bollaciao

  • Numero messaggi

    152
  • Registrato

  • Ultima Visita

bollaciao è il vincitore del giorno novembre 18 2017

bollaciao ha pubblicato il contenuto con più like

Reputazione Forum

14 Potrei diventare famoso

Su bollaciao

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. Ho seguito questo consiglio: http://littacontinua.blogspot.com/2018/09/principesse-di-eduard-von-keyserling.html e lo sto leggendo, è davvero bello. Dice chi ne ha fatto la recensione, che: "l'autore racconta di un ambiente aristocratico (grandi ville, tenute di campagna, dèjeuner sur l'herbe eccetera) prigioniero di convenzioni soffocanti, e di giovani donne alle prese con difficoltà sentimentali impossibili da superare, in totale assenza di libertà. All'epoca del romanticismo, tutto si poteva concludere con un matrimonio felice (tipo "Orgoglio e pregiudizio") ma ora il clima è cambiato. Siamo in piena decadenza e l'austero mondo protestante sbarra la strada alla ricerca della felicità. Von Keyserling si dimostra un buon conoscitore dell'animo femminile, penetra nel cuore delle donne, nelle loro fragilità e incertezze, spesso fatali." Ed è proprio così, lettura che appassionerà soprattutto le donne
  2. Povera Lory Del Santo, ha perso un altro figlio dopo la morte terribile del figlio Conor, avuto con Eric Clapton, volato giù da un grattacielo, un mese fa ha perso un altro figlio che si è suicidato e ha spiegato che soffriva di una malattia, la anedonia, scoperta solo da poco che gli impediva di provare piacere. “Il suo cervello si è spento, non riusciva più a prendere una decisione, si è tolto la vita. Il mio figlio più piccolo non c’è più” Lory Del Santo racconta nello studio vuoto di Verissimo la terribile tragedia che l’ha colpita un mese fa, la morte di Loren, il figlio 19enne. E spiega i motivi che hanno causato questa tragedia https://tvzap.kataweb.it/news/237624/verissimo-lory-del-santo-loren-soffriva-di-anedonia-per-questo-si-e-tolto-la-vita/?ref=hftipobet-1
  3. Per chi soffre di aracnofobia (la paura dei ragni) quanto sta succedendo in prossimità della città meridionale greca di Aitoliko potrà sembrare un incubo. Vicino al mare infatti, si è venuta a creare un ragnatela lunga 300 metri che ha coperto alberi, arbusti e qualunque oggetto sul suo percorso. Si tratta di un capolavoro della natura prodotto da ragni del genere Tetragnatha (a cui appartengono 334 specie, una delle quali, la Tetragnatha extensa, è in grado di camminare sull’acqua più velocemente che sulla terraferma), che sono noti anche come “ragni elastici”. https://it.businessinsider.com/ragni-una-mega-ragnatela-ha-completamente-coperto-300-mettri-di-costa-in-grecia-aracnofobia/
  4. Carlotta Maggiorana ha fatto dieci anni di gavetta e di partecipazioni a programmi tv come Affari tuoi e Paperissima. A iscriverla a sua insaputa al concorso sono stati la madre Gabriela e il marito Emiliano, sposato la scorsa estate. Ma in tutta questo vento positivo, arriva anche un incidente di percorso. Il settimanale Oggi, infatti, ha scoperto delle foto *** della nuova Miss Italia. Le foto, forse, non sono del tutto conformi al regolamento del concorso di bellezza che dichiara apertamente che le partecipante non devono "essere state mai ritratte per propria volontà o comunque col proprio consenso in pose di nudo, o in ogni caso sconvenienti". E ora? che Faranno? Le toglieranno il titolo? https://www.msn.com/it-it/intrattenimento/notizie/trovate-foto-***-della-nuova-miss-italia-a-rischio-il-suo-titolo/ar-BBNyrvy?li=BBqg6Qc&ocid=SK2MDHP
  5. Una ragazza 15enne ha scoperto che l'uomo con cui ha chattato per più di un anno, inviando foto osé dal proprio cellulare, era nientemeno che il proprio padre. La terribile scoperta è arrivata nel momento in cui i due hanno deciso di incontrarsi. Immediata la reazione della madre non appena ha capito ciò che stava succedendo: cambio di scuola immediato per la figlia e richiesta di divorzio dal marito. Un terribile trauma per la ragazzina, mail lasciare soli i figli quando navigano in rete https://it.blastingnews.com/cronaca/2018/09/chat-piccante-dopo-un-anno-15enne-scopre-di-avere-una-relazione-virtuale-con-il-padre-002721289.amp.html
  6. In una scuola di Mogliano Veneto, in provincia di Treviso, tre bambini non vaccinati di una prima classe elementare sono stati trasferiti di sezione per non mettere a rischio un altro bambino immunodepresso. I genitori dei tre bambini non ci stanno e chiedono spiegazioni, ma la scuola dice di aver avvisato per tempo dello spostamento, in modo che le classi fossero rimodulate prima dell’inizio delle lezioni. Finalmente! Non è il bambino immunodepresso che deve stare a casa, ma i bambini non vaccinati non devono stargli vicino. I genitori no-vax hanno anche avuto il coraggio di protestare per il cambiamento di classe... http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/veneto/treviso-in-una-scuola-spostati-tre-bambini-no-vax-per-far-posto-a-compagno-immunodepresso_3163903-201802a.shtml
  7. Ci vorrebbero ricoperte di paillettes, stivali, borse... con orecchini e collane esagerati! A me non piacciono proprio, a voi? https://www.foxlife.it/2018/09/17/tendenza-accessori-moda-donna-autunno-2018/
  8. Orrore sulla costa atlantica. Le onde dell’oceano hanno nascosto lo squalo killer. Adesso dagli Hamptons a Boston è scattata la paura. Un grande esemplare bianco della lunghezza di oltre quattro metri per 600 chili di peso, ha attaccato e ucciso sabato a Cape Code, Arthur Medici, surfista 26enne, che stava volando sulle onde a meno di dieci metri dalla riva con un amico aggrappato ad un leggero ‘boogie-boarding’, piccola tavola di poliuretano espanso. Non accadeva da più di 80 anni. La vittima è stata addentata due volte dallo squalo che forse l’ha scambiato per una foca, poi si è allontanato, mentre intorno al boogie-boarding cominciava ad allargarsi la macchia di sangue. E' vero che non accadeva da molti anni, ma li gli squali ci sono.. molto imprudente fare surf, sfortunato ragazzo, lo squalo forse attratto dalla numerosa popolazione di foche nella zona https://www.quotidiano.net/esteri/squalo-bianco-cape-cod-1.4187253
  9. Ross e Rachel di "Friends", Carrie e Mr. Big di "*** and the City". Sono solo alcuni degli esempi in tv di coppie che fanno un 'tira e molla', si lasciano e poi si riprendono. Nella vita reale si stima sia capitato al 60% degli adulti. Ma secondo una ricerca dell'Università del Missouri questo modello di relazione può essere tossica per la salute mentale. È correlato infatti a un più alto tasso di soprusi, scarsa comunicazione e uno scarso livello di coinvolgimento. Gli studiosi, in una ricerca pubblicata su Family Relations, hanno esaminato i dati di 545 persone, scoprendo che continue rotture e ricongiungimenti sono associate a sintomi di stress psicologico. Tanti i motivi per cui ci si può lasciare e poi riprendere, ma il suggerimento di Kale Monk, autore principale dello studio, è che si torni insieme basandosi non su un obbligo. Da Monk arrivano anche dei consigli: quando si considera di riprendere un rapporto, si dovrebbe riflettere sui motivi che hanno portato all'interruzione per determinare se vi sono problemi persistenti che hanno un impatto sulla relazione. Avere conversazioni esplicite sui problemi può essere utile, specialmente se potrebbero ripresentarsi (se il problema è legato alla violenza si può chiedere supporto). Bisogna anche riflettere sui motivi per cui la riconciliazione potrebbe essere un'opzione. La ragione è in obblighi e convenienza? Questi motivi hanno più probabilità di condurre a un percorso di continua angoscia. Ricordare che va bene terminare una relazione tossica. http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/lei_lui/vita_di_coppia/2018/08/24/coppie-tira-e-molla-continui-tossici-per-salute-mentale_1ff7346c-fdfb-4899-aa3d-6b9dc1bfe55e.html
  10. Ma è terribile la verità che sta emergendo da quello che sembrava il suicidio di un adolescente, un 14enne trovato morto suicida nella sua cameretta lo scorso 6 settembre a Milano. Dagli accertamenti sul suo pc e smartphone, infatti, sarebbe emerso che si era collegato a siti web dove si gioca a ‘blackout’, che spinge i ragazzi a privarsi dell’ossigeno. Igor May (il nome è stato diffuso dalla famiglia, in un appello rivolto ai genitori degli adolescenti per essere più possibile al loro fianco), arrampicatore agonistico, si era infatti ucciso impiccandosi con una corda da roccia a un letto a castello. Secondo quanto trovato dagli investigatori si sarebbe collegato a un sito di ‘blackout’. Una pratica che consiste, appunto, nel privarsi dell’aria per periodi sempre più lunghi fino a svenire per poi riprendere conoscenza. Ora si attende l’esito delle indagini. https://notizie.virgilio.it/top-news/ragazzino-si-uccide-ipotesi-gioco-folle-sul-web-194489
  11. Quando è il caso di dire 'com'è piccolo il mondo'. La storia commovente di un'infermiera che 28 anni fa ha salvato la vita di un bimbo nato prematuro e che ora se l'è ritrovato come collega in ospedale, sta facendo il giro del mondo. È successo a Vilma Wong, 54 anni, infermiera neonatale di terapia intensiva dell'ospedale pediatrico Lucile Packard di Palo Alto, in California, e al dottor Brandon Seminatore, 28 anni, un giovane tirocinante al secondo anno di neurologia pediatrica. Lei non avrebbe mai potuto dimenticare il nome di quel bambino che nel 1990 era nato di 29 settimane ed era rimasto in cura nel reparto di terapia intensiva, dello stesso ospedale, per oltre un mese. In quel periodo il piccolo era seguito da un'equipe medica della quale faceva parte proprio l'infermiera Wong che ha contribuito a salvargli la vita. Storia meravigliosa e commovente davvero! https://www.repubblica.it/esteri/2018/09/03/news/infermiera_salva_vita_bimbo_adesso_colleghi_stesso_ospedale-205504179/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P1-S1.4-T1
  12. Il 42% degli Italiani, vale a dire quasi un italiano su due, ha iniziato una storia d’amore in vacanza e il 23% crede che in amore non ci sono barriere e distanze. Sulla durata dei rapporti a distanza, sono le donne ad essere più scettiche rispetto agli uomini. Ma le storie degli italiani nate in vacanza sono tutte sfociate in lieto fine? Un buon 16% ha confermato che la storia nata in vacanza si è poi trasformata in una relazione a lungo termine, mentre il 13% è addirittura convolato a nozze con il partner. Se guardiamo gli altri Paesi, in Francia sono circa il 30% le persone a essersi innamorate in vacanza, mentre i meno romantici si rivelano essere gli abitanti del Regno Unito e della Russia: il 46% dei britannici non ha mai iniziato una storia in vacanza né è interessato ad averne una, mentre al 42% dei russi non è mai capitato di innamorarsi in occasione di un viaggio. Il 14% dei francesi e il 19% degli spagnoli hanno portato avanti una relazione cominciata in vacanza, mentre il 12% dei tedeschi ha rivelato di non aver voluto continuare il flirt iniziato durante il viaggio. A me in effetti è successo, il mio grande amore è nato in vacanza e a voi? https://siviaggia.it/notizie/un-italiano-su-due-si-innamora-in-vacanza/211304/
  13. Il morbillo in questo 2018 sta seriamente preoccupando: sono già 41.000 i casi registrati in Europa e superano di gran lunga (quasi del doppio) quelli registrati in un intero anno nel 2017, quando il numero di pazienti era già il più alto degli ultimi 10 anni. In Italia anche la situazione è grave e colpisce bambini e adulti, anche uccidendoli. In Europa, 41.000 casi in sei mesi. Secondo quando riportato dall'OMS, sono già 41.000 i casi di morbillo tra adulti e bambini degli ultimi 6 mesi, parliamo di cifre che superano di gran lunga quanto riportato annualmente nella decade appena passata: in pratica dal 2010 al 2017, il maggior numero di casi di morbillo a livello annuale si era registrato nel 2017, con 23.927 casi, mentre il minor numero si era registrato nel 2016 con 5.273. Adesso, in soli sei mesi, abbiamo quasi duplicato il numero di malati rispetto a quelli dell'intero 2017: e dall'inizio dell'anno sono morte già 37 persone. In Italia: morbillo e rosolia, rischio concreto. Nel nostro Paese, dall'1 gennaio al 30 giugno 2018, sono stati segnalati già 2.029 casi di morbillo che hanno portato a 4 morti. L'età media dei paziente è di 25 anni, anche se 393 casi si sono verificati tra bambini sotto i 5 anni, tra questi 125 avevano meno di un anno. Nel 91,3% dei casi, i pazienti non erano vaccini al momento del contagio. C'è il vaccino che salva la vita! https://scienze.fanpage.it/morbillo-strage-di-bambini-e-adulti-nel-2018-record-degli-ultimi-10-anni-con-41mila-casi/
  14. "Basta guerra! Siamo nel 2018, tutti devono avere diritto alla vita". Se si fosse fermata qui, Nina Zilli, probabilmente non avrebbe fatto notizia. Ma è andata oltre e durante un concerto, dal palco ha deciso di affondare il colpo contro Matteo Salvini. Mandandolo a quel paese di fronte al pubblico del suo spettacolo. A riportare il video della performance della cantante è stato lo stesso ministro dell'Interno sulla sua pagina Facebook. Nel video, ripreso da molto lontano rispetto al palco, si sentirebbe la voce della cantante declamare un chiaro e tondo "*** Salvini, evviva i bambini". Immediato arriva il commento del capo del Viminale e leader della Lega: " Abbiamo una vincitrice per il premio "Furbizia" dell'estate 2018!", ha scritto su Facebook il segretario del Carroccio. Sui social network Salvini ha pubblicato il video di un concerto, la 'Notte in rosa' a Comacchio, nel Ferrarese, in cui la Zilli lo avrebbe insultato. E secondo Salvini lo avrebbe fatto mentre si esibiva pagata con "soldi pubblici". Ecco qui il video: https://www.youtube.com/watch?v=5kEZTQC3Tfc
  15. Anche quest'anno Sonia ha postato l'immagine del jet privato - questa volta con il libro "Invidia il tuo prossimo"- ed è di nuovo boom di critiche. E adesso sarebbe arrivata la replica della signora Bonolis. In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, Sonia avrebbe spiegato il perché gli haters l'avrebbero presa così di mira: «In sostanza, mi dicono “vai a lavorare”. Dà fastidio che sia quella che ha avuto la fortuna di sposare uno ricco. Non sono la bellezza stratosferica, eppure ho sposato Bonolis. La bellissima, apparendo, ti dà la dimensione della differenza rispetto alla persona normale. Belen sull’aereo privato è accettata, io faccio rabbia perché il mio lusso sembra ancora meno guadagnato». Ma la signora Bonolis avrebbe specificato che il jet privato può pagarlo da sola: «Paolo, nei commenti, passa per essere la mia vittima. E, non essendo io un personaggio pubblico, mi considerano solo “moglie di” e danno per scontato che viva a suo carico. Invece, ho una società di casting e produzioni tv, la Sdl2005. Non solo lavoro io, ma do lavoro a trenta persone. Scovo i talenti che vanno nei programmi di Paolo e non di Paolo, produco format. Ho una laurea in scienze della Comunicazione, ho iniziato da redattrice. Stare con Paolo mi ha agevolata, ma ora l’aereo privato lo prendo da sola, non devo chiedere a lui». No Signora Bonolis, lei fa rabbia perchè ostenta ricchezza con spregio di chi non può... https://www.ilmessaggero.it/societa/persone/sonia_bruganelli_sposato_ricco-3878772.html