lupogrigio1953

  • Numero messaggi

    991
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da lupogrigio1953

  1. Pensi di essere furbo, eh? Sei sempre lo stesso: un solo id iota con 2 nickname diversi, oneeeeeeeeeeee e carol917. Le bugie hanno le gambe corte. Oltretutto non le sai neanche dire perché ti fai sgamare con una facilità incredibile.
  2. OK, quindi, dopo esserti lamentato che il lavoro "non si trova neppure più nelle agenzie di pulizia", sei andato a controllare gli SMS del cellulare e hai scoperto che sei stato assunto da una panetteria. Ne racconti di balle!
  3. Ah no? "sono ancora in cerca non si trova neppure più nelle agenzie di pulizia" lo hai scritto tu. E questo conferma anche che stai raccontando balle, a meno che il lavoro di panettiere non lo abbia trovato 3 minuti fa.
  4. Buon per te, se è vero, visto che ti lamentavi perché non trovavi nulla neanche nelle imprese di pulizia. Io in pensione ci sono giù da più di un anno. A Roma i forni si chiamano "forni". E mio figlio, che non conosce il lavoro di panettiere, si è trasferito a Londra, invece di stare qui a lagnarsi.
  5. Senti bello, io ho perso il lavoro dopo i 50 per 3 volte e per 3 volte l'ho ritovato. Pur di lavorare ho anche aperto, per ben 6 anni, una partita iva. Ma non sono stato un solo giorno senza lavorare. Ora provaci tu a ritrovarti un lavoro col tuo "cervello".
  6. Il governo precedente non c'entra un bel nulla. Anzi, in qualche modo ha migliorato un po' la situazione lavorativa. Semmai è questo governo qui che è riuscito a far perdere in poco tempo decine di migliaia di posti di lavoro. E se ti trovi a essere in concorrenza con certi soggetti, devi ringraziare i signori imprenditori.
  7. Mio figlio non ha nessun tatuaggio, né capelli verdi, né piercing. Anzi, è un ragazzo di bella presenza, educato e molto intelligente. E non è nemmeno "choosy", tanto che a Londra, dove si è trasferito, ha pulito cessi per ben 14 mesi. Con la sua laurea in economia e finanza non ha trovato nulla neanche lì. Invece si è "inventato" un'attività che stava preparando da anni, per la quale a Londra ha fatto un corso per prendere una certificazione (come Personal Trainer) ed ha iniziato da 2 mesi a lavorare in una palestra che fa parte di una catena di prestigiose cliniche specializzate, tra le altre cose, nelle operazioni al ginocchio. E si è già iscritto all'università perché vuole prendere una laurea in astrofisica. Qui in Italia è la situazione lavorativa che è oggettivamente difficile. E i pochi posti di lavoro disponibili vengono assegnati con il sistema delle conoscenze (di persone, non dell'attività lavorativa). E se a Roma, dove vivo, la situazione è difficile, a Milano non c'è molto da ridere: una mia amica di facebook, 41 anni, architetto, più o meno ha sempre lavorato (con contratti a termine); ora è da Luglio che non trova nulla, e ha provato anche come baby sitter.
  8. Ehi vacci piano, non sono un espertone in materia. Inoltre scusa, ma la foto del link è sua o l'hai presa dal web? Nel primo caso ti consiglierei di rimuoverla al più presto. Infine non so come stanno le cose, ma dovresti sapere che nel web si possono incontrare un sacco di brave persone, ma anche "personcine" non proprio raccomandabili. Io al tuo posto starei mooolto attento.
  9. Mi sa che il suo "sesto senso" le dice che la vuoi portare a letto. Credo fosse questo ciò che intendeva. Riguardo al suo "Mi piaci" non saprei che dire, dipende troppo da cosa cerca esattamente.
  10. Se per te "Avere la coda di paglia" è un modo alternativo (usato impropriamente, in questo caso) al sentirsi chiamato in causa, allora si potrebbe dire che si, ho la coda di paglia. Poi, i motivi per cui uno si sente chiamato in causa potrebbero essere almeno due: il primo è quando uno ha una specie di mania di persecuzione, mentre il secondo è quando uno non è scemo. Ma facciamo un piccolo riassunto delle puntate precedenti. Nell'altro tuo post "Deriva - Ovazione all'imbecillità umana", tale "caratteristica" era riferita all'intera umanità. Poi io ti ho risposto, ammetto non con grande impegno (avrei forse dovuto fare di meglio, ma non tutte le ciambelle vengono col buco); ma in compenso non ti ho detto nulla di offensivo. Non avendo comunque gradito il mio commento, parti con gli insulti (ai quali non è che io sia tanto tollerante). Dopodiché ti risponde fosforo41 che, a differenza di me, o perché si è impegnato di più, o perché si sa esprimere meglio di me, ha fatto un bel commento, comunque privo di offese; commento al quale ho assegnato il mio like (come agli altri di fosforo). Ora io non so se questi like ti sono bastati per classificarci entrambi i.m.b.e.c.i.l.l.i che viaggerebbero "sempre in coppia". Di sicuro non avevo intenzione di associare fosforo al mio destino. Sta di fatto che avrei soprasseduto dal risponderti se non fosse stato per questo post sul quale stiamo commentando. Rimane il fatto che per me la storia era già conclusa nel vecchio post, solo che hai ritenuto bene di rincarare la dose. Ma la mia intenzione di concludere con le polemiche c'è ancora, anche in modo unilaterale. Poi se vuoi continuare, dovrai farlo da solo; se invece vuoi concludere qui, da parte mia sono ben felice di farlo.
  11. Hai deciso di farti trucidare?
  12. Un giorno un tizio a notte fonda tornava da una festa con amici e, forse perché stanco o perché aveva brindato troppo, imboccò l'autostrada contromano. Fortunatamente incontrò solo due automobili e non ci furono incidenti. Gli altri due gudatori lampeggiarono con i fari ripetutamente per avvisare l'autista che viaggiava nella direzione sbagliata. Costui pensò: "ma che cavolo hanno da lampeggiare 'sti due? E' proprio vero che gli i.m.b.e.c.i.l.l.i viaggiano sempre in coppia!".
  13. Natale è passato da poco e già sembra un secolo. Quante belle parole si sono dette! Saranno finite sotto all'armadio insieme a qualche regalo inutile in attesa di essere buttato? Ma gli insulti, così diffusi in questo periodo, fanno più male a chi li riceve o a chi li fa?
  14. Magari tua sorella è convinta di avere ragione (spero per lei). Non ti do consigli perché do per scontato che avrai già usato tutte le possibilità che il buon senso ci mette a disposizione. Ma rimane il fatto che tu conosci gli effetti degli insulti che ricevi, ma non conosci gli effetti che questi hanno su chi li fa. Ci possono anche essere delle eccezioni a questa regola, ma io vedo che le persone sempre disposte a far del male normalmente non fanno un sorriso neanche se le paghi. Viceversa, quando uno fa del bene a qualcun altro, il primo a beneficiarne è lui stesso.
  15. In realtà il Natale non è stato rovinato, non a me almeno, anzi, sarebbe dovuto durare tutto l'anno, visto che a Natale tutti erano diventati così buoni: niente insulti, ma solo tante belle parole, baci, abbracci a non finire. Ma io penso che gli insulti facciano molto più male al mittente che al destinatario: le persone incattivite diventano torve, prive di sorriso e quindi abbruttite. Persone così cerco di evitarle perché ci si sta male insieme. A livello personale neanche mi scalfiscono. A livello Paese invece è un'altra storia, purtroppo: qui la distinzione tra mittenti e destinatari diminuisce e tutti insieme ne paghiamo le conseguenze per vivere in una continua contrapposizione. Ma comunque chi insulta ci rimette due volte.
  16. Ora non conosco il programma della D'Urso, ma credo di non sbagliarmi se dico che c'è molto di peggio. Ad esempio Il Grande Fratello e L'Isola dei Famosi. Credo che subito dopo vengano i Talk Show in cui si fanno le domande e si interrompono di continuo le risposte. E anche i telegiornali sono diventati inguardabili, con i giornalisti che o sono schierati, o hanno paura di esprimere opinioni indipendenti.
  17. Io non la guardo proprio la tv, sicuramente non quel tipo di programmi e ancora più sicuramente la tv di mediaset. Della Rai vedo qualcosa solo su RayPlay che è online e hai il vantaggio di interrompere il programma quando ti pare e riprendere la visione quando ti pare. Occorre solo registrarsi e ci vogliono 2-3 minuti di tempo.
  18. Scusami, in effetti avevo capito male: credevo tu fossi una persona educata (in base a quanto ho letto delle cose che scrivi in genere), invece scopro ora che sei un cafone maleducato e ignorante. PS. Non mi pare che nel precedente mio commento, né in tutti gli altri (pochi) che ci sono stati in passato da parte mia nei tuoi confronti io ti abbia mai riservato lo stesso trattamento.
  19. Una piccola premessa di "politica" (le virgolette sono perché non parlo mai di politica): "hanno fallito gli economisti, le religioni, le democrazie i comunisti"; la mancanza dei fascisti sarà una dimeticanza, ritengo fino a prova contraria. Nel merito della questione, per certi versi probabilmente avremo pure fallito, ma per altri forse non si poteva fare meglio. La vita media è più che raddoppiata in soli 100 anni. Guerre ce ne sono sempre state, anzi, almeno in Europa sono 70 anni che non siamo più in guerra. Ci sono problemi, come l'effetto serra che possono essere risolti e la tecnologia sta facendo passi molto veloci anche per questo. Tra i problemi più grandi che abbiamo c'è la corruzone e il ladrocinio, ma qui bisognerà convincere gli Italiani a smettere di votare sempre i peggiori. E convicerli ad abbandonare l'atteggiamento incattivito che ci ha abbruttito fino al punto in cui siamo. Ma non possiamo neanche lamentarci troppo: vogliamo scaldarci in inverno, vogliamo spostarci comodamente e confortevolmente e pure velocemente; poi vogliamo curarci quando stiamo male; non è il mio caso, ma vogliamo anche essere belli, per cui tutti, donne e uomini, andiamo dall'estetista; vogliamo tv, pc, smartphone e ogni sorta di ben di dio. Quanto al "dio che è lassù", credo che stia a gurdare in che modo usciremo dai problemi che noi stessi ci siamo prodotti.
  20. Non so se ORA ci sono insulti o no. So soltanto che quando ho provato a entrare in quella pagina, che prima era in quella di "Attualità", ne sono uscito immediatamente e definitivamente. Non mi importa chi ha torto o chi ha ragione, mi importa solo che questa non è la mia Italia. Quella riunita attorno al pozzo di Vermicino è l'Italia che amo. Non ne conosco (né riconosco) altre.
  21. Allora tutta l'Italia, ma proprio tutta, indipendentemente dal colore politico, passò due o tre notti incollata davanti alla TV a sperare in qualche buona notizia. Finì con una grande delusione per tutti, ma che differenza con gli insulti di adesso, come succede qui nella pagina della Politica (che non frequento)!!!
  22. Questo signore probabilmente voleva farsi solo pubblicità. Se è così facile trovare lavoro, come mai mio figlio, con un diploma da perito in elettronica e telecomunicazioni e una laurea in economia e finanza, perfetta conoscenza della lingua inglese, in quasi un anno non ha trovato nulla, pur avendo inviato un'infinità di curriculum e girato personalmente tutti gli hotel di Roma proponendosi come Receptionist (disponibile anche a lavorare di notte), non ha trovato nulla? Poi, che ci siano anche persone che non hanno voglia di fare nulla è assodato. Ma su quest'ultimo punto i signori imprenditori dovrebbero spiegare perché di solito preferiscono i nullafacenti e quelli che hanno voglia di lavorare se ne devono andare all'estero.