diana-pi

  • Numero messaggi

    454
  • Registrato

  • Ultima Visita

Messaggi pubblicate da diana-pi


  1. Il Cristo Velato è una statua in marmo situata nella Cappella Sansevero e realizzata da Giuseppe Sanmartino nel 1753. È considerata tra le più importanti sculture in marmo della storia.

    Nel corso dei secoli sono state diffuse numerose leggende sulla realizzazione del famoso velo adagiato sul Cristo, secondo alcuni, pare che questo sia stata opera di un processo alchemico di marmorizzazione compiuto dal principe Raimondo di Sangro in persona, famoso scienziato e alchimista.Il principe avrebbe insegnato all'autore dell'opera il processo di calcificazione del tessuto in cristalli di marmo alla base dell'effetto realistico del velo, che ancora oggi è possibile ammirare. Tuttavia, dopo una attenta analisi, è stato confermato che tutta l'opera è stata in realtà realizzata in marmo. Tra i maggiori estimatori dell'opera ci fu Antonio Canova, che addirittura tentò senza successo di acquistarla e che avrebbe dato dieci anni della sua vita per fare un capolavoro del genere..

    Lo avete visto? E' di una incredibile bellezza

    Cristo Velato: dove si trova, orari, leggende e misteri


  2. Adriana Volpe e il marito si ritrovano la mattina presto per accompagnare la figlia a scuola è il primo giorno, un giorno importante per la piccola, ma.. vengono paparazzati mentre litigano furiosamente all'ingresso della scuola, proprio davanti alla bambina che avrebbe bisogno di serenità e affetto in quel momento.
    Lui vive a Montecarlo, lei a Milano con la bambina per impegni di lavoro, bella riunione di famiglia, povera piccola, con quale stato d'animo sarà entrata in classe? Non si sono neanche accorti che la figlia a un certo punto si è accasciata a terra quasi a nascondersi dietro la cartella

    E dai non si fa così... le liti mai davanti ai figli! Che ne pensi?

    Adriana Volpe, la lite in strada con il marito beccata dai paparazzi (Foto)  | Ultime Notizie Flash
     

     

     

     


  3. Bellissima, ricca, libera, trasgressiva, una donna alla quale nessuno poteva resistere Patrizia de Blank in una intervista di qualche anno fa ha detto: “Sono una traditrice seriale, ne ho sempre avuti due: il marito e l’amante perché con due facevo l’uomo ideale”.

    Viene definita la “contessa del popolo” perchè è molto diretta e dice sempre quello che pensa,  figlia della contessa veneziana Lloyd Dario, a sua volta figlia della marchesa Italia Girardi, e dell’ambasciatore di Cuba Guillermo de Blanck y Menocal, nipote di Mario Garcia Menocal, terzo presidente di Cuba.

    Ha avuto una vita da film e ancora non si arrende continua a movimentarla molto, sebbene abbia 80 anni! E' nata il 9 Novembre del 1940. Si dice che il suo vero padre sia Asvero Gravelli, celebre esponente italiano del fascismo, sul quale è sempre rimasto un grande mistero: pare che fosse il figlio naturale di Benito Mussolini, quindi Patrizia sarebbe nipote del Duce.

    Per la prima volta si sposò nel 1960 a soli 20 anni, con il baronetto inglese Anthony Leigh Milner ma il loro matrimonio naufragò dopo pochi mesi in quanto l’aristocratico fu colto in flagrante adulterio con il suo migliore amico. Sempre nel 1960 comincia la sua esperienza in televisione come valletta del programma “Il Musichiere” condotto da Mario Riva. Diventa nazional-popolare nel 2002 grazie al programma di Piero Chiambretti “Chiambretti c’è”. Quindi partecipa al reality show “Il ristorante” su Rai Uno e, nel 2008, a “L’isola dei famosi”.

    Hanno fatto epoca i suoi flirt con Alfonso di Borbone, l’attore americano Warren Beaty, Alessandro Onassis, Yves Montand, Mohamed Al Fayed, Walter Chiari, Raul Gardini, Alberto Sordi  e con Farouk Chourbagi, un miliardario egiziano che, a Roma, fu ucciso per gelosia dalla sua ex amante Bebawi che aveva lasciato per fidanzarsi con Patrizia de Blanck.

    Insomma davvero una donna e una storia incredibile che non meritava di finire al Grande Fratello Vip, che ne pensi? Ti piace? Ti diverte? Ecco una sua foto da giovane Patrizia-alla-fine-degli-anni-Sessanta-a-Montecarlo-a-bordo-del-suo-motoscafo-chiamato-Pat-696x508.jpg



     


  4. Se invece di onorare il tuo impegno con un teatro te ne vai a cena con Putin e mandi un certificato medico falso... poi paghi pegno e ora Ornella deve pagare per la tentata truffa, la cifra è importante 36.000 euro e gli avvocati si sono accordati per un pagamento rateale

    La sera del 10 dicembre 2010 Ornella Muti era attesa sul palco del Teatro Verdi di Pordenone, ma disse che stava male e quindi non poteva andare in scena nella piece: 'L'ebreo' di Gianni Clementi a causa di una ‘laringotracheite acuta febbrile’ certificata da un medico di Roma, ma in realtà stava benissimo ed era volata a San Pietroburgo, a cena con il premier russo Vladimir Putin e l'attore americano Kevin Costner.

    Come pensare che ad un cena così non venissero scattate e pubblicate foto? Infatti una foto con lei molto ben visibile ci fu e così è stata smascherata la truffa, il teatro la ha denunciata, oggi la Cassazione ha confermato la condanna nei confronti dell’attrice emessa, a luglio 2017, dalla Corte d’Appello di Trieste: sei mesi di reclusione e 500 euro di multa per tentata truffa aggravata e falso, oltre al pagamento di una provvisionale di 36 mila euro alla parte civile.

    Ora non resta che pagare, per ora sono arrivati solo 6.000 euro al teatro, il resto a rate..
    Che ne pensi? Pena troppo severa? Forse, ma lei è stata molto scorretta e poco professionale.

    Ecco la foto che ha provocato la sua condanna

    Ornella Muti a cena con Putin, condanna saldata a rate

    https://www.ilfriuli.it/articolo/spettacoli/ornella-muti-a-cena-con-putin-condanna-saldata-a-rate/7/227742


  5. Dichiarazioni che movimentano il programma di Rai1 tipico per famiglie... Rosalinda Celentano è stata fra le più attese concorrenti di "Ballando con le stelle" e dopo aver ballato con Tinna Hoffman perché il suo compagno di danza Samuel Peron sta ancora aspettando l’ultimo esito del tampone per il Covid, ha detto:  “Ballo con una donna, è una polemica gratuita. Vogliono sempre mettere una targa, un numero, quello è omosessuale, quello è…È una cosa che mi ha sempre fatto orrore. L’amore e l’arte non hanno un sesso. Sin da piccola avrei voluto un mondo senza sesso e avrei voluto nascere senza sesso“.  

    Rosalinda Rosalinda Celentano è la terza figlia di Adriano Celentano e Claudia Mori, è nata il 15 luglio del 1968 a Roma. A soli 20 anni ha debuttato sul grande schermo nel film Treno di Panna e successivamente nel 1993 con Le Donne Non Vogliono Più, nel 2004 è stata scelta da Mel Gibson per il ruolo di Satana ne La Passione di Cristo,

    Rosalinda è omosessuale dichiarata ed ha avuto una storia con Simona Borioni, durata 5 anni, finita nel 2014 e da allora non si sa molto della sua vita privata

    Secondo te hanno fatto bene ad inserirla nel cast di Ballando con le stelle?
    Io credo di si, troppa omofobia in giro, brava Rosalinda. Che ne pensi?

     

    Rosalinda Celentano star a Ballando con le stelle: "Top"

     


  6. Ho letto questa lettera e devo dire che ha ragione su tutto, non condivido però la sua decisione finale di tenere la figlia a casa, nonostante tutto la scuola, stare in classe con i compagni e i professori è troppo importante per bambini e ragazzi. Che ne pensi?

    Metto qui parti della lunga lettera: 
    “Mia figlia deve tornare in classe il 24 settembre, perché la scuola pubblica che frequenta la mia bambina di 9 anni ospita il seggio elettorale... ho ancora qualche giorno prima di trovarmi davanti al bivio più importante della mia vita. Devo decidere se mandare o no la mia piccola a scuola....

    Non nutro molta fiducia verso l’istituzione, verso le linee guida ministeriali e neppure verso il tentativo dei docenti e dei dirigenti scolastici di ripartire in sicurezza e senza rischi. Ma c’è una verità non detta. La sicurezza in tempi di Covid 2019 è una circostanza impossibile da ottenere.....

    Mi hanno scritto, si sono raccomandati che io abbia letto la documentazione Covid 19 pubblicata sul sito del plesso scolastico. Trovo lì un documento da leggere con attenzione. Una dichiarazione da sottoscrivere per consentire l’ingresso in classe di mia figlia. Devo assumermi la responsabilità di ciò che firmo, devo dichiarare molte cose io insieme a mio marito, ad esempio che mia figlia non ha avuto contatti con il covid19 negli ultimi 14 giorni. “Per quanto di nostra conoscenza”, trovo scritto in quel documento. Devo anche impegnarmi a fare in modo che la mia bambina non si tocchi gli occhi e starnutisca eventualmente in mezzo al gomito. Devo esonerare la scuola, il suo dirigente, i suoi docenti, da ogni possibile responsabilità penale per ciò che potrà accadere.....

     Si scarica tutto il peso sulle famiglie. Come si fa a firmare una dichiarazione come questa, come faccio a sapere se è vero ciò che pretendono che io sappia? .... Stiamo combattendo la pandemia con la carta straccia, a colpi di autocertificazioni e carte bollate e burocrazia. Come possiamo fidarci? Come non perdere fiducia nelle istituzioni? ....

    Avrebbero dovuto e potuto trasformarla la scuola. Avrebbero dovuto investire sul capitale umano, sulla formazione dei docenti, avrebbero dovuto insegnargli ad adottare la formazione a distanza (cosa che i docenti più dei discenti hanno mostrato di non saper gestire durante il lockdown), formarli sulle metodologie e sulle tecniche ed all’uso delle tecnologie necessarie per erogarla. Avrebbero dovuto dotare le famiglie che non ne hanno la possibilità dei dispositivi elettronici necessari alla formazione a distanza e di connettività.
    Avrebbero dovuto e potuto pensare e ripensare una scuola del futuro....

    Avevano ed hanno avuto il tempo e le risorse per farlo e invece no: hanno comprato banchi. Banchi che costano troppo, che si usureranno presto e che non risolvono per nulla il problema del distanziamento sociale e non rispondono a quei criteri di sicurezza e minimo rischio di cui vogliono che io e la mia famiglia ci assumiamo quindi ogni responsabilità.

    Mentre scrivo mi rendo conto e prendo la mia decisione....  Si attrezzino loro ad insegnare a distanza. Io, mia figlia, la tengo a casa.

    Compiti per casa DSA: strategia cardinalità – Dr. Gianluca Lo Presti

    Qui il testo completo: https://www.blogsicilia.it/palermo/scuola-covid-paura-mamme/553138/


  7. Nel sito della azienda hi-tech Akamai che aveva fondato è scritto:
    "Danny era famoso per la sua genialità. Oltre ad aver pubblicato e presentato studi rivoluzionari alle più importanti conferenze informatiche, aveva ricevuto innumerevoli premi. Nato a Denver, in Colorado, e cresciuto a Gerusalemme, Danny era stato un ufficiale delle forze di difesa israeliane e aveva servito il proprio Paese per un periodo di leva durato oltre quattro anni. Si era laureato con lode in discipline umanistiche e scientifiche presso la Technion e aveva conseguito una laurea magistrale al MIT."
    Ma questo brillantissimo giovane imprenditore informatico di origine ebraica, era un passeggero a bordo del volo 11 dell'American Airlines decollato da Boston e diretto a Los Angeles, dirottato per schiantarsi sulla Torre Nord del World Trade Center. Lewin sedeva in prima classe quando capì le mosse del gruppo di attentatori guidato da Mohammed Atta e Abdul Aziz al-Omrin. L'uomo tentò di fermare i due estremisti vicini ad al Qaeda, ma un terzo terrorista, identificato come Satam al-Sukami, lo accoltellò alle spalle, ferendolo in modo gravissimo probabilmente alla gola. Non è chiaro se Lewin sia morto sul colpo o se sia stato lasciato agonizzare, come lascerebbero purtroppo intendere le parole registrate di una assistente di volo.
    Lewin è stato la prima vittima dell'11 Settembre 2001 purtroppo era solo contro 3 armati e non è riuscito a fermarli.
    In suo onore l'incrocio tra Main Street e Vassar Street in Cambridge, Massachusetts, è stato chiamato "Danny Lewin Square".
    Eroe per caso non ha esitato a sacrificare la sua vita per cercare di salvarne altre.
    Per non dimenticare

    Daniel M. Lewin, co-fondatore e CTO | Team esecutivo | Akamai

     

     


  8. E' morta la scrittice, sessuologa e storica Shere Hite, aveva 77 anni, è stata una delle pioniere del femminismo. Il Rapporto Hite: uno studio sulla sessualità femminile, pubblicato nel 1976, ha venduto 50 milioni di copie in tutto il mondo, aprendo una nuova pagina per il piacere delle donne.
    In Italia il rapporto fu pubblicato nel 1977 da Bompiani, un libro di circa 700 pagine dove si parla esplicitamente, di sessualità femminile. 

    Lo studio di Shere Hite, fu presentato come tesi di laurea in sociologia presso la Columbia University di New York.
    Per la sua ricerca, la Hite ottenne il supporto della Organizzazione nazionale delle Donne che, insieme a giornali e riviste, riuscirono a distribuire 100.000 questionari.

    Nel rapporto, la Hite riportava i dati statistici, e moltissime testimonianze di donne intervistate, così lo presentò:
    ”Vogliamo conoscerci, raccontarci come abbiamo vissuto la nostra sessualità, sapere cosa ne pensiamo noi, e capire meglio la nostra vita intima, ridefinendo così la nostra sessualità e rafforzando la nostra identità di donne. Questo libro vuole anche avviare un dibattito pubblico e una rivalutazione della sessualità”

    E rivoluzione fu, quel rapporto divenne importantissimo per la discussione che aprì sulla sessualità femminile, su tante verità e tabu, su concetti errati di Freud sull'argomento. Se oggi sappiamo molto sulla sessualità femminile lo dobbiamo a lei, aprì un percorso importantissimo di conoscenza e comprensione. Donna colta, intelligente e affascinate, si è spenta a 77 anni, noi donne le dobbiamo molto
    Ne hai mai sentito parlare? 

    Literary Birthday - 2 November - Shere Hite | Writers Write

     


  9. Un'educatrice scrive sulla pagina Facebook del comune di Milano: “Noi educatrici ci presenteremo così a bambini di due anni che non ci vedono da 6 mesi con camici in plastica (modello figurella per dimagrire)… neanche gli infermieri sono così" e poi prosegue: “il lavoro di organizzare la segnaletica fatta da noi… pulire da noi… p.s: senza parlare di zero giardino inagibile da 4 anni… vergognoso… una organizzazione così bassa non l’ho mai vissuta in 22 anni di servizio”.
    Le mamme insorgono: "così fanno scappare i piccoli, mio figlio non ci vorrà stare..."
    Che ne pensi?
    Dicono che lo fanno per la sicurezza dei bambini... ma non potevano trovare una soluzione meno spaventosa per i bambini? E poi quelle povere maestre costrette a lavorare avvolte nella plastica con 30 gradi di temperatura...

    "Ecco come noi maestre ci presenteremo ai bambini": la foto divide il web

    https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/foto/arriva-aliennegli-asili-di-milano-ecco-come-le-educatrici-in-tenuta-anti-covid-accoglieranno-i-bimbi-protesta-social-delle_22672762-2020.shtml


  10. Naomi e il miliardario russo Vladislav Doronin sono stati fidanzati per 5 anni, la storia è finita nel 2013 e lui da allora le chiede la restituzione di quello che le ha regalato, si tratta di beni per un totale di 3 milioni di dollari, ma lei non ne vuole sapere e gli ha risposto: "Li rivuoi? Fammi causa"
    E il magnate di 57 anni, la causa la ha fatta, parte ora e saranno scintille, i beni regalati vanno da viaggi da sogno e quelli non si possono restituire di certo, a svariati vestiti, tra cui l’abito di Zac Posen acquistato per lei a una vendita di beneficenza per 29 mila euro, ma pure yacht e appartamenti. Doronin sostiene anche di averle prestato dei soldi e neanche quelli glieli ha restituiti.

    Secondo voi chi ha ragione? E' giusto alla fine di una relazione richiedere indietro quello che si è regalato?
    Io stavolta do ragione a Naomi, che si tratti di qualcosa di poco valore o di un appartamento, se glielo hai regalato... molto poco da signore chiedere indietro i regali e con quale diritto poi?

    Lei si tiene i soldi, miliardario russo fa causa alla ex Naomi Campbell |  L'HuffPost

    https://www.meteoweek.com/2020/09/06/naomi-campbell-denunciata-ex/


  11. Casalino è stato visto in aereo e in vacanza insieme al cubano che aveva detto di aver lasciato. Solo poche settimane fa era uscita la vicenda che avrebbe imbarazzato qualunque politico

    José Carlos Alvarez Aguila, compagno del portavoce del Presidente del Consiglio, era stato segnalato all'antiriciclaggio. Tutto nasceva da una carta prepagata del cubano, convivente di Casalino, dove sarebbero stati spostati circa 150mila euro. Una cifra ingente proveniente dalla disoccupazione, da alcuni bonifici senza causale e da un bonifico di una società di trading.  Il portavoce del premier è a conoscenza di molte decisioni alcune delle quali capaci di influenzare in borsa... Rocco Casalino aveva subito dichiarato la sua estraneità al trading del suo compagno, aveva detto che José Carlos Alvarez Aguila era stato vittima del trading online e che comunque erano in crisi tanto da precisare: "Io le ferie non gliele pago, non è giusto", 

    E invece no, i due sono stati visti queste ore su un volo diretto da Brindisi a Roma dove si sono abbandonati ad effusioni davanti agli occhi di tutti.  Il settimanale Chi li ha fotografati insieme in Salento dove hanno mostrato di essere molto in sintonia. Già tutto dimenticato? Pare di si. Che ne pensi? Baci e abbracci a parte che forse dovrebbe evitare in pubblico il portavoce del premier, ma la vicenda del trading è ancora da chiarire e il cubano è di nuovo nelle grazie di Casalino Rocco Casalino e il fidanzato, le foto dell'abbraccio. «Ci siamo lasciati»,  aveva detto - Corriere.it
     


  12. Giulio Leonardo Ferrara presidente di Co.tra.b, il consorzio che gestisce i trasporti pubblici della Basilicata, finanziato dalla regione Basilicata, è stato riconfermato alla guida del consorzio il 20 agosto al termine di un’assemblea mezza deserta,  nonostante una condanna definitiva per violenza sessuale a 2 anni e 6 mesi la vittima è una giovane dipendente della stessa azienda. I fatti risalgono al 2009, quando Ferrara era Direttore Generale per la Basilicata della Sita – Gruppo Ferrovie dello Stato, società concessionaria del trasporto pubblico. L’iter della giustizia è stato lunghissimo perché la donna che ha svelato di essere stata costretta a subire palpeggiamenti nell’ufficio del dirigente, ha dovuto attendere parecchi anni prima di avere giustizia. 

    Il capo di imputazione inizia così: "Per aver afferrato la dipendente all’interno del suo ufficio da direttore regionale, abusando di relazioni d’ufficio e di autorità, portandola con forza e contro la sua volontà a subire atti sessuali". La sentenza della Cassazione è stata depositata il 19 febbraio 2020. Tranne un periodo di sospensione dall’incarico, Ferrara non ha mai smesso di lavorare. È stato rimesso al suo posto con una procura speciale che aggirava il codice etico del Cotrab (Consorzio trasporti azienda Basilicata), nominato presidente, ora è stato riconfermato per un secondo mandato.

    Le condanne arrivano sempre troppo tardi... ma una volta concluso l'iter giudiziario è veramente scandalosa questa nomina, quanto vale la dignità di una donna? E di tutte le donne che saranno costrette a lavorare con questo signore?
    Che ne pensi?  Io credo che debba essere destituito dall'incarico e tu?

    Violenza sessuale condannato Ferrara - La Gazzetta del Mezzogiorno

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/08/25/condannato-per-violenza-sessuale-e-confermato-ai-vertici-di-cotrab-il-caso-di-potenza-e-osceno/5909654/

     


  13. Arisa si mostra in bikini su Instagram e fa il pieno di like, nel post scrive: 
    Oggi a #Roma si esce in bikini e si nuota nelle fontane. Infinite grazie per la serata di ieri alla @casadeljazz , stamattina ripensandoci mi sono fatta un bel pianto di felicità. Siete gioia, la mia. Vi adoro troppo. Nulla sarebbe senza di voi❤️

    Ma che bella! Vi piace? Fa bene a pubblicare queste foto secondo voi? Alcuni giornali la hanno criticata...

    arisa bikini.JPG


  14. Il povero Assessore al Welfare Giulio Gallera, in prima linea per mesi terribili contro il Covid in Lombardia, si era concesso un pò di vacanza ma in ospedale ci è finito lui, per un incidente che gli è costato 30 punti in testa, è successo a Santa Margherita Ligure, quando durante una partita con gli amici a paddle ha battuto violentemente la testa contro un'inferriata metallica.
    Lo ha raccontato lui stesso su Fb, precisando che non ha avuto: "Nessun problema neurologico, ma mi hanno dovuto dare 30 punti per due ferite profonde alla testa. Ora sono rientrato a Milano dove rimarrà ricoverato un paio di giorni in osservazione sperando che non ci siano problemi o conseguenze".

    I commenti si sono sprecati e alcuni anche piuttosto cattivi come spesso accade... che ne pensi? Non sarebbe il caso di rispettare chi ha un incidente e sta male? Anche se magari non ci è molto simpatico...

    l assessore al welfare giulio gallera (foto da instagram)

     

    https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/liguria/incidente-sportivo-per-giulio-gallera-30-punti-in-testa-per-un-colpo-durante-una-partita-di-padle_21957578-202002a.shtml


  15. Lo sapete no? Adriano Celentano ha confermato di aver avuto una relazione con Ornella Muti quando era già sposato con Claudia Mori, negli anni 80 avevano recitato in due film di gran successo “ Innamorato pazzo “ e “Il bisbetico domato”.

    Ornella Muti allora era prossima alle nozze con Federico Facchinetti.

    La Muti si è molto risentita di queste dichirazioni: "Io non lo avrei fatto. Adriano ha rivelato dopo tanti anni di aver avuto una storia d’amore con me, di botto, senza neanche avvertirmi. Lo ha fatto dopo un lunghissimo silenzio, mantenuto per rispetto dei nostri coniugi e soprattutto dei nostri figli era vero, ma io sono rimasta colpita.  Io non so quello che posso dire di Adriano e ho paura di ciò che vorrei davvero dire, ma ora l’imbarco è accaduto. Non è carino però, perché lo hai fatto? Perché lo ha detto? Lo giuro è stata la mia unica infedeltà durante la mia lunga relazione con Federico Facchinetti. Lo ammetto, lui è un uomo molto carismatico, ma non avrebbe dovuto raccontarlo, tantomeno senza avvertirmi. Accidenti". Insomma un colpo basso e irrispettoso per Ornella, tanto che la figlia Naike Rivelli, ha scritto un post: “Adriano Celentano e Claudia Mori non fanno altro che parlare dei loro tradimenti come se mia madre e la nostra famiglia non esistessero. Lo trovo molto sgarbato, maleducato ed egocentrico. Un uomo che fa una cosa del genere dopo tutti questi anni lo trovo di cattivissimo gusto, svelando di ricordare bene quegli anni in cui lui e sua madre si frequentavano di nascosto. Io mi ricordo quel periodo perché avevo 5 o 6 anni. Celentano veniva a casa di mia madre, a Chiasso a fare il grande simpaticone. Sicuramente sarà stato un grosso sbaglio quello di tradire la moglie con la mamma, ma ricordo che in quel periodo sembrava molto felice di farlo. Anche di essere scherzoso e favoloso con me che ovviamente non ne sapevo nulla, credevo fosse solo un attore favoloso e simpatico. Su questa storia hanno massacrato mia madre. Lei essendo una donna di gran classe ha sempre fatto silenzio stampa, specialmente per il rispetto nei confronti di Claudia Mori e della famiglia. A me da molto fastidio che si parli ancora di questa triste storia, di questo tristissimo uomo e del loro tristissimo matrimonio. Per favore lasciateci in pace, non ne parlate più”.

    Insomma Adriano e lei non ne hanno parlato in questi anni e lui non doveva parlare per rispetto dei rispettivi coniugi, ma è questo il rispetto? Tradire senza dirlo? A me sembra che rispetto sia non tradire... Che ne pensi?

    Ornella Muti e quel flirt con Celentano: “È stata l'unica ...

       

     


  16. A Piazza Maggiore a Bologna c'è un bellissimo maxischermo che un gruppo di ragazzi ha pensato di usare, di notte per proiettare un film porno, ma una vecchietta insonne passava di lì e viste le immagini è corsa dai carabinieri che sono intervenuti subito.

    Il film che avevano proiettato prima era di Tarkovskij e tutti poi avevano lasciato le sedie vuote ed erano andati a dormire, la signora però no e, in evidente stato di agitazione, riferiva di essere fuggita da Piazza Maggiore perché sul maxi schermo installato in occasione della XXVI edizione di “Sotto le Stelle del Cinema”, stavano proiettando un film pornografico.  La proiezione è stata immediatamente interrotta dai Carabinieri che hanno sorpreso il responsabile, un ventiquattrenne italiano, in compagnia di una decina di amici, seduti in fondo alla fila di sedie e impegnati nella visione del film hard che lo stesso stava proiettando col suo pc portatile. Il giovane che ha ammesso le sue responsabilità, dovrà rispondere ai sensi dell’Art. 68 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS) e dell’Art. 726 del Codice penale: Atti contrari alla pubblica decenza”.

    Molti si domandano che ci facesse una signora anziana in giro per Bologna alle 2 di notte, ma così è stato e la proiezione è finita male, che ne pensi? Tu che avresti fatto?

    20200724-foto-1-cc-bologna-2.jpg

    https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/emilia-romagna/bologna-film-porno-sul-maxi-schermo-della-rassegna-cinematografica-denunciato-24enne_21073355-202002a.shtml

     


  17. Laura Pausini  è apparsa ancora più magra rispetto agli ultimi mesi. Da qualche anno combatte contro i chili di troppo così come la stessa ha raccontato perchè ha la tendenza ad ingrassare facilmente.
    Negli ultimi anni però, qualcosa è è successo e la forma di Laura è notevole

    Laura che da tanti anni ha come compagno il chitarrista Paolo Carta dal quale ha avuto la sua primogenita Paola, ha cominciato un forte cambiamento circa 3 anni fa, quando ha perso ben 16 kg che pare avesse accumulato durante la gravidanza e poi ha niziato a fare tanta attività fisica ed a curare l’alimentazione, bere tanta acqua riuscendo a cambiare il suo metabolismo, i risultati sono più che evidenti ed in questi ultimi giorni il profilo Instagram è stato completamente preso d’assalto dai fan che hanno voluto farle i complimenti per le ultime foto pubblicate. Visto? La volontà è tutto davvero, brava Laura! Se devi perdere qualche kilo prendi esempio da lei...

    Laura-Pausini-Meteoweek-2.jpg


  18. Il piccolo ha 9 giorni, si chiama Luigi, è stato abbandonato la mattina del 19 luglio a Bari, nella chiesa di San Giovanni Battista, nel rione di Poggiofranco.
    La culla termica era stata installata da don Antonio Ruccia, in collaborazione con il reparto di Terapia intensiva neonatale del Policlinico, circa 5 anni fa dopo il ritrovamento del corpo senza vita di una bimba su una spiaggia di Monopoli.Bari. 
    Per 5 anni è rimasta vuota, poi l'allarme, racconta don Antonio:  "Quando il mio cellulare, collegato alla culla termica, ha cominciato a squillare ho iniziato a tremare. Mi sono catapultato nell'area dove è installata la culla e ho visto questa creatura meravigliosa che strillava, piangeva ma allo stesso tempo mi è sembrato fosse curato e che stesse bene"

    Nella culla c'era un bigliettino: "Lui è Luigi. Piccolo, mamma e papà ti ameranno per sempre".

    Quando il parroco lo ha letto non ha potuto trattenere le lacrime, portato nel reparto di Neonatologia del Policlinico di Bari diretto dal professore Nicola Laforgia: “È in buone condizioni, un bimbo sano. Inutile raccontare l'emozione dei colleghi che erano di turno, è la prima volta che quella culla viene utilizzata e io voglio vederci un segnale di speranza. La culla si è riempita in un momento particolare per tutti noi, per quello che abbiamo vissuto durante la fase acuta della pandemia. Non vorrei parlare di abbandono, è stato un atto di amore quello dei genitori che hanno lasciato il proprio figlio in un posto dove erano sicuri che sarebbe stato accolto e curato".

    Sarà dato in adozione, ma io cercherei allo sfinimento i suoi genitori e se fosse vero quello che tutti pensiamo, si tratta di un abbandono per problemi economici, andrebbe promesso loro e dato un aiuto per poterlo crescere, altro che adozione o case famiglia, questi sono i casi dove la solidarietà di tutti dovrebbe essere scontata, che ne pensi? Guarda come è bello

    Bari, trovato neonato nella culla termica di una chiesa - La ...


  19. Lo avrei mandato via prima, gli hai dato più possibilità, è vero che la famiglia è importante ma se vuole bene alla bambina si comporterà da buon padre anche da separato, il resto se non funziona, se non c'è sincerità e rispetto o fiducia come può reggere?


  20. Ho letto questa recensione e ho deciso che sarà uno dei libri che leggerò in vacanza, si intitola: "Verso casa" e attraverso la storia di uno dei primi kibbutz narra la storia di Israele.

    Il kibbutz è quello di Beth Afikim, dagli anni Venti alle grandi privatizzazioni degli anni Novanta. Una storia di giovani pionieri, di visionari, di sognatori che a tutto possono ambire, anche se in apparenza poco sanno fare e nulla possiedono tranne un’indomita forza di volontà.

    I sette protagonisti nascono in Unione sovietica, dove si muovono in clandestinità. Sono perseguitati come pericolosi sovversivi: l’eresia sionista risulta intollerabile, agli occhi dei comunisti di Stalin. Emigrano in Palestina portando con sé, unico bagaglio, un idealismo ingenuo e quasi comico. Nel kibbutz regna un’asfissiante pervasività comunitaria e socialista, un senso dell’onestà disarmante, un disinteresse personale ai limiti dell’autolesionismo.

    E’ bellissima la storia di Beth Afikim, poiché bellissima è la storia di Israele, dalla teorizzazione del sionismo ai primi pionieri, all’indipendenza dello stato, alla lotta per la sopravvivenza.

    Se siete curiosi anche voi, poi fatemi sapere se vi è piaciuto. Buona Lettura!

    Epopea di un luogo, epopea di una nazione: "Verso casa" di Assaf ...

    https://www.ilfoglio.it/una-fogliata-di-libri/2020/06/24/news/verso-casa-321388/


  21. E' uscita una intercettazione in carcere fra uno dei due ragazzi americani accusati di essere gli assassini del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega:  Elder Finnegan Lee e sua madre. Il giovane sta male la madre allora gli parla di Amanda Knox e gli dice: "Ha scritto un libro con un contratto di pubblicazione da quattro milioni di dollari. La sua sopravvivenza è stata grazie alla scrittura di quel diario".

    Elder non conosce il caso Knox e la madre gli racconta: "Aveva vissuto per un po', a Perugia, era una studentessa americana che faceva uno scambio universitario, e aveva una coinquilina che era inglese, una ragazza. E poi era implicato un ragazzo, credo fosse italiano ma mi sembra fosse anche africano e dicono che erano tutti coinvolti in un una specie di gioco sessuale andato male, con un coltello, e la ragazza inglese era stata accoltellata. La sua sopravvivenza è stata  grazie alla scrittura di quel diario e che lei abbia trovato qualcosa per se stessa quando ha dovuto affrontare tutto. E lei ha fatto così, ed è sopravvissuta. I carcerati italiani le strappavano gli appunti, gli altri carcerati, per invidia, e lei li riscriveva. Così quando è uscita aveva materiale per un libro". 

    E già... criminali che diventano famosi e fanno soldi raccontando i loro crimini... Il caso Knox che fa pensare agli americani che in Italia si resti impuniti e poi ci si possa guadagnare pure, il mondo alla rovescia... che ne pensi?

    Carabiniere ucciso, intervista alla mamma di Finnegan Lee Elder ...


  22. Michele Morrone 30 anni è il protagonista del discusso e discutibile film "365 giorni"  in vetta ai contenuti più visti di Netflix dove interpreta un mafioso che rapisce una ragazza e la tiene segregata un anno per farla innamorare... un soft porno che, con il successo che ha avuto, lo ha lanciato come sex symbol italiano famoso nel mondo.

    Nel 2014 Michele ha sposato la stilista libanese Rouba Sadeeh, da cui ha avuto due figli, Marcus e Brando, per poi divorziare nel 2018. Nella pellicola polacca Morrone non solo appare in varie scene di nudo, ma canta, interpretando brani come Feel It, Watch me burn, Dark Room, e Hard for me.
    Insomma un bravo attore che piace moltissimo, e a te?
    Michele Morrone

    https://www.iodonna.it/spettacoli/tv/2020/06/24/uomini-belli-michele-morrone-365-giorni-instagram-altezza/
     


  23. Luigi Di Maio ha compiuto 34 anni e ha festeggiato il compleanno in Sardegna, dove ha passato alcuni giorni con la compagna Virginia Saba.

    Virginia scrive su Instagram: "Buon compleanno cuore mio" sotto la foto di un bacio davanti al mare

    "La Sardegna è un paradiso e mi rendo conto di essere tanto fortunata a vivere qui. Un abbraccio a questa terra bellissima e ai sardi tosti e testardi che come sempre ce la mettono tutta. Qualunque cosa accada. E un in bocca al lupo a tutto il settore turistico che merita e deve ripartire alla grande!" ha scritto la Saba.

    E' vero la Sardegna è un paradiso, il mare stupendo, peccato che quest'anno pochi lo potranno godere, tu ci sei mai stato?

    Luigi Di Maio, compleanno in Sardegna con gli auguri speciali di ...


  24. Brillante operazione della Guardia di Finanza, che ha sequestrato un imponente carico di droga, 84 milioni di pasticche destinate al nostro paese e ad altri europei, valore di mercato 1 miliardo di euro,  la gestione sarebbe stata di organizzazioni mafiose.
    Si tratta della droga dell'Isis quella che viene data ai loro terroristi prima di un attacco perchè non fa sentire la fatica, il dolore, la paura. La hanno usata quei bastardi che hanno compiuto la strage al Bataclan uccidendo a sangue freddo tanti ragazzi sdraiati a terra.
    Quello che fa paura è l'enorme quantità e il fatto che mafia e terroristi dell'Isis si siano accordati per questi traffici
    La droga si chiama captagon e ogni pasticca è segnata con 2 semicerchi, è una droga terribile, meno male che la nostra guardia di finanza ha seguito delle tracce iniziali e scoperto questo carico di morte in 3 container.
    L'Isis attraverso la vendita di droga finanzia le sue attività di morte e terrorismo, la mafia ci guadagna cifre enormi, questo sarebbe stato il più grosso affare mai fatto, per fortuna sventato, Bravissimi! Che ne pensi?

    Salerno, sequestrati 84 milioni di pasticche di droga dell'Isis: le stesse usate dai terroristi del Bataclan

    https://napoli.repubblica.it/cronaca/2020/07/01/news/salerno_sequestrate_14_tonnellate_di_droga_dell_isis_valgono_un_miliardo-260651827/