ilsauro24ore

  • Numero messaggi

    1382
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

46 Sono il Re del Forum

1 Follower

Su ilsauro24ore

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. Mi permetto di ricordare che il giorno 11 dicembre 2020 il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 scriveva nel post delle ore 19.36: "Saurino pane e vino ignora che l'età mediana degli italiani è 9 anni maggiore di quella degli statunitensi (47,3 contro 38,3, fonte Worldometer) e ignora che questo fattore incide drammaticamente sulla letalità effettiva del Covid". Stavamo parlando del minore tasso di letalità effettiva di covid19 registrato negli USA rispetto a quello registrato in Italia. Secondo il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 il minore tasso di letalità effettiva di covid19 osservato negli Stati Uniti sarebbe da spiegare con la minore età mediana della popolazione statunitense rispetto alla popolazione italiana. Quanto scritto dal cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 veniva sbugiardato dallo studio di Ryosuke Omori, Ryota Matsuyama e Yukihiko Nakata https://www.nature.com/articles/s41598-020-73777-8 pubblicato su Nature, una delle più importanti riviste scientifiche di questo pianeta. Inoltre in questo studio https://openknowledge.worldbank.org/handle/10986/34028 leggiamo quanto segue: "a greater share of reported COVID-19 deaths occur at younger ages in low- and middle-income countries (LMICs) compared to high-income countries (HICs). Based on data from 26 countries, p e o p le age 70 and older constitute 37 percent of deaths attributed to COVID-19 in LMICs on average, versus 87 percent in HICs. Only part of this difference is accounted for by differences in population age structure". I dati raccolti nello studio ci dicono quanto segue: in Italia la quota degli ultrasettantenni sul totale dei decessi COVID19 è pari a 85%. In Italia l'età mediana della popolazione è 47,3 anni (dato 2020 worldometers); in Spagna la quota degli ultrasettantenni sul totale dei decessi COVID19 è pari a 85% . In Spagna l'età mediana della popolazione è 44,9 anni (dato 2020 worldometers); in Canada la quota degli ultrasettantenni sul totale dei decessi COVID19 è pari a 91% . In Canada l'età mediana della popolazione è 41,1 anni (dato 2020 worldometers); in Olanda la quota degli ultrasettantenni sul totale dei decessi COVID19 è pari a 89% . In Olanda l'età mediana della popolazione è 43,3 anni (dato 2020 worldometers); in Svezia la quota degli ultrasettantenni sul totale dei decessi COVID19 è pari a 89% . In Svezia l'età mediana della popolazione è 41,1 anni (dato 2020 worldometers); in Danimarca la quota degli ultrasettantenni sul totale dei decessi COVID19 è pari a 90%. In Danimarca l'età mediana della popolazione è 42,3 anni (dato 2020 worldometers); in Norvegia la quota degli ultrasettantenni sul totale dei decessi COVID19 è pari a 90%. In Norvegia l'età mediana della popolazione è 39,8 anni (dato 2020 worldometers). Popolazioni con età mediane sensibilmente diverse hanno la grande maggioranza dei deceduti rappresentata da individui con età superiore a 70 anni. Detto questo, ricordo ai forumisti seri le circonvoluzioni cerebrali del cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 : ... l'età mediana degli italiani è 9 anni maggiore di quella degli statunitensi (47,3 contro 38,3, fonte Worldometer) e ignora che questo fattore incide drammaticamente sulla letalità effettiva del Covid (post del giorno 11 dicembre 2020, ore 19.36) ... la letalità del Coronavirus, come dicono tutti i dati di tutti i paesi del mondo, è una funzione drammaticamente crescente con l'età dei soggetti colpiti (post del giorno 27 luglio 2021, ore 21.00). ... il tasso di mortalità (effettivo) del Covid dipende da innumerevoli variabili (post del giorno 28 luglio 2021, ore 02.36). Risulta palese quale sia il riferimento scientifico e culturale del cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 : https://it.wikipedia.org/wiki/Pulcinella Ammetto infine di non avere capito in quale studio scientifico (Harvard, Imperial College o simili, astenersi perditempo e Barbershop University "Carmine Petruzziello") si affermi che ... la letalità del Coronavirus, come dicono tutti i dati di tutti i paesi del mondo, è una funzione drammaticamente crescente con l'età dei soggetti colpiti
  2. REPETITA IUVANT MA NON PER IL CIALTRONISSIMO PERACOTTARO SERIALE FOSFORO31. I forumisti seri invece potranno apprezzare la sentenza 236/2011 della CORTE DI CASSAZIONE https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2011&numero=236 Il principio di eguaglianza costituisce, però, come è stato chiarito da questa Corte, non solo il fondamento, ma anche il limite dell’applicabilità retroattiva della lex mitior. Mentre il principio di irretroattività della norma penale sfavorevole, infatti, costituisce un valore assoluto e inderogabile, quello della retroattività in mitius è suscettibile di limitazioni e deroghe legittime sul piano costituzionale, ove sorrette da giustificazioni oggettivamente ragionevoli e, in particolare, dalla necessità di preservare interessi, ad esso contrapposti, di analogo rilievo. È dunque chiaro che, a differenza di quello di irretroattività della legge penale sfavorevole, il principio di retroattività della legge favorevole non può essere senza eccezioni. Una volta individuati i limiti oggettivi del principio di retroattività in mitius, riconosciuto dalla Corte europea sulla base dell’art. 7 della CEDU, è agevole la conclusione che esso non può riguardare le norme sopravvenute che modificano, in senso favorevole al reo, la disciplina della prescrizione, con la riduzione del tempo occorrente perché si produca l’effetto estintivo del reato.
  3. Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 inizia a parlare di GAS (!) e di TRASFORMAZIONE ISOCORA (!!). Roba che ci azzecca con il tema della discussione esattamente quanto il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ci azzecca con l'intelligenza. Ricordo ai forumisti seri che il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 aveva sostenuto in precedenza che l'età mediana degli italiani è 9 anni maggiore di quella degli statunitensi (47,3 contro 38,3, fonte Worldometer) e ignora che questo fattore incide drammaticamente sulla letalità effettiva del Covid (post del giorno 11 dicembre 2020, ore 19.36). Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 il giorno 27 luglio 2021 ha poi cambiato versione: la letalità del Coronavirus, come dicono tutti i dati di tutti i paesi del mondo, è una funzione drammaticamente crescente con l'età dei soggetti colpiti (post del giorno 27 luglio 2021, ore 21.00). Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 il giorno 28 luglio 2021 ha cambiato nuovamente versione: il tasso di mortalità (effettivo) del Covid dipende da innumerevoli variabili (post del giorno 28 luglio 2021, ore 02.36). Prima era l'età mediana il fattore che incide drammaticamente sulla letalità effettiva del covid19. Poi l'età dei soggetti colpiti è diventato il fattore che incide drammaticamente sulla letalità effettiva del covid19. Infine la letalità effettiva del covid dipende da innumerevoli variabili. Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 dimostra di avere un chiaro riferimento scientifico e culturale: https://it.wikipedia.org/wiki/Pulcinella Ricordo ai forumisti seri che stiamo parlando di quello che il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ha scritto il giorno 27 luglio 2021 alle ore 09.50: il premio Nobel per l'economia Paul Krugman si rammaricava, sulla prima pagina del New York Times, che l'America fosse guidata da Donald Trump e non dall'italiano Giuseppe Conte Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ovviamente non è riuscito a documentare la prima pagina del NYT nella quale PK si rammaricava che gli USA non fossero guidati da Giuseppi. Passo la parola agli psichiatri (seri) eventualmente all'ascolto. Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ha poi scritto il giorno 27 luglio 2021 alle ore 21.00: in definitiva, qualunque sia la nostra età e se ci teniamo soprattutto alla vita e alla salute, ci conviene, e di gran lunga, vivere in Italia piuttosto che negli USA in tempo di pandemia. Facciamo un confronto tra Italia e USA e vediamo se il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 ha scritto qualcosa di sensato. Partiamo dalla diversa età mediana della popolazione dei due Paesi. L'età mediana della popolazione statunitense è di 38,3 anni. Dividiamo allora la popolazione residente in giovane (fino a 38 anni) e anziana (oltre 38 anni) per confrontare la situazione in Italia e negli Stati Uniti. In Italia la popolazione di età non superiore a 38 anni è pari a 22 milioni e 480mila residenti (il 38% della popolazione residente totale). La popolazione di età superiore a 38 anni è pari a 36 milioni e 777mila residenti (il 62% della popolazione residente totale). I dati dell'Istituto Superiore della Sanità al 21 luglio 2021 dicono che in Italia sono morti 355 residenti di età non superiore a 39 anni mentre sono 127.551 i residenti deceduti di età superiore a 39 anni. Si può facilmente intuire che dividere i deceduti considerando un'età di 39 o 38 anni non fa alcuna differenza. In Italia il tasso di mortalità della popolazione di età non superiore a 38 anni è pari a 0,158 morti per 10.000 individui appartenenti a tale classe di età. In Italia il tasso di mortalità della popolazione di età superiore a 38 anni è pari a 34,68 morti per 10.000 individui appartenenti a tale classe di età. In Italia il tasso di mortalità della popolazione è complessivamente dato dalla media ponderata del tasso di mortalità della popolazione di età non superiore a 38 anni e del tasso di mortalità della popolazione di età superiore a 38 anni. Tale tasso di mortalità covid19 è pari a 21,62 morti per 10.000 abitanti. Negli USA il tasso di mortalità covid19 è pari a 19,12 morti per 10.000 abitanti. Negli USA si registrano 15.526 morti di età non superiore a 39 anni su un totale di 601.124 morti totali (dati al 21 luglio 2021). Secondo worldometer la popolazione residente negli USA è pari a 331 milioni. L'età mediana è 38,3 anni quindi la popolazione statunitense di età non superiore a 38 anni è pari a 165,5 milioni, more or less. Negli USA il tasso di mortalità della popolazione di età non superiore a 38 anni è 0,938 morti per 10.000 individui appartenenti a tale classe di età. Negli USA il tasso di mortalità della popolazione di età superiore a 38 anni è 35,38 morti per 10.000 individui appartenenti a tale classe di età. RICAPITOLANDO: tasso di mortalità della popolazione di età non superiore a 38 anni ITALIA 0,158 morti per 10.000 individui appartenenti a tale classe di età USA 0,938 morti per 10.000 individui appartenenti a tale classe di età tasso di mortalità della popolazione di età superiore a 38 anni ITALIA 34,68 morti per 10.000 10.000 individui appartenenti a tale classe di età USA 35,38 morti per 10.000 individui appartenenti a tale classe di età Concludiamo che tempo di covid19 vivere in Italia o negli USA non ha fatto differenza per coloro che hanno più di 38 anni. Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 aveva scritto il giorno 27 luglio 2021 alle ore 21.00: qualunque sia la nostra età e se ci teniamo soprattutto alla vita e alla salute, ci conviene, e di gran lunga, vivere in Italia piuttosto che negli USA in tempo di pandemia. Resta fermo che se in Italia il tasso di mortalità è pari a 21,62 morti per 10.000 abitanti mentre negli USA il tasso di mortalità è pari a 19,12 morti per 10.000 abitanti allora vi sono fasce di età, che dividono la popolazione in modo diverso da quello sopra considerato, per le quali conviene vivere negli USA in tempo di pandemia. Nel caso in cui il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 nutra dubbi sul fatto che 19,12 è minore di 21,62 allora: 1 - ha urgente bisogno dell'insegnante di sostegno; 2 - ha urgente bisogno di uno psichiatra (serio); 3 - tutte e due le cose di cui ai precedenti punti 1 e 2. In ogni caso il fratello down diversamente abile di Sancho Risata ossequia e sentitamente ringrazia.
  4. Ricordo al cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 quello che LUI ha scritto: il premio Nobel per l'economia Paul Krugman si rammaricava, sulla prima pagina del New York Times, che l'America fosse guidata da Donald Trump e non dall'italiano Giuseppe Conte Ovviamente il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 persiste nel non riportare l'articolo originale del New York Times. Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 continua a postare altre balle. Comunque sia, anche nelle nuove balle NON SI LEGGE DA NESSUNA PARTE che Krugman si è rammaricato che gli USA non siano guidati dal Giuseppi L'Egoarca. Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 dimostra per l'ennesima volta: 1 - di avere bisogno dell'insegnante di sostegno; 2 - di avere di avere bisogno di uno psichiatra (serio); 3 - tutte e due le cose di cui ai precedenti punti 1 e 2. Il fratello down diversamente abile di Sancho Risata nuovamente ringrazia.
  5. DATI WORLDOMETER: in Perù si contano 197.973 morti per covid19. L'età mediana della popolazione peruviana è di 31 anni. La popolazione del Perù è poco meno di 33,5 milioni di persone. Hai propagandato l'ennesima balla galattica, non supportata da NESSUNO STUDIO SCIENTIFICO Ti sfido a dimostrare il contrario. Per farlo non devi fare altro che produrre uno studio (Harvard, Imperial College e simili) nel quale sia affermato quanto da te sostenuto. Poi ci spieghi come fai a dedurre, dalla differenza di mortalità di DUE fasce di età della popolazione italiana, la distribuzione della mortalità di tutte le fasce di età della popolazione italiana e di tutte le fasce di età di quella statunitense. E ovviamente di R2 nemmeno l'ombra. Stai propagandando l'ennesima balla galattica della tua lunghissima carriera.
  6. Ricordo al cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 quello che LUI ha scritto: il premio Nobel per l'economia Paul Krugman si rammaricava, sulla prima pagina del New York Times, che l'America fosse guidata da Donald Trump e non dall'italiano Giuseppe Conte Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 non riporta l'articolo originale del New York Times. Si accontenta di quanto pubblicato dal Falso Quotidiano (e come potrebbe essere diversamente?). Comunque sia, anche nellìarticolo del FQ NON SI LEGGE DA NESSUNA PARTE che Krugman si è rammaricato che gli USA non siano guidati dal Giuseppi L'Egoarca. Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 dimostra ancora una volta: 1 - di avere bisogno dell'insegnante di sostegno; 2 - di avere di avere bisogno di uno psichiatra (serio); 3 - tutte e due le cose di cui ai precedenti punti 1 e 2. Infine vale appena il caso di sottolineare che l'Italia ha una popolazione di circa 60 milioni di abitanti. I morti COVID accertati al 26 luglio 2021 sono 127.971 e pertanto il tasso di mortalità per l'Italia è pari a 21,33 morti ogni 10.000 abitanti. La popolazione statunitense è pari a 328 milioni di abitanti, more or less. I morti COVID accertati al 26 luglio 2021 sono 627.039 (certifica worldometers, che tanto piace al cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31). Pertanto il tasso di mortalità per gli USA è pari a 19,12 morti ogni 10.000 abitanti. Mi pregio di fare sommessamente presente al cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 che 19,12 è MINORE di 21,33 . Per ogni dubbio in proposito il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 chiami l'insegnante di sostegno. Il fratello down diversamente abile di Sancho Risata ringrazia.
  7. 1 - Il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 contabilizzi pure l'ennesima BALLA GALATTICA Invito il cialtronissimo peracottaro seriale fosforo31 a citare testualmente Paul Krugman che si rammarica sulla prima pagina del NYT che gli USA fossero guidati da Donald Trump e non da Giuseppi L'Egoarca. 2 - Il cazzaro Travaglio, al pari dei non meglio precisati autorevoli giuristi, farebbero meglio a leggersi (e possibilmente capire) la sentenza 236/2011 https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2011&numero=236 della CORTE COSTITUZIONALE Nel frattempo il fratello down diversamente abile di Sancho Risata ringrazia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963