lui che aveva eseguito degli ordini, oltre al capitano della nave albanese ovviamente

    http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/05/12/news/strage-dei-migranti-nel-canale-d-otranto-paga-solo-l-ufficiale-1.165027


  4. Qualcuno ha mai sentito nominare Namik Xhaferi? No? Peccato. Era il capitano di una nave carica di migranti, che fuggivano da un Paese in preda all'anarchia e sull'orlo di una guerra civile. Cercò di entrare nelle acque territoriali di un Paese straniero, che rifiutò di accoglierli, anche se possedeva il porto sicuro più vicino. Lui non si perse d'animo e sfidò il blocco navale ma una corvetta, eseguendo gli ordini di quel governo, speronò la sua nave, affondandola e provocando la morte di 108 persone. Naturalmente, diedero la colpa a lui e anche un po' al capitano della corvetta, perché pagano sempre i pesci piccoli. Fu arrestato e si fece quasi quattro anni di carcere. Il capitano della corvetta due anni. Il capitano albanese non fu considerato un eroe, da nessuno. Non furono fatte raccolte fondi per pagargli le spese legali, nessun politico di nessun partito andò ad abbracciarlo e ad applaudirlo.
    Era il capitano della Katër i Radës, affondata il 28 marzo del 1997 dalla corvetta Sibilla nel Canale di Otranto. Il governo era guidato da  Romano Prodi, il ministro dell'Interno era Giorgio Napolitano.
    All'epoca c'era chi militava nel PPI, come Graziano Delrio, o nei DS, come Matteo Orfini.  Quelli che abbiamo visto salire sulla Sea Watch 3.

    Ricordate questa tragedia? Che ne pensate?

    Risultati immagini per kater albanesi

     


  5. Filippo Anelli (Ordine dei medici): "Il Ministero fermi la dieta di Panzironi". Il presidente della FNOMCeO commenta "Life 120", il regime alimentare che promette 120 anni di vita

    Filippo Anelli è preoccupato per il metodo “Life120”  un regime alimentare a scarso contenuto di carboidrati basato su integratori alimentari ideato dal giornalista  Panzironi.
    Ieri c'è stato un evento con migliaia di persone arrivate a Roma da tutta Italia. 

    Panzironi promette centoventi anni di vita senza alcuna prova scientifica, per cui c’è un problema etico e di informazione.

    Questo giornalista, che quindi non ha alcuna formazione medica,  propone l’assunzione di cibi consumati nell’epoca paleolitica,  a base di proteine vegetali e animali derivate da carne, pesce, verdura, bacche e frutta: ogni tipo di cereale, legume e tubero deve essere evitato e sostituito con specifici integratori a base di vitamine, spezie, olio di pesce e aminoacidi.

    Da abolire, secondo lui sono il pane, la pasta e il riso, ritenuti responsabili di causare un netto accumulo del grasso corporeo e di aumentare il rischio di sviluppare una serie di malattie. La Dieta Life 120 prevede un consumo molto limitato di latte e di suoi derivati, puntando il dito contro la dieta mediterranea, ritenuta fonte di infiammazioni e disturbi di varia natura.

    La Dieta Life 120, è  lontana dai principi base dell’alimentazione salutare ribaditi in un documento siglato dal CNSA (Comitato Nazionale per la Sicurezza Alimentare), incentrata sulla valutazione della possibile cancerogenicità della carne rossa: a essere raccomandata come fattore preventivo relativo sia ai tumori sia alle patologie cardiovascolari è un’alimentazione proprio  ispirata alla dieta mediterranea che eviti il consumo eccessivo di carne rossa riducendo l’apporto di grassi e proteine animali a favore dell’assunzione di cibi ricchi di vitamine e fibre.

    Il presidente dell'ordine dei medici consiglia prudenza, gli errori sulla salute si pagano!
    E voi ci credete? Qualcuno è seguace del metodo?

    Risultati immagini per panzironi al palasport seguaci

     


     


  6. Certamente una donna che non passa inosservata, e fa di tutto per non esserlo, Wanda Nara moglie e manager di Icardi, donna molto intelligente, bravissima manager del marito, ma anche donna che ama mettersi continuamente in mostra in bikini, insomma in foto molto esplicite, che ne pensate?
    Io ancora non ho ben capito che donna sia, forse un pò cinica ed esibizionista?
    Guardate la foto del suo buongiorno dalla Polinesia dove si trova in vacanza con Icardi e i commenti che riceve...

    Risultati immagini per wanda nara polinesia bagno

     

     


  7. Lei vuole essere dimenticata dice il suo avvocato, le sono stati condonati 4 anni su 16, per buona condotta e così dopo 12 anni è uscita di prigione, ma come si può dimenticare? Erano due donne romene, ebbero una discussione sul marciapiede della metro a Roma con una studentessa, Vanessa Russo e Doina Matei le infilò la punta dell'ombrello nell'occhio uccidendola dopo un giorno di agonia. Scapparono ma c'erano le telecamere e così pochi giorni dopo arrestarono Doina Matei.
    A me 12 anni sembrano pochi per un fatto del genere e voi che ne pensate?

    Immagine correlata
     

     


  8. In pochi andrebbero a un festival senza birra. Figuriamoci i tedeschi. È con quest'idea che gli abitanti di Ostritz, un piccolo villaggio nella Germania orientale, hanno deciso di boicottare il festival neonazista 'Schild und Schwert' ('Scudo e Spada'). Hanno comprato tutta la birra del paese svuotando completamente il supermercato locale e lasciando a secco i neonazisti. Bravissimi! Geniali e uniti nell'intento, ci sono riusciti!

    I 500 partecipanti al festival neonazista, con questo caldo, non hanno potuto bere neanche una birra per l'ingegnosa idea del paesino. Ma non finisce qui, anche la polizia tedesca ha vietato gli alcolici nei locali durante l'evento neonazista, confiscando 4.400 litri di birra. Il risultato è stato che nel villaggio di Ostritz la birra è diventata un puro miraggio. 
    Da applausi! Che ne dite?

    Risultati immagini per ostritz birra


     

     

     


  9. Che bello! Le Olimpiadi invernali del 2016 saranno da noi, a Milano e Cortina! Abbiamo battuto la favorita Svezia.
    Il merito è anche delle due campionesse bergamasche Sofia Goggia e Michela Moiolo che hanno fatto breccia con la loro spontaneità tra gli indecisi. La spedizione tricolore è stata trascinata dalle due campionesse che, sono state decisive sul palco del Cio di Losanna, soprattutto in quel gruppo di 15 «indecisi» che, a conti fatti, hanno orientato l’ago della bilancia.

    Il video è bellissimo, brave!!!!

    https://www.facebook.com/fontanaufficiale/videos/2350732601807682/?t=77

    «La discesa di Cortina è la mia preferita, è affascinante, è un’esperienza unica. Da piccola ho sempre sognato le Dolomiti. Avrò 32 anni nel 2026, non mi dispiacerebbe gareggiare in patria», ha detto Sofia, «Ricordo il mio ultimo salto in Corea, quando vidi il traguardo, ora ne abbiamo un altro: una candidatura che ha messo noi atleti al centro del progetto visto che il 95% di noi sarà a meno di 20 minuti dalle sedi di gara», ha aggiunto Michela.

    E' un grande risultato per il nostro paese, per Milano e per le magnifiche Dolomiti, alcuni polemizzano sui costi, ma io penso che il ritorno li ripagherà ampiamente, che ne pensate?

    Olimpiadi 2026 a Milano-Cortina Ecco il discorso di  Sofia e Michela - Video

     

     


  10. Da un blog che seguo perchè mi piace molto:

    Ho incontrato Daniela all'ora di pranzo più o meno dove lavoro io.
    Avevo appena finito il panino e stavo prendendo un caffè pensando al pomeriggio che mi aspettava da li a poco.
    "Ciao Web" mi sento dire alle spalle
    "Daniela!!"
    "Ciao"
    "Bella donna, come andiamo?"
    "Bene"
    Ci salutiamo, scambiamo due parole e poi le chiedo: "Come va con il tipo che abita dalle tue parti?"
    "Lui? Non lo so, non l'ho più sentito dopo quello che gli ho fatto, mi ha anche bloccato al telefono, su WhatsApp e su Facebook"
    "Come mai?" le chiedo immaginando cosa potesse avergli fatto di così grave per essere bloccarla dappertutto.
    E così, Daniela mi racconta una storia che a ripensarci ha davvero dell'allucinante e che se qualcuno me la raccontasse farei tanta fatica a crederci.
    Ma so che è vera perché conosco bene Daniela e so che lei può arrivare anche a questi eccessi.

    Fino a qualche tempo fa, Daniela frequentava un tipo di qualche anno più grande di lei, uscito da poco da una convivenza di dieci anni.
    Si vedono, si frequentano e un po' alla volta lui trasferisce armi e bagagli a casa sua.
    Ma Daniela è anche un animo libero e irrequieto, se non è stimolata si stanca facilmente delle cose e anche delle persone.
    Non è di facile carattere, diciamo che stare insieme con lei può essere impegnativo per chiunque.
    Ad un certo punto lui chiede una pausa, la famosa pausa di riflessione, e si lasciano pur restando in contatto e vedendosi ogni tanto a casa di Daniela per fare l'amore.
    Un giorno, il tipo dice a Daniela che si è rimesso con la sua ex, quella con la quale aveva avuto una convivenza di dieci anni e le dice che da qualche giorno ci è pure andato a convivere.
    Lei è delusa e furiosa, non immaginava che trasferirsi subito dall'ex rientrasse nella sua "pausa di riflessione" .
    Le racconta che comunque la sua ex non è come lei, che lui ama ancora lei, che anche se ci è andato a convivere lui pensa ancora a lei, le racconta un sacco di cose, non ultime di quanto a letto la sua ex sia diversa da lei e non gli faccia tutte le cose che lei gli fa
    (giuro, mi ha detto proprio cosi!)
    Per Daniela è tutto questo era già troppo e così la sua testolina si è messa in moto fino a partorire la cosa peggiore che poteva venirle in mente.
    "Lui ha detto che io gli faccio cose diverse dalla sua ex? Bene Web, lo sai che cosa ho fatto? Una sera è venuto a casa mia e mentre era in cucina ho acceso di nascosto il registratore del mio telefonino e l'ho messo in camera da letto, sopra il comodino. 
    Sono tornata in cucina, l'ho portato in camera con me e gli ho fatto tutto quello che in vita sua non ha mai nemmeno immaginato esistesse!
    Web, l'ho fatto impazzire mentre il telefonino registrava tutto.
    Quando poi si è messo a dormire mi sono alzata, ho cercato sul suo telefonino il numero dalla ex, di cui conoscevo il nome, e gli ho mandato la registrazione di tutto quello che era successo, scrivendole anche tutto quello che lui mi ha raccontato di lei, di quello che faceva con lei a letto e delle cose che lei non faceva ma faceva con me.
    Le ho scritto che ascoltasse la registrazione di come lui godeva delle cose che stavamo facendo"
    "MIO DIO DANIELA !!! Sei stata una carogna!"
    "Lo so Web, sono stata un po' cattiva!
    "Nonono, tu non sei stata solo un po' cattiva, tu sei stata una vera carogna!"
    "E' vero, lo so"
    "E poi, com'è andata a finire?"
    "Mi hanno detto che lei l'ha cacciato di casa ma io non so niente, mi ha bloccato su tutto, telefono Facebook, WhatsApp, tutto"
    "E ci credo Daniela, è il minimo che potesse fare!!! Ma ti rendi conto!!!"

    Spedire quella registrazione all'ex con la quale il tipo si era rimesso insieme è stata una vera carognata.
    Parlandoci assieme, credo che in fondo si sia accorta anche lei di aver superato quel limite invisibile che non si può e non si deve mai superare.
    Anche se, conoscendola un po', se le ricapitasse una situazione simile, non sono poi così tanto sicuro che non rifarebbe ancora una cosa del genere.

    Voi lo fareste?

    https://blog.libero.it/weblondon/14500493.html

    Immagine correlata


  11. Non avete le zanzariere? Ahi ahi ahi, e se vi dicessi che basta un po’ di caffè a scacciare le zanzare? Tra i rimedi per tenerle lontane ce n’è uno semplice, sembra che le zanzare trovino disgustoso l’aroma del caffè, motivo per cui quando sentono l’odore nell’aria non fanno altro che scappare. Uno dei rimedi suggeriti, dice di prendere dei chicchi di caffè e adagiarli su un piatto da ricoprire con della carta stagnola, sopra adagiate della polvere di caffè e poi bruciate: l’aroma si diffonderà in tutta la stanza mettendo in fuga le zanzare, oppure spruzzate del caffè liquido agli angoli dei davanzali sulle finestre, creando di fatto una sorta di barriera invisibile, non entreranno in casa. Io stasera ci provo e vi faccio sapere, fatemi sapere anche voi!

     

    Immagine correlata

     

     


  12. Rimini, Manifestazione no vax, il 29 Giugno, Burioni lancia un appello: "Gireranno con magliette arancioni, ditegli cosa pensate di loro"
    "Sul tetano girano tantissime bugie. I somari antivaccinisti sostengono che non è un pericolo reale per chi non vive a contatto con gli animali, che basta pulire le ferite con acqua ossigenata per evitarlo, che si può prevenire con la vitamina C e che spesso si è immuni naturalmente - scrive Burioni - Tutte scemenze. Il pericolo è ovunque, anche una piccolissima ferita può provocarlo, l’acqua ossigenata e la vitamina C sono inefficaci e soprattutto non esiste una immunità naturale. Anche chi ha preso il tetano ed è guarito non è immune. L’unico modo per essere protetti è vaccinarsi. Purtroppo molti genitori non vaccinano i loro figli. Che poi, sfortunatamente, si ammalano gravemente, come la bimba di Verona.“

    E' veramente assurdo, quella bambina è in rianimazione con terribili dolori, speriamo che si salvi, ma i genitori andrebbero denunciati secondo me
    https://www.riminitoday.it/cronaca/rimini-manifestazione-no-vax-appello-burioni-29-giugno.html

    Risultati immagini per burioni manifestazione no vax arancioni


  13. Una traduzione di Tacito e una versione di Plutarco da commentare al Classico, problemi su condensatore e campo magnetico allo Scientifico. E poi una traccia su Don Milani al liceo Scienze Umane, mentre per l’Artistico il Miur ha scelto lo sbarco sulla Luna e “l’autoritratto al selfie”, agli istituti tecnici a indirizzo informatica e telecomunicazioni (articolazione informatica) è uscito un problema sulla realizzazione di un'infrastruttura tecnologica che offra un servizio turistico ai cittadini di una città. La seconda prova del tecnico Informatica e telecomunicazioni articolazione informatica verte su Informatica e Sistemi e reti. All'ITTL, invece, si parla di una traccia su una piattaforma petrolifera offshore, per cui ai maturandi è chiesto di progettare i link di collegamenti radio tra la terraferma e la piattaforma.

    Sono questi alcune delle tracce della seconda prova della maturità, che debutta con due materie a seconda dell’indirizzo.

    c4a1ce04-5abf-4b2b-8407-9388d587b68c-kmMI-U31201854076942aTC-593x443@Corriere-Web.JPG?v=201906200937

     

     


  14. Il 18/6/2019 in 11:47 , robertblu0 ha scritto:

    Buon Giorno a tutti, mio primo post in questo forum con una domanda semplice me di non facile risposta per me!

    Se cambio fornitore telefonico le caselle di posta di Virgilio (nome@virgilio.it) mi rimangono attive ?

    E quella di tin.it ? 

    Grazie per le risposte

    Ciao, le caselle restano attive non hanno niente a che fare con l'operatore telefonico che usi, comunque puoi chiedere all'assistenza di Virgilio cliccando sul bottone CONTATTACI qui sotto ad esempio

    https://aiuto.virgilio.it/articolo/mail/novita/


  15. La vigliaccheria di maltrattare bambini piccoli e indifesi, la complicità di chi è nella stessa scuola, per fortuna non è sempre così, a Brescia un bambino di 3 anni è riuscito a dire cosa subiva, una inserviente ha denunciato, così sono scattati i controlli e si sono viste cose assurde, terribili maltrattamenti ai bambini da parte di 3 maestre, non una, ma tutte e tre! Parolacce spintoni, non cambiavano il pannolino, non davano da mangiare...  E' davvero inconcepibile, bisogna mettere le telecamere in tutti gli asili, sono troppi questi fatti in Italia, ma cosa sta succedendo?

    https://www.bresciatoday.it/cronaca/rodengo-asilo-nido-maltrattamenti.html

    Immagine correlata

     

     

     

     


  16. Una maestra elementare dell’Istituto comprensivo "Politeama" di Palermo ha sgridato i suoi alunni perché non le hanno fatto il regalo di fine anno. Secondo quanto raccontato dagli stessi studenti ai genitori, la docente si sarebbe arrabbiata in seguito alla decisione di 14 famiglie degli alunni (su 16) di non partecipare alla colletta per comprare il pensiero. Una volta finita la lezione (e la strigliata), i piccoli hanno lasciato la classe piangendo. "Mi auguro che da grandi non sarete come i vostri genitori che vi stanno dando dei cattivi esempi", avrebbe detto l'insegnante ai bimbi di terza elementare. La donna avrebbe anche rifiutato il regalo di un alunno, che aveva confezionato un segnalibro di carta fatto da lui.  genitori dei bambini hanno scritto e inviato una lettera di protesta alla dirigente scolastica e al direttore dell’ufficio scolastico regionale per chiedere che fino alla fine dell’anno la maestra non insegni più ai bambini. "È stata più volte segnalata per atteggiamenti non consoni.

    Quando ci sono problemi di questo tipo dovrebbero destinare ad altro lavoro le persone che non sanno fare il loro mestiere, ma troppo spesso insegnanti inadeguati vengono lasciati al loro posto. E' successo ai vostri figli?

    https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/maestra-sgrida-i-bambini-non-mi-avete-fatto-il-regalo-di-fine-anno-i-piccoli-in-lacrime_3213502-201902a.shtml

    Risultati immagini per maestra antipatica


  17. Tre persone hanno tentato l'assalto ad una tabaccheria: il titolare, che abita sopra il locale, è uscito con una pistola e ha ucciso uno dei malviventi. Ascoltato in procura, nei suoi confronti non sono stati presi al momento provvedimenti.

    Potrebbe beneficiare della nuova legge sulla legittima difesa. La sparatoria è avvenuta poco dopo le 3 in via Torino. Sarebbero stati sparati sette colpi. La vittima è un uomo originario della Moldavia. I due complici sono riusciti a scappare.

    Il tabaccaio è stato indagato dalla procura di Ivrea per eccesso colposo di legittima difesa. Secondo una prima ricostruzione della polizia, l'uomo, che abita sopra la tabaccheria, ha sentito dei rumori ed è sceso armato. Di fronte ai tre uomini muniti di palanchino, ha fatto fuoco dalla soglia del locale colpendo al petto la vittima, un incensurato. Questa mattina sarà ascoltato in procura.

    "Totale solidarietà al tabaccaio, che spero possa fruire della nuova legge che garantisce la legittima difesa a tutti". Lo ha detto Matteo Salvini riguardo al tabaccaio che a Ivrea ha sparato e ucciso un uomo che, secondo la prima ricostruzione, cercava di rubare nel suo negozio.

    Che ne pensate? Ha fatto bene? Siete solidali con lui come Salvini?

    http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/06/07/tabaccaio-spara-e-uccide-un-ladro_e9d228f5-875f-4a80-afb6-91c667d9906b.html

    Immagine correlata