rivaviva

  • Numero messaggi

    246
  • Registrato

  • Ultima Visita

Messaggi pubblicate da rivaviva


  1. Finalmente è arrivato il decreto, ma dare il tempo a genitori e nonni di comprarlo questo dispositivo salvavita dei bambini legati al seggiolino che purtroppo ogni tanto vengono dimenticati e fanno una tragica fine?
    Se ne parla da tempo, poi mettono l'obbligo dalla sera alla mattina, ieri sera colpo di scena: invece che il 6 marzo 2020, l’obbligo di seggiolini auto antiabbandono per bambini fino a quattro anni scatta già il 7 novembre. Lo ha deciso improvvisamente il ministero dell’Interno. Ora parte la corsa ad acquistare il dispositivo di allarme o un seggiolino che ne sia dotato. E si rischia di scegliere un prodotto non a norma. Chi non si adegua, invece, rischia non solo sanzioni: il peggio può accadere in caso di incidente.
    Ieri sera ho letto commenti di tante mamme che scrivevano: "Lo compro stanotte? Se ti trovano senza da questa mattina sono multe salate e  perdita di punti dalla patente, come porto mio figlio all'asilo?"
    Chi non si doterà di questi dispositivi incorrerà nelle violazioni previste dall'articolo 172 del Codice della Strada, con sanzione amministrativa da 81 a 326 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente. In caso d’incidente, soprattutto se con feriti, le compagnie assicurative potrebbero risarcire i danneggiati rivalendosi poi sul conducente. Il tutto per una violazione che nulla ha a che vedere con la capacità del seggiolino di proteggere dagli urti.

    Mi raccomando chiedete al venditore la dichiarazione di conformità, che è un’autocertificazione, di cui l’allegato B del Dm fornisce uno schema, non comprate il dispositivo se il venditore rifiuta di fornirla, andate da un altro.
     

    seggiolino2.jpg


  2. Sempre di più c’è chi decide di far tatuare i propri animali domestici. Il fenomeno sta aumentando parallelamente a quello dell’aumento della diffusione di tatuaggi tra le persone. in Italia questo aumento è particolarmente elevato: secondo una statistica, gli italiani sono i più tatuati al mondo, circa una persona su due. Non stupisce quindi che in un Paese così amante dei tatuaggi anche gli animali domestici vengano coinvolti.

    Secondo quanto riportato dal giornale L’Arena sono quasi 2 milioni i tatuaggi di immagini di animali, del nome del proprio animale o di zampe mentre sarebbero circa trentamila i gatti e i cani che vengono fatti tatuare dal proprio proprietario.

    L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente ha sottolineato che, anche se ultimamente i tatuaggi vengono fatti con dei colori atossici (anche se non si può mai avere la certezza che tutti utilizzino prodotti appropriati) tatuare gli animali rimane comunque un gesto che crea dello stress all’animale, oltre a deturpare il suo aspetto naturale. 

    La gente ha perso il cervello? Questo non è amare gli animali ma considerarli dei giocattoli, degli oggetti, guardate che combinano povere bestioline

     

    canetatu.jpg


  3. Ci sono persone che non riescono a uscire dal clichè fisico del partner, lo scelgono sempre simile fisicamente, il rapporto di coppia dovrebbe essere soprattutto affinità di anime, ma spesso vediamo uomini con nuove compagne che sembrano le vecchie, uguali fisicamente e nel comportamento, sono delle sosia e lo stesso capita con donne che si innamorano sempre dello stesso tipo fisico, che noia! Che ne pensate?
    Guardate Pieraccioni per esempio, con la sua nuova fidanzata, davvero identica alla Ferrisi, si chiama Teresa Magni ed è fiorentina come lui, l'unica differenza è che non fa l'attrice
    Leonardo-Pieraccioni-fidanzata--630x350.jpg

    https://urbanpost.it/leonardo-pieraccioni-fidanzata-chi-e-teresa-magni-sosia-laura-torrisi/


  4. Nato il 29 ottobre 1950 a Crotone, è stata una delle voci più rappresentative fra i cantautori italiani, lasciandoci canzoni d’amore e di critica sociale.  Canzoni come Gianna, Ma il cielo è sempre più blu e Mio fratello è figlio unico fanno parte di tutti.
    Una delle canzoni più belle è  "A mano a mano", la canzone che descrive come un amore possa evolvere nel tempo. Ed è proprio per questa canzone che la Sony Music Legacy ha realizzato un nuovo videoclip, uscito quest’oggi proprio per l’anniversario del cantante calabrese, nell'ambito di un progetto  per valorizzare i brani storici di Rino Gaetano.

    Eccolo, gran bel lavoro di Andrea Labate . L’iniziativa è quella di ricreare i video dando una nuova veste alle canzoni del grande artista. Il video in questione è stato girato a Roma tra Piazza Sempione e Montesacro, luoghi molto frequentati e amati da Rino in vita. 
    Per volontà della regia di Andrea Labate, anche la Rino Gaetano Band, la band tributo del cantante di cui fa parte Alessandro Gaetano, il figlio della sorella del cantante, ha partecipato al progetto.
    Rino ci manca la tua intelligenza e ironia

    https://www.youtube.com/watch?time_continue=102&v=W6BnNa1J8gc

    Risultato immagini per rino gaetano a mano a mano"


  5. La sorella minore di Greta, Bea, segue le orme della madre, Malena Ernmann, che è diventata una nota cantante d’opera. Nel giugno scorso la ragazzina è stata protagonista di una trasmissione tv in prime time, esordendo con la canzone ‘Bara Du Vill’, ma Greta è molto preoccupata per lei e dice che la sorella sta soffrendo perchè è costantemente bersaglio di mobbing, cattiveria e molestie». L’appello in difesa della amata sorella Beata Ernman Thunberg arriva In una delle sue rare interviste, al quotidiano svedese Dagens Nyheter, fatta durante il lungo viaggio che sta compiendo assieme al padre e attore Svante in America per incontrare le comunità sioux da anni contrarie al progetto di un oleodotto. "Bea ha 13 anni e viene coperta di insulti. io mi difendo e viaggio sempre ma lei è vittima ogni giorno di soprusi"
    Insomma si può essere pro o contro la battaglia ambientalista di Greta ma assurdo prendersela con la sorellina, vi pare?

    Le sorelle Greta e Beata Thunberg, di 16 e 13 anni


     

     

     

     

     

    1 persona mi piace questo

  6. Come è possibile che una bimba di 5 anni sia già così brava e veloce a ping pong? I cinesi devono avere tecniche di formazione pazzesche, ore e ore fin da piccoli.  Si dice che questa bambina sarà una futura campionessa, ma con una educazione così non si perderà prima? In ogni caso vederla è uno spettacolo, quindi vi metto il video, giudicate voi, qui il video:
    https://video.lastampa.it/sport/li-yiyi-la-baby-prodigio-del-tennistavolo-a-cinque-anni-colpisce-gia-da-campionessa/105015/105031

    Risultati immagini per Li Yiyi

     


  7. Si chiama Carolina, è sorella di Andrea Facchinetti e sorellastra di Naike Rivelli, ben più famosa di lei, la madre è Ornella Muti e direi che le somiglia molto, è molto bella, ma decisamente diversa da Naike.  Carolina ha 35 anni è mamma di due bambini e fa l'attrice, nel 2014 per esempio era al fianco di Alessandro Gassman in “Razza bastard a”. Tempo fa è stata al centro di una polemica su Instagram perchè un pò ingrassata dopo la nascita del secondo figlio, come è normale che sia, ha risposto così: "Posso mettermi a dieta? Si…ma per quanto dimagrirò tornerò ad avere la faccia di una ragazzina di 20 anni senza figli, senza ansia e spensierata? No.. quindi mi dispiace deludervi.. ma non posso tornare così”. E fa bene, bella donna, intelligente e decisamente diversa dalla esibizionist a sorella, che ne pensi?
     

    la-figlia-di-Ornella-Muti-Carolina-1.png


  8. Papa Francesco ha autorizzato la beatificazione della bambina martire Benigna Cardoso da Silva, assassinata ad appena 13 anni per aver resistito agli assalti sessuali di un adolescente.
    Riconosciuta come “eroina della castità”, la bambina, nata il 15 ottobre 1928 a Santana do Cariri, nello Stato brasiliano del Ceará, è stata uccisa il 24 ottobre 1941 dopo essere stata abbordata da Raul Alves a pochi metri da casa sua mentre andava a prendere l’acqua. Il ragazzo l’ha colpita con un coltello perché lei aveva rifiutato con decisione di avere rapporti sessuali con lui.

    La devozione nei confronti di Benigna è aumentata nel corso degli anni. La Romaria da Menina Benigna (Pellegrinaggio della Bambina Benigna), che si svolge dal 2004 tra il 15 e il 24 ottobre, è entrata quest’anno a fare parte del calendario dello Stato del Ceará.

    Eroina della castità... ma secondo voi è meglio farsi uccidere piuttosto che subire una violenza sessuale? Che è comunque una violenza terribile, ma meglio restare vive no?

     

    Risultati immagini per Benigna Cardoso da Silva


  9. Io queste donne, non solo famose, che si mettono a far figli in età così avanzata non le capisco proprio. Ramona Badescu, ve la ricordate? Avrà un figlio a 50 anni, senza le energie per le nottate, poi per le corse insieme, poi per l'educazione durante l'adolescenza, che arriverà quando lei avrà oltre 60 anni, una mamma nonna, una mamma che quando il figlio avrà 20 anni invece di fare sport con lui o lei, potrebbe essere una vecchia signora  acciaccata dall'età, una mamma che lo lascerà solo ad affrontare la vita troppo presto, che non vedrà crescere i suoi nipoti. O queste signore pensano di essere immortali? Che ne pensate?

    https://www.tgcom24.mediaset.it/***/ramona-badescu-diventa-mamma-a-50-anni_3233898-201902a.shtml

    Risultati immagini per ramona badescu incinta


  10. Una delle donne più belle del mondo e grande attrice si racconta in un'autobiografia e parla di un suo terribile errore
    Demi Moore racconta, che dopo l'aborto spontaneo, avvenuto poco dopo il suo incontro con Ashton Kutcher, più giovane di lei di 15 anni, quando lei aveva 42 anni, le cose tra loro erano cominciate a precipitare. Per salvare il matrimonio e per amore del compagno l'attrice aveva accettato un ménage a trois: "È stato un errore. Volevo solo mostrargli quanto io possa essere fantastica e divertente", ha ammesso confessando che purtroppo quella relazione a tre fu per Kutcher una sorta di "autorizzazione" al tradimento che da allora diventò sistematico e continuo, fino alla separazione.
    Mai fare o accettare atti umilianti solo per compiacere al compagno, Che ne pensate?

    Risultati immagini per demi moore


  11. Caro bimbo: mantenere un bambino nel primo anno di vita nel 2019 costerà 7.063,04 euro a 15.537,02 euro, con un aumento medio del +0,2% rispetto al 2018.

    I dati riportati nell’ultimo rapporto Istat sulla natalità e fecondità in Italia rivelano una situazione allarmante: dal 2008 al 2018 i nuovi

    In relazione all’andamento dei prezzi dei singoli prodotti cresce notevolmente rispetto al 2018 il costo del seggiolino auto, del marsupio e della sdraietta, diminuiscono, invece, i costi della culla e del lettino.

    Per risparmiare, visti i costi proibitivi, è in crescita il numero di famiglie che sceglie di acquistare i prodotti necessari alle esigenze del proprio bambino su negozi online o ricorrendo al canale dell’usato: in questo modo si può risparmiare mediamente il 31% online e il 54% acquistando prodotti usati.

    Tra baby shower, battesimo e festa per il primo anno di vita del bimbo/bimba, non mancano le spese per festeggiamenti e cerimonie, i cui costi sono senza dubbio onerosi 

    Ci sono anche aiuti e bonus. Esistono alcune forme di sostegno studiate per aiutare le famiglie ad affrontare i costi del mantenimento di un figlio, quale il “Bonus Bebè” 2019.
    Il beneficio è stato, infatti, esteso anche ai nati o adottati dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019, fino al compimento del primo anno di età o di ingresso nel nucleo familiare
    Qui le tabelle con i costi dei prodotti online e usati

    https://www.consumerismo.it/caro-bimbo-mantenere-un-bambino-nel-primo-anno-di-vita-nel-2019-costa-caro-21927.html

    Risultati immagini per baby one year


  12. La signora vive nel terrore di essere uccisa da anni, intervistata da Vespa si sente dire: “Lei è fortunata, perché è sopravvissuta. Tante donne vengono uccise”. 

    leggo in questo articolo e inorridisco...
    https://www.letteradonna.it/it/articoli/punti-di-vista/2019/09/18/lucia-panigalli-intervista-bruno-vespa/29023/

    Lucia Panigalli la notte del 16 maggio 2010 viene aggredita nella sua abitazione da un uomo a volto coperto, suo ex compagno per 18 mesi, che la prende a calci e pugni in viso e prova ad accoltellarla sussurrandole soltanto due parole: «Ti uccido». Una storia purtroppo come tante: non si rassegnava alla decisione di lei di chiudere quella relazione. Il giudice stabilisce che si è trattato di tentato omicidio. Mauro Fabbri viene condannato a otto anni e mezzo di carcere che vengono ridotti. Nel frattempo l’aggressore di Lucia dal carcere non si pente, anzi, commissiona il suo omicidio – quello che non era riuscito a portare a termine – a un sicario bulgaro. Quest’ultimo denuncia tutto, ma Fabbri non è punibile perché l’articolo 115 del nostro Codice penale dice, in soldoni, che le intenzioni, se rimangono tali, non sono punibili. Morale della storia: oggi Fabbri è libero, abita a pochi chilometri dalla casa di Lucia, nel Ferrarese, mentre lei vive sotto scorta con la costante paura di essere uccisa (qui trovate l'intervista al suo avvocato). Ha detto ai giornali che la sua vita non è più vita, che è come «vivere con un cancro, in attesa di morire».

    E qui veniamo a Vespa. Cosa ci dovremmo aspettare da chi intervista una vittima di violenza che si trova in questa delicatissima situazione? Senz’altro rispetto, empatia, ascolto, solidarietà. Che si mostri dalla sua parte. Invece non è andata così.

    Quando la donna descrive la sua relazione con Fabbri come «poco più che un flirt», Vespa dissente: «Diciotto mesi sono un bel flirtino però, eh!». Poi mostra le immagini della donna pestata dopo l’aggressione: «Abbiamo delle foto, eccola là!». «Certo che l’aveva ridotta piuttosto male, ma posso chiederle di cosa si era innamorata?». Sì, l’ha davvero chiesto. «Che importanza ha?» avrebbe dovuto rispondere Lucia. Un uomo - che è anche un giornalista - vede una donna pestata a sangue dal suo ex e l’unica cosa che riesce a dire è chiedersi perché lei si era messa con uno così. «Diciotto mesi sono tanti», insiste Vespa. Strano che non sappia ancora che queste atrocità succedono anche a donne sposate da anni, ammazzate dal marito al primo accenno di voler mettere fine al matrimonio. E dire che di femminicidi leggiamo purtroppo ogni giorno. E lui di giornali dovrebbe leggerne. E qui arriviamo al punto più pericoloso: «Ma era così follemente innamorato di lei da non volerla dividere con nessuno se non con la morte?!», «finché morte non ci separi, come si dice», ridacchia quasi. Lucia questa volta, sconcertata, replica decisa: «Guardi, quando sento associare la parola amore a questi fatti mi si accappona la pelle». Lui non batte ciglio, cambia discorso.
    Insomma un abominio, la signora ha tutta la mia solidarietà per quel che può valere, avete visto questa intervista? Che ne pensate?

    Lucia Panigalli Intervista Bruno Vespa


  13. Sembra davvero avvincente questo romanzo, sopratutto per la "scoperta" che contiene e che riguarda la firma di Leonardo sul suo capolavoro "La Vergine delle rocce".

    La protagonista, leggo nella recensione, è Adele Cattaneo, indomita e volitiva psicologa milanese, colpita da un’improvvisa illuminazione. Forte della sua formazione artistica, mentre osserva un poster della Vergine delle Rocce, capisce che il capolavoro leonardesco contiene la firma del suo geniale autore: Maria, l’Angelo e il Bambino compongono con le dita le tre iniziali di Leonardo da Vinci. Ma l’intuizione è troppo folgorante, per essere casuale. La giovane donna sente che c’è dell’altro, che c’è un “altrove”. Qualcuno l’ha ispirata.
    Adele Cattaneo è l’alter ego letterario di Maria Pirulli, storica dell’arte e specialista nel linguaggio dei segni. Dopo la pubblicazione lo scorso anno del saggio La lingua dei segni nella Vergine delle Rocce (Mimesis 2018) in cui raccoglie l’insieme delle sue ricerche e tesi interpretative su Leonardo, la Pirulli ha deciso di scrivere, a quattro mani, con Stefano Ferrio, un romanzo di genere fantasy spericolato, in cui succede di tutto e di più. 
    "L’ultimo messaggio di Leonardo" è una trama enigmatica, iper realista, un intrico di vicende misteriose ed esoteriche, tipicamente nel solco del popolarissimo Codice da Vinci e dell’analoga letteratura per il grande pubblico.
    Per chi volesse saperne di più
    https://www.ilfoglio.it/una-fogliata-di-libri/2019/09/18/news/lultimo-messaggio-di-leonardo-274776/


    Risultati immagini per la vergine delle rocce


  14. Questa è l'Italia che non mi piace, quella dove nessuno vuole complicazioni, dove non c'è comprensione e solidarietà per chi è in difficoltà, a te proprietario di casa, che problema crea una ragazza in sedia a rotelle? "Nessun'altra studentessa prenderà una stanza qui se sa che ci sei tu disabile" le rispondono e non le affittano la stanza. Si questa è proprio l'Italia brutta, c'è qualcuno di Bari che possa non far rinunciare al suo sogno, questa ragazza?

    https://www.fanpage.it/attualita/la-denuncia-di-donatella-studentessa-disabile-di-bari-nessuno-vuole-affittarmi-una-stanza-aiuto/

    31453691_2095712517109040_1660250775326670420_n.jpg

     

     

    2 persone è piaciuto questo

  15. Ministro con la terza media, le polemiche: “Per insegnare serve la laurea, per governare basta l’esperienza?” Sui social si sprecano i commenti indignati di quanti considerano la terza media di Teresa Bellanova, neoministra per le Politiche Agricole, del Governo Conte Bis, inadeguata al ruolo per cui è stata nominata. Bellanova è stata bracciante agricola e si è battuta come sindacalista per difenderne i diritti. Tra i commenti ci sono anche quelli dei docenti infuriati, soprattutto diplomati magistrale che si sono visti “togliere il lavoro” per il mancato possesso della laurea. “per insegnare non basta il diploma, per governare un paese è sufficiente la terza media?” 

    Il PD si erge a difesa a cominciare dal segretario generale Nicola Zingaretti che sui suoi profili social ha immediatamante scritto: “Con @TeresaBellanova. Senza se e senza ma. Io e tutto il @pdnetwork”.

    Seguito dal vicesegretario Andrea Orlando: “Orgoglioso del Pd che porta al governo una ex bracciante al governo del Paese. Bellanova ha la terza media ma ha studiato all’università della lotta sociale. Ha spesso idee molto diverse dalle mie ma le ragioni per cui la state insultando sono quelle per cui la rispetto di più”.

    L'università della lotta sociale? Che titolo di studio offre?

    Immagine correlata

     


  16. Disavventura pazzesca per una famiglia di Caserta: «Quando gioco a casa con papà mi fa la pipì in testa». Sono le parole che una bimba di 4 anni, figlia di una coppia casertana, avrebbe pronunciato su una nave da crociera durante le ore di gioco con due animatori, uno del Brasile e un'altra di El Salvador, che non parlavano italiano.

    I due animatori la riportano al capitano della nave il quale, anziché allertare le autorità italiane (dal momento che il reato ipoteticamente sarebbe stato commesso in Italia), allerta la capitaneria greca, fa arrestare l’uomo al rientro dalla gita a Rodi e lascia a terra, nel pieno della notte, la moglie e la bambina senza soldi e alcuna tutela.

    Iniziano quattro mesi di detenzione, un incubo vissuto lontano da casa, senza potersi difendere in alcun modo, con l'accusa più infamante: abusi sessuali sulla figlia. Lui, architetto 51 enne della Provincia di Caserta, e la moglie insegnante, avevano deciso di trascorrere le vacanze in crociera con la piccola. Viste le temperature molto alte, decidono di lasciare la bambina sulla nave affidata a degli animatori. Il tempo di una escursione nella città vecchia di Rodi, poi riprendere il viaggio.

    Una vicenda che ha dell'incredibile e che per fortuna si è conclusa dopo un anno con la richiesta di archiviazione emessa dal pm del Tribunale di Napoli Nord, Manuela Esposito, per il quale “il fatto non sussiste”. Non solo. Nella richiesta si parla espressamente di “maledetto errore”, di un fraintendimento che ha causato dolore, angoscia e vergogna in una famiglia rispettabile. Famiglia che ora vuole passare al contrattacco e chiedere il risarcimento alla nota compagnia di navigazione.

    Ma quello che è più grave è che la bambina, durante un colloquio con la Ctu greca, aveva più volte detto che quella frase era stato uno scherzo all’animatore. Ma non è stata tenuta in considerazione.

    Immagine correlata

     

     


  17. “Tu sei intelligente, ma non sei buona”. L’ambiziosa Perele si vede respinta dal fidanzato Moshe Mordecai, un giovane assai dotato e promettente, anzi un autentico geni o, predestinato a una fulgida carriera di rabbino. Perele non dimenticherà mai l’umiliazione subìta.
    “La moglie del rabbino” rappresenta un’importante novità letteraria: introduce per la prima volta al pubblico italiano Chaim Grade (Vilna 1910 – New York 1982) autore di vasta notorietà in molti paesi, ma sconosciuto da noi. 
    La moglie del rabbino rivela un grande scrittore, abilissimo nel tratteggiare il profilo psicologico dei personaggi, e nel rievocare un mondo che di lì a poco sarà spazzato via brutalmente e per sempre.
    Qui la recensione completa:
    https://www.ilfoglio.it/libri/2019/08/04/news/tra-ortodossia-e-secolarizzazione-storie-nascoste-degli-ebrei-nelleuropa-dellest-267558/

    E come dice la casa editrice in Italia, questo libro sta diventando un caso letterario, sono arrivati alla quarta edizione
    https://www.facebook.com/Giuntina/photos/a.227214477289101/2799563823387474/?type=3&theater

    L'immagine può contenere: 6 persone, spazio all'aperto


     

     


  18. Decisamente poco valorizzante per qualunque viso, la “mullet bangs”, “chunky bangs” o “helmets bangs”, come è stata variamente chiamata dall’influencer americana Reese Blutstein in un’intervista al portale The Cut, per quanto importabile e davvero bruttina per non dire orrenda, sta lentamente conquistando migliaia di account Instagram, rubando lo scettro alla frangia vera e propria come accessorio di stagione, che pur era considerata il must have dell’estate, proposta anche in moltissime sfilate, da Prada a Philip Lim, da Temperley London a Moncler, corta o lunga, liscia o riccia. Per quanto, ripetiamo, risulti poco gestibile e meno ancora portabile, ha qualcosa in sé, di attrattivo e si sta diffondendo molto.
    Donne non fatelo... è veramente brutto, che ne pensate?

    Risultati immagini per mullet bang


  19. Questo è il periodo delle vacanze, un tempo si diceva quando la moglie va in vacanza, il marito resta in città e se la spassa con l'amante, era il miglior periodo dell'anno per una amante innamorata, a luglio il marito è in città, ad agosto raggiunge la moglie.
    Oggi le abitudini sono molto cambiate, anche le donne lavorano e le vacanze si fanno insieme una ventina di giorni fra luglio e agosto, e il marito che ha detto all'amante che è separato in casa, che la moglie non la sopporta più, che non può lasciarla per i bambini piccoli o perchè è una pazza inaffidabile, tutte instabili sono le mogli di questo mariti fedifraghi.... insomma il marito parte con la moglie pazza che non sopporta e l'amante resta con un palmo di naso, ad aspettare ad accontentarsi delle briciole, a subire. Stessa cosa a parti inverse ovviamente, ci sono mogli che mollano l'amante a casa e si fanno un bel viaggio col marito che non potevano vedere fino al giorno prima... Al rientro delle vacanze tutto torna come prima, false promesse all'amante, false attenzioni alla moglie per non farla sospettare e si resta belli comodi a casa in famiglia con giovane amante di accessorio fregata e manipolata la maggior parte delle volte. Quando l'amante avanza delle richieste, comincia a stancarsi, la tecnica è dire che si hanno maggiori impegni o che la moglie sospetta, si diradano gli incontri, fino a farsi lasciare per cominciare con un'altra che almeno per i primi 6 mesi non chiede niente...

    Avete fatto esperienze di questo tipo? mi rivolgo a uomini e donne, qui siamo anonimi, possiamo raccontarle

    Immagine correlata



     


  20.  

    Monica Pirovano, 55 anni, originaria di Milano ma trapiantata in Valle d'Aosta è la prima donna alla guida della Cogne Acciai Speciali, una delle poche amministratrici delegate donne di un'azienda siderurgica in Italia. Qualche settimana fa è finita nei guai, accusata di furto aggravato dalla polizia aeroportuale dello scalo torinese, per aver preso da una vaschetta sul rullo dei controlli di sicurezza dell'aeroporto di Caselle un Rolex Datejust da 8mila euro e un braccialetto Tiffany da mille euro che un'altra turista aveva messo nella vaschetta prima dell'imbarco. Ora l'imprenditrice, che per sei anni ha guidato anche Confindustria Valle D'Aosta dovrà chiarire la sua posizione davanti alla procura. E' assistita dal suo avvocato Maurizio Bortolotto che chiarisce: "E' tutto un equivoco che chiariremo in fretta". La polizia ha trovato gli oggetti in casa dell'imprenditrice. 

    In una intervista su Repubblica risponde così

    Un'accusa piuttosto imbarazzante per una donna come lei, come si difende?
    "Sono sorpresa da tutto questo clamore ma si tratta di un grosso equivoco. Io non sono una ladra e non voglio passare come tale. Non ho mai voluto rubare quegli oggetti, piuttosto volevo restituirli alla legittima proprietaria".

    E perché non lo ha fatto subito?
    "Ho visto che la signora li aveva dimenticati e li ho presi per riportarglieli ma poi non l'ho più trovata in aeroporto perché avevamo destinazioni diverse. A quel punto ho pensato che avrei potuto tranquillamente portare gli oggetti all'ufficio oggetti smarriti dell'aeroporto al mio ritorno e spiegare la situazione. Quel venerdì ero in partenza per un viaggio nel fine settimana e, di solito, parto tutti i venerdì, quindi sapevo che non sarebbe passato molto tempo prima che potessi ripassare dall'ufficio oggetti smarriti e consegnare Rolex e braccialetto".

    Voi ci credete? 
    Guardate il video

    https://webcache2.fss.tiscali.com/flashpdit/cmsv/242f6e40b5aa12b9369a70e0864c5718/0535ddb909358de2d9cca6d0464b5e57.mp4

    Immagine correlata

     

     


  21. Dopo anni di lamentele, gli italiani sono finalmente stati ascoltati. La Corte di Cassazione ha legiferato per l’addio al bollo auto, demandando la gestione alle regioni che potranno decidere se abolirlo, aumentarlo o ridurlo. A favore del provvedimento c’è anche di Maio. 

    Inizialmente gli automobilisti avevano accolto la notizia con molta felicità. Successivamente sono sopraggiunti alcuni dubbi sulle tempistiche. Non si è parlato di quando il provvedimento diventerà operativo,  in più crescono le preoccupazioni per eventuali aumenti. A questo proposito la Corte ha deciso di porre alcuni limiti.
    Nel corso degli anni sono stati effettuati molti studi sulla tassa di possesso.Tra i più dettagliati c’è quello di ISTAT, che ha confrontato i prezzi dal 2013 al 2018 e risulta che lo Stato ha incrementato le sue entrate di 200 milioni di euro ogni anno, tassando gli automobilisti.

    Ma... sarebbe un sogno davvero, è una tassa odiosa e odiata, se continuerete a pagarla o verrà aumentata, sarà stato deciso dalla regione nella quale abitate, da ricordare al momento del voto, più facilmente controllabile. Vi piace l'idea?

     

    Risultati immagini per bollo auto addio

    2 persone è piaciuto questo

  22. Vittorio Sgarbi,  parlamentare e sindaco di un paese nel Viterbese, Sutri,  ha deciso di dare a Morgan il secondo piano di Palazzo Savorelli a Sutri. Palazzo con un grande parco ed ospita attualmente le iniziative culturali promosse da Sgarbi.

    «Ho impartito le necessarie direttive ai miei uffici perché, almeno fino alla scadenza del mio mandato (tra 4 anni) Palazzo Savorelli possa ospitare lo studio di Morgan. Qui potrà trasferirsi già nei prossimi giorni. L’arte e la creatività vanno sostenute in maniera concreta. Qui Morgan potrà insegnare il suo magistero ai giovani sensibili alla musica».

    Contestualmente Sgarbi chiede al governo di apporre un vincolo sulla casa di Monza andata all’asta e dalla quale Morgan è stato sfrattato alcuni giorni fa: «Quella di Morgan è una casa museo».

    Morgan è stato sfrattato perchè il tribunale di Monza lo ha condannato a risarcire la ex moglie Asia Argento, per non aver pagato gli alimenti alla figlia avuta con lei.

    Certo se tutti i padri che non pagano gli alimenti e quindi gli viene pignorata la casa, avessero amici politici influenti come lui.... ma vi sembra giusto che un palazzo pubblico venga destinato all'amico del Sindaco?

    Risultati immagini per morgan sgarbi

     

     


  23. Una cosa assurda, una donna  di 59 anni ha subito l'amputazione di una gamba in seguito a un grave incidente stradale in cui è rimasta coinvolta ieri sera, mentre si recava al concerto di Laura Pausini e Biagio Antonacci allo stadio San Nicola di Bari. Lei e i suoi amici erano in ritardo e hanno pensato di scavalcare un guard rail e di attraversare una provinciale a scorrimento veloce, gli altri ce l'hanno fatta, lei no, è stata travolta da una macchina che le ha amputato la gamba destra, è ricoverata in prognosi riservata. 
    Non erano neanche ragazzini, come si può rischiare la vita per un concerto, una canzone di meno da ascoltare, folli!

    Risultati immagini per perde la gamba concerto antonacci


     

     

     


  24. La Raggi dice che non è emergenza, ma da tempo si vedono topi, cinghiali ecc.. vicino ai cassonetti e ora, con il caldo tappeti di vermi sui marciapiedi, vicino alle buste dell'umido che evidentemente non vengono ritirate, una cosa davvero schifosa.

    Le foto diffuse dal Partito democratico, sono state scattate nel VI municipio.  "In queste condizioni i lavoratori di Ama sono esposti a pericolose conseguenze per la salute. Il Campidoglio nonostante le evidenze continua a minimizzare e a dire che non siamo in emergenza" commentano la consigliera dem Valeria Baglio e il segretario del PD Ama Flavio Vocaturo.
    Si ma mica solo i lavoratori, è pericoloso per la salute di tutti i cittadini direi, oltre che orrendo

    La sindaca ha poi incontrato in giornata il nuovo presidente dell'azienda per l'ambiente di Roma, Luisa Melara, e i rappresentanti sindacali dei lavoratori. "Obiettivi: mettere a punto subito un piano di pulizia straordinaria della città e proseguire nel percorso di risanamento dell'azienda" ha detto Raggi, insistendo sulla teoria dei boicottaggi. Ma i vermi cara Sindaca, non possono essere una forma di boicottaggio, sono il segno di incuria e sporcizia oltre i limiti, è pazzesco, Roma è nel degrado, amici Romani che ne pensate?

     

    vermi.jpeg