diana-pi

  • Numero messaggi

    579
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

6 Calma piatta

Su diana-pi

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. È morto il medico cinese che per primo aveva lanciato l’allarme del coronavirus. Li Wenliang era un oculista di 34 anni che lavorava all’ospedale di Wuhan, è stato il primo a sospettare che i 7 casi di polmonite acuta a dicembre potessero essere originati da un virus simile a quello che aveva causato la pandemia di Sars. Senza successo aveva allertato amici e colleghi tramite un' app di messaggistica istantanea ma le autorità lo avevano ostacolato e messo in carcere per evitare che si diffondesse il panico in città: "Il segretario del comitato disciplinare dell'ospedale, del partito comunista - ha raccontato - ha detto che mi stavo sbagliando e mi ha fatto scrivere un documento di autocritica per aver diffuso notizie false". L’alta corte cinese ha rimproverato la polizia per l’arresto di Li Wenliang che era stato nel frattempo riabilitato ed era tornato a lavorare all’ospedale di Wuhan dove ha contratto la malattia proprio da un suo paziente. Lascia un figlio e la moglie in attesa del secondo. Il medico, riporta l’Ansa, è diventato nel frattempo un eroe in tutta la Cina, per aver combattuto contro il sistema per una “nobile causa” a favore della collettività.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963