mia-2017

  • Numero messaggi

    183
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

26 Sono il Re del Forum

2 Followers

Su mia-2017

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. Confermata la condanna a 20 anni di carcere per Antonio Logli, accusato dell’omicidio e della distruzione del cadavere della moglie Roberta Ragusa. L’uomo è già in carcere a Livorno. Roberta Ragusa era scomparsa nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 dalla sua casa di Gello, nel comune di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa e non è mai più stata ritrovata. “Sono disperato”, è stato il commento di Logli in lacrime al telefono col suo avvocato, riportato dall'”Ansa”. “Non è giusto, non è giusto”, sono invece state le parole gridate dalla compagna Sara Calzolaio dopo aver saputo l’esito della sentenza. In lacrime, i parenti della Ragusa hanno reagito positivamente alla decisione della Corte Suprema. “Finalmente si smetterà di dire che mia cugina era in giro a divertirsi. Mia cugina è morta, lo ha detto anche la Cassazione. Giustizia è fatta”, ha detto Maria Ragusa. E' vero il corpo della povera Roberta non è mai stato trovato ma Logli è stato giudicato colpevole, Roberta si era accorta dell'abietto comportamento di Logli e della sua amante baby sitter dei loro figli e che era sempre in casa, c'erano di mezzo forti interessi economici, chissà nel litigio di quella notte cosa è venuto fuori e lui le ha sbattuto la testa contro la macchina e poi fatta sparire... voi che ne pensate? https://notizie.virgilio.it/omicidio-roberta-ragusa-decisione-cassazione-611319
  2. Chiara Ferragni ha raccontato cosa le è successo ieri a Milano. E' stata offesa da una mamma di circa quaranta anni che camminava per strada insieme alla figlia, una bambina sugli 8 anni. La donna ha fatto un brutto commento a voce alta in modo che lei potesse sentirlo Ecco cosa ha scritto la Ferragni: "Ieri, mentre stavo uscendo da un taxi per andare al lavoro, una donna mi ha rivolto un commento terribile. Probabilmente aveva 40 anni e, dopo avermi vista, ha detto a sua figlia (che avrà avuto circa 8 anni) ad alta voce: "Non darle attenzione, non vedi che è brutta senza trucco?". L’ho guardata scioccata per quel commento così rude pronunciato ad alta voce, e quella sensazione è rimasta con me per tutto il giorno. Continuavo a chiedermi perché le persone parlano così di altre persone, perché si critica l’aspetto più di ogni altra cosa? E per quale motivo una donna deve comportarsi in questo modo con un’altra donna?" Che ne dite? Le donne sono davvero tremende, ma questa poi è invidia allo stato puro e poi perchè insegnare alla figlia che senza trucco si è brutte?
  3. Sembra la favola del pifferaio magico, quello che sta accadendo in Olanda ad Hommerts dove centinaia di topi si stanno suicidando lanciandosi da un ponte. Hommerts è piccolo villaggio del Nord dei Paesi Bassi dove da qualche giorno centinaia di topi si buttano da un ponte e finiscono sulla sottostante pista ciclabile. Alcuni muoiono, altri rimangono feriti e solo in pochi riescono a sopravvivere al salto scappando via. Nessuno comunque li toglie da lì. Gli esperti non sono riusciti a determinare la causa di questo suicidio di massa, alcuni biologi ipotizzano che la colpa sarebbe da ricercare nell’uso di fertilizzanti che hanno distrutto l’habitat dei topi, altri dicono che il fenomeno si sta verificando perché gli agricoltori nelle vicinanze stanno allagando i campi. Questa pratica costringerebbe i ratti a muoversi in gran numero verso luoghi poco sicuri come appunto il ponte, ma c'è chi ritiene che si tratti di lotta per la sopravvivenza, dato che la popolazione dei topi è troppo numerosa, I più giovani sono quindi costretti ad andare via e si trovano in pericolo Secondo voi quale è la spiegazione? Ci sarà un pifferaio magico nei dintorni?
  4. Ma come è possibile? La metro fermata Repubblica riapre ma la scala mobile che stritolò le gambe ai tifosi del CSKA Mosca, mica per colpa loro, ma per la mancata manutenzione dell'atac, è ancora rotta, ma allora cosa hanno fatto in 8 mesi? E se è così perchè non la hanno riaperta prima? Mistero... Romani ne sapete qualcosa di più?
  5. Un “Messi” iraniano seduce e conquista 23 donne diverse, sfruttando la straordinaria somiglianza con il calciatore argentino. Tutto accade in Iran. Lui è quasi identico a Messi. Stesso viso, identico taglio dei capelli. Se indossa la maglia del Barcellona è praticamente un gemello. E come sfruttare questa dote? Il nostro “eroe” ha un’idea. Non strapperà ingaggi milionari, ma proverà ad adescare ingenue tifose. Il falso Messi si chiama Reza Parastesh e ha avuto fortuna con le donne fino a quando non è stato denunciato alla autorità. Tutto era nato da un gioco. Il ragazzo, con suo padre, scatta il più classico dei selfie indossando la maglia del Barcellona. Il risultato è sorprendente. La foto diviene immediatamente virale. E Reza ne ha approfittato. Ora speriamo che in Iran non gliela facciano pagare troppo cara... qui in Italia certo non finirebbe in galera per questo, che ne pensate? https://www.ilposticipo.it/calcio/sosia-e-seduttore-seriale-si-finge-messi-e-riesce-ad-avere-23-donne/?refresh_ce-cp
  6. Ecco le Top 10 destinazioni italiane per l’estate 2019 1. Isola d’Elba (stabile rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:G.T.E. (Grande Traversata Elbana),un trekking considerato tra i più belli d’Italia. Percorrerlo per intero richiede 4-5 giorni, ma è anche possibile affrontare le singole tappe per i camminatori meno esperti. 2. Rimini (+1 rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:Tour di Rimini dedicato a Fellini, un percorso per scoprire i luoghi dell'infanzia e dell'adolescenza di Fellini, le piazze, le strade e gli edifici che ha più amato e che sono stati ritratti in alcuni dei suoi film più importanti. 3. Riccione (+6 rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:Ospedale delle tartarughe, da anni un’istituzione che assiste le tartarughe marine della zona. È possibile visitarlo durante gli orari di apertura al pubblico. 4. Vieste (+4 rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:Oasi Archeologica-Naturalistica Necropoli - La Salata, per una giornata lontana dalle spiagge affollate e alla scoperta della storia di Vieste. 5. Isola d’Ischia (+5 rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:Giardini la Mortella e Giardini Ravino, due splendidi esempi di giardini, il primo in stile mediterraneo con contaminazioni tropicali, il secondo dedicato alle piante grasse. 6. Villasimius (-1 rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:Colline del Vento, lontano dal trambusto delle spiagge, la cantina Colline del Vento offre ai suoi visitatori un percorso alla scoperta dei vigneti biologici della zona con degustazione. 7. Ricadi (-1 rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:Faro di Capo Vaticano,“non visitabile ma nelle immediate vicinanze c'è un terrazzamento estremamente panoramico che offre in tutto il suo splendore la bellezza di Capo Vaticano” suggerisce un viaggiatore di TripAdvisor. 8. Roma (new entry) - Da non perdere: le guide di Viaggio su TripAdvisor di Federica di Nardo e di Chiara – A day in Rome offrono spunti interessanti per scoprire gli angoli nascosti della città eterna. 9. San Vito Lo Capo (-5 rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:Il sentiero di Monte Monaco, un percorso sterrato che offre scorci panoramici della costa. I viaggiatori di TripAdvisor indicano che il sentiero è ben segnalato. 10. Ugento (-8 rispetto allo scorso anno) - Da non perdere:Cripta del Crocifisso, non tutti la conoscono, ma merita una visita. Come altre località balneari italiane, Ugento oltre alle bellezze naturali ha anche tante meraviglie culturali da offrire ai suoi visitatori. Io andrò all'Elba è meravigliosa e voi?
  7. Se scoprissi che non è tua figlia, faresti come lui? Un padre separato dalla moglie per un tradimento, scopre che questo tradimento durava da anni e che lui è sterile, chiede quindi l'esame del dna per verificare di chi fosse la figlia di 16 anni che ha cresciuto lui, ed è venuto fuori che non è sua figlia, ha quindi chiesto di sospendere il mantenimento della ragazza, pur volendole bene. Voi fareste come lui? La povera ragazza che c'entra? Per lei il padre è chi la ha cresciuta e ora è abbandonata due volte dal padre vero e da quello che credeva suo padre https://www.ilgiornaledivicenza.it/non-è-sua-figlia-lo-scopre-dopo-16-anni-1.7385798
  8. Un nuovo studio durato per ben 31 anni su 30.000 adulti americani ha registrato che chi ha consumato 1,5 uova extra grandi al giorno, presentava un rischio maggiore di malattie cardiovascolari del 17%. "La nutrizione è tutta una questione di moderazion e ed equilibrio". Le uova, specialmente il tuorlo, come riporta anche il The Sun, sono una fonte importante di colesterolo nella dieta - un grosso uovo di 50 g contiene circa 186 mg di colesterolo. Quante uova mangiate al giorno? Noi non siamo come gli americani che mangiano omelette a colazione tutti i giorni però facciamo un largo uso di uova in molti alimenti, bisogna fare attenzione https://www.leggo.it/sanita/uova_rischio_infarto_ictus_ultime_notizie_oggi-4548489.html
  9. L'anoressia è un problema sempre più diffuso, portato alla ribalta per la tragica fine di Noa, la ragazza Olandese che si è lasciata morire di fame e di sete, ma quante fanno altrettanto in Italia? Nel nostro paese nel 2016 ci sono stati oltre 3.000 decessi tra i giovani. "Online si trovano oltre 300.000 siti 'pro Ana' e 'pro Mia', che danno consigli pratici su come perdere peso ricorrendo a pratiche di restrizione alimentare prolungata e ossessiva", ha spiegato Maria Rizzotti (FI), promotrice del ddl adottato come testo base del provvedimento all'esame della Commissione Igiene Sanità del Senato. Si tratta, ha sottolineato la senatrice, "di veri e propri manuali di istruzione per eliminare l'appetito o procurarsi il vomito. Ma anche strategie per ingannare i familiari, evitare di attirare l'attenzione sulla propria magrezza, o fingere intolleranze per motivare il rifiuto del cibo". Ogni anno si registrano 8500 nuovi casi, un fenomeno in aumento. A fronte di questo problema, che riguarda ragazzi e ragazze sempre più giovani, anche di 9 o 10 anni, scarseggiano sul territorio i percorsi di cura. "Mia figlia era anoressica - ha ricordato Stefano Tavilla, presidente dell'associazione 'Mi nutro di vita' - ed è morta 7 anni fa mentre era in lista d'attesa per essere ricoverata in struttura. Pochi mesi fa è stata la volta di una ragazza deceduta dopo che le era stata rifiutata la proroga del ricovero. Questo mostra che c'è ancora molto da fare". E voi avete vissuto o state vivendo questa malattia? http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/alimentazione/2018/12/05/lanoressia-viaggia-su-social-e-chat-3000-decessi-in-un-anno_ddb69db4-592e-4569-813f-546a78b5ed85.html
  10. Tutti parlano della eutanasia della diciassettenne olandese, ma non è vero che l'Olanda ha permesso l'eutanasia, gliela ha negata per la giovane età e la patologia psichiatrica, ma lei aveva deciso di morire davvero e lo ha fatto, si è suicidata, Non giudico la sua scelta, il dolore di vivere per alcuni può essere insopportabile, ma non dimentico che tutto è nato da violenze sessuali subite da bambina, chi la ha uccisa veramente è stato il suo stupratore https://www.repubblica.it/esteri/2019/06/04/news/olanda_noa_pothoven_eutanasia-227960153/
  11. E' stata fissata a settembre la prima udienza del processo a Marco Carta, arrestato venerdì alla Rinascente per furto aggravato insieme a una donna di 53 anni e che resta indagato. Il giudice non ha convalidato l'arresto del cantante, al contrario di quello della donna. Per nessuno dei due sono state disposte misure cautelari. "E' totalmente estraneo. Marco è una bravissima persona - ha detto il suo avvocato, Simone Ciro Giordano, ai microfoni dopo l'udienza -. Il giudice ha acclarato ciò nell'ordinanza in cui non ha convalidato l'arresto e non ha applicato alcuna misura cautelare". "Carta è felice - ha aggiunto - E' stato contentissimo". Poi parla lo stesso cantante: "Un vecchio proverbio diceva "male non fare, paura non avere", ho continuato a ripetermelo in attesa di vedere il magistrato e ho fatto bene a ripetermelo e ad aver fiducia nella magistratura che ha riconosciuto la mia totale estraneità ai fatti", dice Carta, che sottolinea: "Sono onesto, non rubo". E lancia un appello: "Sono molto scosso spero e mi auguro con tutto il cuore che la stampa e il web diano alla notizia della mia estraneità al reato di furto aggravato la stessa rilevanza che hanno dato all'arresto". "Le magliette - ha detto ancora - non le ho prese io, l'hanno visto tutti. Il giudice ha capito, ora sono un po' scosso perché non sono abituate a questa cose", ha detto ancora, uscendo dall'aula del Tribunale di Milano dove si è tenuta l'udienza. Ma chi le ha rubate? Gli hanno chiesto i giornalisti. "Non mi va di dirlo. Non faccio la spia. Ecco perchè hanno arrestato anche lui Nel verbale d'arresto viene riportata in particolare la testimonianza di un addetto alla sicurezza della Rinascente, venerdì sera particolarmente affollata (e aperta fino all'una di notte) per gli sconti del black friday primaverile. L'addetto ha dichiarato di avere notato Carta e l'amica aggirarsi tra gli scaffali al primo piano, prendere le magliette e salire poi al terzo piano verso i camerini. All'interno degli stessi, la donna dall'esterno ha passato le magliette a Carta una per una e infine la borsa, poi il giovane è uscito senza le t-shirt in mano. In seguito i due sono saliti al quarto piano, dove si trovano i bagni per il pubblico, e Carta è entrato e uscito in fretta. Poi si sono recati al secondo piano a prendere due costumi che hanno regolarmente pagato alle casse, infine hanno imboccato l'uscita, dove però l'allarme è suonato. Alle magliette era stato tolto l'antitaccheggio, ma non la placchetta flessibile. Successivamente, nei bagni del quarto piano sono state trovate le placche antitaccheggio rigide. Sembra che sia questa testimonianza ad avere procurato anche a Carta l'arresto, nonostante le magliette fossero nella borsa della donna che era con lui. E a farlo restare imputato di furto in concorso, in attesa delle immagini di sorveglianza che la polizia locale ha acquisito e sta esaminando https://gds.it/articoli/cronaca/2019/06/02/marco-carta-arrestato-per-furto-il-processo-a-settembre-chi-ha-rubato-le-t-shirt-non-sono-una-spia-5fa5f603-5d34-4637-bfd6-451a40a8080b/
  12. Clamorosa Rita Dalla Chiesa nel corso dell'ultima puntata de La vita in diretta, Intervistata da Francesca Fialdini e Tiberio Timperi: il "chiodo schiaccia chiodo" funziona per superare una delusione amorosa? Sorprende la risposta: "Si, mi sarebbe piaciuto una botta e via". Poi chiarisce "Avrei voluto l'avventura di una notte ma non ci sono mai riuscita". Ma ormai la botta e via era stata detta... con gran divertimento del pubblico, e brava Rita fai bene, si vive una volta sola https://www.liberoquotidiano.it/news/spettacoli/13467804/la-vita-in-diretta-rita-dalla-chiesa-una-botta-e-via-francesca-fialdini-tiberio-timperi-rai-1.html
  13. Ha convinto la paziente sul fatto «che deve essere il corpo ad eliminare il cancro, che se lo si asporta troppo presto nascono altre metastasi mentre se l’organismo lo espelle autonomamente, si guarisce». A causa di questi assurdi suggerimenti, però, ha causato la morte di una donna. «È venuta meno ai fondamentali doveri della professione medica, infliggendo consapevolmente grandi sofferenze alla paziente e cercando di ‘coprire’ anche l’altra collega, senza mai assumersi le proprie responsabilità». È con queste motivazioni che i giudici del tribunale di Torino hanno condannato a tre anni di carcere e a tre di interdizione dalla professione Gloria Alcover Lillo, omeopata modenese di 65 anni accusata, al pari della collega torinese Germana Durando, di omicidio colposo per il decesso della torinese Marina Lallo. La donna fu curata con tisane e rimedi omeopatici – come previsto dalla teoria hameriana, non riconosciuta a livello scientifico – nonostante un gravissimo melanoma. I giudici, nelle motivazioni della sentenza fanno presente come le due omeopate condividessero da anni lo stesso studio a Torino e come vi siano numerose conferme del rapporto tra l’omeopata modenese e la vittima. Marina Lallo notò quello strano neo sopra la scapola. Si fece visitare in due diversi ospedali e nell’ultimo i medici le consigliarono un intervento di rimozione del nevo. Nonostante le indicazioni dei medici la donna decise di non sottoporsi all’intervento, confidando in quanto le aveva detto la dottoressa Germana Durando, la quale le aveva riferito che il neo non andava rimosso, nascendo da un problema psicologico. ‘Se lo risolvi, poi guarisci’, le aveva suggerito, basandosi proprio sulle direttive della mentore, Alcover Lillo. Nel 2013 la lesione peggiorò e la vittima scrisse all’omeopata: ho paura che il mio cancro vinca. Così è stato. Storia pazzesca inaccettabile, due medici hanno fatto morire una donna fra sofferenze atroci per le loro strambe teorie! Troppo poco le hanno dato https://www.ilrestodelcarlino.it/modena/cronaca/gloria-alcover-lillo-condanna-1.4598212