rivaviva

  • Numero messaggi

    248
  • Registrato

  • Ultima Visita

Messaggi pubblicate da rivaviva


  1. Un libro ricco di metafore, un saggio psicoanalitico: “Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estés, analista junghiana, è un libro che va vissuto e letto con l’anima, un viaggio affascinante che, in maniera eccelsa, suggerisce i mezzi da utilizzare, la strada da percorrere per il ritrovamento dell’essenza femminile profonda. 

    https://letteratitudinenews.wordpress.com/2014/10/28/donne-che-corrono-coi-lupi-di-clarissa-pinkola-estes-recensione/

    ?tit=Donne+che+corrono+coi+lupi&aut=Clarissa+Pinkola+Est%C3%A9s


  2. Ecco una lista di eventi "letterari" di Maggio
    MAGGIO 2018

    – Dal 2 al 6 maggio a Perugia si terrà il Festival Encuentro – Festa delle letterature in lingua spagnola;

    – Dal 3 al 6 maggio a Rovigo il festival Rovigoracconta;

    – Dal 4 al 6 maggio a Napoli il festival Un’altra galassia;

    – Dal 10 al 14 maggio a Torino il Salone del libro;

    – Il 12 e il 13 Maggio, a Torrita di Siena, la quarta edizione del festival Il borgo dei libri;

    – Dal 14 al 27 maggio, a Ravenna e Lugo di Romagna, ScrittuRa Festival;

    – Dal 17 al 27 maggio ad Alessano Tricase (Lecce) il festival Armonia – Narrazioni in Terra d’Otranto;

    – Dal 18 al 20 maggio a Urbino il festival Urbino e Le città del Libro;

    – Il 22 maggio (indicativamente) a Torino ci sarà la cerimonia di premiazione del premio Calvino;
    Immagine correlata

     


  3. Lucca, il ragazzo che ha offeso il suo professore: “Ricevo minacce di morte”.
    Le Iene hanno intervistato lʼalunno di Lucca che ha intimidito il suo insegnante mentre veniva ripreso in un video. La vicenda si è conclusa con tre bocciature e tre sospensioni e le scuse del ragazzo alla vicepreside, ma ora che è stato visto e riconosciuto da molti riceve continue minacce anche di morte.
    Qui il video delle minacce

    http://www.tgcom24.mediaset.it/televisione/lucca-il-ragazzo-che-ha-offeso-il-suo-professore-ricevo-minacce-di-morte-_3135869-201802a.shtml

    640x360_C_2_video_834212_videoThumbnail.jpg


  4. Il Museo della Grafica di Pisa, che ha sede nello storico Palazzo Lanfranchi, ospita una mostra su uno dei fotografi più famosi e conosciuti del ‘900, Robert Doisneau (Gentilly, 1912 – Parigi, 1994).
    La mostra presenta una selezione di 70 fotografie in bianco e nero che ripercorrono l’universo creativo del fotografo francese, che amava concentrarsi “là dove non c’era niente da vedere”, catturare momenti apparentemente insignificanti che dietro di loro nascondevano però le gioie semplici della quotidianità, momenti furtivi pieni di felicità.
    « Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere. » R.D.
    https://www.uninfonews.it/robert-doisneau-pescatore-dimmagini-la-mostra-pisa-dedicata-al-fotografo-francese/

    Robert-Doisneau-620x388.jpg


  5. Julian ha otto anni e vive nel Lancashire (Gran Bretagna). Da quando ha due anni è malato di leucemia. Tra trapianti di midollo osseo e chemioterapia, i medici hanno provato in tutti i modi a curarlo senza risultati. Invece di guarire il bimbo continuava a peggiorare. Tanto che a un certo punto i dottori hanno deciso di interrompere le cure e hanno detto ai genitori che Julian non avrebbe festeggiato con loro lo scorso Natale. All'improvviso, quando ormai tutti avevano perso le speranze, le sue condizioni di salute sono migliorate e la sua forma di cancro a retrocedere.
    Forza Julian!!! Ogni tanto i miracoli avvengono

    http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/gb-non-c-e-piu-speranza-i-medici-smettono-di-curare-un-bimbo-leucemico-lui-comincia-a-guarire-da-solo_3134505-201802a.shtml

    Gb, "non c'è più speranza": i medici smettono di curare un bimbo leucemico, lui comincia a guarire da solo

    1 persona mi piace questo

  6. Come riportato da Il Messaggero, sono stati veramente pochi i vip e le persone che hanno deciso di presenziare ai suoi funerali, a conferma del fatto che purtroppo Isabella Biagini era stata da tempo dimenticata. Tra i volti noti che hanno voluto salutare questa straordinaria attrice Martufello, Manuela Villa, Leopoldo Mastelloni, Pierfrancensco Pingitore e il mago Silvan. Un triste addio, per un triste finale di vita..

    https://www.ilmattino.it/spettacoli/televisione/morta_isabella_biagini_attrice_14_aprile_2018-3669553.html

    Isabella Biagini, foto da Domenica Live

    1 persona mi piace questo

  7. Avevano diffuso la foto nuda di una loro coetanea minorenne, facendola circolare sui telefonini di mezza città. Prosciolti in sede di udienza preliminare ora 11 minorenni sono stati chiamati a risarcire la parte lesa in sede civile, ma a pagare saranno i loro genitori.
    Il giudice ha disposto inoltre che a pagare il risarcimento debbano essere i genitori degli allora minorenni perchè «è in capo al genitore l’onere di provare e di dimostrare il corretto assolvimento dei propri obblighi educativi e di controllo sul figlio, solo in tal modo potendosi esonerare dalla condanna risarcitorie». Nella specie nulla è stato dimostrato. Anzi sempre secondo la sentenza del giudice «i fatti esprimono, di per sè, una carenza educativa degli allora minorenni, dimostratisi in tal modo privi del necessario senso critico di una congiura capacità di discernimento e di orientamento consapevole delle proprie scelte nel rispetto e nella tutela altrui. Capacità che invece avrebbero già dovuto godere in relazione all’età posseduta. Tanto è vero che alcuni coetanei ricevuta la foto non l’hanno divulgata»
    2000 euro per ogni messaggio con la foto è stata la giustissima punizione, che ne pensate?

    Immagine correlata


  8. Non ho parole, è davvero una malattia quella di farsi i selfie, questi due genitori pur di scattarsi una foto da condividere, hanno lasciato il passeggino con il figlioletto dentro incustodito a bordo della passeggiata sul mare, una folata di vento e il bambino legato al passeggino è finito in mare, per fortuna un uomo che era li vicino se ne è accorto e si è tuffato subito salvandolo

    https://notizie.virgilio.it/top-news/genitori-fanno-un-selfie-e-il-passeggino-finisce-in-mare-147331?ref=virgilio

    Immagine correlata
     

    1 persona mi piace questo

  9. Messina, assenteismo al Comune di Ficarra: sospesi metà dei dipendenti. Gli accusati: "Si fa così da 30 anni" ma sono dei fenomeni, si sono pure stupiti, dicono che ognuno agiva a coscienza sua... peccato che sta coscienza non funzionasse molto...
    Lunghe pause caffè, passeggiate al mercato, puntate in piazza o a casa: indagati 16 impiegati. Sotto accusa anche l'addetta al settore anticorruzione

    http://palermo.repubblica.it/cronaca/2018/04/05/news/messina_assenteismo_al_comune_di_ficarra_sospesi_16_dipendenti-193012269/

    Messina, assenteismo al Comune di Ficarra: sospesi metà dei dipendenti. Gli accusati: "Si fa così da 30 anni"


  10. A metà febbraio, aveva pubblicato un video su Facebook nel quale accusava YouTube di avere cambiato le regole, comportando un calo nelle visualizzazioni dei suoi contenuti. Aveva detto di essersi messa in contatto con l’*** del servizio, ma di avere ricevuto risposte deludenti. Le era stato detto che i video con i suoi esercizi fisici contenevano scene inappropriate, specialmente per un pubblico più giovane, e che questo aveva comportato la sospensione di alcune pubblicità dai video, dalle quali Aghdam ricavava denaro. Possibile che per questo stupido motivo abbia quasi ammazzato 3 persone e si sia uccisa? La donna era di origine Turca

    https://www.ilpost.it/2018/04/04/sparatoria-sede-youtube-nasim-najafi-aghdam/

    sparatoria-youtube-1.jpg


  11. Due sono anche finite in un reparto psichiatrico di un ospedale. F.P., 33 anni, c’è rimasta quattro lunghi mesi per cercare di uscire dall’«incubo» di Francesco Bellomo
    Così l'ex consigliere di stato plagiava le sue allieve. La procura di Piacenza - pm Roberto Fontana ed Emilio Pisante - ha appena inoltrato la richiesta di processo per Bellomo e per il suo braccio destro, il pm della procura di Rovigo, Davide Nalin. Fino a pochi mesi fa, due menti illuminate del diritto italiano. Motori del corso della fondazione barese «Diritto e scienza», per preparare giovani laureati all’esame in magistratura. Atti persecutori - stalking - e lesioni gravissime le accuse contro i due imputati.

    http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2018/03/28/AC2FfuSC-plagiava_professore_ginocchio.shtml

    Francesco Bellomo vinse  il  concorso per il Consiglio di Stato  nel 2005, poi iniziò a tenere dei corsi privati agli aspiranti magistrati diventando direttore di una scuola di formazione


  12. Siamo tutti dispiaciuti per la morte prematura di Fabrizio Frizzi, un signore della tv, forse l'ultimo rimasto, ma non tutti sanno che era anche una persona estremamente generosa e anni fa donò il midollo per salvare una bambina malata di una grave forma di leucemia. Per legge il donatore deve restare anonimo e per un po' così fu, ma dopo anni Valeria è riuscita a trovare il suo "salvatore". I due si sono prima scritti poi conosciuti, dopo che lei lo ha raggiato a Verona dove stava giocando una "Partita del Cuore". Fabrizio e Valeria sono così diventati amici, anzi di più... Lui la chiamava "la mia sorellina di sangue", lei il "mio fratellone". Qualcosa di molto forte li lega e li legherà per sempre. Anche adesso che ad andarsene per primo è stato lui.

    Fabrizio Frizzi, quella volta che donò il midollo osseo a Valeria Favorito.... salvandole la vita
     

    1 persona mi piace questo

  13. I motori a diesel hanno una cattiva reputazione perché il loro inquinamento è visibile, ma in realtà è l’inquinamento invisibile proveniente dalla benzina che è peggio del precedente. “Ovviamente parliamo di motori diesel di ultima generazione –  spiega Hayes –  e non quelli che vennero costruiti qualche decina di anni fa. Gli ultimi sono davvero molto più puliti dei motori a benzina”.

    https://it.businessinsider.com/contrordine-ora-il-diesel-inquina-meno-della-benzina/

    1 persona mi piace questo