mia-2017

  • Numero messaggi

    193
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

27 Sono il Re del Forum

2 Followers

Su mia-2017

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. “Da anni ho un rumore sordo dentro di me: un male difficile da combattere, perchè è una patologia vera”. Si confessa con queste parole Mauro Coruzzi, in arte Platinette, durante la prima puntata di “Italia Si” della seconda edizione, trasmessa sabato 14 settembre 2019. Coruzzi quest’anno ha scelto di non far parte del cast *** di ‘saggi’. Marco Liorni ha aperto proprio con lui la nuova edizione per spiegarne le ragioni, Mauro ha parlato di un problema di salute contro il quale lotta da tempo, dichiarando: “E’ il mangiare compulsivo, senza averne bisogno. Ho passato l’ultimo anno qui a Italia Si: nelle ultime puntate trascinavo una gamba e non volevo farmi vedere da nessuno…” Quando si mangia troppo e si ingrassa troppo, si mette gravemente a rischio la propria salute, non basta mettersi a dieta in questi casi, ci vuole sempre un supporto psicologico per lavorare su stessi, ritrovare amore per la vita e per la propria persona. Coruzzi lo ha capito e si è messo seriamente a farlo. Se non si fa così, finita la dieta, si riprende tutto quanto perso e anche di più di peso, Avete avuto esperienza di questo? Come siete riusciti a guarire? O cosa state facendo per uscirne? https://www.caffeinamagazine.it/televisione/365763-mauro-coruzzi-platinette-malato/
  2. Questa foto sta facendo commuovere tutti, il bambino si ammala di leucemia e la mamma decide che tutta la famiglia si stringa intorno a lui e lo aiuti, anche la sorellina di pochi anni più grande, emoziona davvero vedere come dopo una chemioterapia la bimba consola e aiuta il fratellino. Sono passati da pomeriggi di giochi insieme a giornate passate in ospedale, La madre dice che la famiglia è giusto che aiuti chi è in difficoltà anche i bambini, che ne pensi? Infanzia rubata o grande e giusto processo di maturazione?
  3. Il tango di Jorge Luis Borges, Adelphi Le registrazioni di quattro conferenze sul tango, tenute nel lontano 1965 e dissepolte quasi per caso di recente, ci offrono un inedito Jorge Luis Borges (1899-1986) “uno dei grandi maestri della letteratura di tutti i tempi”, come è scritto nella prefazione dell’edizione originale. Due parole, universalmente note, sono sinonimo di Argentina in tutto il mondo: gaucho, e tango. Il tango nasce intorno al 1880 a Buenos Aires, inizialmente suonato con pianoforte, flauto e violino: strumenti non proprio alla portata di tutti, come invece era la chitarra. Il tango dunque non nasce in ambienti poveri e popolari, bensì nelle case di malaffare – come il jazz, del resto, pochi decenni più tardi negli Stati Uniti. “Il popolo, all’inizio, rifiuta il tango – spiega Borges – perché ne conosce l’origine indecente. (…) Il resto della recensione di questo libro la potete leggere qui, il libro è una lettura bella e interessante su questo ballo “fatale, superbo e rozzo” https://www.ilfoglio.it/una-fogliata-di-libri/2019/06/19/news/il-tango-261125/
  4. Un buon esempio per tutti, un turista veneto che 30 anni fa mise in un sacchetto la preziosa sabbia rosa dell'isola di Budelli, questa estate è tornato in Sardegna e la ha restituita, lo aveva visto fare a una turista lo scorso anno a Caprera, la donna aveva riportato indietro un sacchetto di sabbia rosa raccolta come ricordo delle sue vacanze. A fine luglio aveva fatto lo stesso gesto un turista romano, riportando in Sardegna la sabbia di Is Arutas, nota per i suoi particolari chicchi di quarzo. Quello di portare via la sabbia di queste spiagge meravigliose è un brutto vizio di molti turisti, spesso scoperti in aeroporto, durante i controlli. Si tratta di un reato, ma i turisti fanno finta di non saperlo. Chissà quanti sacchetti sono nelle case di Italiani e stranieri, portateli indietro! La Sardegna e non solo ve ne sarà grata
  5. Voi la fate mettere la cintura ai vostri bambini? State attenti alle regole della strada? Sapete che basta un banale tamponamento e se il bambino è senza cintura può essere sbalzato violentemente contro il parabrezza, non cedete mai ai capricci dei vostro bambini, sempre la cintura e sempre dietro. Ieri questo dramma: un bambino di 7 anni, Davide Agus, è morto in un incidente stradale a Nurri, in provincia di Cagliari, mentre era in macchina con il nonno. Il bambino, invece di sedere sul seggiolino posteriore per i bambini, era seduto sul sedile anteriore e non indossava le cinture. Per questo motivo dopo l'urto è stato sbalzato violentemente contro il parabrezza. Povera stella https://www.ilmessaggero.it/italia/incidente_bambino_morto_auto_nonno_sardegna_cintura_sicurezza-4698375.html
  6. Una donna stava lavorando da ore sulla spiaggia rovente, cercando di vendere la merce ai bagnati. Ma non era sola: con lei c'era anche la figlioletta di due o tre anni. Erano le 13, momento più caldo della giornata, e la venditrice stava trasportando a fatica una cesta enorme: legata ad una fascia sulla schiena c'era la piccola. Notando la scena alcune donne hanno avuto un moto di generosità: si sono avvicinate alla mamma straniera e le hanno chiesto di affidare la bimba a loro, mentre continuava il suo giro sulla spiaggia: "Vai pure a lavorare tranquilla. A tua figlia ci pensiamo noi", le hanno detto. La donna, probabilmente stremata dalla fatica, ha accettato l'offerta del gruppo di mamme. E così la bambina ha mangiato con le nuove ‘baby sitter' al ristorante, e poi ha giocato con gli altri bambini sulla bagnasciuga, felice di poter trascorrere qualche ora in serenità a divertirsi con le onde e con la sabbia. "Niente di eclatante, solo cuore di mamma", hanno risposto le donne, rispondendo anche alla valanga di complimenti che hanno ricevuto sui social. Dopo che la storia è stata diffusa in rete Dall'Ogliastra, un'altra turista, Marina Carta, ha raccontato che "da anni un'ambulante lascia suo figlio a giocare con i nostri", accompagnando anche in questo caso le sue parole con un'immagine di bimbi che giocano sereni tutti insieme sulla spiaggia sarda. E pare che non sia un caso isolato: "Stessa situazione. Golfo di Baratti. La bimba della venditrice ambulante gioca con i miei nipoti mentre la mamma fa il giro della spiaggia. Le donne sono sempre avanti nella solidarietà e in amore
  7. Due ragazze di Torino, Nicoletta Nobile e Giulia Trivero hanno lanciato l'iniziativa: #freenipplesday cioè a lezione, a far la spesa, in città e anche in ufficio senza reggiseno. Sabato 27 luglio è la giornata anche in supporto a Carola Rackete, molto criticata per essere andata in procura senza reggiseno, che punta ad affermare il diritto per le donne di scegliere come vestirsi, senza essere giudicate. L'evento è per le donne di tutto il mondo. "La protesta nasce con l'intento ironico e provocatorio ma con un obiettivo non così leggero: viviamo un momento in cui, gridando allo scandalo, il dibattito politico viene oscurato da dettagli che puntano a distrarre dai veri contenuti e che, allo stesso tempo umiliano, le donne, demonizzando il corpo femminile", spiegano Nicoletta Nobile e Giulia Trivero. L'iniziativa si sta diffondendo in rete, vedremo sabato, io la condivido e voi? Le donne devono essere libere di vestire come meglio credono, il corpo femminile non va mai demonizzato
  8. «Sei arrivato amore mio!». Brigitta Boccoli dà il benvenuto al suo Brando, nato lo scorso 18 luglio e che arriva a completare una famiglia felice. La showgirl e attrice, che in coppia con la sorella Benedicta (oggi affermata attrice di teatro) è stata protagonista di tanti programmi di successo, tra cui Domenica In, è diventata madre per la seconda volta all'età di 47 anni. Brando è arrivato un po' di anni dopo Manfredi, 11 anni. Brigitta, sempre molto bella, da alcuni anni a questa parte affianca il marito, domatore di leoni e rimasto ferito qualche anno fa in un incidente sul lavoro, nell'attività circense esibendosi in alcuni numeri. Quando il figlio avrà 20 anni lei ne avrà quasi 70, età da nonna più che da mamma, sempre più donne fanno figli a 50 anni, senza l'energia, la forza, la vitalità dei 20 o 30 anni è durissima, a meno che non si disponga di molti soldi e una babysitter fissa che si alza la notte al posto tuo, ma sono rare queste situazioni, Le mamme cinquantenni secondo me sono troppo avanti con gli anni per crescere un figlio, non dico certo di toglierglielo ma non capisco questo delirio di onnipotenza che trovo egoistico, alcuni dicono che una nuova vita vale sempre la pena, ma questa nuova vita sarà condannata a perdere troppo presto i genitori dopo aver fatto loro da badante in una età nella quale hanno ancora bisogno di una guida, che ne pensate?
  9. Lo sciopero mercoledì 24 luglio interesserà tutto il settore dei trasporti e venerdì 26 quello aereo. A proclamare la protesta nazionale sono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, che non hanno fatto un passo indietro nonostante la convocazione al Mit per giorno 23. Uno stop indetto contro l' immobilismo del governo e a sostegno della vertenza Alitalia. Due giorni di passione proprio nel bel mezzo dell'estate che scatena le ire di Codacons, pronta a denunciare i sindacati. "Creerà enormi disagi a quanti avevano programmato le partenze estive a fine luglio", dice infatti l'associazione a tutela dei consumatori, secondo cui "non è più tollerabile usare i cittadini come ostaggi per far valere le ragioni dei lavoratori". il Codacons si dice pronto a denunciare i sindacati per «violenza privata» e chiede ai prefetti e al premier di precettare i lavoratori. E farebbe bene una buona volta, è intollerabile questo sciopero e ancora non hanno capito che i cittadini non vogliono buttare altri milioni di euro per "salvare" Alitalia? Che è in crisi da anni, un buco nero di soldi. Io comunque andrò in auto in vacanza, ma chi non può? Mercoledì 24 Luglio A Milano dalle 18 alle 22, a Torino dalle 18 alle 22, a Genova dalle 11.30 alle 15.30, a Venezia dalle 10 alle 13, a Bologna dalle 11 alle 15, a Firenze dalle 18 alle 22, a Perugia dalle 17:30 alle 21:30, a Roma dalle 12.30 alle 16:30, a Napoli dalle 9 alle 13, a Bari dalle 12.30 alle 16:30, a Palermo dalle 9.30 alle 13.30. Nel trasporto ferroviario sarà di 8 ore dalle 9.01 alle 17.01. Nel trasporto marittimo il personale viaggiante sui collegamenti con le isole maggiori si asterrà dal lavoro, nell'arco dell'intera giornata, da mezz'ora prima delle partenze e per 24 ore quello viaggiante sui collegamenti con le isole minori. Saranno garantiti le linee ed i servizi essenziali. Inoltre subiranno ritardi di 24 ore alla partenza i traghetti e le navi da carico presenti nei porti nazionali. Stop per un intero turno di lavoro, per un massimo di 12 ore, degli addetti ai servizi tecnico nautici di rimorchio portuale, ormeggio, battellaggio e pilotaggio. Nei porti astensione per un'intera prestazione giornaliera di tutti i lavoratori, dipendenti/soci imprese art 16, 17 e 18 Legge 84/94 e dipendenti della Autorita' di sistema portuale. Sciopero nei porti per un'intera prestazione, fino a 12 ore, anche per guardie ai fuochi, ormeggiatori e barcaioli. Nelle autostrade stop nelle ultime 4 ore del turno per il personale addetto agli impianti, alla sala radio e alla viabilità sottoposto alla legge 146 sullo sciopero mentre per un intero turno per il restante personale. Sciopero di 4 ore a fine turno anche per il personale Anas turnista delle sale e operativo sulle strade e per l'intera giornata il restante personale. Si fermano per una giornata di lavoro gli addetti ai servizi di trasporto funerario. Stop di 4 ore, a fine turno anche per gli addetti al noleggio auto, sosta e soccorso stradale e articolato all'interno dei turni nell'arco delle 24 ore per gli addetti al servizio taxi. Venerdì 26 luglio Sciopero di 4 ore nel trasporto aereo, ad esclusione dei controllori di volo di Enav, dalle 10 alle 14. Sarà invece di 24 ore lo stop del personale Alitaliaproclamata da Anpac, Anpav, Anp, Usb, Cub-Trasporti e Air Crew Committee.
  10. Confermata la condanna a 20 anni di carcere per Antonio Logli, accusato dell’omicidio e della distruzione del cadavere della moglie Roberta Ragusa. L’uomo è già in carcere a Livorno. Roberta Ragusa era scomparsa nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 dalla sua casa di Gello, nel comune di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa e non è mai più stata ritrovata. “Sono disperato”, è stato il commento di Logli in lacrime al telefono col suo avvocato, riportato dall'”Ansa”. “Non è giusto, non è giusto”, sono invece state le parole gridate dalla compagna Sara Calzolaio dopo aver saputo l’esito della sentenza. In lacrime, i parenti della Ragusa hanno reagito positivamente alla decisione della Corte Suprema. “Finalmente si smetterà di dire che mia cugina era in giro a divertirsi. Mia cugina è morta, lo ha detto anche la Cassazione. Giustizia è fatta”, ha detto Maria Ragusa. E' vero il corpo della povera Roberta non è mai stato trovato ma Logli è stato giudicato colpevole, Roberta si era accorta dell'abietto comportamento di Logli e della sua amante baby sitter dei loro figli e che era sempre in casa, c'erano di mezzo forti interessi economici, chissà nel litigio di quella notte cosa è venuto fuori e lui le ha sbattuto la testa contro la macchina e poi fatta sparire... voi che ne pensate? https://notizie.virgilio.it/omicidio-roberta-ragusa-decisione-cassazione-611319
  11. Chiara Ferragni ha raccontato cosa le è successo ieri a Milano. E' stata offesa da una mamma di circa quaranta anni che camminava per strada insieme alla figlia, una bambina sugli 8 anni. La donna ha fatto un brutto commento a voce alta in modo che lei potesse sentirlo Ecco cosa ha scritto la Ferragni: "Ieri, mentre stavo uscendo da un taxi per andare al lavoro, una donna mi ha rivolto un commento terribile. Probabilmente aveva 40 anni e, dopo avermi vista, ha detto a sua figlia (che avrà avuto circa 8 anni) ad alta voce: "Non darle attenzione, non vedi che è brutta senza trucco?". L’ho guardata scioccata per quel commento così rude pronunciato ad alta voce, e quella sensazione è rimasta con me per tutto il giorno. Continuavo a chiedermi perché le persone parlano così di altre persone, perché si critica l’aspetto più di ogni altra cosa? E per quale motivo una donna deve comportarsi in questo modo con un’altra donna?" Che ne dite? Le donne sono davvero tremende, ma questa poi è invidia allo stato puro e poi perchè insegnare alla figlia che senza trucco si è brutte?
  12. Sembra la favola del pifferaio magico, quello che sta accadendo in Olanda ad Hommerts dove centinaia di topi si stanno suicidando lanciandosi da un ponte. Hommerts è piccolo villaggio del Nord dei Paesi Bassi dove da qualche giorno centinaia di topi si buttano da un ponte e finiscono sulla sottostante pista ciclabile. Alcuni muoiono, altri rimangono feriti e solo in pochi riescono a sopravvivere al salto scappando via. Nessuno comunque li toglie da lì. Gli esperti non sono riusciti a determinare la causa di questo suicidio di massa, alcuni biologi ipotizzano che la colpa sarebbe da ricercare nell’uso di fertilizzanti che hanno distrutto l’habitat dei topi, altri dicono che il fenomeno si sta verificando perché gli agricoltori nelle vicinanze stanno allagando i campi. Questa pratica costringerebbe i ratti a muoversi in gran numero verso luoghi poco sicuri come appunto il ponte, ma c'è chi ritiene che si tratti di lotta per la sopravvivenza, dato che la popolazione dei topi è troppo numerosa, I più giovani sono quindi costretti ad andare via e si trovano in pericolo Secondo voi quale è la spiegazione? Ci sarà un pifferaio magico nei dintorni?