giugno90

  • Numero messaggi

    191
  • Registrato

  • Ultima Visita

Messaggi pubblicate da giugno90


  1. Del libro delle risposte esistono varie versioni. Ciascuna può adattarsi alla persona o alla situazione. In casa ho due versioni diverse. Le adoperiamo durante le serate di gruppo a fine cena. Così per giocare a chi sa porre la domanda più in tema o più divertente. Un simpatico modo per capirci giocando. Ciao ragazze, a presto.    

     


  2. In questi ultimi giorni le telefonate moleste si sono fatte notevoli. Come posso difendermi? Essere iscritta al famoso registro non serve a nulla. Oltre al numero di casa, vengo disturbata anche sul cellulare.    


  3. Sono convinta che il virus abbia fatto scoprire a noi ragazze/i la gioia di stare assieme in modo nuovo e creativo. Ho rivisto con gioia i vecchi filmati. Solo due anni fa, eppure ci sembrano lontani. Buona serata a tutte/i noi, tenendo fede al mio mese di nascita guardo al futuro e all'estate prossima.      


  4. Sono indignata e confusa. Sono stufa di essere molestata ed importunata via telefono sia sul numero di casa che sul cellulare. Dicono di questo “registro” al quale iscriversi, ma non serve a nulla. Preciso che non ho alcuna tessera sconto di negozi o altro, quindi non capisco come siano entrati in possesso dei miei numeri telefonici. In modo particolare le agenzie di indagine ed interviste. Una situazione a parte è quella delle società energetiche o telefoniche che propongono rinnovi o nuovi contratti a se stesse o al altre simili. Anche voi siete bersagliate da queste telefonate? Come fate a difendervi? Grazie per i consigli, un ciao da Anna.     


  5. Sono preoccupata ogni volta che leggo i giornali o ascolto i notiziari televisivi. Sempre in crescita il numero degli incidenti stradali dovuti alla distrazione o all'eccesso di alcool. Spesse volte frontali dovuti al passaggio di corsia o a sorpassi rischiosi. Magari venissero previsti dei corsi di rispetto alla vita. La conoscenza dei segnali stradali la si impara facendo la patente, ma il rispetto alla vita è quello che manca.  


  6. Mi sento tranquillizzata e sicura. Per fortuna esistono controlli rigorosi sul cibo esposto nei supermercati e nei negozi al dettaglio. In varie occasioni sento dire di sequestri di interi lotti di produzione con carenze sanitarie. Per fortuna abbiamo controlli affidabili da parte degli organi competenti. La nostra salute è legata alle loro attività di prevenzione.       


  7. Viaggi ed antichi velieri. Rimango incuriosita dai viaggi degli antichi velieri e dei loro marinai. Molti mesi in mari aperti, spesse volte neppure conosciti. Per il cibo si alimentavano con il pesce pescato a bordo, giorno per giorno. Ma l'acqua potabile come facevano a procurarla. Quella del mare è salata e non si può bere, neppure si può usarle per cucinare. A quell'epoca non esistevano i dissalatori, avere scorte in barili l'acqua marciva e imputridiva rapidamente. Non sono riuscita a trovare riscontri storici e tecnici sul tema. Qualcuno di voi conosce la soluzione al problema. Grazie, a presto.  


  8. Ora legale tutto l'anno unificata a tutte le dodici storiche nazioni europee. La impegnativa crisi energetica consiglierebbe di adottare un sistema razionale ed unico. Avere a disposizione una ora di luce e di vita in più sarebbe utile non solo in estate, ma anche in inverno. Al primo posto per il lavoro in agricoltura, ma anche nei settori fabbrica, ufficio, commercio, turismo, ecc. in modo particolare risulterebbero avvantaggiate le nazioni nordiche, ma anche quelle mediterranee sarebbero felici. Il mare di settembre è una delizia, niente la ressa agostana, aria ed acqua pulite e distensive. Dal due settembre mi aspetta il secondo turno di ferie, i vostri dialoghi mi mancheranno, ma i giorni passeranno presto. Ciao, al mio ritorno.    


  9. Sono preoccupata. Sento parlare del ritorno di vecchie malattie che sembravano sconfitte dai vaccini di prima generazione. Ora rapidamente le case farmaceutiche metteranno in commercio gli aggiornamenti. Nel frattempo continuano gli aggiornamenti per il covid nelle sue numerose mutazioni. Chissà cosa di nuovo arriverà in questo mondo sempre più inquinato e con sempre meno rispetto per la natura. La mascherina respiratoria la sopportavo come preventivo e come sicurezza. Resto preoccupata per le probabili complicanze tra i vari vaccini e farmaci assai diversi tra di loro. Speriamo solo non ci costringano ad uscire di casa con la tuta ermetica e la bombola ad ossigeno sulle spalle. Tenetemi informata e grazie.    


  10. Non serve aspettare Natale per farsi un regalo o per farlo alle persone simpatiche. Personalmente quando vado in ferie compero delle magliette caratteristiche del luogo, originali, base bianca e poi super colorate e disegnate. Oppure piccoli oggetti o ricordi anche per la casa. L'estate è ancora lunga e settembre assieme a giugno sono due mesi deliziosi per vivere l'estate al mare o nelle località lontane dal grande turismo di gruppo.    


  11. Non serve aspettare Natale per farsi un regalo o per farlo alle persone simpatiche. Personalmente quando vado in ferie compero delle magliette caratteristiche del luogo, originali, base bianca e poi super colorate e disegnate. Oppure piccoli oggetti o ricordi anche per la casa. L'estate è ancora lunga e settembre assieme a giugno sono due mesi deliziosi per vivere l'estate al mare o nelle località lontane dal grande turismo di gruppo.   


  12. All'inizio della epidemia del virus di Wuhan veniva riconosciuto ampio spazio a due importanti ricercatrici italiane. Antonella Viola ed Ilaria Capua. Poi è stato tolto loro lo spazio per esprimersi e fare ricerca scientifica. Forse perché hanno pestato gli interessi di qualche fabbricante di farmaci? Forse perché medici e ricercatori uomini sono più televisivi? Semplicemente perché in quanto donne “dovrebbero” restare tre passi più indietro di certi uomini blasonati? Vi saluto con i miei tre interrogativi ed auguro una buona giornata a tutte le lettrici della rubrica.    


  13. Soldi stradali delle multe. Da quelle per la sosta, per la velocità, ai semafori, altre ancora, come vengono spesi i soldi ricavati dai vari apparecchi in grado di emettere multe? La domanda non è solo estiva, ma vale tutto l'anno. Recentemente ho preso una multa per avere superato per meno di dieci chilometri la velocità stabilita. I velox sospesi ai pali della luce sono sempre carichi, ma per quelli a terra, cosa significano i vari colori? Per gli strumenti semaforici, quanti secondi dovrebbe durare il giallo? Grazie e buone vacanze estive.    

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963