damarosa83

  • Numero messaggi

    6
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

0 Calma piatta

Su damarosa83

  • Rank
    Utente nuovo
  • Compleanno
  1. Buongiorno a tutti, sono nuova e nn so bene come funziona, volevo condividere con voi ed avere un consiglio su come comportarmi. Ho 32 anni sposata con 2 bimbi piccoli ed un marito con cui non sono mai stata felice ma il mio senso di inferiorità mi ha sempre fatto accettare tutto e tacere. A gennaio inizio ad aprire gli occhi sulla mia infelicità, inizio a parlare con lui ma come acqua al vento, ormai eravamo fratelli da molti tempo dormendo anche in camere separate, inizio a prendermi cura di me stessa e a giugno x curiosità, clicco su una pubblicizzazione di gleeden e mi iscrivo. Chatto e mi diverto molto virtualmente. Finché conosco un ragazzo che fatalità abita a 3 km da casa mia, divorziato con 1 figlio. Già x messaggi c'era molto feeling e dopo 2 settimane ci incontriamo, è stato un fulmine a ciel sereno e x quanto mi ripetevo che nn doveva succedere nulla ho iniziato a frequentarlo, ed abitando così vicini, bimbi permettendo, ci vedevamo spesso e man mano oltre alla passione e all'attrazione fisica cresce un piacere di stare insieme che va oltre, l'emozione ogni volta che i nostri occhi si incontrano non mente. Nel frattempo capisco che nn posso rimanere più con mio marito dopo aver provato un sentimento così forte x un'altra persona. Fatto sta che lui deve partire, è stata la prima cosa che mi ha detto quando ci siamo conosciuti, deve andare in missione all'estero x 7 mesi e torna a giugno. Si è militare in carriera. Deve partire a fine mese ed è da 1 mese che lui cerca di allontanarmi, non ammettendolo ma dicendo che si sente in ansia x la partenza, non sta bene, non vuole lasciare cose in sospeso. Contestualmente dice che avendo sofferto molto x il divorzio dalla moglie non vuole commettere lo stesso errore, che nn vuole storie impegnative perché alla fine sta bene così. Lui non si apre ai sentimenti ma si vede che sta male, forse mi sbaglio, ma io sento che ci tiene a me e questo distacco imposto dalla sua ragione mi fa soffrire. Mi rendo conto che neanche per me non è il momento, devo star da sola x riordinare le cose dentro di me, ma al solo pensiero di non vederlo più ho un dolore al cuore immenso, non ho mai provato una cosa così. Volevo lasciarlo libero di stare da solo e scrivergli una lettera, dove scrivere tutto ciò che nn gli ho mai detto. Perché credo che se tieni davvero a qualcuno bisogna lasciarlo libero.