senzalenza

  • Numero messaggi

    117
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da senzalenza

  1. E’ allarme “ragno violino” a Roma sud: basta una sua puntura per finire d’urgenza in ospedale. Si chiama Loxosceles rufescens, viene descritto dagli esperti come piccolo e giallognolo, a tratti marrone. Le sue dimensioni possono arrivare a una lunghezza che varia dai 7 ai 10 millimetri circa. La particolarità del morso del ragno violino è che i sintomi non compaiono immediatamente, ma dopo qualche giorno si manifestano in tutta la loro tragicità. Oltre a un estremo gonfiore e indolenzimento della parte colpita, possono portare debolezza, annebbiamento della vista e, nei casi più gravi, persino complicanze a reni, polmoni e cuore. Romani fate attenzione! https://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/ragno_violino_roma_donna_morsa-3862725.html
  2. Ma secondo voi, con una laurea in ingegneria, se andasse all'estero? Bisogna muoversi, non piangersi addosso Una domanda: "Cosa fai nella vita?". La risposta, secca e inaspettata: "Schifo". Questo il divertente siparietto andato in scena a L'Eredità e diventato subito virale, che ha visto protagonisti Carlo Conti e un concorrente di Lodi, il 34enne Tommaso Accinelli Fasoli https://www.huffingtonpost.it/2018/05/28/io-laureato-in-ingegneria-ma-disoccupato-rido-per-non-piangere-parla-il-concorrente-delleredita-protagonista-della-gag-virale_a_23444929/
  3. Riuscire a far avere alle donne dei bambini per lui è una missione. Ari Nagel, professore newyorkese di 42 anni, che non ha mai nascosto il fatto di essere un donatore di ***, anzi ne ha fatto un motivo di vanto. L'uomo ha già 33 figli e 10 sono in arrivo, pare sia molto richiesto come papà in provetta per il suo aspetto fisico: gli occhi chiari, la carnagione olivastra e una spicata intelligenza. Questa sua missione gli ha permesso di girare il mondo e realizzare il sogno di molte donne che desideravano diventare mamme, ma pare che ad Israele dovrà fermarsi. Il Ministero della salute ebraico ha, infatti, vietato alle cliniche israeliane sulla fertilità di usare il suo ***. Il motivo è nel fatto che la legge prevede che il donatore debba rimanere anonimo, oppure debba firmare per diventare co-genitore, ma non sono certo queste le intenzioni del professore, che quindi è stato "bannato" come donatore dal paese. «Non ho mai chiesto nulla in cambio, se non il biglietto per raggiungere il luogo e baci e abbracci», ha dichiarato Nagel, «Certo non posso essere un padre sempre presente, visto il numero, ma non sparisco dopo l'inseminazione». Il Ministero è stato piuttosto categorico però in merito: «Considerando il numero di donne a cui il signor Nagel ha donato il suo ***, non riteniamo ulteriori donazioni né oneste né ragionevoli». Questo medico ha trovato un bel modo per girare il mondo e soddisfare il suo narcisismo... https://www.leggo.it/esteri/news/donatore_sperma_ari_nagel_istraele_25_giugno_2018-3817509.html
  4. Cinque denunce e il sequestro di 2.200 chilogrammi di tonno e altre specie ittiche: è questo il bilancio di 20 controlli a esercenti, pescherie e distributori di prodotti ittici condotti dai carabinieri del Nas nelle provincie di Catania e Messina, a seguito di alcune *** di intossicazione. L'inizio dell'estate ha evidenziato già alcuni casi di tossinfezione alimentare in Sicilia dovuti al consumo di tonno rosso acquistato da venditori abusivi o addirittura sottobanco attraverso canali di fornitura clandestini. E' molto importante il mantenimento della catena del freddo nei prodotti ittici poiché, soprattutto nel periodo estivo, le alte temperature facilitano i processi di degradazione che producono quantità importanti di istamina, sostanza responsabile delle cosiddetta sindrome sgombroide, intossicazione alimentare che può scatenare gravi reazioni allergiche giungendo alla shock anafilattico, in alcuni casi. http://palermo.repubblica.it/cronaca/2018/06/22/news/vendita_fuorilegge_di_tonno_rosso_sequestrati_2_200_chili_di_pese-199685760/
  5. Secondo quanto dichiarato recentemente, la Staller è stata anche spia per i servizi segreti ungheresi. È stata lei stessa a raccontarlo a “La confessione”, il programma di Peter Gomez. L’ex attrice ha confessato di aver lavorato in giovinezza come spia ungherese con il nome in codice di “Coccinella”. Al tempo era molto giovane e lavorava come cameriera in uno dei più grandi hotel sul Danubio, l’Intercontinental. Un giorno tre uomini l’hanno avvicinata chiedendole se fosse interessata a guadagnare più soldi. È nato tutto da lì. Il suo compito era quello di raccogliere *** dai *** facoltosi o dagli uomini d’affari che frequentavano l’hotel. https://www.105.net/video/tutto-news/249422/ilona-staller-ero-una-spia-dei-servizi-segreti-ungheresi-nome-in-codice-coccinella.html
  6. ma come? Sono i primi ad usarli senza tutele sindacali e sicurezza e poi fanno questi manifesti? Ma ci prendono in giro?
  7. 60 idee, per stili diversi, per andare al mare con il look alla moda che preferiamo, costumi, copricostumi, scarpe, borse, cappelli, ce ne sono di sfiziosissimi per tutti i gusti ma i costumi soprattutto interi http://stream24.ilsole24ore.com/foto/moda/barocco-etnico-minimal-60-idee-stile-le-prime-spiagge/AE8Hf0zE
  8. Una moda sostenibile, una moda attenta che sceglie il red carpetcome strumento per portare avanti battaglie e mandare segnali importanti. È accaduto con i Golden Globes e gli Oscar per le istanze legate al movimento #MeToo ma anche ieri a Cannes, dove, in occasione della cerimonia d’inaugurazione del Festival cinematografico la presidente di Giuria, Cate Blanchett, e Penelope Cruz, la diva di Everybody Knows di Asghar Farhadi, film d’apertura della 71esima del Festival hanno “riciclato” due abiti già indossati precedentemente. Abiti importanti, certo, un Armani Privè per Kate Blanchet e un vintage Chanel per Penelope Cruz, ma già apparsi in altre kermesse importanti. Una Moda, quella con la A maiuscola, che ha visto andare in scena sul “tappeto rosso” capolavori di maestria artigianale, come l’abito speciale rosso in organza con cintura in vita impreziosite da pietre di Alberta Ferretti indossato dalla bellissima Catrinel Menghia Marlom. Che dire dell’abito in tulle nero con ricami di jais neri indossato da Nives Alvarez durante il red carpet di ‘Yomeddine’? Qui tutti gli abiti: http://www.sfilate.it/293555/cannes-2018-dal-riciclo-dellabito-a-creazioni-da-sogno
  9. Bisogna rendere obbligatori i seggiolini salva bimbo! Ci sono in commercio!
  10. Una intera generazione in pericolo. Assistiamo a una discriminazione tra generazioni. Già oggi, il confronto fra la pensione di un padre e quella prevedibile del proprio figlio segnala una decisa divaricazione del 14,6%. Il sistema previdenziale obbligatorio attuale garantisce a un ex dipendente con carriera continuativa, 38 anni di contributi versati e uscita dal lavoro nel 2010 a 65 anni, una pensione pari all’84,3% dell’ultima retribuzione. A un giovane che ha iniziato a lavorare nel 2012 a 29 anni, per il quale si prefigura una carriera continuativa come dipendente, 38 anni di contribuzione e uscita dal lavoro nel 2050 a 67 anni, il rapporto fra pensione futura e ultima retribuzione si dovrebbe fermare al 69,7%, quasi quindici punti percentuali in meno. I nostri figli, se avranno la fortuna di lavorare con una certa continuità, faranno comunque la fame in vecchiaia, meglio andarsene da questo paese http://www.repubblica.it/economia/2018/03/13/news/pensioni_a_rischio_poverta_entro_il_2050_quasi_6_milioni_di_lavoratori-191137504/
  11. Veramente intrigante e divertente questo libro Mrs Palfrey è una sorta di Miss Marple intelligente e sensibile, è più educata e consapevole degli altri, più sensibile ai loro problemi. Non per questo soffre di meno: il pensiero della morte la tormenta, il suo unico nipote non la degna neppure di una visita. Si sente compatita, anzi oggetto di un malcelato biasimo. Conosce per caso un bel ragazzo, il gentile e premuroso Ludo, che la soccorre per la strada. “Che ciglia! pensò Mrs Palfrey: gli gettavano una lunga ombra sugli zigomi e, quando si voltò a sorridere, le parve che avesse un viso da birbante, increspato com’era da quel leggero sorriso; lui socchiuse gli occhi studiandola, quasi avesse pensato a uno scherzo da farle. Le venne in mente la parola ‘malandrino’. C’era qualcosa di malandrino in lui e lei era al tempo stesso affascinata e a disagio”. Colta da un impulso improvviso, Mrs Palfrey scivola nella menzogna. Arruola Ludo come pseudo-nipote, e lo invita a cena in albergo, ma la commedia con il giovane squattrinato alla lunga rischia di non reggere e di prendere una piega pericolosa. Mantenere la parte si rivelerà più difficile del previsto, e Mrs Palfrey si ritroverà invischiata nella ragnatela delle proprie bugie. https://www.ilfoglio.it/una-fogliata-di-libri/2018/01/10/news/mrs-palfrey-all-hotel-claremont-elizabeth-taylor-una-fogliata-di-libri-172348/
  12. È ormai pronta ad entrare nel vivo l’edizione 2018 di FestivaLove, il grande evento culturale scandianese quest’anno in programma da venerdì 25 a domenica 27 maggio con un cartellone di ospiti di primissimo piano. Da Lo Stato Sociale al correggese Andrea Griminelli in una serata di omaggio ad Ennio Morricone, a nomi notissimi della cultura e del costume italiano: Michela Marzano, Beppe Severgnini, Michela Murgia, Fabio Caressa, Matteo Bussola, Aldo Cazzullo, Pupi Avati, il collettivo Spinoza e il comico Angelo Duro. Lo spettacolo di quest’ultimo, in programma domenica sera in piazza Fiume, sarà l’unico spettacolo a pagamento di un cartellone per il resto tutto a ingresso gratuito, e assemblato unendo alle iniziative culturali decine di attività piccole e grandi che trasformeranno il centro storico scandianese in un enorme teatro con palchi intercambiabili. http://gazzettadireggio.gelocal.it/tempo-libero/2018/05/16/news/tutto-pronto-per-festivalove-il-weekend-dedicato-all-amore-1.16845461
  13. Da oltre vent’anni il 9 maggio Tiziana Russo controlla l’orologio freneticamente. «Quando arrivano le 11.30 penso che in quegli istanti mia sorella Marta ha perso la vita. Tante volte ho cercato di tornare indietro con la mente, di immaginare come sarebbe andata la nostra vita se lei fosse stata altrove quel giorno ma anno dopo anno ho capito che purtroppo nulla si può cambiare». Il 9 maggio 1997 alle 11.30 una pallottola colpì e ferì gravemente Marta Russo, studentessa di ventidue anni, nei Viali dell’università La Sapienza di Roma. Morì cinque giorni dopo. «Quella mattina ero andata anch’io all’università», racconta Tiziana Russo, che solo vent’anni dopo la morte della sorella è riuscita a rielaborarne la perdita scrivendo un libro, Marta Russo, mia sorella edito da Log (Edizioni Guerini) i cui proventi sono devoluti alla onlus intitolata a Marta Russo e dedicata alla donazione degli organi. Ricordo bene questo terribile fatto di cronaca, un omicidio senza movente, o meglio con il movente di dimostrare che chi lo ha commesso avendo colpito a caso, non sarebbe mail stato individuato https://www.vanityfair.it/news/approfondimenti/2018/05/09/omicidio-marta-russo-sorella-tiziana-russo-intervista-libro
  14. Io no, ma l'autrice sembra molto preparata sull'argomento e le recensioni sono buone, grazie per il suggerimento
  15. Si è spenta a 69 anni Margot Kidder, la famosa Lois Lane dei primi quattro film della saga di «Superman» con Christopher Reeve. Il cordoglio dei colleghi dopo una vita di luci e di ombre. E chissà che, da qualche parte, Margot abbia rincontrato Christopher Reeve, l’indimenticabile Superman con cui recitò guancia e guancia, librandosi in aria sopra i cancelli dorati di Hollywood così come fecero nel ’78, nel primo film della saga. https://www.vanityfair.it/show/cinema/2018/05/15/margot-kidder-morta-lois-lane-superman-christopher-reeve-cinema-attrice
  16. Torino: Appendino registra figlio di due mamme, ‘rivoluzione’ o famiglia ‘distrutta’? Per la prima volta in Italia, l’anagrafe di un Comune ha registrato gli atti di nascita dei bambini figli di coppie composte da due genitori dello stesso ***: si tratta di una decisione storica che ha visto la sindaca di Torino, Chiara Appendino, trascrivere i suddetti certificati all’ufficio Stato Civile, tenendo fede a quanto aveva annunciato la scorsa settimana a proposito della possibilità che i tre bimbi potessero essere i primi a risultare figli di una coppia omogenitoriale. La sindaca Appendino ha scritto su Facebook: “Oggi la famiglia di Maria e Anna e il piccolo Giorgio, quella di Piero e Francesco e i piccoli Gabriel e Sebastian e quella di Chiara e Micaela e il piccolo Niccolò Pietro sono state riconosciute nella loro interezza dalla Città di Torino http://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2018/4/23/Torino-anagrafe-registra-i-figli-di-due-mamme-Primo-caso-in-Italia-La-sindaca-Appendino-Giornata-storica-/817752/
  17. Quello che il giornalista sotto copertura, James Bloodworth, ha scoperto nel magazzino dello Staffordshare ha dell'incredibile. Sembra addirittura che alcuni dipendenti, troppo lontani dai bagni rispetto alla loro postazione di lavoro, preferivano fare la pipì in alcune bottigliette per non incorrere in sanzioni o addirittura perdere il lavoro. Dice il giornalista: "i bagni molto spesso potevano risultare anche a dieci minuti di distanza dalla postazione di lavoro o anche a quattro piani sotto o sopra. Questo non faceva che scoraggiare il lavoratore nell'andare fisicamente in bagno per non incorrere in sanzioni o altro https://www.hwupgrade.it/news/web/amazon-i-lavoratori-fanno-la-pipi-nelle-bottiglie-la-paura-di-essere-puniti-per-andare-in-bagno_75395.html
  18. Però le denunce sono arrivate oltre i limite di legge e una sarebbe poco circostanziata, quindi probabilmente finirà tutto in una bolla di sapone, quando si subisce violenza bisogna denunciare subito! http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/04/18/fausto-brizzi-indagato-per-violenza-sessuale_c2d70a06-11b7-4c5a-af5a-6fd65102ff1a.html
  19. Riecco i poster blasfemi, Rocco Siffredi diventa Gesù, Pasqua con sorpresa per gli abitanti del quartiere Prati, nei pressi di piazza Risorgimento, dove sono apparse due nuove opere di «Love Lucifer» lo street artist che già aveva colpito l' 8 dicembre scorso e poi era riapparso il giorno di Natale. Anche questa volta le sue stampe sono state affisse all' interno delle bacheche, poi richiuse a chiave, che si trovano alle fermate dei mezzi di trasporto pubblico Protagonista del primo manifesto è un giovane Rocco Siffredi nei panni di Gesù e una scritta che lo accompagna: "Oh my God (Hung)». Il secondo manifesto di Love Lucifer, affisso alle pensiline Giulio Cesare/Ottaviano e Crescenzio/Risorgimento, con la scritta: «The passion of Christ (50 shades of grey), c' è illustrato Gesù, questa volta adulto, sculacciato da Maria. Assoluta mancanza di rispetto http://www.iltempo.it/roma-capitale/2018/04/03/news/riecco-i-poster-blasfemi-rocco-siffredi-diventa-gesu-1058896/
  20. Ora anche i cani potranno avere il bancomat (o forse baucomat?) per meglio permettere ai loro affezionati padroni di prendersi cura delle loro spese quotidiani. Sui siti di categoria, come lazampa.it, sono descritti i dettagli del conto corrente. "Un cliente ci ha chiesto di intestare un conto al suo cane perché così poteva accreditarci tutte le somme necessarie al suo mantenimento. Non era ovviamente possibile soddisfarlo nell'immediato, ma poi ci abbiamo pensato e abbiamo studiato come fare; abbiamo notato che anche altri *** spendevano cifre considerevoli per i loro animali domestici e volevano separare le loro spese da quelle dell'animale" ha dichiarato il presidente Sforza della Banca di Piacenza. Così è nato "Amici Fedeli", il conto per gli animali domestici (cani, gatti, pesci rossi e così via). https://it.blastingnews.com/economia/2018/04/da-ora-anche-i-cani-potranno-avere-un-conto-corrente-ecco-listituto-002490405.html
  21. Sono facilissimi e scenografici, per una Pasqua divertente e originale, si preparano sciogliendo il cioccolato con il burro e il miele e unendo i cornflakes. Il composto verrà poi versato nei pirottini di carta e decorato con ovetti di cioccolato http://www.buonissimo.org/lericette/7384_Nidi_di_cioccolato_con_ovetti