noncredapensi

  • Numero messaggi

    67
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

2 Calma piatta

Su noncredapensi

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. Come al solito, non si risponde mai nel merito. V'è un eleco di brani che incitano all'assassinio e al genocidio: vorrei che mi si spiegasse quale è il significato allegorico di questi versetti. Ma si glissa e si tace, oppure si citano detti tratti dallo stesso libro, fra l'altro. Ma come tutti i credenti in una religione si accettano brani di cui si condividono gli insegnamenti e si ignorano quelli che li contraddicono sonoramente. Facile no! In questo modo si potrebbero trarre ottimi insegnamenti anche dal Mein Kampf o da altre opere come l'Iliade o l'Odissea, basta scegliere i brani condivisibili ed il gioco è fatto. Tutti i seguaci di una s u p e r t i z i o n e, pardon, religione, sono più scivolosi di un'anguilla, perché troveranno sempre una frase che giustifica tutto nel loro libro sacro. L'illusione è una brutta bestia. È difficile vedere con occhi diversi concetti di cui si è stati/e plagiati/e sin dall'infanzia, concetti che non si è in grado di capire. Cosa può capire un bimbo di due anni della "Santissima Trinità" e di altri "concetti" che sembrerebbero anche "astrusi"a persone di maggiore età. La "religione", anzi le "religioni" dovrebbero essere presentate a persone di una certa età (14- 15 anni) e a non a bimbe/i prive/i di una base culturale acritica. Ma no, si comincia ad indottrinarli quando non si possono difendere. È un po' da prepotenti, non vi sembra?. Basterebbe insegnare loro pochi concetti, anzi uno solo: siamo tutte sorelle (come persone) e non dobbiamo farci del male a vicenda, non solo perché è giusto, ma anche perché, alla lunga, è conveniente per tutti. Che la pace sia con voi e con i vostri familiari ed anche con gli estranei!!!!.
  2. Chi è Matteo? La storia, quella seria non confessionale, non dà nessuna indicazione della sua identità: e come se commentassi qualsiasi affermazione citando un brano dell'Odissea o del Corano o di un qualsiasi libro sacro di qualsiasi superstizione (da voi chiamata religione). Per rispondere a certe domande si deve rispondere nel merito e non facendo della citazioni partigiane che non hanno nessun valore per persone un pochettino critiche. Non credere , ma pensa, se ne è capace (forse si, non si sa mai)
  3. Gent. diana-pi, hai perfettamente ragione, ma gli ipocriti di quasi tutte le nazioni nel mondo si indignano e, solo ora, invocano l'embargo delle armi al dittatore f a s c i s t a Erdogan, ripeto solo ora. La squallida ipocrisia di chi vende armi a chiunque fa v o m i t a r e. Le armi sono fatte per uccidere e chi le vende è complice morale di chi li userà. Tutti parlano di pace, nel frattempo si armano fino ai denti. Si fa notare che la maggior parte delle nazioni che le vendono sono C R I S T I A N E, proprio così, seguaci di Cristo e di suo padre-se stesso, il dio infinitamente buono. Vergogna; se esistesse l'Ade (inferno) vi finirebbero tutti dritti di filato. Mi vergogno profondamente di fare parte di questo mondo di squallidi ipocriti! In una trasmissione di tempo fa un comico, Marius Marenco diceva, scherzando, ma indovinando: l'uomo è una bestia: ebbene sbagliava perché offendeva le bestie!!!