mia-2017

  • Numero messaggi

    225
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da mia-2017

  1. Ecco la lista dei cantanti in gara con il titolo della loro canzone, li conoscete? Che ne pensate? Io spero che ci siano tutti meno uno, Junior Cally Anastasio, “Rosso di rabbia” Giordana Angi, “Come mia madre” Bugo e Morgan, “Sincero” Junior Cally, “No Grazie” Elodie, “Andromeda” Diodato, “Fai rumore” Francesco Gabbani, “Viceversa” Irene Grandi, “Finalmente io” Raphael Gualazzi, “Carioca” Paolo Jannacci, “Voglio parlarti adesso” Elettra Lamborghini, “Musica (e il resto scompare)” Achille Lauro, “Me ne frego” Le Vibrazioni, “Dov’è” Levante, “Tiki Bom Bom” Marco Masini, “Il confronto” Enrico Nigiotti, “Baciami adesso” Rita Pavone, “Niente (resilienza 74)” Piero Pelù, “Gigante” Pinguini Tattici Nucleari, “Ringo Starr” Rancore, “Eden” Riki, “Lo sappiamo entrambi” Tosca, “Ho amato tutto” Alberto Urso, “Il sole ad est” Michele Zarrillo, “Nell’estasi o nel fango”
  2. Lei si fa chiamare Marzia, ma il vero nome è Maria Tassone avvocato di Catanzaro ed era amante fissa di un giudice, il quale avrebbe dovuto astenersi dal giudizio in processi nei quali la bella avvocato era difensore, ma invece... sono stati ripresi sedici rapporti in pochi mesi tra il giudice e l'avvocatessa con la videocamera piazzata nell’ufficio della commissione tributaria, che ha registrato scambi di soldi, scene di sesso esplicito ed effusioni Coinvolti nella storia Marco Petrini, presidente di sezione della Corte di appello di Catanzaro e Marzia Tassone, del foro della città calabrese. Il giudice è stato arrestato, lei è ai domiciliari, Petrini avrebbe condizionato processi in cui la Tassone, “sua amante stabile”, era legale degli imputati. Per entrambi l’accusa di concorso in corruzione in atti giudiziari. Poi dice che uno deve aver fiducia nella giustizia... https://www.lasiciliaweb.it/2020/01/17/sesso-in-cambio-di-sentenze-arrestato-giudice/
  3. I figli di Lando Buzzanca, Massimiliano e Mario, si sono rivolti a un giudice tutelare per nominare una persona scelta da loro o dallo stesso giudice che gestisca il patrimonio del padre. «Questa cosa mi fa stare molto male. Certo, sono anziano… ma ragiono ancora bene… Ho deciso di vendere la mia casa perché ci sono troppi ricordi legati a mia moglie; qualche anno fa voleva acquistarla la compagna di mio figlio Massimiliano ma io ho rifiutato. E adesso, di colpo, sono diventato rimbambito. Tutto andrà a finire che gli darò la casa e io me ne andrò tranquillo». L'attore accusa i figli di averlo trascinato in tribunale e costretto a sottoporsi a due visite mediche, le prime a cui seguiranno altri accertamenti psichiatrici. Tutto questo perché, secondo Buzzanca, osteggiano la sua nuova compagna, Francesca Della Valle, giornalista, conduttrice, autrice e attrice 49 enne di origini pugliesi. Con lei, l'attore ha un sodalizio sentimentale e professionale da tre anni: condividono la passione per cinema e tv tanto da aver messo la casa di produzione 'Production Buzzanca Della Valle'. Mentre il figlio Massimiliano dà la sua spiegazione, ben diversa: «Nessuno della famiglia, ma proprio nessuno, ha mai minimamente pensato di voler interdire papà … Abbiamo chiesto al giudice tutelare che gli sia assegnata una persona di fiducia che possa amministrare al meglio le sue proprietà. Lui non è mai stato abituato a occuparsi delle questioni economiche, lo faceva mamma. E le cose sono peggiorate da quando ha avuto un’ischemia nel 2014… a me, sinceramente, dei soldi di papà non me ne può fregare di meno. È giusto che se li goda, cerchiamo solo di tutelarlo». La della Valle in realtà si chiama Francesca Lavacca e non è nuova ad amori con facoltosi uomini anziani, leggete qui, credo che i figli si possano comprendere... che ne pensate? http://www.affaritaliani.it/roma/lando-buzzanca-amore-trema-in-tribunale-la-della-valle-rinviata-a-giudizio-570218.html
  4. Il 18 febbraio del 2008 il gioielliere di Nicolosi Guido Gianni, 57 anni, uccise due rapinatori e ne ferì un terzo che avevano assaltato il suo negozio minacciando di uccidere la moglie con una pistola. Quella pistola era poi risultata a salve e senza il tappo rosso: oggi la Corte d'Assise di Catania ha condannato Gianni a 13 anni di reclusione, per duplice omicidio e tentativo di omicidio, con il pm che aveva chiesto invece una condanna a 17 anni. Secondo gli avvocati del gioielliere, la mente di Gianni in quel momento era «offuscata» dall'aggressione subita dalla moglie da parte dei rapinatori. I giudici hanno disposto un risarcimento per parti civili: i familiari delle due persone uccise, Davide Laudani e Sebastiano Catania, e il ferito, Fabio Pappalardo. Secondo l'accusa, l'uomo dopo avere ingaggiato una colluttazione con i banditi li avrebbe feriti, ma i colpi mortali sarebbero stati esplosi mentre fuggivano e i tre sarebbero stati centrati alle spalle. Che ne pensate? https://www.ilsicilia.it/uccise-due-rapinatori-e-ne-feri-un-terzo-gioielliere-condannato-a-13-anni-video/