senzalenza

  • Numero messaggi

    264
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

30 Sono il Re del Forum

1 Follower

Su senzalenza

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. Silvia Romano in una intervista ieri ha parlato del suo rapimento e della sua conversione e la ha spiegata così: ''Più mi facevo domande e più piangevo e stavo male. Mi arrabbiavo perché non trovavo la risposta e andavo in ansia. Non avevo la risposta ma sapevo che c’era e ci dovevo arrivare. Capivo che c’era qualcosa di potente ma non l’avevo ancora individuato, però capivo che si trattava di un disegno, qualcuno lassù lo aveva deciso. Il passaggio successivo è avvenuto dopo quella lunga marcia, quando già ero nella mia prigione; lì ho iniziato a pensare: forse Dio mi ha punito. Forse Dio mi stava punendo per i miei peccati, perché non credevo in Lui, perché ero anni luce lontana da Lui. A un certo punto ho iniziato a pensare che Dio, attraverso questa esperienza, mi stesse mostrando una guida di vita, che ero libera di accettare o meno. Prima di essere rapita ero completamente indifferente a Dio, anzi potevo definirmi una persona non credente." Quindi si diventa credenti dopo una punizione di Dio? E' questo che Silvia ha letto nel Corano? E' questo il dogmatismo aberrante dell'Islam... chi non crede in Allah sarà punito e soffrirà tutta la vita Altro concetto che esprime Silvia nella sua intervista è quello sul velo come simbolo di libertà: “C’è qualcosa di molto sbagliato se l’unico ambito di libertà della donna sta nello scoprire il proprio corpo. Per me il mio velo è un simbolo di libertà, perché sento dentro che Dio mi chiede di indossare il velo per elevare la mia dignità e il mio onore, perché coprendo il mio corpo so che una persona potrà vedere la mia anima. Per me la libertà è non venire mercificata, non venire considerata un oggetto sessuale”. E no cara Silvia, una donna è libera quando decide di vestirsi come vuole, quando il velo può toglierlo senza finire frustata, reclusa in casa, picchiata dal padre o dal marito, portata in prigione, torturata perchè desidera vestirsi come vuole. Che ne pensate?