skybluecactus

  • Numero messaggi

    21
  • Registrato

  • Ultima Visita

Messaggi pubblicate da skybluecactus


  1. 1 ora fa, fenarcom ha scritto:

    Sicuramente è un discorso molto attuale, ma secondo me pieno di retorica e di luoghi comuni.
    Ogni giovane, ogni ragazzo ha la sua storia.
    C'è molta disocuppazione, ma ci sono anche tanti giovani che invece lavorano anche grazie ad un titolo di studio, ad una laurea.
    Non vorrei che passassero dei messaggi sbagliati, tipo che la laurea non serve a nulla, che in Italia non c'è lavoro, che bisogna andare all'estero per lavorare... in parte vero, ma sono i soliti luoghi comuni secondo il mio modestissimo parere :)

    Se un "ottantenne" è bravo nel suo lavoro, non bisogna mandarlo a casa.
    La storia di voler mandare a casa i "vecchi" è un altro luogo comune, privo di fondamento.

    Scusami, ma ci vedo molta retorica, finti luoghi comuni, discorsi facili (in parte veri) solo per ottenere dei consensi
     
    Comunque rispetto il tuo pensiero e in parte lo condivido.
    :)

    ovviamente l uso di luoghi comuni è voluto. come dici tu per attirare l'attenzione. ma con lo scopo di far riflettere 8non scopi negativi). diciamo che il fine giustifica i mezzi. inoltre non si vuole fare di tutta l'erba un fascio. tantissimi laureati oggi lavorano sia in italia che all estero ma è evidente e agli occhi di tutti che le generazioni passate hanno pensato poco a quelle future rischiano a volte di lasciarle senza possibilita di realizzarsi. oggi rispetto a qualche decennio fa le occasioni sono molte meno. 40 anni fa bastavano idee, agganci giusti e un po di fortuna per fare carriera. oggi nonostante gli sforzi molti giovani rimangono a casa a spolverare la laurea!


  2. 13 ore fa, virus128 ha scritto:

    Se sono convinti che toglieranno le mani dal grilletto del fucile....per mettersele in un certo posto,sono certamente sulla strada sbagliata.Poveri Hackers.

     

    magari li farà riflettere. o magari incacchiare di più. in ogni caso è un messaggio di sfida lanciato dagli hacker volto a sottolineare che la loro mentalità sta dietro anno luce


  3. 23 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

    se credi ke l'UE aiuterà materialm il prox stato colpito dal terrorismo, constaterai de visu il niente. l'ho già scritto: alla nazione di turno arriveranno solite frasi fatte e nient'altro.

    sufficiente aver gli okki x constatare fatti, nn é con predike di rimedi e fratellanza ke si ottengono voti.  dovresti far pesente anke questo se nn vuoi lettori infinokkiati.

    prediche e fratellanza devo essere un contorno. Ovvio che serve un'azione mirata contro il terrorismo. sono d accordo sul fatto che spesso ci limitiamo ad una scritta "je suis charlie..." "je suis paris" ecc e questo è evidentemente insufficiente per combattere la criminalità internazionale nota come terrorismo. Però il succo del discorso è che secondo me un'uscita dall europa porterebbe soltanto vantaggi all isis. Un isis che vedrebbe l europa autodemolirsi. non avranna nemmeno piu bisogno di attacchi, ce li facciamo da soli!


  4. 1 minuto fa, pm610 ha scritto:

    Vero   si deve  tornare  alle  origini, perchè  questo  è,   da   De  Gasperi  a  Prodi  non era  questa  l' Europa  che  volevano  ma  purtroppo  a  governarla    sono state  delle   destre  che  pensavano  solo  alla  propria   nazione  e  politici  che   altrettanto  pensavano al  loro   orticello ed  è esemplare   la  lega  in  Italia.

    esattamente. condivido in pieno !!!! e pensare che Berlu vuole tornare all'attacco -.-


  5. 11 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

    dagli attentati inaspettati ke avvengono, purtroppo l'Isis sta già vincendo.

    nn é un nemico skierato su unico fronte, lo abbiamo già in casa, continuiamo farlo entrare e come unirci contro un nemico se nn si sa quando, dove e come attakkerà? Ki ha subìto attentati, tranne condoglianze x le vittime, cordoglio dal vaticano, fiaccolate, dall'UE nn ha ricevuto nulla, talvolta neppure notizie sicure dalle Intelligence.

    credo non bisogna confondere l'europa con una nostra nemica. l ho scritto anche nell'articolo. dal mio punto di vista ormai che ci siamo dentro non possiamo far altro che rigenerarla e risistemarla dal suo interno. andando a correggere tutti quei difetti che oggi la rendono tanto odiata da molti. io invito sempre i miei lettori a non farsi infinocchiare dai quei politici che fanno presa sull'odio per ottenere voti


  6. 5 ore fa, sempre135 ha scritto:

    Per me un pagliaccio....i poteri forti sono dietro di lui, da solo non farebbe nulla, e vista le sue nevrosi sarebbe già capitolato, ma dietro di lui, generali, colonnelli, imprenditori, godono di questo tipo, e naturalmente si arricchiscono....

    credo che lui sia il maggiore fautore delle sue azioni. ma sicuramente ha alle spalle un team di guerrafondai con l'unico scopo di arricchirsi, come hai appena detto tu

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963