lupogrigio1953

  • Numero messaggi

    984
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da lupogrigio1953

  1. Col cavolo che uno di questi ciarlatani si sottopone a una prova controllata da persone che non siano di parte. Si lascino chiudere a chiave in una stanza senza acqua né cibo e poi lo vediamo se campano d'aria. Io penso che campino della credulità delle persone con un numero di neuroni piuttosto limitato.
  2. Bah, io, a parte che non condivido neanche mezza virgola di quello che dicono, non li trovo fastidiosi; li incontro quasi sempre nei pressi della stazione del treno sul quale viaggio ogni mattina per recarmi al lavoro, ma mi basta un "grazie, ma non sono interessato" o un semplice gesto con la mano e il tutto finisce lì. A me sembrano pacifici, educati, puliti. E tanto mi basta. Aggiungiamoci pure che non fanno politica e non si intromettono nelle faccende dello Stato italiano, né debbo mantenerli in alcun modo.
  3. Ora ho uno dei peggiori Nokia mai prodotti (uno di quelli prodotti durante la collaborazione con Microsoft). Nonostante questo, tutto sommato fa bene il suo lavoro. Ma i precedenti Nokia erano semplicemente spettacolari. Comunque non comprerò mai uno smartphone, non ho intenzione di portarmi dietro un mattone con una batteria che dura mezza giornata.
  4. A me ne serve uno indistruttibile, e tutti i Nokia che ho avuto, compreso quello che ho ora, lo sono.
  5. Ma se ti dà fastidio, mica sei costretta a leggere...
  6. Scambio opinioni con chiunque abbia voglia di dialogare. Solo di politica non mi piace parlare.
  7. girgio gaber

    E che ti stavano dissanguando!?!? A me quando mi fanno il prelievo io dico: "Non ci faccia caso se vede che svengo, l'importante è che non sviene Lei".
  8. Guarda, ero comparso qui per un po' di giorni a inizio anno, poi sono sparito perché ho visto che qui si parlava troppo di politica. Il problema della politica non è il fatto che una la pensi diversamente da un altro, ma il problema della politica è che quando due persone parlano di politica, è un dialogo tra sordi. Quindi sono felice di parlare con te di qualunque argomento, ma non di politica, solo per la ragione che ho appena detto.
  9. girgio gaber

    Forse quella era una situazione diversa...
  10. Lasciamo stare la politica. Che abbiamo avuto "4 governi illegittimi" è una tua opinione, io ne ho una diversa. Ma ripeto, non voglio parlare di politica e la chiudo qui prima che si accenda il fuoco.
  11. "la tua famiglia" prima di diventare la tua famiglia è stata 2 estranei che si sono messi insieme e, nel tempo, il loro rapporto si è consolidato, con l'amore e la fiducia reciproca. Non ti ho detto di fidarti del primo arrivato, ma devi ammettere che nel mondo c'è gente pessima e gente immensa (troppo pochi, ma ci sono). I vuoti legislativi dipendono anche da noi che magari ci scandalizziamo un po' troppo (per fare ancora un esempio) degli stipendi e delle pensioni dei parlamentari, ma un po' troppo poco dei parlamentari che delinquono (perché concentriamo la nostra attenzione su cose sbagliate, ispirati da altri parlamentari che ci prendono per il naso, a loro vantaggio). Se non impariamo a ragionare con la nostra testa, quello è un problema che non risolviamo.
  12. Credo ti sia sfuggito il punto centrale del mio ragionamento, sul resto sembra siamo d'accordo. Se tu chiedi l'autostop, o concedi l'autostop a qualcuno, sicuramente hai commesso un'imprudenza. Ma se tu, con il tuo ragazzo, o tuo marito o anche semplicemente un amico, scambi delle foto e costui, magari perché è finito il rapporto sentimentale, pubblica le tue foto o sparla di te, non sei tu che hai commesso un'imprudenza, ma è lui (o lei, perché il discorso è reversibile) che si è comportato/a da poco di buono. Il concetto che voglio far passare è che nessuna persona è proprietaria di un'altra e chi abusa di tale regola va perseguito senza mezzi termini. Altrimenti qui ognuno si sente libero di saltare addosso a una ragazza perché ha una minigonna troppo corta o si sente in diritto di buttarle l'acido in faccia perché è stato lasciata o (lei certe volte) si sente in diritto di assoldare un killer perché lui l'ha lasciata. Io non voglio vivere in un mondo in cui si rischia la vita solo perché qualcuno commette un'ingenuità, ma voglio vivere in un mondo in cui nessuno approfitti delle ingenuità altrui e chi, nonostante tutto, proprio non vuole capire, deve pagarne conseguenze pesantissime.
  13. Ma la mia non era una polemica contro di te. Volevo solo dire che, a parte tutto ciò che ne consegue DOPO (quindi denuncia, ritiro dei video, ecc), le persone devono imparare a tener conto dei diritti degli altri. Se si rompe un rapporto non si è in diritto di mettere in piazza le cose private. Allo stesso modo (non se ne sta parlando qui, ma fa parte della stessa sfera di ragionamenti) nessuno deve pensare di avere il diritto di saltare addosso a una ragazza solo perché ha una mini_gonna troppo corta oppure è troppo sex_y. Allo stesso modo una persona ha il diritto di essere ingenua (o aver commesso un'ingenuità momentanea), senza che altri pensino di avere diritto di di fare qualunque cosa che passi loro per la mente.
  14. Ma non si può ragionare in termini che siccome esiste qualche persona che non sa stare al mondo, allora nessuno sa stare al mondo. Io credo che il 99,99 delle persone non pubblicherebbero delle foto o dei video appartenenti a una sua ex, per esempio. A questa ragazza è capitato un *** madornale. Per me la ragazza ha il diritto di denunciare e pure il diritto di scambiare le foto che vuole e pure che ciò che è privato deve rimanere privato. Se passa l'idea che uno sente il diritto di pubblicare delle foto private, potrebbe passare anche l'idea che uno (o una) è libero di raccontare pubblicamente di quanto è brava a letto (o scarsa) una sua ex (o un suo ex).
  15. Ciao Roby, buona vita (vera) a te!
  16. Perché uno, nel suo privato, ha il diritto di fare quello che vuole. Anche io mi sono scambiato foto di un certo tipo con un'amica (con la quale peraltro non ho avuto alcun rapporto carnale), ma non sento di aver fatto nulla di male e mai pubblicherei le sue foto per nessuna ragione al mondo. Uno lo fa senza nessuna ragione particolare, magari anche senza chissà quale motivo particolare.
  17. Ah già, tu sei telepatica. Vabbè, è una bella dote. Io invece non ho capito molto di te e mi sono stufato (oltre che essere una cosa un po' antipatica) di parlare del sottoscritto.
  18. Guarda che ho solo seguito il tuo consiglio di essere un po' ironici, qualche volta. E' esattamente ciò che ho fatto. E neanche a me interessano i cm di Rocco. Semmai invidio il cervello di Piero Angela.
  19. girgio gaber

    Beh su questo ti do ragione in pieno! Mi piace molto la tua frase "non si può girare sempre armati", sicuramente la più bella che ho sentito oggi.
  20. Io non mi sento affatto di essere al mondo per soffrire, anzi, cerco di scappare dalla sofferenza che ritengo una cosa innaturale, non un destino ineluttabile. Per conto mio la vita è fatta per essere goduta, anche se in effetti ci riesco raramente, o comunque non così spesso come vorrei. E' che bisogna anche imparare a vedere il bicchiere mezzo pieno. E poi sono abituato alla sofferenza e dunque anche una giornata di sole (come adesso) mi mette di buon umore. Quanto alla fede, non ho quella delle religioni (mai stato religioso) Ma credo in un Essere Superiore che non ha nominato papi, non ha fatto santi né capi né vescovi eccetera eccetera. Di fronte a questo essere siamo tutti esattamente uguali, senza intermediari, né proprietà, né vestiti, né incarichi, né altro, ma solo un essere umano di fronte al suo creatore che non è lì per arrostire nessuno nell'inferno promesso dalle religioni e forse neanche per regalarci alcun paradiso. O forse invece si, chi lo sa?
  21. Non sono né pensionato, né disoccupato (per mia fortuna). Davanti, non sarò Rocco Siffredi (come mi hai chiamato tu), ma non poi così poco come dici. Diciamo che ho quanto basta.
  22. Forse da ragazzino devo averlo letto. Però io non mi sento affatto incompreso. Semmai si sentiva così mio fratello (che è morto 3 anni fa) più grande di me: lui si è sempre lamentato con i nostri genitori di aver avuto meno degli altri 2 fratelli. Io no, non sono così. Anzi, esattamente il contrario. Molti cercano degli alibi nella vita, e sono proprio quelli che si sentono incompresi. Si, mi è capitato di sentirmi discriminato (non sempre ho un carattere conciliante), ma è stata una cosa temporanea e ho reagito. Sono severo con me stesso, non incompreso. Sono io che spesso non comprendo gli altri.
  23. E che tu sorridi solo la domenica? La mia settimana dura sette giorni e anche gli altri 6 per me sono Domenica e dunque cerco di viverli al meglio anche quelli. Ecco, questo è un bell'impegno per la vita: come far diventare Domenica tutti i 7 giorni della settimana.
  24. Non sono un lupo, ma forse, anche per rispondere nel merito alla tua domanda, il lupo mi rappresenta bene: amo la solitudine (anche se non vivo affatto in solitudine in quanto ho una famiglia), vivo nel branco, ma ho la mia indipendenza di comportamento, cammino con la corrente, ma non seguo la corrente. Come il lupo, odio i luoghi affollati. Più tempo passa e più mi accorgo se sono differente dalla massa delle persone. Per esempio, non guardo il grande fratello, né l'isola degli schi_fosi, e nemmeno guardi i talk show; per me se la tv fosse fatta solo di Piero e Albero Angela, sarebbe più che al completo.
  25. No, semplicemente uso la ragione. Se facessi il benzinaio ti inviterei a comprare i prodotti venduti anche dai benzinai, come certi oli "miracolosi" (per le tasche di qualcuno).