fiore2011f

  • Numero messaggi

    3
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

0 Calma piatta

Su fiore2011f

  • Rank
    Utente nuovo
  • Compleanno
  1. Ti sbagli anniblu, Marco non mi ha sfruttato anzi io ho sfruttato lui, da lui non ho bisogno di scappare. E' il contrario la mia paura è proprio quella di perdere i favori di Marco, so per certo che ci sono parecchie donne pronte a guadagnare soldi facili divertendosi e facendo intanto la bella vita. Sono io ad avere bisogno di Marco, anzi dei suoi eventi, non lui di me. Ho gia parlato con esperti di associazioni, mi consigliano di staccarmi da mio marito non da Marco che è una nota positiva nella mia vita
  2. Salve a tutti sono una donna di 43 anni abito a Milano,non bellissima,normale, sono sposata con un uomo che mi ha dato, e continua a darmi problemi. In pratica quest'uomo non ha lavoro e non ne cerca ma cio che è peggio non vuole che nemmeno io lavori, beve e mi maltratta si è riempito di debiti rendendo anche la mia vita un inferno. Tempo fa, mentre lui scontava una pena in carcere, una amica mi ha fatto conoscere una persona che, diceva la mia amica avrebbe potuto aiutarmi economicamente poichè anche lei ha goduto di questo aiuto. Per comodita' chiamero' Marco questa persona ma non è il suo vero nome. Marco organizza delle feste per gente di un certo livello dove alla base si fa ***,tengo a precisare che tutto è molto pulito non c'è droga,alcool o altre strane cose,chi partecipa cerca trasgressione. Funziona cosi, io sono la moglie la compagna di Marco e si fa *** con uomini singoli e con coppie vi sono anche donne, tutto nel massimo igiene,rispetto e sicurezza. I partecipanti pagano una quota di partecipazione, abbastanza alta anche per selezionare il livello dei partecipanti, pagati i costi del materiale: profilattici,fazzolettini,materiale per igiene,bibite, e altro occorrente, i soldi rimanenti li dava a me, e non erano pochi... Voi direte hai fatto la prostituta. No! perchè tutto veniva fatto in coppia con lui anche Marco faceva *** con altre, non vi erano obblighi con le persone e con lui a fianco mi sentivo al sicuro e rispettata da tutti. Nessuno sapeva che una parte dei soldi veniva a me e nessuno quindi avanzava pretese come si fa con una prostituta. Certo all’inizio ho dovuto forzarmi per fare *** con estranei ma credetemi è peggio essere maltrattata insultata umiliata dal proprio uomo in casa,e quando il proprio marito ubriaco pretende di fare *** è come essere violentate. E comunque spesso mi sono divertita con uomini belli e affascinanti. Insomma in quel periodo sono stata bene mi sentivo serena sempre vestita elegante, Marco non mi ha mai forzata a niente e si è sempre comportato correttamente spiegandomi bene fino dall'inizio cosa si andava a fare. Ho fatto queste uscite diverse volte e avrei continuato ma ora con mio marito uscito dal carcere mi è impossibile continuare. Dovrei lasciare mio marito e farmi la mia vita.. Ieri Marco mi ha cercata per partecipare ai suoi eventi,al mio rifiuto non ha insistito e mi ha chiesto se avessi una amica da indicare altrimenti cercava lui chi mi sostituiva. Ora il punto è proprio questo, se perdo quel "treno" non ne passano piu in futuro,quindi prendere o lasciare da subito.. Penso che staro' vicino a mio marito,so che me ne pentiro' amaramente e sicuramente sto solo rimandando la fine del mio matrimonio, ma voglio darmi e dargli un'altra possibilità credere in un miracolo.. Voi che dite? Vorrei un parere soprattutto da donne che hanno in casa gli stessi problemi, se hanno soluzioni valide e cosa farebbero al mio posto. Grazie ROBERTA