rivaviva

  • Numero messaggi

    177
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

24 Sono il Re del Forum

4 Followers

Su rivaviva

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. Vi ricordate? "La dolorosa e tragica vicenda del “sangue infetto” - cioè della diffusione di sangue e plasma contaminati dai virus dell’Hiv e dell’Epatite C - esplosa in Italia a metà degli anni Novanta, è rivisitata con rigore scientifico e onestà intellettuale da Michele De Lucia, giornalista e saggista con una lunga militanza radicale alle spalle. I fatti dunque dimostrano che l’infezione non era evitabile, spiega l’autore; al massimo si sarebbe potuto – con il senno di poi e in minima parte – ridurne la portata. (...) Il caso giudiziario esplode in Italia proprio nel ‘95, nel pieno del clima creato da Mani Pulite, mentre imperversa una disinformazione di forte impatto emotivo. La cronaca è viziata da una impostazione scandalistica e ideologica, ma in realtà il “sangue infetto” non ha nulla a che vedere con la “tangentopoli dei farmaci” di quel periodo. (...)" Scrive il recensore del Libro. Sicuramente una importante inchiesta su quello che accadde e sulle contaminazioni che non potevano essere evitate http://littacontinua.blogspot.com/2018/11/sangue-infetto-di-michele-de-lucia.html
  2. Una storia assurda che dura da 35 anni e non è ancora finita. È quella di Emanuela Orlandi, una quindicenne figlia di un dipendente del Vaticano, sparita nel 1983 e non più ricomparsa. Decenni trascorsi senza che si sia scoperto il motivo della morte di questa povera fanciulla. A distanza di tanto tempo passato inutilmente allo scopo di capire cosa sia successo alla ragazza in questione: silenzio da parte delle cosiddette autorità religiose, bocche chiuse, inquirenti incapaci, mistero assoluto. Non resta che attendere. Però qualora si venisse a sapere che lo scheletro è il suo, il giallo non sarebbe comunque risolto. Il recupero di un cadavere non dice chi sia l'eventuale assassino né può costituire la base di partenza per indagini che portino a comprendere cosa sia avvenuto e chi ne sia il responsabile. Questo per dire che Emanuela non avrà in ogni caso giustizia. Chiunque l'abbia ammazzata non sarà preso e processato perché è trascorso troppo tempo dall'epoca del delitto e chi lo ha commesso ha avuto facoltà di nascondere la mano omicida in forma perfetta. Rimane l' atroce sospetto che la giovane sia stata sacrificata da un prelato, cioè da una persona che viveva e frequentava lo Stato della Chiesa, lasciandosi andare a un istinto sessuale che definire schifoso è poco. Anche io la penso così è una storia che fa orrore e rimarrà senza un colpevole https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13395749/emanuela-orlandi-vittorio-feltri-se-il-suo-assassino-e-un-prete-non-si-sapra-mai.html
  3. Ve la ricordate questa bellissima canzone che fece grande scandalo? Uscì nel 1969, fu una delle prime a trattare il tema dell' e rotismo in modo così esplicito, con i suoi sospiri e le sue parole, che descrivono l'atto sessuale con passaggi come «vado e vengo tra le tue reni» («Je vais et je viens entre tes reins» in francese). Canzone che non era volgare, nè pornografic a, ma malinconica e romantica, una bellissima canzone d'amore. La traduzione del titolo è "Io ti amo..." (voce femminile) - "neanch'io" (voce maschile) e crea un gioco di parole: la seconda frase presuppone infatti la falsità della prima, dato che lui mostra di credere all'esatto contrario di ciò che dice. In una intervista all'indomani dello scandalo provocato dall'uscita del brano in Italia e al sequestro del singolo su tutto il territorio nazionale, Serge Gainsbourg spiegò l'apparente contraddizione del titolo, disse che "moi non plus" è la risposta che rivela la vera natura della passione che intercorre tra i due protagonisti, ovvero una attrazione di pura natura sessuale in cui la ragazza ha bisogno di inventare un sentimento, che in realtà non esiste, provocato dalla suggestione della passione e rotica. Pensate che il disco pubblicato in Italia nel maggio del 1969 fece tale scandalo che fu censurato dalla Rai. Quando il disco arrivò al quarto posto nella Hit Parade dei dischi più venduti, la Rai decise che il disco non doveva essere trasmesso per nessuna ragione, perché considerato "indecente". Anche l'Osservatore Romano, pubblicò una traduzione del testo che ne accentuava l'oscenità e il distributore del disco venne scomunicato dalla Santa Sede! Alla fine la Procura della Repubblica di Milano ordinò il sequestro e la distruzione del disco su tutto il territorio nazionale. Nel magazzino del distributore nazionale, la Phonogram di Milano, vennero trovate e sequestrate 569 copie. Il disco tuttavia continuava a venire importato e venduto clandestinamente, facendone lievitare il prezzo da L. 750 a L. 3000, e scalava le classifiche. Se ne avete una copia in casa avete qualcosa che è sfuggito a censure beghine, in piena rivoluzione sessuale, magnificamente cantata da Serge e Jane Qui la versione originale del video https://www.youtube.com/watch?time_continue=31&v=GlpDf6XX_j0
  4. E' Idris Elba "The sexiest man alive", l'uomo più sexy del mondo per il 2018. A incoronarlo è stato l'autorevole magazine ***, che gli ha dedicato la cover del numero di novembre negli anni precedenti erano stati incoronati fra gli altri, Johnny Depp e George Clooney https://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/foto/idris-elba-e-l-uomo-piu-sexy-del-mondo-secondo-people_3092678-2018.shtml
  5. Secondo fonti di "Chi l' ha visto?" I resti non possono essere della moglie del custode Pino che ha alloggiato nell'edificio, all'interno di Villa Giorgina, perché lei non è scomparsa, spiega una nota. A sostegno dell'ipotesi si era anche parlato di frequenti litigi fra i due che avrebbero potuto degenerare addirittura in un omicidio, ma la donna è ancora viva, di chi sono allora? https://www.ilmessaggero.it/italia/orlandi_chi_l_ha_visto_ossa_ritrovate_non_sono_della_moglie_del_custode_lei_non_e_scomparsa-4086468.html
  6. Entrato nella Casa del Gf Vip per un incontro con la ex fidanzata, Silvia Provvedi, Corona si è poi scontrato con la conduttrice, moglie di Totti: "Tuo marito ha scritto un mare di c...La verità è che siamo tutti cornuti e tu sei stata tradita a un mese dal matrimonio". La Blasi: "Sei un caciottaro, io quelli come te li sgamo subito". Il riferimento è alla vicenda Flavia Vento, di cui Totti (smentendola) parla anche nel suo libro Corona ha dimostrato ancora una volta, se ce ne fosse bisogno... di quanto è cattivo d'animo, narciso, ricattatore https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Roma/25-10-2018/violenta-lite-corona-ilary-blasi-in-tv-tutti-sanno-ti-rovino-300977641581.shtml?refresh_ce-cp
  7. meraviglia! Spero possano recuperarla e portarla in superficie
  8. Dopo l’infarto e l’applicazione dello stent di lunedì, Nichi Vendola è ricoverato al Gemelli di Roma, in buone condizioni di salute. Una buona notizia per molti, ma non per tutti. Non a caso poco dopo la diffusione del fatto i media ne avevano dato notizia. E i commenti non si sono fatti attendere. Commenti negativi in cui in molti si sono dispiaciuti per il fatto che il deputato non fosse morto. Ma non solo: sono molti coloro che hanno pensato bene di cogliere la palla al balzo, facendo battute riguardanti il suo orientamento sessuale. Ed è così che alcuni hanno dato la colpa dell’infarto alla gravidanza o al parto ***, o alla stanchezza data dal bambino che piangeva di notte. O ancora, qualcuno si chiede cosa stesse facendo durante l’infarto, ignorando forse che la corsa in ospedale sia avvenuta mentre era alla Camera dei Deputati. Oltre alle battute omofobe, alcuni lo ricollegano al taglio dei vitalizi, auspicando che ci saranno altri infarti prossimamente. Una valanga di odio e di battute omofobe disgustose verso una persona che ha avuto un grave problema di salute https://www.gay.it/attualita/news/nichi-vendola-infarto-insulti
  9. Erika De Nardo e Mauro, detto «Omar», Favaro. I due avevano rispettivamente 16 e 17 anni quando a Novi Ligure, nel 2001, uccisero la mamma di Erika, Susanna Cassini, e il fratellino undicenne, Gianluca. 16 anni di prigione furono inflitti alla ragazza e 14 al giovane. Nel 2010, Omar venne scarcerato grazie all'indulto e alla buona condotta, Erika uscì di prigione un anno dopo. Oggi Omar ha 35 anni, ha un figlio, una moglie e lavora come barista. Erika di anni ne ha 34, aveva trovato lavoro in un negozio di musica che poi è stato chiuso. In diverse interviste rilasciate negli ultimi anni si è lamentata di non riuscire a trovare lavoro a causa del suo oscuro passato. La ragazza, durante i suoi anni di reclusione, è riuscita anche a laurearsi, con 110 e lode, in Lettere moderne scrivendo una tesi su «Socrate e la ricerca della verità negli scritti platonici». Ha sempre addossato le colpe dei delitti della madre e del suo fratellino al suo fidanzato di allora, Omar... E meno male che ha fatto una tesi sulla ricerca della verità... La Franzoni invece condannata a 16 anni per l'omicidio avvenuto nel 2002 di suo figlio, Samuele. Dopo sei anni trascorsi in carcere, alla donna sono stati concessi gli arresti domiciliari nel 2014. Le è permesso di uscire di casa per quattro ore al giorno per fare la spesa e svolgere le sue attività quotidiane. Non vive più a Cogne, ma è sempre con suo marito Stefano che non l'ha mai abbandonata, il suo primogenito 24enne e il bimbo nato l'anno successivo la morte di Samuele. Una perizia psichiatrica ha indicato che non c'è il rischio che possa uccidere ancora. E speriamo che abbiano ragione... Qui le altre storie https://www.leggo.it/italia/cronache/franzoni_erika_seconda_vita_condannati-4039236.html
  10. Ma è sconvolgente! Scomparsi da mesi, 123 bambini sono stati ritrovati vivi in un solo giorno a Detroit: «Rapiti per il mercato del sess o» purtroppo ne mancano molti altri all'appello che ancora non sono stati trovati Una storia terribile che viene da Detroit, che poteva finire con una carneficina ma che per fortuna ha il lieto fine: 123 bambini scomparsi, di cui non si aveva alcuna notizia da mesi, sono stati ritrovati vivi in un solo giorno, in un blitz delle autorità lo scorso 26 settembre. La notizia è stata diffusa soltanto oggi per non compromettere le indagini in corso. L’operazione è stata portata a compimento dagli US Marshals ed è stata denominata MISafeKid: alcuni di questi bambini erano stati rapiti e destinati al traffico sessuale. L’obiettivo dell’operazione era di localizzare più del doppio dei ragazzini scomparsi (oltre 300): i 123 minori salvati sono stati interrogati per verificare le loro condizioni di salute. https://www.ilmattino.it/primopiano/esteri/scomparsi_bambini_centinaia_ritrovati_mercato_sesso_10_ottobre_2018-4030311.html
  11. Asia Argento con l'amico americano, dopo l’addio a XFactor Asia Argento si consola assieme a Franco Elias: paparazzata a Villa Borghese https://www.ilmessaggero.it/gossip/asia_argento_x_factor-4030264.html
  12. A Milano ha preso il via la mostra "Real Bodies, oltre il corpo umano", l'evento che mette in mostra i corpi umani (veri), conservati grazie alla plastinazione dei tessuti biologici. Il critico d'arte non ha mancato di sorprendere i presenti quando si è soffermato sulla sezione omaggio a Leonardo Da Vinci per il Cinquecentenario della sua morte nel 2019. In questa parte della mostra, sono esposti 30 reperti umani che riproducono i bozzetti di anatomia del geni o fiorentino. Tra questi anche l'installazione anatomica della "Figura in orgasm o", finita nel mirino di uno spamming massivo di 500 e-mail minatorie che l'hanno definita "pornografic a e blasfema". "È molto leonardesco - ha detto Sgarbi - che da un disegno che non ha nessuna pretesa artistica, ma che è rappresentazione della ricerca di Leonardo nello studio dei corpi e del loro funzionamento, si ritorni alla fonte da cui il disegno è tratto". Forse in tutto il complesso di questa impresa c'è il senso della morte, della vita, ed anche della provocazione e dello scandalo nel fatto che si rappresenti con dei cadaveri l'esistenza del corpo dell'uomo e della sua vita. A Real Bodies ci sono dei morti che devono giocare la partita dei vivi, ma nel rapporto con Leonardo Da Vinci c'è un perfetto equilibrio, quindi non c'è ragione di polemica”. Ma come si fa a definire pornografic a questa figura? http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/sgarbi-difende-lorgasmo-leonardo-vinci-1585745.html
  13. Per tutti quelli che vivono con i genitori, devono sapere che anche se sono maggiorenni fanno comunque parte del nucleo familiare. La stessa cosa vale anche se non vivono con i genitori ma sono comunque a carico loro. È stato deciso che il reddito di cittadinanza non sarà accettato per chi vive con i genitori e non ha nessuna occupazione. Questa decisione è stata presa anche per convincere i ‘’bamboccioni’’ a trovarsi un’occupazione, e ad iscriversi ai centri per l’impiego. Ma questo potrebbe creare un serio problema, cioè far aumentare la disoccupazione. https://www.notizieora.it/affari/reddito-di-cittadinanza-chi-vive-con-i-genitori-puo-fare-domanda/
  14. L’amore, scrive Spinoza, è «gioia in concomitanza con l’idea di una causa esterna», ossia di un altro che ci rende più attivi, più vivi, più immersi nella realtà. Come identifichiamo l’amore? Seguendo il desiderio, la sua tensione verso l’alterità. a come si fa a capire se siamo innamorati? Se quella persona è il “tu” che vogliamo nella nostra vita, la persona nelle cui mani metterci? Dobbiamo pensare a lei “lontano da noi”, nella sua vita, anche segreta, e capire cosa proviamo: indifferenza? O tenerezza? La tenerezza è sintomo d’amore. L’indifferenza è per gli «scopamici», cioè gli “amici di letto”. «Parola orrenda per un concetto orrendo!» https://www.corriere.it/sette/18_ottobre_04/test-spinoza-sull-amore-ci-salva-amici-letto-af9ac924-c658-11e8-9c9d-1a34fa855d35.shtml
  15. Il Premio Nobel per la Medicina 2018 è stato assegnato a James P. Allison e a Tasuku Honjo. I ricercatori lavorano negli Stati Uniti e sono stati premiati per le ricerche sul freno naturale che riesce a bloccare l’avanzata dei tumori, sulle quali si basa l’immunoterapia. Le ricerche di Allison e Honjo hanno permesso la scoperta della terapia del cancro per inibizione della regolazione immuno-negativa. I due, si legge nelle motivazioni dell’Accdemia “hanno capito che si può stimolare il sistema immunitario per attaccare le cellule tumorali, un meccanismo di terapia assolutamente nuovo nella lotta ad un tipo di malattia che uccide ogni anno milioni di persone e che costituisce una delle più gravi minacce alla salute dell’umanità”. Grandissimi scienziati, una scoperta importantissima per la lotta ai tumori http://www.lescienze.it/news/2018/10/01/news/nobel_medicina_2018_terapia_cancro_risposta_immunitaria-4134780/