diana-pi

  • Numero messaggi

    255
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da diana-pi

  1. Il primo giorno di scuola, il ragazzo si è presentato in assemblea con le treccine blu in testa. Più tardi, mentre i suoi compagni entravano in classe, lui è stato lasciato fuori dall’aula. La madre ha poi raccontato a Repubblica che la preside l’ha contattata personalmente: “Mi ha dato dell’ignorante. Mi sono sentita offesa, sono andata a confrontarmi con lei ma ha chiamato la polizia, dicendo che la volevo aggredire”. La donna ha poi dichiarato: “Mio figlio esprime la sua personalità, è stato discriminato“. “Noi non discriminiamo nessuno”, ha replicato la preside. “Ma educhiamo anche alla serietà. La scuola, come la intendo io, è sacra: possono vestirsi come vogliono ma solo se maggiorenni. Il ragazzo e sua madre sono stati convocati a scuola. Finché non toglierà le treccine, non entrerà in classe per rispetto a chi ha firmato il patto di corresponsabilità”. Sarebbe proprio questo patto, spiega la preside in un’intervista a Repubblica, la ragione dietro la sua scelta e afferma che scriverà al ministro dell’istruzione per spiegare il suo gesto e dimostrare che “dietro ogni regola c’è un valore formativo”. Io sto con la preside, secondo me sta facendo bene, se genitori e alunni hanno sottoscritto il rispetto di alcune regole a scuola, le devono osservare, voi che pensate? https://notizie.virgilio.it/scampia-scuola-treccine-blu-e-polemica-intervista-preside-804203
  2. Levante deve trovare un altro posto dove esibirsi. A Lecce il concerto lo può fare, il 6 agosto, ma non in piazza Duomo. Il motivo? Le sue canzoni non sono adatte al luogo. L'artista ha annunciato le date del suo tour estivo che ha scelto luoghi storici, spesso emblemi delle città che ospitano le varie tappe, e ci ha inserito anche la cattedrale di Lecce. Piazza Duomo, nello specifico, ma quella scelta non sembra essere consona. Ed è la stessa arcidiocesi a spiegare le dinamiche che portano all'autorizzazione di uno spettacolo, musicale o teatrale che sia: "La commissione predisposta dal vescovo, monsignor Michele Seccia, valuta le richieste volta per volta". Il management di Levante ha annunciato la data prima che ci fosse il lasciapassare della Curia. Più che qualche parolaccia contenuta in "Alfonso", il brano che ha fatto conoscere Levante al grande pubblico, a indignare la Curia potrebbe essere stata 'Gesù Cristo sono io': una canzone del 2017 in cui l'ex giudice X Factor in realtà parla della condizione delle donne, del loro essere spesso sottoposte alla presunta supremazia di un uomo, quando non vittime di maltrattamenti e violenze. Trovo questa vicenda incredibile, prima di tutto che una piazza di una città appartenga alla Chiesa e secondo che loro non leggendo neanche il testo di una canzone censurino una cantante https://bari.repubblica.it/cronaca/2019/04/10/news/_levante_non_rispetta_la_sacralita_del_luogo_cosi_la_curia_di_lecce_cancella_il_concerto_in_piazza_duomo-223696701/
  3. “Ci mancavano solo i figli dei politici che fanno la trap. Ho i conati…”. Il noto Fedez contro il trapper sconosciuto – e giovanissimo, appena sedicenne – che ha il torto di essere figlio di un politico che lo stesso Fedez detesta, cioè Ignazio La Russa. Tanto basta per far diventare una discussione privata tra i due il soggetto di una storia su Instagram (poi cancellata) con la quale Fedez dà in pasto il ragazzino (che fa la trap col nome Larus) ai suoi fan. Fedez era rimasto particolarmente infastidito dalla battuta del ragazzo sui suoi tatuaggi: “Voglio vedere quando andrai ai colloqui a scuola di tuo figlio con tutti quei tatuaggi…”. Battuta cui il cantante ha risposto dando dello xenofobo al suo interlocutore. Poi ha raccontato tutto in una storia su Instagram: : “Ho appena avuto una discussione con il figlio di un celebre politico italiano, che penso faccia trap, parlando di quante canne si fuma e di quante ragazze si s…a. Voleva farmi sapere di essere risentito del fatto che io in passato abbia criticato suo padre. […] Ci mancavano solo i figli dei politici italiani che si mettono a fare trap, soltanto a dirlo mi vengono i conati di vomito”. Be diciamo che essere figlio di un politico non vieta certo a nessuno di fare musica, questa Fedez la ha proprio toppata, la discussione poi non era riguardava la musica ma il padre del ragazzo, assurdo prendersela con il figlio https://www.secoloditalia.it/2019/04/fedez-maleducato-con-il-figlio-trapper-di-la-russa-fa-vomitare-poi-cancella-tutto-video/
  4. Sposato e in viaggio di lavoro ha fatto sesso con una donna nella sua camera d'albergo ma poco dopo è stato trovato morto, stroncato da un infarto. La sua morte è stata catalogata come «incidente sul lavoro» da varie sentenze, adesso definitive, quindi la sua azienda dovrà pagare un'enorme somma alla famiglia del dipendente. Xavier era un ingegnere e lavorava per una società francese del campo delle ferrovie: la sua morte risale al 2013, quando si trovava a Meung-sur-Loire. Uscito a cena dopo il lavoro, incontrò una donna e la portò nella sua camera d'hotel per fare sesso, ma quella serata finì in tragedia: l'azienda in tribunale ha tentato in tutti i modi di impedire che si archiviasse il caso come morte sul lavoro, ma varie sentenze dei giudici hanno affermato che «un dipendente in viaggio di lavoro è di responsabilità del suo datore di lavoro», indipendentemente da ciò che fa prima o dopo l'orario di lavoro appunto. La sentenza prevede che la famiglia dell'uomo avrà diritto a beneficiare dallo Stato e dall'azienda un sussidio mensile fino all'80% del suo ultimo stipendio fino all'anno in cui sarebbe andato in pensione. La povera moglie tradita e rimasta vedova quindi non avrò preoccupazioni economiche per la sua famiglia, Xavier ha comunque pensato a loro... che ne dite? E' giusto così?
  5. E si è una nonna, ha 77 anni ma che nonna! Jeanne Socrates, velista inglese, ha appena battuto il record che lei stessa già deteneva: essere la donna più anziana ad aver circumnavigato il globo in solitaria. Il 7 settembre ha raggiunto il porto di Victoria, IN Canada, dopo sette mesi di navigazione solitaria. Durante il suo viaggio ha dovuto affrontare diversi problemi, in particolare una tempesta che ha capovolto la sua imbarcazione. Grande donna, coraggiosa e vitale, a 77 anni è riuscita in una epica impresa, ora non dico di fare tutte così, ma donne non mettetevi in poltrona a fare la calza quando diventate nonne... Chi si ferma è perduto, voi cosa fate per stare in forma? https://notizie.virgilio.it/a-77-anni-ha-girato-il-mondo-da-sola-su-una-barca-a-vela-792158
  6. Da un blog che seguo perchè mi piace molto: Ho incontrato Daniela all'ora di pranzo più o meno dove lavoro io. Avevo appena finito il panino e stavo prendendo un caffè pensando al pomeriggio che mi aspettava da li a poco. "Ciao Web" mi sento dire alle spalle "Daniela!!" "Ciao" "Bella donna, come andiamo?" "Bene" Ci salutiamo, scambiamo due parole e poi le chiedo: "Come va con il tipo che abita dalle tue parti?" "Lui? Non lo so, non l'ho più sentito dopo quello che gli ho fatto, mi ha anche bloccato al telefono, su WhatsApp e su Facebook" "Come mai?" le chiedo immaginando cosa potesse avergli fatto di così grave per essere bloccarla dappertutto. E così, Daniela mi racconta una storia che a ripensarci ha davvero dell'allucinante e che se qualcuno me la raccontasse farei tanta fatica a crederci. Ma so che è vera perché conosco bene Daniela e so che lei può arrivare anche a questi eccessi. Fino a qualche tempo fa, Daniela frequentava un tipo di qualche anno più grande di lei, uscito da poco da una convivenza di dieci anni. Si vedono, si frequentano e un po' alla volta lui trasferisce armi e bagagli a casa sua. Ma Daniela è anche un animo libero e irrequieto, se non è stimolata si stanca facilmente delle cose e anche delle persone. Non è di facile carattere, diciamo che stare insieme con lei può essere impegnativo per chiunque. Ad un certo punto lui chiede una pausa, la famosa pausa di riflessione, e si lasciano pur restando in contatto e vedendosi ogni tanto a casa di Daniela per fare l'amore. Un giorno, il tipo dice a Daniela che si è rimesso con la sua ex, quella con la quale aveva avuto una convivenza di dieci anni e le dice che da qualche giorno ci è pure andato a convivere. Lei è delusa e furiosa, non immaginava che trasferirsi subito dall'ex rientrasse nella sua "pausa di riflessione" . Le racconta che comunque la sua ex non è come lei, che lui ama ancora lei, che anche se ci è andato a convivere lui pensa ancora a lei, le racconta un sacco di cose, non ultime di quanto a letto la sua ex sia diversa da lei e non gli faccia tutte le cose che lei gli fa (giuro, mi ha detto proprio cosi!) Per Daniela è tutto questo era già troppo e così la sua testolina si è messa in moto fino a partorire la cosa peggiore che poteva venirle in mente. "Lui ha detto che io gli faccio cose diverse dalla sua ex? Bene Web, lo sai che cosa ho fatto? Una sera è venuto a casa mia e mentre era in cucina ho acceso di nascosto il registratore del mio telefonino e l'ho messo in camera da letto, sopra il comodino. Sono tornata in cucina, l'ho portato in camera con me e gli ho fatto tutto quello che in vita sua non ha mai nemmeno immaginato esistesse! Web, l'ho fatto impazzire mentre il telefonino registrava tutto. Quando poi si è messo a dormire mi sono alzata, ho cercato sul suo telefonino il numero dalla ex, di cui conoscevo il nome, e gli ho mandato la registrazione di tutto quello che era successo, scrivendole anche tutto quello che lui mi ha raccontato di lei, di quello che faceva con lei a letto e delle cose che lei non faceva ma faceva con me. Le ho scritto che ascoltasse la registrazione di come lui godeva delle cose che stavamo facendo" "MIO DIO DANIELA !!! Sei stata una carogna!" "Lo so Web, sono stata un po' cattiva! "Nonono, tu non sei stata solo un po' cattiva, tu sei stata una vera carogna!" "E' vero, lo so" "E poi, com'è andata a finire?" "Mi hanno detto che lei l'ha cacciato di casa ma io non so niente, mi ha bloccato su tutto, telefono Facebook, WhatsApp, tutto" "E ci credo Daniela, è il minimo che potesse fare!!! Ma ti rendi conto!!!" Spedire quella registrazione all'ex con la quale il tipo si era rimesso insieme è stata una vera carognata. Parlandoci assieme, credo che in fondo si sia accorta anche lei di aver superato quel limite invisibile che non si può e non si deve mai superare. Anche se, conoscendola un po', se le ricapitasse una situazione simile, non sono poi così tanto sicuro che non rifarebbe ancora una cosa del genere. Voi lo fareste? https://blog.libero.it/weblondon/14500493.html
  7. Caterina de Medici, fiorentina, era figlia di Lorenzo II, duca di Urbino, e di Madeleine de La Tour d’Auvergne, Contessa di Boulogne, che purtroppo morirono entrambi alcune settimane dopo la sua nascita nel 1519. Caterina era una ragazza coraggiosa e determinata diventata donna di potere In Francia ha influenzato la cultura di quel paese. A quattordici anni Caterina si sposò con Enrico II, il futuro re di Francia. Era piccola di statura, quindi chiese ad un artigiano fiorentino di realizzare delle scarpe con il tacco che disegnò con lui. Caterina usò tacchi alti 10 cm quando arrivò in Francia facendo scalpore, ma il problema fu che il suo promesso sposo emanava un così cattivo odore e lei era così disgustata che decise di introdurre il profumo e far diventare popolare la pratica di usare acqua e sapone, pare proprio che abbia insegnato ai Francesi a lavarsi. Caterina non era bellissima e veniva da una famiglia di banchieri, perciò i Francesi di corte la snobbavano, era in carne con gli occhi sporgenti e il naso grande, tipico dei Medici, ma teneva alla sua immagine, quindi oltre alle scarpe con i tacchi inventò il corsetto che riduceva molto il girovita e costrinse le donne di corte ad indossarlo, la cosa ancor più curiosa è che siccome era appassionata di equitazione, inventò le mutande, per poter salire a cavallo senza problemi... Il termine mutande deriva dal latino e significa “ciò che si deve cambiare.” Insomma si può dire che inventò la biancheria intima, andiamo avanti? Quali altri meriti ha avuto questa grande donna, oltre al fatto che come reggente dei suoi figli, alla morte del marito, governò la Francia per 30 anni? Introdusse l’uso della posate specialmente la forchetta ai banchetti che dava a corte, cosa che i fiorentini usavano già a quei tempi, i bicchieri di lusso e le tovaglie ricamate. Insegnò anche ad usare l'olio d’oliva, le crespelle, gli spinaci, i fagioli, i piselli e i carciofi. Gli storici dell’epoca dicono che dopo aver servito il pranzo, arrivavano i dolci, Caterina aveva un vero talento per preparare i sorbetti, la frutta sciroppata, le marmellate e altri dolci come lo Zuccotto e il primo gelato, con l’aiuto di Giuseppe Ruggeri (un macellaio italiano appassionato di cucina!). Insomma una grande donna veramente tutta da scoprire, che ne pensate?
  8. A una certa età, è molto più bello ed elegante il costume intero, comunque se si vuol mettere ancora il due pezzi ce ne sono di tutte le fogge, anche che coprono nei punti giusti e aiutano a nascondere forme un pò troppo straripanti, Romina Power è ancora bellissima ma non certo magra, però usa il tanga... che ne pensate?
  9. Ve la ricordate? Fu bufera su fb dopo l'omicidio a Roma del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, sposato da un mese, quando Eliana Frontini, insegnante di Novara scrisse questo post, tanto che arrivò l'apertura di un provvedimento disciplinare da parte del MIUR, "per avere tenuto una condotta gravemente in contrasto con la funzione educativa e gravemente lesiva dell'immagine della scuola". Ora la Frontini ha consegnato alla commissione, insieme alla memoria difensiva, una dichiarazione di una persona che ha ammesso di essere il responsabile, pare si tratti del marito. Anche e luglio, dopo le primissime scuse a ridosso della bufera, aveva dichiarato di non essere lei l'autrice del post: ora toccherà ora all'ufficio procedimenti disciplinari valutare la strategia difensiva. La decisione dovrà arrivare prima dell'inizio delle lezioni, previsto per il 9 settembre. Voi ci credete? C'è in ballo il posto di lavoro, direi piuttosto comodo dare la colpa al marito, in ogni caso ciascuno di noi è responsabile del proprio account
  10. Questo un suo ritratto dell'epoca, non bella, ma intelligentissima e coraggiosa donna
  11. Noi facciamo di tutto per far sembrare che la casa non è vuota e i ladri si attrezzano per controllare, sapete l'ultima tecnica? Graffette trasparenti alle porte, sentite cosa è successo a questa signora di Firenze... Stava aprendo il portone di casa quando sotto i suoi occhi sono cadute delle graffette trasparenti, e quindi invisibili, di quelle utilizzate dai manolesta sia per marcare le case da svaligiare sia per sapere quasi con certezza se l’appartamento preso di mira è al momento senza proprietari. La donna, che vive nella zona di piazza San Marco, in pieno centro storico, già a conoscenza dell’ultimo trucco dei ladri, allora ha controllato tutti i portoni del palazzo per evitare che gli altri condomini al rientro dalle vacanze fossero accolti dalla spiacevole sorpresa e ne ha trovate altre venti. "Fate attenzione e avvertite polizia e vicini!" Funziona così: le graffette in materiale plastico vengono posizionate nell’apertura delle porte di ingresso alle abitazioni. Case che per esempio danno sulla strada o condomini dove non è difficile penetrare nell’androne o nei pianerottoli. Se le graffette restano al proprio posto dopo ore o giorni, significa che nessuno in quel lasso di tempo ha spalancato la porta. Altissime quindi le probabilità che i residenti siano fuori città. Tradotto: via libera. Nel mese di agosto, uno dei periodi più redditizi per i marioli di professione per via dei palazzi vuoti, a Firenze sono in aumento le segnalazioni di colpi messi a segno con questa particolare tecnica. Passate parola!
  12. Sono arrivati in Italia i genitori del ragazzo che ha ucciso con ferocia inaudita il nostro carabiniere, la madre dice che è un ragazzo riflessivo che ha anche molto sofferto ed è vero che usava la marijuana, che in California è legale e lui la prendeva con la ricetta medica, per alleviare il dolore di una menomazione fisica. Ha perso un dito e ha la mano sinistra in parte paralizzata. E' un incidente che lo ha segnato. La donna dice pure di non essersi mai accorta che il figlio assumesse altre droghe. Per lei la sua azione è inspiegabile. E conclude dicendo: "Non so come descrivere questo momento, ci sembra un incubo da cui ci sveglieremo. Ma sentiamo che il mondo ci è caduto addosso". Non metto in dubbio la sua buona fede e dolore per quanto accaduto, ma possibile che la maggior parte dei genitori quando vengono chiamati in questura perchè i loro figli hanno combinato qualcosa di più o meno grave, cadono sempre dal pero? Possibile che non abbiano capito, che conoscano così poco e male i loro figli? Che ne pensate? e voi, conoscete bene i vostri figli, la vita che fanno, chi frequentano? Gli amici del ragazzo lo hanno descritto così ad esempio: "Macché bravo ragazzo, un piantagrane. Sempre ubriaco. Non siamo sorpresi di quel che è successo". Aggiungendo che fra i coetanei "tutti sanno che spaccia. Ha avuto tanti di quei guai da queste parti! Ma pensa di cavarsela sempre". Nessuno, però, si aspettava che Finn e Gabe potessero spingersi a tanto: "Uccidere un poliziotto in un altro Paese: ma come si fa?", dice un loro compagno.
  13. Lei si chiama Eliana Frontini insegna storia dell'arte e disegno all' Istituto Pascal di Romentino di Novara e su Facebook ha insultato il carabiniere ucciso a Roma e gioito per la sua morte. Si è scatenata una rivolta con commenti di tantissime persone scandalizzate da quanto aveva scritto e dal fatto che fosse una insegnante, tanto che ha tentato di scusarsi e poi ha chiuso il suo profilo, ma che scuse ci possono essere per aver scritto poco dopo la notizia: "Uno di meno, e chiaramente con uno sguardo poco intelligente, non ne sentiremo la mancanza", parlando del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega e mettendo la foto con i grandi e buoni occhi azzurri di un giovane appena sposato massacrato con 11 coltellate. Ora la donna potrebbe restare senza cattedra. Il ministro dell'Istruzione Bussetti ha assicurato infatti che l'ufficio scolastico del Piemonte avvierà un procedimento disciplinare immediato per quella frase che, postata sui social come un hater qualunque, ha lasciato senza parole chi, da una docente, vorrebbe leggere parole di tutt'altra natura. Io spero che la licenzino proprio, mai lascerei in classe con lei mio figlio, e voi? Che ne pensate? Ah dimenticavo la signora è anche giornalista pubblicista, ha quindi aperto un procedimento anche l'ordine dei giornalisti del Piemonte.
  14. "I figli dei ricchi diventano cretini, anche se non lo sono. Ai miei, non lascerò un euro in eredità". Luca Barbareschi non lascerà niente in eredità ai suoi 6 figli. Lo ribadisce nel corso della trasmissione “Io e te” condotta da Pierluigi Diaco. “Nessuno di loro avrà un euro ma ho dato a tutti l’opportunità di lavoro”, rivela l’attore. Ha speso un milione per l’istruzione dei suoi ragazzi: “I figli dei ricchi diventano cretini, ma non sono cretini. Il cervello è un muscolo e va allenato. Se tu non studi non elabori, il cervello s’impigrisce”. Il regista italiano spiega: “Sono nato in Uruguay, ho passaporto uruguagio, italiano e, avendo lavorato in America, ho anche quello americano. Questo mi ha dato il privilegio di poterlo dare a tutti i miei figli. Quindi ognuno di loro può lavorare in America, in Europa e in tutto il Mercosur cioè dall’Argentina al Messico”. Ma Barbareschi dimentica un particolare, la legge Italiana, ci sono le quote di legittima, e un figlio può essere escluso dalla successione del genitore se ha tentato di ucciderlo. Un figlio è indegno alla successione in questi casi: se ha volontariamente ucciso o tentato di uccidere il genitore, oppure il coniuge, o un discendente, o un ascendente del genitore; se ha commesso, in danno del genitore (oppure del coniuge o di un discendente o di un ascendente del genitore) un fatto al quale la legge dichiara applicabili le norme sull’omicidio (ad esempio se il figlio ha aiutato o istigato il genitore a suicidarsi); se ha denunziato il genitore (oppure il coniuge o un discendente o un ascendente del genitore) per un reato punibile con l’ergastolo (ad esempio per omicidio) o con la reclusione per un tempo non inferiore nel minimo a tre anni, se si scopre in un procedimento penale che la denuncia era calunniosa, cioè falsa, oppure se ha testimoniato contro queste stesse persone imputate dei predetti reati, se la testimonianza è stata dichiarata, nei suoi confronti, falsa in un giudizio penale; se ha indotto il genitore, con dolo o violenza, a fare, revocare o mutare il testamento, o gli ha impedito di farlo; se ha soppresso, celato, o alterato il testamento del genitore e dal quale sarebbe stata regolata la successione; se ha formato un testamento falso o ne ha fatto consapevolmente uso. Come farà a diseredare i suoi 6 figli?
  15. Il 28 giugno inizierà l’asta online “Claudia Cardinale - L'étoffe d'une diva” con cui Sotheby's batterà circa 130 abiti provenienti dal guardaroba di Claudia Cardinale. Gli abiti, di collezioni couture e pret-a-porter, sono creazioni dei più importanti stilisti italiani degli anni Sessanta, fra cui Emilio Schuberth, Roberto Capucci, Irene Galitzine, Rocco Barocco e Renato Balestra, ma anche della maison Nina Ricci, che in quel periodo vestiva regolarmente l’attrice. Alcuni abiti sono stati indossati da Claudia Cardinale in serate storiche come gli Oscar di Los Angeles e i festival di Venezia, Cannes e Berlino. Sono abiti da sogno ancora bellissimi, chissà perchè la diva li vende? https://stream24.ilsole24ore.com/foto/moda/sotheby-s-asta-abiti-icona-claudia-cardinale/ABZXwCsB
  16. Certamente una donna che non passa inosservata, e fa di tutto per non esserlo, Wanda Nara moglie e manager di Icardi, donna molto intelligente, bravissima manager del marito, ma anche donna che ama mettersi continuamente in mostra in bikini, insomma in foto molto esplicite, che ne pensate? Io ancora non ho ben capito che donna sia, forse un pò cinica ed esibizionista? Guardate la foto del suo buongiorno dalla Polinesia dove si trova in vacanza con Icardi e i commenti che riceve...
  17. Ma quale distruggere... le disinfestazioni le hanno sempre fatte, e chi vive li? E chi ha affittato una casa in quelle zone per le vacanze e si ritrova i bambini mangiati dalle zanzare?
  18. Bolle e bubboni sulle gambe dei bagnanti del litorale laziale e toscano. Per giorni le foto hanno fatto il giro della rete, e inizialmente non si capiva da cosa fossero provocati. Qualche bambino è stato anche portato in Pronto Soccorso. Si era pensato a dei morsi di pulci, ma poi è arrivato il verdetto: è una zanzara tigre, la ditteri culicidae, la responsabile di queste bolle, lo ha scoperto l’Istituto zooprofilattico dopo numerose segnalazioni. Il fenomeno dei “bubboni” è dilagato su numerose spiagge, da Sant’Agostino, vicino Tarquinia, nel viterbese, fino a Fregene. Le segnalazioni sono arrivate da Maccarese, Orbetello, Pescia Romana, Marina Velka, Sabbie Nere, Cerenova, Marina di San Nicola. La Asl competente ha diffuso degli accorgimenti per i turisti e per chi vive nella zona. “Al tramonto si raccomanda di indossare pantaloni lunghi e chiari e di utilizzare i repellenti. Gli insetti colpiscono solo all’imbrunire. Vista l’area, le disinfestazioni sarebbero dannose per l’ambiente. Questo tipo di zanzare punge generalmente le parti basse del corpo. Ma... come sarebbe che la disinfestazione sarebbe dannosa per l'ambiente? Della serie arrangiatevi? Io ricordo che negli anni le disinfestazioni le hanno sempre fatte, fra l'altro oltre a queste bolle, che ai bambini soprattutto li rovinano, alcune specie di zanzare trasmettono anche malattie di non poco conto, gli abitanti e i turisti secondo me dovrebbero chiedere a gran voce una disinfestazione
  19. Lei vuole essere dimenticata dice il suo avvocato, le sono stati condonati 4 anni su 16, per buona condotta e così dopo 12 anni è uscita di prigione, ma come si può dimenticare? Erano due donne romene, ebbero una discussione sul marciapiede della metro a Roma con una studentessa, Vanessa Russo e Doina Matei le infilò la punta dell'ombrello nell'occhio uccidendola dopo un giorno di agonia. Scapparono ma c'erano le telecamere e così pochi giorni dopo arrestarono Doina Matei. A me 12 anni sembrano pochi per un fatto del genere e voi che ne pensate?
  20. Nel caso terribile Angeli e Demoni dei bambini strappati alle famiglie e dati in affido con relazioni false, si è parlato prima di elettroshock, poi di scosse elettriche durante la psicoterapia per condizionarli e alterare la loro memoria, la chiamavano macchinetta dei ricordi... in realtà è stato usato l'EMDR che è un metodo innovativo per curare i traumi, qui è spiegato bene come funziona http://www.legnanonews.com/news/psicologia/928770/emdr_metodo_innovativo_in_psicoterapia_per_traumi_ansia_depressione_e_stress# Bisogna essere formati per usarlo e usarlo per curare i traumi non indurli e alterare i ricordi dei bambini come pare abbiano fatto gli psicoterapeuti della onlus che li "curavano" In questa intervista https://www.ultimissimemodena.it/Giudiziaria/3649_Angeli_e_demoni_oggi_sentiti_Carletti_e_Foti.html la presidente dell’associazione per l’EMDR in Italia Isabel Fernandez dice che: “In primis bisogna essere psichiatri o psicologi abilitati alla psicoterapia. E’ poi importante fare una formazione di base su questo tipo di tecnica, formazione che segue standard internazionali di qualità. E bisogna continuare ad aggiornarsi e a formarsi “per sempre”. Quindi è importante far parte dell’Associazione EmDR in Italia perché dà ai professionisti le competenze e garantisce il rispetto degli standard di qualità. Detto questo però, non c’è alcun obbligo”. E il dott. Foti e la sua Onlus fanno parta dell’Associazione di cui lei è presidente? “No” Insomma il caso prende dei contorni sempre più inquietanti, se lo avessero fatto a mio figlio sarei impazzita di rabbia e voi?
  21. Ciao non mi pare ridimensionato, si non gli facevano le scosse elettriche ma se è vero quello che dicono hanno fatto comunque delle cose orribili rovinando i bambini e devastando famiglie
  22. Qualcuno ha mai sentito nominare Namik Xhaferi? No? Peccato. Era il capitano di una nave carica di migranti, che fuggivano da un Paese in preda all'anarchia e sull'orlo di una guerra civile. Cercò di entrare nelle acque territoriali di un Paese straniero, che rifiutò di accoglierli, anche se possedeva il porto sicuro più vicino. Lui non si perse d'animo e sfidò il blocco navale ma una corvetta, eseguendo gli ordini di quel governo, speronò la sua nave, affondandola e provocando la morte di 108 persone. Naturalmente, diedero la colpa a lui e anche un po' al capitano della corvetta, perché pagano sempre i pesci piccoli. Fu arrestato e si fece quasi quattro anni di carcere. Il capitano della corvetta due anni. Il capitano albanese non fu considerato un eroe, da nessuno. Non furono fatte raccolte fondi per pagargli le spese legali, nessun politico di nessun partito andò ad abbracciarlo e ad applaudirlo. Era il capitano della Katër i Radës, affondata il 28 marzo del 1997 dalla corvetta Sibilla nel Canale di Otranto. Il governo era guidato da Romano Prodi, il ministro dell'Interno era Giorgio Napolitano. All'epoca c'era chi militava nel PPI, come Graziano Delrio, o nei DS, come Matteo Orfini. Quelli che abbiamo visto salire sulla Sea Watch 3. Ricordate questa tragedia? Che ne pensate?