ilsauro24ore

  • Numero messaggi

    903
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

18 Potrei diventare famoso

1 Follower

Su ilsauro24ore

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. 1 - Ovviamente non hai trovato nessuno studio firmato da una istituzione tipo Ispi, Imperial College, Harvard e simili nel quale troviamo scritto che un IFR ~ 1% a fine maggio non esclude affatto un IFR più basso o molto più basso a marzo, cioè all'inizio della fase acuta in Europa (fosforo311 , 14 luglio 2020 ore 20.01) Siamo di fronte alla tua ennesima affermazione priva di qualunque fondamento scientifico, come consolidatissima consuetudine. 2 - Non c'era nessun ottimismo nella mia affermazione del 6 marzo. L'affermazione era basata su un dato di fatto, come testimoniano i disegnini (identificati con FIGURA 3) a pagina 12 della pubblicazione https://www.istat.it/it/files//2020/07/Rapp_Istat_Iss_9luglio.pdf Magari dovresti spiegarci sulla base di quali considerazioni il 28 febbraio 2020 (post delle ore 22.12) scrivevi di ...una delle varie lezioni positive di questa piccola epidemia virale è... quando nello stesso giorno l'OMS scriveva https://www.who.int/docs/default-source/coronaviruse/situation-reports/20200228-sitrep-39-covid-19.pdf?sfvrsn=5bbf3e7d_4 WHO has increased the assessment of the risk of spread and risk of impact of COVID-19 to very high at the global level . Se poi vuoi esagerare ci spieghi anche come possa IMMUNI spezzare la catena del contagio se intercetta una minima parte dei contagiati. 3 - Vedi punto 1. 4 - Errata corrige: se 1 è molto minore di 14 allora 0,1 è molto minore di 1. Il senso doveva essere chiaro dal contesto, ma nessun problema. 5 - Vedi punto 1. Magari ci spieghi dove leggi in https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_luglio_13/coronavirus-dieci-volte-piu-letale-dell-influenza-l-italia-media-europea-numero-vittime-5ee69dcc-c369-11ea-bb88-8e386c514e2d.shtml quanto segue: "una volta stabilito che il CFR è una misura NON ATTENDIBILE, c’è estremo bisogno di stimare l’unico dato davvero importante, ovvero il tasso di letalità plausibile (IFR)". Vale appena il caso di sottolineare che il governo Conte ha recluso 60 milioni di residenti in Italia sulla base di quello che osservava ovvero l'inattendibile CFR. 6 - Ovviamente la colpa è dell'Imperial College. Nello studio dell'ISS https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia si legge "la figura mostra i tempi mediani (in giorni) che trascorrono dall’insorgenza dei sintomi al decesso (12 giorni), dall’insorgenza dei sintomi al ricovero in ospedale (5 giorni) e dal ricovero in ospedale al decesso (7 giorni)". Mentre qui http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4060 viene confermato che "le recenti evidenze fornite dallo European Centre for Disease Prevention and Control sui tempi di incubazione che delimitano il periodo tra 2 e 12 giorni, lasciando i 14 giorni come limite massimo di precauzione". Tra due e dodici giorni. Quindi ventiquattro giorni bastano e avanzano, come ho già detto. Inoltre vale il caso di ricordare che contagiato NON VUOL DIRE malato. 6 - Stiamo 33-1 per te. Di cosa azzoc stiamo parlando? Basterà ricordare quanto hai scritto il 28 febbraio 2020 alle ore 22.12: una delle varie lezioni positive di questa piccola epidemia virale è... Una piccola epidemia virale! Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti PS: saluta nuovamente Maria Rita Gismondo
  2. 1 - Ripartiamo da un IFR ~ 1% a fine maggio non esclude affatto un IFR più basso o molto più basso a marzo, cioè all'inizio della fase acuta in Europa (fosforo311 , 14 luglio 2020 ore 20.01) Ripeto la domanda: premesso che stiamo parlando dell'Italia e non dell'Europa, sulla base di quale fondamenti scientifici affermi quanto sopra? Per fondamenti scientifici intendo uno studio basato sull'evidenza dei fatti. Uno studio firmato da una istituzione tipo Ispi, Imperial College, Harvard e simili. Per il momento NON LO HAI TROVATO. Quindi concludiamo che hai dato via libera alla tua fantasia, come consolidata consuetudine. 2 - Per quanto ne sapevamo a marzo, Covid-19 poteva essere poco più letale di un'influenza ma assai più contagioso. Oggi sappiamo che è 5-10 volte più letale in realtà anche di più ... Quindi il 6 marzo avevo ragione a scrivere che non ci sarebbe stata una strage. E adesso scrivi che il tasso di letalità effettiva di Covid19 potrebbe essere maggiore di 1%. Hai scritto tutto e il contrario di tutto, come consolidata consuetudine. E ovviamente l'app IMMUNI non serve a un ozzac poiché lascia fuori almeno il 93% dei contagiati (ipotizzando 3,5 milioni di contagiati sulla base di un tasso di letalità effettiva di Covid19 pari a 1%). Perché dovremmp usare uno strumento profilattico che non serve a un ozzac? 3 - Vedi punto 1. Trovi uno studio firmato da una istituzione tipo Ispi, Imperial College, Harvard e simili che supporti quanto hai scritto oppure concluderemo che hai dato via libera alla tua fantasia, come consolidata consuetudine. 4 - Se 1 è molto minore di 14 allora 1 è molto minore di 0,1. Quindi buttiamo definitivamente a mare l'ipotesi di sei milioni di contagiati e l'ipotesi che il tasso di letalità effettiva di Covid19 deve per forza essere pari a quello dell'Islanda. 5 - Vedi nuovamente punto 1. Trovi uno studio firmato da una istituzione tipo Ispi, Imperial College, Harvard e simili che supporti quanto hai scritto oppure concluderemo che hai dato via libera alla tua fantasia, come consolidata consuetudine. 6 - l 28 marzo i decessi in Italia erano 10.023. Con una letalità effettiva pari allo 0,1% questi non corrispondono a 1 milione di contagi bensì a circa 10 milioni. Molto semplice: non ho aggiornato il valore 1% nella cella del foglio di calcolo che uso. Detto questo, per avere a fine marzo un tasso di letalità effettiva pari a 0,1% i contagiati in Italia dovevano essere quattro milioni di più rispetto ai sei milioni di cui abbiamo letto notizia. Dieci milioni di cui nessuno ha dato conto. Tre milioni e mezzo, sei milioni, dieci milioni... Chi offre di più? Comunque sia, ISS dice che 24 giorni bastano e avanzano tra contagio e decesso https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia Vedere punto 8 della pubblicazione in caso di dubbi. Quasi dimenticavo: puoi dare prova di questo? Anche perché i decessi effettivi sono più di 35.000. Ti ricordo sommessamente che il 25 febbraio (post delle ore 21.27) facevi tue le parole di Maria Rita Gismondi: poco fa la virologa Maria Rita Gismondo intervistata dal TG1: "mi sento di dire che finora NESSUNO È MORTO IN ITALIA PER L'INFEZIONE DA CORONAVIRUS, ma solo per gravi patologie preesistenti". 7 - Hai stravinto 33-1. Il 28 febbraio 2020 nel post delle ore 22.12 hai perfino scritto ...una delle varie lezioni positive di questa piccola epidemia virale è... Una piccola epidemia virale. Lo hai scritto veramente! L'OMS il 28 febbraio 2020 scriveva quanto segue https://www.who.int/docs/default-source/coronaviruse/situation-reports/20200228-sitrep-39-covid-19.pdf?sfvrsn=5bbf3e7d_4 WHO has increased the assessment of the risk of spread and risk of impact of COVID-19 to very high at the global level . Mentre tu il 28 febbraio 2020 (post delle ore 22.12) scrivevi ...una delle varie lezioni positive di questa piccola epidemia virale è... Una piccola epidemia virale. E continui a parlare! Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti PS: saluta Maria Rita Gismondo
  3. Sommessamente facciamo presente al cialtronissimo cazzaro seriale fosforo31 che nel modello econometrico della Banca d'Italia la funzione consumo è https://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/temi-discussione/2017/2017-1130/en_tema_1130.pdf C = byYt + bw,tWp, t-1 Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti
  4. 1 - Stiamo parlando dell'Italia e non dell'Europa. Detto questo, sulla base di quale fondamenti scientifici affermi quanto sopra? Per fondamenti scientifico intendo uno studio basato sull'evidenza dei fatti. 2 - Il dato della letalità osservata di Covid19 e i reparti di terapia intensiva che stavano andando verso la saturazione portavano già marzo a escludere che il tasso di letalità effettiva di Covid19 potesse essere paragonabile a quella della normale influenza stagionale. Detto questo, non hai ancora capito che il z test serve per valutare se ci sia evidenza statistica o meno per sostenere una ipotesi alternativa. L'evidenza statistica non c'era ieri e non c'è oggi: NESSUNO SA DOVE SONO I MILIONI DI CONTAGIATI NON RILEVATI DALLE STATISTICHE del Ministero della Salute. Vale il caso di sottolineare che se davvero ci sono milioni di contagiati non rilevati allora l'app Immuni non serve a un ozzac. Il cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31 concorda? 3 - Nel frattempo è arrivato lo studio che sostiene che il tasso di letalità effettiva di Covid19 è circa 1% e non 0,1% e quindi possiamo tranquillamente cestinare l'ipotesi che a fine marzo ci fossero sei milioni di contagiati in Italia. Il cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31 concorda? 4 - Ovviamente 1% non è molto inferiore a 14% mentre potrebbe essere che 0,1% sia molto inferiore rispetto a 14%. Il cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31 concorda? 5 - Vale appena il caso di sottolineare che sostenere che il tasso di mortalità effettiva di Covid19 sia pari a 0,1% significa sostenere che in Italia dall'inizio dell'epidemia ci sono stati 35 milioni di contagiati. Piuttosto improbabile. Il cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31 concorda? 6 - A fine marzo Covid19 aveva fatto ingresso in Italia da più di 24 giorni e aveva avuto tutto il tempo per fare il suo lavoro. Dobbiamo inventarci un milione di contagiati per sostenere che il tasso di mortalità effettiva sia pari a 0,1%. Un milione e non sei. E comunque un milione di contagiati si accorda male con il recente studio che stima il tasso di mortalità effettiva di Covid19 pari a 1%.Il cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31 concorda? 7 - Hai stravinto 33-1. Ti bastava quanto scritto il 28 febbraio 2020 ne post delle ore 22.12: una delle varie lezioni positive di questa piccola epidemia virale è... Una piccola epidemia virale: solo con questa hai vinto 10-1. Il cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31 concorda? Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti PS: saluta Maria Rita Gismondo
  5. A ben vedere fosfy ci aveva avvertiti delle straordinarie capacità taumaturgiche di Giuseppi. Post del 23 febbraio, ore 20.05: l'epidemia in Cina sta nettamente rallentando. Lo stesso accadrà anche da noi. Ma avremo assai meno morti perché il governo Conte, sulla base dell'esperienza cinese, sta prendendo le dovute contromisure. Non mi invento niente: lo ha scritto davvero https://forum.virgilio.it/argomento/76399-coprifuoco-a-milano/#comment-357973
  6. INTEGRAZIONE: premetto che in base ai disegnini (identificati con FIGURA 3) a pagina 12 della pubblicazione https://www.istat.it/it/files//2020/07/Rapp_Istat_Iss_9luglio.pdf il 6 marzo 2020 era molto, ma molto difficile prevedere una strage.
  7. 1 - Avevo preso lo studio sbagliato. Consideriamo allora quanto si legge nello studio giusto e analizziamolo alla luce di questa notizia https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_luglio_13/coronavirus-dieci-volte-piu-letale-dell-influenza-l-italia-media-europea-numero-vittime-5ee69dcc-c369-11ea-bb88-8e386c514e2d.shtml Il contesto rimane sempre questo: "con quasi 6 milioni di contagiati (al 28 marzo quando avevamo 10.023 morti) il nostro tasso di mortalità scenderebbe allo 0,17%. Cioè molto vicino a quello dell'Islanda (ma è solo un caso)". Con 10.023 morti, tenendo conto che "l’analisi dell’Ispi conferma che la letalità del virus in Europa occidentale si aggira intorno all’1% delle persone infette", alla fine di marzo 2020 in Italia i contagiati erano un milione e non sei milioni. Con 34.967 morti, tenendo conto che "l’analisi dell’Ispi conferma che la letalità del virus in Europa occidentale si aggira intorno all’1% delle persone infette", a oggi in Italia i contagiati sono 3,5 milioni e non sei milioni. Vale appena il caso di sottolineare che se effettivamente in Italia oggi ci sono 3,5 milioni di contagiati a fronte di 243.000 casi accertati, l'app IMMUNI non serve a un azzoc in quanto viene tracciato solo il 7% dei casi effettivi. Lo studio comunque non sembra degno di essere preso con troppa considerazione, sulla base di questo: "... giving an attack rate of 9.8% [3.2%-25%] of the population". Non a caso si concilia male, ma molto male, con https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_luglio_13/coronavirus-dieci-volte-piu-letale-dell-influenza-l-italia-media-europea-numero-vittime-5ee69dcc-c369-11ea-bb88-8e386c514e2d.shtml 2 - Superfluo ripetere che la tua balzana tesi (CFR ~ IFR)... Non ho mai scritto che CFR ~ IFR. Sfido il cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31 a trovare un mio post nel quale abbia scritto che CFR ~ IFR. Al contrario ho dimostrato che la tesi "ogni giorno che passa si rafforza la tesi della prof.ssa Gismondo, che è anche la mia: l'epidemia in Italia è MOLTO PIÙ DIFFUSA di quanto dicano i dati ma, in compenso e di conseguenza, il tasso di mortalità, reale ed effettivo, è MOLTO PIÙ BASSO di quanto dicano i dati stessi (fosforo31, 09 marzo 2020 ore 12.45) " non trova evidenza statistica nei dati (vedere i post con z-test). 3 - Vogliamo vedere chi ha fatto la peggiore figura da sottovalutazione della pandemia? Sfida accettata. Premetto che in base ai disegnini (identificati con FIGURA 3) a pagina 12 della pubblicazione https://www.istat.it/it/files//2020/07/Rapp_Istat_Iss_9luglio.pdf era molto, ma molto difficile prevedere una strage. Premesso questo, partiamo con il festival! 1 - 18 febbraio 2020, ore 17.04: nel clima di allarme globale creato un po' da tutti i media intorno al coronavirus, Libero (anzi Occupato) è nel suo elemento. E ovviamente punta a trasformare l'allarme in panico per vendere più copie. 2 - 21 febbraio 2020, ore 18.15: prepariamoci ad avere anche 100.000 casi in Italia e fino a 2 o 3mila morti. Teniamo conto che la normale influenza provoca ogni anno dai 300 ai 400 morti in fase acuta e tra i 4.000 e i 10.000 morti per le complicanze cardiopolmonari. Quindi non facciamo drammi e soprattutto evitiamo il panico. 3 - 23 febbraio, ore 12.03: immaginiamo per un attimo che il coronavirus fosse nato per una mutazione genetica (NATURALE: la storia del laboratorio militare è una BUFALA) in un pipistrello ITALIANO (a proposito: i pipistrelli sono animali utilissimi, grandi mangiatori di zanzare e insetti nocivi, quindi rispettiamoli e proteggiamoli). A questo punto non ci sarebbe nessun malato in Cina ma due morti quasi 80enni in Italia. Io dico che NESSUNO, eccetto i familiari, ne avrebbe parlato. NESSUNO avrebbe fatto esami al microscopio elettronico. Sarebbero stati considerati le vittime di una banale INFLUENZA (che in Italia fa 300-400 morti l'anno più alcune migliaia per le complicanze). 4 - 23 febbraio, ore 19.31: in un post su FB la dottoressa Gismondo si sfoga per il terribile sovraccarico di lavoro parlando di pura "follia nello scambiare un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale". E allega le cifre: nell'ultima settimana in Italia sono morte di influenza 24 persone, solo 2 per il coronavirus (in realtà una delle due vittime è risultata positiva ma non è chiara la causa del decesso). 5 - 23 febbraio, ore 20.05: l'epidemia in Cina sta nettamente rallentando. Lo stesso accadrà anche da noi. Ma avremo assai meno morti perché il governo Conte, sulla base dell'esperienza cinese, sta prendendo le dovute contromisure. (Questa vale 3, NdA) 6 - 23 febbraio, ore 22.52: LA VELOCITÀ DI DIFFUSIONE DELL'EPIDEMIA IN CINA NELL'ULTIMO MESE STA NETTAMENTE CALANDO. Sono sicuro che altri (non molti) avranno rilevato questo dato importantissimo, ma la notizia mi era sfuggita. È chiaro che oggi rivedrei al ribasso le mie stime. Diciamo di un fattore tra 5 e 10. Ribadendo che parlo sempre del caso peggiore. (Questa vale 3, NdA) 7 - 24 febbraio, ore 13.14: tale Cristiana Zuccheddu https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/cagliari/2020/02/24/nessuna-pandemia-globale-questo-rumore-e-ingiustificato-vi-dico-p-136-990552.html ripete il mantra "CovD19 è poco più di un'influenza e i casi di influenza stagionale vengono erroneamente considerati infezione da Coronavirus" . Puntuale arriva il benestare del cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31: credo molto più a questa dottoressa esperta e impegnata "sul campo", che agli autorevoli "virologi della domenica" oscillanti tra le aule universitarie, i social media e gli studi televisivi. 8 - 24 febbraio, ore 16.42: la regione di Wuhan ha la popolazione dell'Italia ma è meno di un ventesimo della popolazione della Cina. Il nostro Nord è quasi mezza Italia, sarebbe assurdo e controproducente paralizzare metà Paese per un'epidemia di influenza un poco più aggressiva del solito. Strumentalizzare in chiave politica questa vicenda è in ogni caso vergognoso. 9 - 25 febbraio, ore 20.26: cos'ha di specifico il coronavirus COVID-19? Niente, a parte la mancanza (per ora) di un vaccino e, forse, una virulenza maggiore e una letalità leggermente maggiore rispetto ai più comuni virus influenzali, specie per gli anziani e gli immunodepressi. 10 - 25 febbraio, ore 20.26: nella stessa Cina, se non avessero avuto la SARS con una mortalità del 10%, molto probabilmentemente non avrebbero messo in quarantena una città di 11 milioni di abitanti e oggi registrerebbero le vittime attribuendole a un virus influenzale poco più letale del solito. 11 - 25 febbraio, ore 20.26: qualche virologo malato di protagonismo ha lanciato allarmi esagerati, politici e giornali di opposizione hanno vergognosamente strumentalizzato, hanno ricattato il governo e gettato olio sul fuoco. Sono riusciti a innescare, se non il panico, una psicosi collettiva, nazionale, senza precedenti. Ma sono sempre di più gli specialisti seri che cominciano a SMONTARE LA GRANDE BUFALA MEDIATICA DELLA PESTILENZA CINESE. Maria Rita Gismondo, virologa in prima linea, che dirige un laboratorio dove si fanno centinaia di analisi al giorno, ha parlato, evidentemente a ragion veduta, di "FOLLIA" COLLETTIVA innescata da un'infezione "APPENA PIÙ SERIA" di una normale influenza. (Questa vale 5, NdA) 12 - 25 febbraio, ore 20.26: mentre scrivo, altri 4 anziani malati purtroppo hanno ricevuto dal Covid-19 l'ultima spinta, come l'avrebbero ricevuta domani o dopodomani da altri agenti patogeni. Gli allarmisti, i catastrofisti, i politicanti in malafede e i loro servi sciocchi, strumentalizzeranno anche questi poveri morti. Ma le loro bugie e le loro bufale hanno le gambe corte. 13 - 25 febbraio, ore 21.27: poco fa la virologa Maria Rita Gismondo intervistata dal TG1: "mi sento di dire che finora NESSUNO È MORTO IN ITALIA PER L'INFEZIONE DA CORONAVIRUS, ma solo per gravi patologie preesistenti". 14 - 26 febbraio, ore 09.00: come scrissi, la mia era una personale stima del CASO PEGGIORE (worst case). Poi ho anche scritto che la rivedrei al ribasso considerato l'andamento della velocità di diffusione del contagio in Cina. In ogni caso, anche quelle cifre non sarebbero affatto eccezionali né drammatiche se confrontate con le CIFRE REALI della vittime della "normale" influenza. 15 - 26 febbraio, ore 17.16: (De Magistris chiude le scuole a Napoli, NdA) A mio avviso è un eccesso di prevenzione anche quello di Dema, anche se un proverbio dice che la prudenza non è mai troppa. (Il sindaco di Saronno emette un'ordinanza urgente) Ma chi meriterebbe l'arresto per procurato allarme è un altro sindaco. Parlo del sindaco di Saronno, il leghista Alessandro Fagioli, che ha fatto affiggere ai muri della sua città (40.000 abitanti) una demenziale "ordinanza urgente" 16 - 28 febbraio, ore 22.12: una delle varie lezioni positive di questa piccola epidemia virale è... (Piccola epidemia virale: questa vale 10, NdA) Se non ho fatto male i conti stiamo 33 a 1 per te. Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti PS: saluta Maria Rita Gismondo