frittomesto

  • Numero messaggi

    80
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da frittomesto

  1. Ancona. Untore dell’Hiv, la polizia diffonde nome e foto: si chiama Claudio Pinti. Claudio Pinti aveva scoperto undici anni fa di essere positivo. È stata la sua attuale compagna a sporgere denuncia, dopo aver scoperto di essere stata contagiata. L’uomo adescava le donne sopratutto sulle chat online. La polizia ha deciso di pubblica nome e foto proprio per il rilevante interesse pubblico” del caso. Si parla di oltre duecento ragazze che potrebbero essere state volutamente infettate con il virus dell’Hiv. Il caso (che ricorda quello del romano Valentino Talluto) sta provocando un’enorme preoccupazione tra le donne del posto. https://www.fanpage.it/ancona-untore-dellhiv-polizia-diffonde-nome-e-foto-si-chiama-claudio-pinti/
  2. George Clooney è stato coinvolto in un incidente stradale mentre si trovava in Sardegna. A svelarlo il settimanale Chi, secondo cui il divo sarebbe stato trasportato all’ospedale di Olbia... https://dilei.it/vip/george-clooney-ferito-incidente-stradale/552764/
  3. Ma come si fa a sbagliare una diagnosi di morte così??? Una donna, vittima di un incidente stradale che aveva già causato numerosi feriti e due morti è stata messa in una cella frigorifero dell'obitorio ancora viva e stava per subire una morte assai più terribile Solo per un caso fortuito, un addetto del personale si è reso conto che la donna respirava ancora ed ha potuto così intervenire per salvarle la vita prima che fosse troppo tardi. http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/sudafrica-dichiarata-morta-dopo-un-incidente-si-sveglia-in-obitorio_3149542-201802a.shtml
  4. Gli utenti di Wikipedia, l’enciclopedia online a partecipazione libera, oggi hanno trovato una sorpresa: le pagine italiane del sito sono oscurate, si legge, in protesta contro le violazioni della «libertà di Internet» che sarebbero previste dalla nuova direttiva Ue sul copyright. Il Parlamento europeo, riunito in Plenaria da oggi a Strasburgo, voterà il 5 luglio un testo che ha scatenato le ire di un fronte trasversale che va dai giganti tech (come Google) ai *** di attivisti per il diritto di conoscenza. L’iniziativa sembra essere nata nella Penisola, visto che le pagine in altre lingue sono tuttora consultabili. L’oggetto del contendere sono due articoli approvati con l’emendamento passato lo scorso giugno per il vaglio della Commissione giuridica dell’Europarlamento: l’articolo 11 (che prevede la cosiddetta «tassa sui link», cioè l’obbligo di ottenere una licenza quando si condividono frammenti di di articolo con un rimando a un collegamento ipertestuale) e l’articolo 13 (quello che istituisce il cosiddetto upload filter, un filtro che impedisce di “caricare” contenuti protetti da diritto d’autore su piattaforme come Youtube o Instagram) http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2018-07-03/wikipedia-perche-oggi-non-funziona-italiano-e-contro-chi-protesta-074751.shtml
  5. Molto bella e ricca di spunti di riflessione questa rilettura critica del Principe di Macchiavelli Le critiche di Mosca a Machiavelli sono precise e circostanziate: l’esercizio del potere non si limita all’uso di forza e inganno, ottenere il consenso può rivelarsi assai utile; la “difesa giuridica” del governo, cioè le leggi e gli ordinamenti, ne sono una componente essenziale; e anche la forza morale, infine, può giocare un ruolo tutt’altro che secondario e disprezzabile. Anche per queste ragioni, osserva Mosca, il giudizio di Machiavelli su Cesare Borgia fu completamente sbagliato, come i fatti successivi si sarebbero incaricati di dimostrare. Resta valida però l’idea di un trattato assolutamente “laico”, cioè non solo scevro da riferimenti ultraterreni, ma anche esclusivamente incentrato sulla politica intesa come arte di arrivare al potere e conservarlo. “Non si diventa furbi leggendo un libro in cui sono esposti i vantaggi della furberia”, conclude Mosca; dunque, altrettanto, l’arte del potere “non si insegna e non si può insegnare in un libro: è un dono di natura che si perfeziona con la pratica del mondo e l’esperienza personale. Il Principe può riuscire una lettura interessante ma è assai difficile che possa servire alla formazione intellettuale e morale di un uomo politico. https://www.ilfoglio.it/libri/2018/02/23/news/il-principe-di-machiavelli-180533/
  6. "È stato eletto sindaco di Messina ai ballottaggi con oltre il 65% dei voti. E ha subito portato i fiori alla statua della Madonna Immacolata. Ma il nome di Cateno De Luc a, nuovo primo cittadino, sostenuto da liste civiche, non è affatto sconosciuto né al mondo politico né a quello giudiziario. Una delle immagini che hanno fatto scalpore, di lui, è quella di quando, nel 2007, si tolse i pantaloni per rimanere in mutande nell’Assemblea regionale della Sicilia: la Bibbia in una mano, un Pinocchio nell’altra. All’epoca era deputato e protestava contro la decisione dell’allora presidente Micciché di estrometterlo dalla Commissione Bilancio: si era spogliato, coppola nera in testa, e aveva usato la bandiera della Sicilia come pareo. Un anno prima, un altro «***», quella volta in conferenza stampa: eletto alla regionali nella lista del Movimento per le autonomie di Raffaele Lombardo, si era spogliato per protestare contro i tagli di fornitura d’acqua alle Eolie" Dice il Corriere I messinesi lo hanno acclamato a gran voce... http://www.lasicilia.it/news/messina/170263/messina-cateno-de-luca-festeggia-l-elezione-a-sindaco.html
  7. E ci vengono a fare la morale loro?
  8. Il social network più utilizzato al mondo Facebook, finito sotto il mirino per la violazione della *** dei suoi utenti dopo lo scandalo Cambridge Analytica sa esattamente anche quante volte hai pedinato il tuo o la tua ex. Ecco come evitare di lasciare la traccia delle tue ricerche da “stalker” su Facebook Vai al “Registro attività” nella pagina del tuo profilo e fai clic sulla “Cronologia ricerche”. Accanto a ogni query c’è l’opzione per eliminare e rimuovere le ultime persone cercate. Tecnicamente nessuno può vedere queste *** a parte te stesso, ma meglio affidarsi al detto “è sempre meglio prevenire che curare”. https://www.tpi.it/2018/06/13/facebook-sa-quante-volte-stalkerato-ex/
  9. A Parigi un maliano di 22 anni scala un palazzo con le mani per salvare un bambino sospeso nel vuoto Mamoudou Gassama, che ha scalato la facciata di un palazzo a Parigi per salvare un bambino di 4 anni sospeso nel vuoto all'esterno di un balcone, è diventato un eroe in Francia. Il presidente Emmanuel Macron lo riceve questa mattina all'Eliseo per congratularsi personalmente con lui. Il gesto ha suscitato un'emozione enorme nel paese. Ora dai social fanno tutti pressioni che gli venga concessa la cittadinanza francese https://www.huffingtonpost.it/2018/05/28/a-parigi-un-maliano-di-22-anni-scala-un-palazzo-a-mani-***-per-salvare-un-bambino-sospeso-nel-vuoto_a_23444895/
  10. E' la Ferrari 250 GTO del 1963, essendo pure uno dei modelli meglio conservati in assoluto, con un’incredibile storia alle sue spalle, ha tutte le ragioni per essere venduta ad un prezzo così elevato. L’acquirente è David MacNeil, un collezionista di Ferrari e Ceo di WeatherTech, che l’ha comprata per 70 milioni di dollari, cioè circa 60 milioni dei nostri euro. Si tratta di uno dei più famosi modelli di Ferrari 250 GTO mai prodotti, numero di serie 4153GT, originale e dalla grande storia competitiva. Si presenta con livrea argento e gialla. Nei suoi primi due anni è stata delle famose squadre belga Ecurie Francorchamps ed Equipe National Belge, si è anche classificata quarta nella 24 ore di Le Mans del 1963, guidata da Pierre Dumay e Léon Dernier. Ha vinto la prestigiosa gara del Tour de France nelle mani di Lucien Bianchi e Georges Berger nel 1964. Nella stagione 1964-65 ha gareggiato in 14 eventi, incluso il Gran Premio dell’Angola in Africa. Corse poi in Spagna dal 1966 al 1969. Alla fine degli anni ’80 fu acquistata da Henri Chambon, che la guidò in una serie di eventi storici e rally competitivi, prima di venderla nel 1997 allo svizzero Nicolaus Springer. L’auto fu poi venduta e restaurata di nuovo prima di essere ceduta al suo nuovo proprietario per il super prezzo record. https://motori.virgilio.it/auto/ferrari-250-gto-1963-auto-piu-costosa-mondo/109773/
  11. Una raccolta di frasi di Philip Roth sulla famiglia, l'amore, la letteratura, il grande scrittore americano, morto due giorni fa a 85 anni. Ha scritto una moltitudine di frasi e parole di cui molte memorabili, in cui ha raccontato del perché scrive e del perché ha deciso a un certo punto di non farlo più; della famiglia, dell’identità americana, del *** come mai nessuno aveva fatto prima, e di come la vita sia un gioco dalla posta altissima che incredibilmente si vince ogni giorno, finché a un certo punto un giorno non più. «L’unica ossessione che la gente cerca: l’amore. Pensano, le persone, che innamorarsi sia come diventare parte di un tutto? L’unione platonica delle anime? Non per me. Sei una cosa unica prima di iniziare. Poi l’amore ti frantuma. Sei tutto intero, e poi finisci spaccato» https://www.ilpost.it/2018/05/23/philip-roth-frasi-migliori/
  12. Bene ha fatto la sorella a ricordarla con una iniziativa di beneficenza a favore dei trapianti
  13. Paolo Rossi al Festival di Cannes. Farà l’attore? No, Pablito, santo laico della generazione che ha vinto il Mundial di Spagna nel 1982, diventa un film. Anzi, due: un film e un documentario. L’annuncio è arrivato da Ivo Romagnoli, presidente di Film in Tuscany, che martedì presenta il progetto sulla Croisette insieme a Cinecittà Luce. Con Rossi presente. Sia il documentario che il film ruotano attorno alla biografia del giocatore scritta da Federica Cappelletti, autrice appunto di quel “1982: il mio mitico Mondiale” che, per Feltrinelli, racconta il trionfo di Spagna dal punto di vista del bomber azzurro. https://www.gazzetta.it/Altri-Mondi/13-05-2018/festival-cannes-paolo-rossi-protagonista-due-film-di-lui-27037972345.shtml?refresh_ce-cp
  14. Ambra Angiolini finisce nel vortice della polemica su twitter per il maglioneindossato al Concertone del Primo Maggio a Roma. La presentatrice si è presentata sul palco con un maglione color arcobaleno realizzato dalla stilista Alberta Ferretti. Però è in gran forma! Le sta proprio bene https://www.ilmessaggero.it/moda/tendenze/ambra_angiolini_maglione_alberta_ferretti_concerto_1_maggio_2018-3704577.html
  15. Guardate che meraviglia, un importante fattore culturale che incide nella presentazione di un piatto è la postura che si assume a tavola: in Occidente generalmente il piatto viene visto dall’alto ed è in genere concepito in modo bidimensionale, come un quadro; in Oriente, invece, dove il cibo è tenuto quasi a livello degli occhi, la presentazione include sempre anche una dimensione verticale. il Giappone vanta la prima modalità d’impiattamento “artistico” con la cucina kaiseki che consiste in una forma di pasto tradizionale che include tante piccole portate in un assemblamento di piccoli piatti disposti elegantemente. Il termine kaiseki si riferisce altresì alle competenze tecniche che occorrono per cucinare un tale pasto comparabili alla grande cucina occidentale. Nel kaiseki si cerca armonia di gusti, di motivi e di colori. Per questo, solo ingredienti locali, solitamente freschi, sono usati per amplificare il sapore. Le pietanze sono disposte su contenitori singoli per esaltare l’aspetto e il tema stagionale del pasto. Le decorazioni consistono in fiori e contorni commestibili, sistemati in modo che prendano la forma di piante o animali vari. https://corrieredelvino.it/featured/architettura-del-cibo-food-design/
  16. Il bollo è un tributo imposto dalla normativa fiscale nazionale, non dal codice della strada, e riscossa dalle Regioni. Peraltro il mancato pagamento del bollo non ha effetti sulla sicurezza stradale quindi gli accertamenti del regolare versamento non vengono fatti presso i posti di blocco ma dalle Regioni o dall’Agenzia delle Entrate (e in caso di mancato pagamento del bollo non scatta il sequestro della macchina come per l’assicurazione). Ci sono comunque delle sanzioni, sopratutto se si va oltre i 12 mesi dalla scadenza, questo caso diventano più pesanti In questo articolo trovate una tabellina di tutte le sanzioni. Molto più grave è non pagare l'assicurazione https://www.investireoggi.it/fisco/bollo-auto-non-pagato-si-puo-viaggiare-cosa-si-rischia/
  17. Se qualcuno vuole ragionare in modo obiettivo sulla questione ebraica, è un libro che consiglio di leggere, troppa "letteratura" antisemita li demonizza, centrando l'attenzione sul loro diritto di vivere in pace nel loro stato. Niram Ferretti prende le difese di Israele con un libro militante, nel quale ribatte colpo su colpo alle aggressioni verbali, culturali e anche psicologiche di cui lo stato ebraico è fatto sistematicamente oggetto. Il sabba intorno a Israeleè un pamphlet combattivo, che scava a fondo nell’ossessione anti israeliana, nelle sue nevrosi, nelle sue compulsive coazioni a ripetere. La demonizzazione di Israele è un fenomeno politico-ideologico esteso, dalle ampie connessioni storiche, nel mondo arabo-musulmano ma anche in occidente https://www.ilfoglio.it/libri/2018/01/11/news/il-sabba-intorno-a-israele-172485/
  18. Forse è un operaio il fortunato che a Caltanissetta ha centrato il 6 al Superenalotto. Lo dicono i proprietari della fortunata rivendita dove è stata venduta la schedina vincente, dicono che potrebbe essere un tecnico Anas. La schedina con la combinazione vincente è: - 73 12 72 23 39 54, Jolly 53, SuperStar 75 . Una bella grande fortuna non c'è che dire. http://www.iltempo.it/cronache/2018/04/18/news/superenalotto-caltanissetta-schedina-fortuna-operaio-milioni-euro-1061854/
  19. Avevo visto la serie in tv, ma leggerlo è un'altra cosa, una delizia, divertenti, intelligenti, per chi ama la toscana e lo spirito dei toscani ancora di più ho cominciato da questo: La briscola in cinque che vi consiglio. La rivalsa dei pensionati. Da un cassonetto dell’immondizia in un parcheggio periferico, sporge il cadavere di una ragazza giovanissima. Siamo in un paese della costa intorno a Livorno, l’immaginaria Pineta, «diventata località balneare di moda a tutti gli effetti, e quindi la Pro Loco sta inesorabilmente estinguendo le categorie dei vecchietti rivoltandogli contro l’architettura del paese: dove c’era il bar con le bocce hanno messo un discopub all’aperto https://sellerio.it/it/catalogo/Briscola-Cinque/Malvaldi/833
  20. Spero che questa inchiesta possa essere utile per migliorare le loro condizioni di lavoro
  21. La lotta di Spotify contro gli “scrocconi” dell’abbonamento è incominciata il 6 marzo: da quel giorno, il colosso della musica in streaming (oltre 70 milioni di abbonati nel mondo) ha iniziato a scrivere mail ai *** che usano versioni illegali e “piratate” della sua app per avere gratis le funzionalità della versione a pagamento, invitandoli a smetterla, pena la cancellazione dell’account. Il problema, per l’azienda svedese, fra l’altro prossima al debutto in Borsa, è che soprattutto nel mondo Android esistono tantissime app “parallele” (una delle più celebri era Dogfood) che permettono di usare Spotify senza pagare, ma avendo i servizi di un abbonato pagante: niente pubblicità, possibilità di scegliere l’ordine di ascolto delle canzoni, migliore qualità audio e così via. E cosa hanno fatto gli scrocconi? Leggi qui http://www.ilsecoloxix.it/p/magazine/2018/03/10/AC3IRSxB-scrocconi_italiani_streaming.shtml
  22. Dodici turisti europei, tra cui 5 italiani, sarebbero stati liberati dopo essere stati presi in ostaggio nel Camerun occidentale presumibilmente da miliziani separatisti anglofoni. Lo ha riferito il ministero della Comunicazione camerunense, citato dalla Agence France Presse, precisando che il gruppo "era stato preso in ostaggio da una banda di terroristi armati" nella zona di Nguti, nel sud-ovest del Paese africano, prima di essere liberati dai militari lunedì scorso grazie a una "operazione speciale". Il Camerun è un paese diviso, ci sono tensioni indipendentiste, meglio non andare in zone così a rischio, comunque sembra che per gli Italiani sia andato tutto bene per fortuna http://www.repubblica.it/esteri/2018/04/04/news/camerun_liberati_12_ostaggi_europei_tra_cui_cinque_italiani-192939705/?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P6-S1.4-T1
  23. Ilaria Rinaldi, l'ex campionessa U 23 di ciclocross trovata morta in casa. L'ex ciclista è stata trovata senza vita nella sua abitazione di Gambassi Terme. Aveva 33 anni. La Procura ha disposto accertamenti, era stata squalificata per doping qualche anno fa. http://www.gazzetta.it/Ciclismo/03-04-2018/ilaria-rinaldi-ex-campionessa-u-23-ciclocross-trovata-morta-casa-260228838040.shtml?refresh_ce-cp