diana-pi

  • Numero messaggi

    438
  • Registrato

  • Ultima Visita

Messaggi pubblicate da diana-pi


  1. Giovanni Cornacchini bomber che ha giocato nel Milan di Gullit e Van Basten con cui ha vinto lo scudetto 1991-92, ex allenatore del Bari, ha perso la madre, Giannina Sanchioni, 82 anni, che era risultata positiva al virus il 26 febbraio, dopo la visita di un nipote a Milano.

    La signora era molto conosciuta a Fano, dove gestiva un noto negozio di pelletteria e dove è nato lo stesso "Jo Condor". 

    A leggere così sembrerebbe una donna che anche se avanti con l'età era attiva, viaggiava gestiva un negozio, poveretta e maledetto virus! 

    Risultato immagini per cornacchini

     

    https://www.gazzetta.it/Calcio/altri-campionati/11-03-2020/coronavirus-lutto-cornacchini-perde-mamma-era-risultata-positiva-due-settimane-fa-3601623088291.shtml



     


  2. 11 minuti fa, bryandgl10 ha scritto:

    si tenga pure le sue ideologie senza offendere nessuno...io vedo quello che sta succedendo oggi nel mondo e non mi sembra che le cose vadano tanto meglio forse è il caso che si dia lei uno sguardo intorno...

    non sono ideologie è scienza e meno male che i parroci lo hanno capito che mettono a rischio la vita delle persone, e anche il Papa che fa l'Angelus in videoconferenza. 


  3. 1 ora fa, mylord611 ha scritto:

    Ma di dirò cara Diana le persone che si assemblano malgrado tutto non fanno nulla di male !  per il semplice fatto che se non ci si assembla in piazza è possibile venire a contatto in qualunque altro posto per cui i divieti di assemblamento sono una cavolata gigantesca ! o vivi in una camera sterile al 100% o lasci perdere che tanto è solo questione di "ore ".... è come curare il cancro con le pillole per il mal di testa … secondo certi "scienziati "la cura è carcere per i  trasgressori, più sanzioni, esproprio, ospedali lampo,  arresto immediato, questa è la vostra cura. opprimere ile persone! bene! supponiamo che il vs corona19 sia solamente una variante della malaria, perché tutto questo ***? e se questo coronavirus fosse la S.A.R.S. stesso coronavirus chiamato con un altro nome? oppure lo stesso coronavirus chiamato ebola, no che dico! e se fosse lo stesso coronavirus chiamato aviaria? ma che importa come si chiama? chiamiamolo come vi pare ! no cambia nulla!, tanto resiste agli antibiotici, i clandestini ci hanno fatto questo regalo, poveretti su quei barconi stracolmi …. soli soletti in mezzo al mare … e soros se la ride .. 

    Certo che sei proprio uno scienziato e secondo te come hanno fatto a frenare il disastro in Cina? Contenendo il contagio, ma possibile che ci sia tanta ignoranza e menefreghismo in giro? Magari tu ti senti immune ma quanti sono fragili per una malattia o perchè anziani? E chi se ne frega se il virus arriva a loro con i tuoi comportamenti, senza contare che se le terapie intensive si riempiono non sono disponibili neanche per chi ha un infarto o un incidente, cosa che può capitare a tutti, sei un irresponsabile e come te troppi in Italia, si con persone che ragionano come te non c'è altra soluzione che limitare la libertà personale perchè non si può contare sul senso civico


  4. Prendo questa piazza come esempio del comportamento di tanti irresponsabili. E' piazza del Papa ad Ancona, ma così tante piazze e strade dei centri cittadini in piena emergenza Coronavirus dove da settimane ci ripetono che dobbiamo mantenere almeno un un metro e mezzo di distanza con le altre persone, non dobbiamo baciarci o stringerci la mano quando ci salutiamo, e da qualche giorno ci ripetono che chi può stia a casa!!!! gli Ospedali del Nord sono al collasso, se accade questo anche nel centro sud sarà una strage di persone che muoiono soffocate. Lo avete capito che con questo virus si muore di una gravissima forma di polmonite che non fa respirare? Volete vedere morire così i vostri genitori o nonni? Volete rischiare anche voi, perchè ci sono anche giovani intubati, di finire in terapia intensiva perchè non potete respirare? Con la febbre altissima e dolori dapertutto. Lo avete capito che nei triage stanno scegliendo chi intubare e lo fanno a chi ha maggiori probabilità di farcela, gli altri muoiono! Come in un ospedale da campo in guerra! Lo avete capito che il personale sanitario è allo stremo per salvare vite mentre voi non rinunciate all'apertivo e diffondete il virus?
    STATE A CASA! 
    Migliaia di persone sabato sera in piazza del Papa e distanze troppo ravvicinate

     

    https://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/cronaca/coronavirus-locali-1.5061340


  5. Il 6/3/2020 in 21:29 , lefou86 ha scritto:

    Disinformazione pura, presumibilmente messa in giro dall'opposizione. Conte non ha mai accusato la Malara. Ha accusato l'ospedale di aver fatto qualcosa di sbagliato (la falla), ma senza rivolgere accuse dirette a qualcuno nello specifico perché, giustamente, non sa i nomi di chi è rimasto coinvolto e chi ha fatto cosa. È evidente che qualcuno non abbia fatto bene il proprio lavoro lì. Ma non si è mai scagliato contro la Malara e sarebbe assurdo farlo senza eseguire un'indagine. Hai fatto un mischione. Parli di Conte che deve chiedere scusa alla Malara e poi ci aggiungi i medici in generale. Confusione pura e disinformazione. È ovvio che, se i sintomi sono stati sottovalutati e la persona è stata mandata a casa anziché essere ricoverata subito, qualche medico ha sicuramente sbagliato. A questo va aggiunto che il paziente stesso ha voluto tornare a casa, senza che gli venisse un minimo di sospetto nonostante il tipo di contatti che ha avuto. Bisogna stare attenti alle bufale. C'è chi se ne sta approfittando per fare sciacalaggio politico. Trovo molto più disgustoso quello che ha detto Zaia sui cinesi che mangiano topi vivi.

    Non hai capito! Conte ha accusato l'ospedale di Codogno di aver violato le procedure e quindi di aver provocato il focolaio di infezione,, quando invece proprio le procedure impedivano a questa dottoressa che aveva intuito la malattia, di fargli fare il tampone, non era autorizzata dalla procedure e si è dovuta prendere una responsabilità personale per violare quelle procedure e far fare il tampone. Conte gli ha scatenato contro opinione pubblica, magistratura e nas, quando questi medici e lei per prima sono stati bravissimi e se lei non avesse violato quel cavolo di procedure, ora il 38enne sarebbe morto e il focolaio silente sarebbe stato scoperto più tardi, leggi bene...


  6. 18 ore fa, bryandgl10 ha scritto:

    in tempo di quaresima un decreto del governo vieta le celebrazioni religiose...una vittoria del demonio che ormai sta per conquistare il mondo e l'intera umanità,in tempi antichi quando c'erano le epidemie si riempivano le chiese e si pregava intensamente oggi si impedisce al cristiano di ricevere cristo. 

    E infatti in questo modo morivano a grappoli, i fedeli che riempivano le Chiese! Ma si rende conto di quello che dice? Ha capito come si trasmette il virus? Ignorante!


  7. La fine di una lunga relazione la comunica il partito, Una nota di Forza Italia dice: “Continua a sussistere un rapporto di affetto e di vera e profonda amicizia fra il Presidente Silvio Berlusconi e la Signora Francesca Pascale, ma  non vi è fra loro alcuna relazione sentimentale o di coppia”.
    Questa comunicazione arriva dopo che il settimanale Diva e Donna ha pubblicato alcune foto che immortalano Berlusconi in Svizzera assieme alla deputata forzista Marta Fascina.
    La Pascale ha così replicato: : “Sono stupita… L’unica cosa che posso dire è che al mio presidente vorrò sempre un infinito bene. Auguro al presidente tutta la felicità del mondo. E spero che possa trovare una persona che si prenda cura di lui come ho fatto io con lui. Mi fa simpatia vedere un deputato della Repubblica portare a spasso il mio cagnolino… Va bene così”. Riferendosi alla Fascina..

    Che ne pensi?
    Risultato immagini per berlusconi pascale

    https://www.unionesarda.it/articolo/gossip/2020/03/04/berlusconi-e-francesca-pascale-si-sono-lasciati-9-994000.html


  8. E' deceduto a Parma a 61 anni lo stimato dottore Ivo Cilesi.
    Il medico, positivo al coronavirus, era stato ricoverato venerdì a Fidenza (Parma), poi trasportato all'ospedale di Parma dove è morto, da circa vent'anni viveva in provincia di Bergamo. 
    Il medico era celebre per la Doll Therapy, una tecnica centrale nel suo lavoro per combattere l'Alzheimer. Con la "Terapia della Bambola" ha aiutato moltissimo numerosi pazienti affetti da questa patologia.
    Lo piangono in tanti, vittima del virus, pare senza altre patologie purtroppo non ce l'ha fatta
    Coronavirus, morto a 61 anni il dott. Ivo Cilesi: era fra i massimi esperti di Alzheimer in Italia, curava i malati con la doll therapy

     

    https://www.leggo.it/italia/cronache/ivo_cilesi_morto_coronavirus_alzheimer_ultime_notizie_oggi_3_marzo_2020-5088113.html


  9. Ulay, il cui vero nome è Frank Uwe Laysiepen artista concettuale conosciuto anche per il suo sodalizio con Marina Abramovic, è morto  a Lubiana, dove viveva dal 2009.
    Ulay era considerato uno dei più importanti artisti visivi contemporanei, che ha lasciato il segno nella storia dell'arte come pioniere di body art, performance e fotografia Polaroid.  "Per capire Ulay ci vuole tempo, forse tutta la nostra vita", ha detto di lui una volta Marina Abramovic, l'artista serba, naturalizzata americana, che con Ulay ha condiviso un percorso artistico e sentimentale lungo un decennio. Dopo aver percorso insieme a piedi la muraglia cinese, più di 2000 km per tre mesi di cammino Marina e Ulay prendono due strade diverse. L’addio più scenografico della storia intitolato “The Walk in China”, un finale epico. Poi, nel 2010, la Abramovic mette in scena una performance al Moma di New York: per giorni la gente le si alterna di fronte e la guarda, certi interagiscono, altri fissano. Un passaggio continuo mentre Abramovic se ne sta appoggiata al tavolo, con l’abito rosso lunghissimo, con l’aria imperturbabile fino a che arriva lui. E lei piange. Ve lo ricordate? E' questo l'amore anche quando ci si è lasciati, l'amore vero profondo non muore mai.
    Risultato immagini per abarmovic ulay

    qui il video:
    https://www.lastampa.it/cultura/2020/03/02/news/morto-a-76-anni-ulay-il-compagno-di-marina-abramovic-1.38541366


  10. Il coronavirus Covid- 19 che non è mortale come la Sars, ha fatto ricordare a molti la preparazione, competenza ed eroismo di Carlo Urbani, Medico infettivologo italiano dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Urbani viene ricordato nella storia della medicina come l’uomo che per primo identificò la Sars, a sacrificio della propria stessa vita. Se oggi la Sars non fa più paura è soprattutto grazie a lui.

    La SARS è una forma di polmonite atipica causata da un coronavirus responsabile dell’epidemia scoppiata in Estremo Oriente tra il 2002 e il 2003 che causò diverse centinaia di morti.
    Grazie all’isolamento del virus si è potuto in poco tempo sviluppare un vaccino e delle cure efficaci che ne hanno controllato la diffusione. Era il 28 febbraio del 2003, e il dottor Urbani veniva chiamato presso un ospedale privato francese di Hanoi, per occuparsi di un caso di polmonite atipica. La situazione che si trovò di fronte nell’ospedale di Hanoi era impressionante: nessuno capiva cosa stava succedendo, infermieri che piangevano, medici terrorizzati, gente che correva e urlava, e l’amara consapevolezza che si diffondeva tra le corsie. 

    Il medico italiano non si tirò indietro, capì subito che si trattava di un nuovo e pericoloso virus e lanciò l'allarme al governo e all'OMS, diffondendo un testo che rivelava la pandemia, ma soprattutto riusciva a convincere le autorità locali ad adottare misure di quarantena preventive per circoscrivere la diffusione del virus.

    La sua segnalazione di quella che poi sarebbe stata chiamata Sars, ha permesso di salvare migliaia di vite. Mettendo in allarme il sistema di sorveglianza globale e attivando le procedure di sicurezza, Carlo Urbani favorì il riconoscimento precoce di nuovi casi, consentendo l’applicazione precoce dei protocolli di isolamento e quarantena a salvaguardia del personale sanitario e ospedaliero. 
    il metodo anti-pandemie realizzato dal dottor Urbani nel 2003 rappresenta, ancora oggi, un protocollo internazionale per combattere le emergenze epidemiologiche mondiali. 
    il 29 marzo 2003, il dottor Carlo Urbani morì presso l’ospedale di Bangkok a causa della Sars e solamente quel giorno l’Italia viene a sapere che tra i suoi cittadini c’era un medico eroe che era stato capace di isolare il virus ma di cui ne era purtroppo rimasto vittima.
    https://www.huffingtonpost.it/entry/la-vedova-dellinfettivologo-carlo-urbani-mio-marito-infettivologo-mori-di-sars-lo-chiamarono-a-bangkok-e-non-si-risparmio_it_5e280adbc5b67d8874a96b0c

    Risultato immagini per Carlo Urbani


  11. Sottoporsi ai test per il coronavirus può avere costi altissimi negli Stati Uniti, oltre tremila dollari anche in caso di assicurazione sanitaria. Cosa è successo a Osmel Martinez Azcue? Rientrato in Florida il mese scorso dopo un viaggio di lavoro in Cina, l'uomo ha avuto sintomi influenzali simili a quelli del coronavirus e ha sentito la responsabilità nei confronti della sua famiglia e della sua comunità di sottoporsi al test per il  Covid-19.

    Si è recato al Jackson Memorial Hospital e ha chiesto un test per il coronavirus. "Pagherò di tasca mia Iniziamo con l'esame del sangue e se risulto negativo mi dimettete".

    Fortunatamente per l'uomo è ciò che è accaduto, si trattava di una banale influenza, due settimane dopo la sorpresa: una lettera della sua compagnia di assicurazione gli chiedeva di saldare il conto di 3.270 dollari.

    Secondo il giornale, l'esperienza di Azcue mostra i costi potenziali del test per una malattia che gli epidemiologi temono possa trasformarsi in un'emergenza per la salute pubblica negli Stati Uniti. Quelli che hanno lo stesso tipo di assicurazione non faranno il test, non possono permetterselo, come faranno a gestire l'emergenza nei vari stati se la gente non fa il test?


    Risultato immagini per test coronavirus
    https://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2020/02/26/coronavirus-test-usa-puo-costare-oltre-mila-dollari_18ELyFgvKOqg6Agr3nvmSK.html


  12. 3 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

    Infatti i numeri sono alla portata di tutti. Allora dovrebbe sapere che l'OMS parla del 2,5 % (anzi, se non ricordo male, è il 2,7) e non di 1 o 2%.

    Se fosse vero il 2,5% di decessi, allora bisognerebbe dire che quelli che apartengono a casi conclamati morirebbero tutti, specie se hanno già delle complicazioni.

    Poi, premesso che di medicina ne capisco quanto di calcio e di meccanica quantisticaa, secondo me andrebbe verificato (ma sono portato a credere che gli esperti lo abbiano già pensato) se questo coronavirus non sia più aggressivo quando colpisce organismi già debilitati dalla comune influenza. E' possibile quindi pensare che abbia colpito di meno nelle regioni dove si sono fatte più vaccinazioni per la comune influenza?

    Ma se la mortalità è del 2,5% perchè dovrebbero morire tutti? Ne muoiono purtroppo 2,5 ogni 100, cioè 5 ogni 200 che è quello che sta accadendo in Italia dove abbiamo 7 morti su 288 contagiati


  13. Marco De Nardin, medico rianimatore, spiega perché non bisogna aver paura del coronavirus, ma è comunque necessario stare a casa:
    "Il problema del coronavirus non è la sua gravità, ma il fatto che è molto più infettivo dell'influenza, ciò vuol dire che si trasmette con enorme facilità."
    Il pericolo maggiore è per gli anziani, mentre per i bambini il rischio è minimo e infatti non sono segnalati casi pediatrici gravi per il momento.
    Quanti contagi si possono prevedere nella peggiore evoluzione? Secondo De Nardin circa 30 milioni visto che la stima potenziale di infettività si aggira intorno al 60%. Di conseguenza la mortalità, che è stimata tra l'1 e il 2%, potrebbe colpire tra le 300mila e le 600mila persone. Numeri catastrofici che si possono evitare in un solo modo: "Se state a casa la gente si infetta poco alla volta. Molti non se ne accorgono. Gli altri, specialmente gli anziani, ma anche qualche giovane, noi medici e infermieri li prendiamo, li mettiamo in terapia intensiva, li curiamo e ve li restituiamo. Un poco alla volta".
    Il medico conclude: "Se invece tutti escono di casa  il rischio è che si infettino tutti insieme e che quindi non riusciamo a gestirli, con un aumento importante della mortalità. Non dovete andare nel panico ma prendete la cosa seriamente. State a casa".
    Ok? Nelle regioni dove ci sono focolai, state a casa, evitate luoghi affollati, non salutate con baci e abbracci come facciamo di solito, lavatevi spesso le mani

    Risultato immagini per marco de nardin

     

    https://www.liberoquotidiano.it/news/scienze---tech/13567380/coronavirus-esperto-state-casa-vero-pericolo-scenario-peggiore-numeri-come-evitare-contagio.html


  14. Dopo la riunione del comitato tecnico scientifico che ha vagliato le segnalazioni di nuovi casi di coronavirus, il ministro della Salute Roberto Speranza ha provveduto ad emanare nuova ordinanza che prevede misure di isolamento in quarantena obbligatorio per i contatti stretti con un caso risultato positivo. Dispone la sorveglianza attiva con «permanenza domiciliare fiduciaria per chi è stato in aree a rischio negli ultimi 14 giorni con obbligo di segnalazione da parte del soggetto interessato alle autorità sanitarie locali».
    Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, arrivando al Consiglio Ue a Bruxelles, ha commentato la situazione dicendo che «abbiamo adottato la linea di massima prudenza anche ci consente di scacciare via qualsiasi allarmismo sociale». E ha confermato che «è stato predisposto un trattamento di isolamento per tutti coloro che sono venuti a contatto» con il trentottenne. Chi rientra dalla Cina potrà volontariamente scegliere di andare in quarantena
    Potrà volontariamente? Ma si rendono conto di quello che sta accadendo?

    La moglie del 38enne grave è pure malata, fra l'altro poverina è incinta ma è una insegnante! Il suo contatto con i ragazzi del liceo dove insegnava?
    In provincia di Lodi è il caos,  a Codogno  i medici di famiglia non hanno le mascherine e devono visitare persone che potrebbero essere contagiate, che fanno vanno e rischiano di ammalarsi e di portare il virus in altre case?
    https://www.leggo.it/italia/cronache/coronavirus_medici_di_lodi_caos_bombardati_di_telefonate_ma_non_abbiamo_le_mascherine-5065943.html
    I lavoratori di 3 paesi ai quali è stato detto di stare a casa che devono fare se sono dipendenti? E se hanno attività in proprio? Devono chiudere tutti i negozi di questi 3 paesi? E dove la fanno la spesa gli abitanti di Codogno?
    Disastro e disorganizzazione totale, oltre a gravissimi rischi per tutti e continuano a non imporre quarantena obbligatoria per chi rientra dalla Cina, è pazzesco!

    https://www.lastampa.it/cronaca/2020/02/21/news/coronavirus-primo-contagio-in-lombardia-un-38enne-ricoverato-in-terapia-intensiva-a-codogno-1.38497470

    Risultato immagini per codogno coronavirus


  15. L’Assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera scrive in un comunicato: «Si invitano tutti i cittadini di Castiglione d’Adda e di Codogno, a scopo precauzionale, a rimanere in ambito domiciliare e ad evitare contatti sociali. Per coloro che riscontrino sintomi influenzali o problemi respiratori l’indicazione perentoria è di non recarsi in pronto soccorso ma di contattare direttamente il numero 112 che valuterà ogni singola situazione e attiverà percorsi specifici per il trasporto nelle strutture sanitarie preposte oppure ad eseguire eventualmente i test necessari a domicilio. È attiva da ieri sera una task force regionale che sta operando in stretto contatto con il Ministero della Salute e con la Protezione Civile. La maggior parte dei contatti delle persone risultate positive al Coronavirus è stata individuata e sottoposta agli accertamenti e alle misure necessarie. Abbiamo già ricostruito sia i contatti dei medici, degli infermieri, dei familiari più stretti a cui abbiamo già fatto i tamponi. Sono già stati messi tutti in isolamento o chiamati a stare in isolamento al loro domicilio. La moglie, i genitori». 

    La quarantena! Chiunque torna dalla Cina andava messo e va messo in quarantena! 

    Risultato immagini per coronavirus codogno

    https://www.ilsecoloxix.it/italia/2020/02/21/news/coronavirus-primo-contagio-in-lombardia-grave-un-38enne-familiari-e-sanitari-in-quarantena-in-ospedale-anche-la-moglie-1.38497718
     


  16. Che personaggl! Visti a Pechino Express, sono simpatici, allegri, divertenti, due gemelli inseparabili che si sono fatti vedere in qualche programma tv e ora stanno facendo la loro gara. Segni particolari: IDENTICI.

    Fabrizio e Valerio Salvatori i gemelli conosciuti come i Two Twins sono appassionati di recitazione e radio sin da bambini, sono anche dei noti modelli, hanno posato per diversi brand e sono stati testimonial di numerose campagne pubblicitarie. Entrambi hanno una laurea in Economia e hanno frequentato insieme corsi di recitazione e conduzione radiofonica. Molto riservati non si sa dove vivano, anche se sembra dai loro post social che viaggino molto per l’Italia per il loro lavoro e non si sa se siano fidanzati, si vocifera che uno dei due lo sia.
    Voi chi preferite fra le coppie di Pechino Express?
    Risultato immagini per valerio e fabrizio salvatori bimbi
     


  17. Un giovane di 24 anni ha tentato un borseggio sull'autobus a Pisa e quando sono arrivati i carabinieri ha urlato: "Ho il Coronavirus" e ha fatto finta di svenire, voleva cercare di spaventare i militari dell’Arma, per evitare che lo toccassero e ammanettassero. Ma i carabinieri non si sono fatti distrarre, hanno chiamato i soccorsi per le verifiche del caso. Quando ha visto arrivare l’ambulanza il ladro ha detto che stava bene e comunque, per il medico intervenuto, non è stato difficile appurare che il giovane aveva messo in piedi una pantomima per cercare, un po’ improvvisando, di togliersi dall’impiccio nel quale si era trovato ancora una volta. La  vittima del tentato borseggio è un turista brasiliano arrivato nella città della Torre. 
    Tutto è bene quel che finisce bene, ci mancava anche il coronavirus!
    Risultato immagini per carabinieri autobus pisa

    https://www.lanazione.it/pisa/cronaca/coronavirus-arresto-finzione-bus-1.5035360