nextext

  • Numero messaggi

    125
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

11 Potrei diventare famoso

1 Follower

Su nextext

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. Volete guadagnare un pò di soldini divertendovi nel mese di Settembre e Ottobre e vivete a Pisa e dintorni? Il set della serie tv 'L'amica geniale', tratta dai romanzi di Elena Ferrante, sbarca a Pisa. Sotto la torre, verranno girate le scene che si riferiscono al periodo universitario della protagonista, Elena Greco detta Lenù, studentessa della Scuola Normale. Ed è per questo che la DNArt The Movie cerca comparse a Pisa. Io se avessi tempo libero proverei, adoro questa serie e a voi piacerebbe? Per partecipare alla selezione occorre presentarsi alle Manifatture Digitali Cinema Pisa - Ex-Stallette, in via Nicola Pisano 15, nei giorni 16 e 17 luglio dalle 9 alle 17, con fotocopia dei documenti di identità e del codice fiscale. Per i minori è richiesta la presenza di almeno un genitore munito di documento. Queste le figure ricercate dalla produzione: - uomini e donne dai 18 ai 75 anni; - minori dai 6 ai 15 anni; - ragazze dai 18 ai 25 anni disponibili a tagli capelli corti; - camerieri e baristi; - band musicali; - figurazioni speciali dai 18 ai 60 anni, sia uomini che donne, con precedenti esperienze attoriali. Le riprese dureranno da settembre a fine ottobre 2019, quindi le persone selezionate potranno essere contattate durante tutto il periodo. Per accedere alla precedente fase fotografica del casting, tuttavia occorre avere certi requisiti: - Non aver partecipato ai precedenti casting organizzati per la stessa produzione - Non aver già lavorato per le riprese della prima stagione - Non avere tatuaggi e piercing, data l'ambientazione storica della narrazione - Disponibilità per le donne (anche minori) a tagliare i capelli - Disponibilità per gli uomini (anche minori) a far crescere e/o tagliare i capelli, barba e baffi - Per le donne taglia massima 48, data l'ambientazione storica della narrazione e visto che gli abiti d'epoca in possesso della produzione vestono fino a questa taglia - Per gli uomini taglia massima 50/52, data l'ambientazione storica della narrazione e visto che gli abiti d'epoca in possesso della produzione vestono fino a questa taglia. I selezionati poi, se scelti per lavorare nella serie tv, saranno regolarmente retribuiti. Per qualsiasi informazione scrivere all'indirizzo mail castingpisa@dnartstudio.it Il casting è organizzato in collaborazione con la Casa di produzione MOWE
  2. Ma vi pare che un povero idraulico, a Parigi, chiamato a ristrutturare il bagno di una principessa saudita, siccome ha scattato delle foto nella casa, è stato picchiato selvaggiamente dalle guardie del corpo e costretto a baciare i piedi della donna per ore... La principessa lo accusava di voler vendere le foto alla stampa, lui dice che lo ha fatto come fa sempre per organizzare i lavori da fare, ma in ogni caso sarebbe bastato chiedere la cancellazione delle foto, e invece la principessa quando si è accorta che faceva delle foto, avrebbe ordinato alla sua guardia del corpo di picchiarlo. «Uccidilo, è un cane, non merita di vivere», avrebbe urlato secondo quanto riportato dalla rivista francese “Le Point”. L'operaio ha raccontato di aver ricevuto un pugno in faccia, che le sue mani sono state legate e che è stato costretto per ore a baciare i piedi della principessa. La guardia del corpo della principessa saudita è stata formalmente accusata di violenza armata, furto (degli strumenti di lavoro dell'operaio), minacce di morte e sequestro di persona. La donna non è stata fermata nonostante il mandato di arresto internazionale spiccato nei suoi confronti perchè gode di immunità diplomatica. Ma.... queste persone credono di vivere ancora nel Medioevo e di avere diritto di vita e di morte sugli altri, anche fuori dal loro paese, che ne pensi?
  3. Con questo caldo vedo spesso macchine posteggiate con i finestrini un pò aperti, soprattutto quelle che non hanno l'aria condizionata, in ogni caso se passa un pò d'aria l'abitacolo non diventa un forno, ma attenzione, un turista Italiano ad Alghero si è beccato una multa di 41 euro per istigazione al furto per aver lasciato la macchina posteggiata con il finestrino aperto. L'accusa per l'uomo è di non aver osservato tutte le precauzioni necessarie per evitare che qualcuno cadesse nella tentazione di rubare la vettura. Incredulo, il proprietario dell'auto ha chiesto spiegazioni: la polizia locale ha applicato il codice della strada. Nell'articolo 158 è chiarito come "il conducente deve adottare le opportune cautele atte a impedire l'uso del veicolo senza il suo consenso". Per i conducenti possono scattare multe dai 40 ai 160 euro. Insomma mi raccomando chiudete i finestrini, se poi entrate in un forno e vi sentite male son cavoli vostri... che ne pensate?
  4. Cominciano oggi gli orali, niente tesina e domande come eravamo abituati, da quest'anno l'esame orale è strutturato in quattro parti: la discussione multidisciplinare a partire dallo spunto trovato nella busta estratta dal candidato, la presentazione delle esperienze di alternanza scuola lavoro, la parte di Cittadinanza e Costituzione e la correzione delle prove scritte. Il colloquio orale inizia dall'estrazione di un materiale, che può essere un documento, un'immagine, un testo o altro che rappresenti uno spunto, contenuto nelle buste predisposte dalla commissione durante la riunione preliminare. Lo studente ne sceglierà una e da quella inizierà il colloquio. Come funziona il sorteggio e quali materiali verranno inseriti nelle buste? La commissione predispone un numero di buste chiuse pari al numero dei candidati ma superiore a due. Il giorno dell'esame il presidente della commissione estrarrà tre buste e il candidato dovrà sceglierne una. Durante l'esame orale i candidati dovranno anche presentare la relazione sulle attività condotte durante il percorso di studi, come l'alternanza scuola lavoro, e rispondere alle domande di educazione civica. Chi deciderà gli argomenti oggetto dell'orale? Saranno i membri della commissione a stabilire, secondo il documento del 15 maggio, i possibili argomenti del colloquio. Vi piace? O preferivate quella di prima? In bocca al lupo a tutti i maturandi! https://www.studenti.it/esame-orale-maturita.html
  5. Andreste a vivere in un luogo in cui vi venissero donati una casa, un pezzo di terra e un bonus di 500 euro al mese per tre anni consecutivi? E se quel posto fosse un'isola greca? Non è fantascienza ma quello che sta realmente avvenendo ad Antikythera, un piccolo fazzoletto di terra nel cuore del Mar Mediterraneo abitato da solo 40 residenti, solo tre dei quali sono bambini. Un luogo fantastico con scogliere meravigliose, un mare da favola, una natura incontaminata non troppo distante da Creta, a sud del Peloponneso; un angolo di paradiso ben distante dalla confusione e dal caos di molte altre isole greche ma alle prese con un problema ben più grave, quello dello spopolamento. Io si che ci andrei! Anzi ora ci penso seriamente e voi? https://www.fanpage.it/isola-greca-cerca-residenti-e-offre-casa-terra-e-500-euro-al-mese-per-tre-anni/
  6. Totti ha lasciato la Roma, amareggiato perché si sentiva "un personaggio scomodo" (gurada il video: https://video.virgilio.it/guarda-video/totti-addio-a-roma-americana-preferivo-morire_bc6049413029001) . Ed è arrivata pronta la replica della Roma (leggi qui: https://sport.virgilio.it/totti-arriva-la-risposta-della-roma-dopo-il-turbolento-addio-434677) Ecco la replica della società: " Nonostante comprendiamo quanto sia stato difficile per lui decidere di lasciare l’AS Roma dopo trent’anni, non possiamo che rilevare come la sua percezione dei fatti e delle scelte adottate dal Club sia fantasiosa e lontana dalla realtà. Riguardo ai ripetuti riferimenti al suo possibile ritorno con l’insediamento di una nuova proprietà, in aggiunta alle *** raccolte da lui stesso in tutto il mondo circa soggetti interessati al Club, ci auguriamo che questa non sia un’anticipazione inopportuna di un tentativo di acquisizione: scenario che potrebbe essere molto delicato in considerazione del fatto che l’AS Roma è una società quotata in borsa“. Cosa ne pensate? Chi ha ragione?
  7. A me la cosa pare gravissima; siamo tornati alla violenza degli anni '70? non e' piu' possibile esprimere liberamente il proprio pensiero? E sopratutto: non siamo piu' in una societa' convintamente antifascista? Mi aspetto forte prese di posizione del ministro dell'interno, che ha giurato di difendere la costituzione, antifascista pure lei https://notizie.virgilio.it/top-news/cinema-america-antifascista-squadrista-aggressione-fascismo-roma-trastevere-violenza-branco-552955
  8. Le ligri sono animali nati dall’incrocio tra un leone maschio e una tigre femmina. Se ad accoppiarsi sono invece un maschio di tigre e una leonessa si ha il tigone, mentre il leopone è un ibrido di leone e leopardo e il giagupardo un incrocio tra leopardo e giaguaro. Ibridi del genere non esistono in natura: vivono in zone diverse e tendono comunque a non accoppiarsi tra di loro, spiega il National Geographic. I genitori vengono fatti accoppiare in cattività per generare curiosità da esporre in zoo e parchi naturali. Ma gli esperti di conservazione avvertono che una pratica del genere non può essere salutare: gli ibridi hanno maggiori possibilità di nascere con difetti di origine genetica. Alcuni esemplari maschi possono raggiungere i 350 cm di lunghezza e i 400 chilogrammi di peso poiché la tigre femmina non trasmette nessun gene inibitore della crescita come avviene nelle leonesse e non avendo questo gene, le ligri hanno un ritmo di crescita molto più elevato, sino al raggiungimento della taglia massima a circa 6 anni (come in leoni e tigri). Questo rende il ligre il più grande felide per dimensioni ai giorni nostri, nonché il più grande di tutti i tempi. https://www.blitzquotidiano.it/gatti/ligre-apollo-leone-tigre-video-3051289/
  9. Negzzia (nome di fantasia scelto da lei per tutelarsi) ha deciso di abbandonare l'Iran e cercare protezione in Francia. La sua colpa? Essere una modella di successo a Teheran: nel Paese degli ayatollah chi lavora nel mondo della moda è accusato di diffondere "una cultura anti-islamica", e per questo merita il carcere. Se tutto va bene. Così, la 29enne, dopo essere stata contattata dagli agenti della "polizia per la virtù" per alcuni scatti osé pubblicati sul suo profilo Instagram, decide di scappare. Era il 2017 e solo oggi esce allo scoperto e racconta la sua storia a "Le Parisien". Una storia di coraggio, di paura, di difficoltà: minacciata, derubata, costretta a vivere in strada per mesi. Ha presentato la richiesta d'asilo politico in Francia ma i tempi sono lunghi e i suoi risparmi finiscono. Inizia a vivere come una barbona, vende per 10 euro la borsa con i suoi vestiti, si rifugia da alcuni senzatetto che la proteggono dai pericoli e le offrono le loro coperte per riscaldarsi. Una vita di stenti per mesi. Durante il giorno cerca posti caldi dove ripararsi e dove prende un segnale wi-fi per far sopravvivere il suo account Instagram. La sua storia colpisce un avvocato, nato in Francia ma di origini iraniane, che decide di seguire la pratica di Negzzia. Ora non le resta che aspettare e sperare: la recente giurisprudenza del National Court of Asylum Seekers (CNDA) considera le donne vittime di persecuzioni a causa delle loro condizioni. Questo potrebbe favorire anche Negzzia, ma per l'accettazione della sua richiesta d'asilo devono passare almeno tre mesi. Lei però non molla: "Non posso tornare nel mio paese senza rischiare la vita, non ho più nulla da perdere". Forza Negzzia che la Francia ti accolga come meriti, non mollare! https://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/da-modella-in-iran-a-richiedente-asilo-in-francia-si-ritrova-clochard-a-parigi_3211719-201902a.shtml
  10. E' stata aperta un'inchiesta dalla Procura di Roma per accertare chi abbia riattivato l'energia nell'edificio occupato di via Santa Croce in Gerusalemme. Nonostante il cardinale polacco Konrad Krajewski, Elemosiniere del Papa, abbia rivendicato la «paternità» dell'intervento, la denuncia è contro ignoti. Il reato ipotizzato dal denunciante, un funzionario di Areti, è furto aggravato d'energia. Per questo tipo di reato è prevista la pena della reclusione da sei mesi a tre anni. La fornitura elettrica all'interno del palazzo - dove si svolgono spesso party di vario tipo - era stata staccata da Areti spa 5 giorni prima, a fronte di una morosità di 319 mila euro. Per dare la possibilità ai 450 inquilini abusivi dell'occupazione Spin Time di riavere la luce, l'Elemosiniere ha spiegato: «Sono intervenuto personalmente, è stato un gesto disperato. La colpa è solo mia, sono pronto a pagarne le conseguenze». Difficile credere, però, che il cardinale abbia agito da solo, calandosi al buio all'interno dentro un tombino dove si trova la centralina elettrica e ha tolto i sigilli al contatore. Saranno gli inquirenti a stabilire se sia stato aiutato da un tecnico. La manomissione della cabina avrebbe potuto portare conseguenze anche mortali, qualora fosse stata effettuata una manovra errata. Il porporato non gode di alcuna immunità, quindi, in caso dovesse essere accertata una sua presunta responsabilità, potrebbe finire imputato davanti al Tribunale di Roma. Il cardinale elemosiniere è intervenuto chiamato da una suora. Gli è stato detto che la situazione per 98 bambini ed alcuni malati era insostenibile. Da qui la discesa nei tombini. Siamo in grado di dire che tutto questo è un falso. Il comune aveva offerto alloggi alternativi. Gli inquilini hanno rifiutato. Costoro pagano l' affitto sociale ai padroni illegittimi del palazzo, cioè una società che abusivamente ha aperto un locale dove si celebrano rave, ristoranti, pub. Ciò era noto a suora ed elemosiniere. La sala più grande ospita a pagamento mille persone, ed è immune da Imu come un edificio di culto. Eppure i rave non sono di precetto, non bisogna per forza garantire il diritto allo sballo per ragioni di carità cristiana. https://www.iltempo.it/roma-capitale/2019/05/22/news/roma-elemosiniere-papa-procura-apre-inchiesta-fascicolo-furto-energia-palazzo-occupato-krajewski-1157293/
  11. Ma povera bestiolina, era sanissimo, ma lo hanno soppresso seguendo le ultime volontà della padrona che prima di morire ha dato queste disposizioni: uccidetelo, crematelo e mettete le sue ceneri vicino a me, ora è rivolta ma troppo tardi, nessuno è riuscito a fermare questa barbarie. perciò un meticcio di Shih Tzu, di nome Emma, è stato appositamente soppresso nonostante fosse sanissimo. È successo a Chesterfield, nello stato americano della Virginia, scrive il quotidiano Independent: portato in un rifugio per animali lo scorso 8 marzo dopo la scomparsa della donna, successivamente Emma è stata trasferita da un veterinario che si è occupato della sua “eutanasia”. La cagnetta è stata poi cremata e le sue ceneri sono state poste in un’urna nella bara della sua padrona: secondo quanto scrive il quotidiano britannico il personale del ricovero per animali in cui Emma è rimasta per due settimane prima della sua uccisione, hanno supplicato le autorità per impedire la sua morte, ma è stato tutto inutile. Secondo la legge della Virginia infatti il cane è una proprietà personale ed è quindi legale l’eutanasia di un animale domestico, anche se sano. Che cosa assurda! Cattiveria ed egoismo https://www.leggo.it/esteri/news/cane_ucciso_sepolto_padrona-4510370.html
  12. Negli ultimi 8 anni 3500 famiglie americane hanno chiamato la loro figlia come la protagonista di "Game of Thrones" (anche nella versione Khaleesi). Una bella fregatura, dopo l'ultima puntata della serie Un personaggio grandioso, tormentata e seducente, marziale e umana. Ma... negli Stati Uniti é andata in onda la quinta e penultima puntata dell’ottava e ultima stagione. Quella in cui, senza che ce ne fosse alcun bisogno, la cara Daenerys ha dato fuoco a King’s Landing, devastandone il patrimonio artistico e uccidendo l’incolpevole popolazione. Poco male, direte voi... è solo un film, se non fosse per quelle 3500 famiglie americane che secondo il Washington Post dal 2011 a oggi hanno chiamato la figlia col nome di una carogna di quella che invece credevano una eroina femminista. Nel 2018 è stato il 549esimo nome femminile più popolare, secondo la Social Security Administration, più di Priscilla, Anne o Rosie. E voi avete chiamato i vostri figli con il nome di eroi o eroine di una serie tv famosa? O come calciatori top ecc... https://www.rollingstone.it/tv/news-tv/grazie-a-dio-non-ho-chiamato-mia-figlia-daenerys/457757/
  13. Dopo la lunga sopportazione, per Riccardo Fogli è arrivato il momento dello sfogo. Per la prima volta il cantante reduce dall’Isola dei Famosi parla della sua esperienza da naufrago rovinata da Fabrizio Corona. “Sento ancora nelle orecchie il profumo, l’odore e il sapore del mare, premette l’artista toscano in un’intervista all’Adnkronos. Andare all’Isola dei Famosi è stata un’esperienza bellissima, ho visto un’acqua e una terra ideale, ci porterei a vivere anche la mia famiglia, magari in un bungalow a 2 chilometri da lì e con qualche chicco di riso in più”. Detto questo, però, Riccardo Fogli non può non toccare il punto dolente della sua vicenda personale: la messa in onda del videomessaggio di Fabrizio Corona: “Ero dentro e non capivo l’entità del dramma familiare che si stava creando, ho una bambina di 7 anni che un giorno prenderà l’iPad e leggerà che qualcuno ha accusato la mamma di aver tradito il papà quando era all’Isola. Questo è insopportabile e condannabile sotto ogni punto di vista, al di là dell’audience. Non esiste audience sul dolore altrui. Va tutto bene, ma inventarsi delle cose che fanno male alla famiglia l’ho trovata una cosa disonesta e inappropriata. Io minimizzo tutto invece mia moglie, con grande dignità, ha preso qualche decisione importante nei confronti di chi le ha fatto del male. Quanto a Fabrizio Corona, l’ex naufrago lo definisce con due parole: “Molto cattivo, anzi inutilmente cattivo. Sono sicuro che se avesse preso l’aereo e fosse venuto in Honduras, guardandomi negli occhi, non avrebbe avuto il coraggio di dirmi quelle cose. Mi sono sentito usato ingiustamente, non solo io ma soprattutto la mia famiglia” Ha ragione, episodio spregevole da TV trash https://www.viagginews.com/2019/05/07/riccardo-fogli-moglie-decisione-importante/
  14. In un quartiere di Manchester, nel Regno Unito, da qualche tempo circola un volantino definito “preoccupante”. Si tratta di un foglio rosso dove si nota l’immagine di un cane sbarrato e si chiede agli abitanti di non introdurre gli animali nella zona. Questo in segno di rispetto verso la popolazione musulmana che vi abita. Un’interpretazione del Corano, infatti, definisce gli animali “impuri”. E ora chi ha cani nel quartiere comincia ad avere paura, naturalmente ci sono state molte proteste da parte dei proprietari di cani, gli Inglesi si sa li amano molto. Che ne pensate? https://velvetpets.it/2016/07/15/campagna-musulmana-contro-i-cani-impuri/