mark222220

  • Numero messaggi

    7095
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da mark222220

  1. Eccolo qua il solito Panzanaro seriale Cazzaro Napoletano. Campari sposta si la sede legale in Olanda, ma la Residenza Fiscale rimane in Italia ed il titolo rimane quotato nella Borsa Italiana . Sai che significa tuttocio’ , Cazzaro ??
  2. Urka !! Il Cazzaro questa sera si trasforma pure in esperto agroalimentare , famoso vitivinicolo con propensione al Sommelier ed esperto nell’arte casearia . Beh , certo , per pronunciare un giudizio così netto, “ I nostri vini e formaggi sono migliori , e pure di molto , a quelli francesi, bisogna , perlomeno, aver degustato ed assaggiato almeno cinquanta eccellenze di detti prodotti prima di stilare un simile giudizio . Non voglio nemmeno pensare che il Cazzaro Napoletano abbia decorato la sua solita caga ta frutto di sensazioni patriottiche e/o , peggio ancora , per sentito dire. Ed allora mi piacerebbe sapere , per esempio nei vini, in cosa sono inferiori a noi . Cosa le loro Cru ci invidiano, i retrogusti , le fermentazioni naturali , l’uvaggio, la sapidità , le bollicine naturali , i metodi Charmant . Insomma *** , cosa ?? Lo stesso per i formaggi : cosa hanno in meno dei nostri i formaggi francesi . Parla , Cazzaro , parla !! Il profumo del Caglio , l’erborinatura dei molli , la consistenza di quelli a pasta dura , la cremosita’ dei caprini ...Insomma Cazzaro , cosa ?? Tengo a precisare che in Italia si producono ottimi vini ed eccellenti formaggi . Non e’ questo il problema !! Il problema e’ il Cazzaro che con le sue affermazioni suffragate dal niente intenderebbe dare giudizi netti e categorici senza averne la minima contezza . Per la cronaca : Le autorità internazionali , professionisti dei settori , pur registrando un avvicinamento dei prodotti Italiani a quelli francesi , considerano i transalpini in vantaggio per 56 a 44.
  3. Fino a ieri mattina Renzi era un cinico scriteriato che con la sua posizione, “imparare a convivere col Covid-19, organizzare ora la fase 2, combattere la decrescita forzata, deburocratizzare l’Italia, avviare subito il piano Shock di opere pubbliche”, era additato dal mainstream politico-mediatico come un criminale. Ieri la “svoltina” della quale oggi sono pieni i giornali. Tutti usano i suoi concetti e perfino le definizioni. Se le stesse, identiche cose che diceva una settimana fa oggi le dice un ministro o un governatore, un sindaco o uno scienziato, un intellettuale o un commentatore, tutti approvano con aria pensosa dei destini della patria. C’è perfino un ex ministro, che ieri , con aria da ebe te , dava dell’irresponsabile a Renzi e che oggi dichiara di avere già in mente un piano per la riapertura “in tre fasi”, dice tronfio quasi come il Cazzaro napoletano . Conte, al solito, tace e fa il pesce . Lui attacca solo quando l’avversario è già alle corde, magari perché ce l’ha messo Renzi, come nel luglio scorso. Mettiamola così : Io non mi sento affatto sicuro, né sulla ripresa economica, né soprattutto per la nostra salute. Non perché abbia paura della riapertura, ma ho paura che questa gente al governo non sia in grado di gestire la Fase 2 che sarà complicata e lunga almeno un anno. Ci vogliono una visione nuova per l’Italia, un nuovo modo di stare in Europa e nel mondo, forza, competenza e univocità nell’azione di governo, chiarezza ed efficienza nell’organizzazione della società e dei comportamenti, trasparenza democratica e comunicazione appropriata. Tutte cose che hanno scarseggiato nella prima fase, con limiti i cui effetti deleteri emergono dolorosamente ogni giorno di più. Come l’approccio solo difensivo e la mancata caccia al virus o il “caso Lombardia”, del quale l’ecatombe nelle Rsa sembra essere solo la punta dell’iceberg. Cose che ci hanno portato al limite dello sfibramento del SSN e a indici di mortalità, perfino tra i soccorritori, da record mondiale. Tra grillini e destra in libera uscita e il PD intorpidito a rimorchio del nulla, in un contesto politico ed economico mondiale, che sara’ particolarmente aggressivo con gli Stati deboli, come siamo noi , altro che mondo nuovo e migliore! Per uscirne dovremo fare riferimento alle nostre risorse migliori, che fino ad ora parlano inascoltate. Ce la possiamo fare, ma dovremo avere il coraggio di dirci la verità. E finirla di trattare 60 milioni di italiani disciplinati come se fossero i 100mila imbexxilli nuovi evasori, che continuano a trascinarsi avanti e dietro alla faccia dei “fessi” che stanno a casa. Saluti
  4. La ministra Bonetti: "Impensabile un lockdown senza data. Programmiamo ora la ripartenza" La ministra delle Pari opportunità e della Famiglia a Repubblica: Studiare subito con quali regole, con quale gradualità, con quali dispositivi di sicurezza riprenderemo" HuffPost MONDADORI PORTFOLIO VIA GETTY IMAGES “Non possiamo immaginare mesi e mesi con un blocco come quello di oggi. Pensiamo subito a come organizzare il dopo. La politica deve sapere governare gli eventi, non subirli. Programmiamo ora la ripartenza”. Queste le parole pronunciate dalla ministra delle Pari opportunità e della Famiglia Elena Bonetti in un’intervista a Repubblica. Elena Bonetti afferma anche che “non è pensabile il lockdown indeterminato dopo il 13 aprile” perciò invita a studiare subito “con quali regole, con quale gradualità, con quali dispositivi di sicurezza riprenderemo”. “Non pensiamoci dopo - scandisce - pensiamoci ora. E diamo una prospettiva di speranza”. Da parte sua la ministra è pronta a varare un pacchetto di misure concrete da sottoporre al governo che hanno come caposaldo “l’investimento per le famiglie, con l’assegno universale straordinario per tutti i figli almeno fino a 14 anni” e “l’allungamento dei giorni di congedo parentale. Sono 15 giorni fino ad ora - dice Bonetti - ma con il prolungamento della chiusura delle scuole, vanno aumentati in proporzione”. L’assegno straordinario per i figli dovrebbe ammontare nel complesso a 5 miliardi di stanziamento nel decreto di aprile ma la ministra Bonetti dichiara che “stiamo facendo i conti” in quanto “sono risorse importanti. E sono a debito” ciò “significa che a pagarle saranno i nostri figli” quindi “noi stiamo ipotecando il loro futuro e perciò i nostri figli, bambini e adolescenti, devono essere protagonisti della nostra attenzione politica”.
  5. Ahahahahah https://www.facebook.com/flussiconnessi/videos/2490367407867874/
  6. Chi e’ Burioni ?? Il vice primo ministro ?? Eh , idio ta ?? Ahahahahaha
  7. Lei e’ un idio ta senza fine , ahahahaha . A lei per metterlo a cuccia basta ugnurarlo . Toglierle l’acqua (putrida) di cui si abbevera . Una sculacciata sul popo’, se e’ guarito ) ed abbanfinarlo al suo destino di idiotoide ...!!
  8. Mi sembrava impossibile che l’impostore e falsario Cazzaro di Napoli non intervenisse con la solita menzogna . Ecco qua quel che ha detto Renzi !! E dopo averlo detto e’ stato subissato di offese dagli idio ti simil Cazzaro napoletano . Vuoi invece star a vedere che verrà fatto quel che sa 10 giorni sta dicendo perché purtroppo per gli ebe ti e’ una mente superiore . Che non capiti , Cazzaro !! Nel frattempo occupati di quella gran massa di idio ti tuoi concittadini che si sono distinti anche in questa occasione. Verme !! "La riapertura e l'uscita dalle case deve avvenire nei giorni successivi alla Pasqua", ha scritto Renzi, aggiungendo che soprattutto ai bambini bisogna assicurare immediatamente "un'ora d'aria". Il senatore Renzi ha anche evidenziato che è necessario puntare alla riapertura delle scuole nel mese di maggio, almeno "per le classi di terza media e quinta superiore". Solo in questo modo si potrà assicurare a tutti gli alunni una corretta valutazione dell'anno corrente. Per quanto riguarda le aziende, invece, prima di Pasqua potrebbero riaprire quelle già munite di mascherine, protezioni e in grado di garantire le norme del distanziamento sociale: "Tra queste aziende - ha sottolineato - mi piacerebbe tanto che riaprissero le librerie, vere e proprie farmacie dell'anima". "Deve scattare automatismo, non autorizzazione". È questa la ricetta dell'ex sindaco di Firenze per venire incontro ai cittadini in difficoltà: "Occorre da subito non solo l'estensione della cassa integrazione, ma anche il rinvio di mutui e tasse da farsi automaticamente, senza la necessità di portare moduli in banca. Chi è in difficoltà deve essere aiutato dalla rete del terzo settore, dai comuni, dai soggetti dell'Alleanza contro la povertà". Da qui, la proposta di far sì che lo Stato versi un miliardo di euro a tutti i comuni per rimettere in ordine le strade ed un altro miliardo agli enti locali per sistemare le scuole.
  9. Il filosofo Massimo Cacciari non è uno di quelli che l’hanno presa con filosofia. Cacciari: “Il governo non è stato ancora capace di articolare un discorso oltre lo state-tutti-a-casa. Io capisco i medici: è il loro mestiere. Il lavoro dei politici, però, è diverso. Dovrebbero disegnare uno scenario. Dire: “Adesso la situazione è questa. Ma noi abbiamo un piano per la ripresa. O, almeno, ci stiamo lavorando. Le modalità saranno le seguenti. Prima partirà questo. Poi, quello. Ovviamente, con tutte le misure di sicurezza necessarie. Un paese non può sopravvivere a lungo se rimane chiuso. È la realtà. Si muore di coronavirus. Ma senza lavoro mi posso ammazzare. Cosa stiamo aspettando? Che non ci sia più un contagiato? Un morto? Che le rianimazioni siano vuote? Qual è l’orizzonte? Ecco cosa non è chiaro.” (Intervista su Huffpost) Ogni commento sulla vandea antirenziana è superfluo per le persone in buona fede. Cazzari napoletani e non , Idioti in ordine sparso, archibugiatori in coma etilico e con una mira del caz.z.o , oltre a bradipi da tastiera , continuino i loro dolci sonni e magari vadano pure a fan ku lo Saluti
  10. Finalmente!! Dopo otto giorni dal primo allarme dato da Renzi si avvertono i primi, timidi segnali che anche il governo si sta ponendo il problema di come governare la “riapertura” e far ripartire al più presto l’economia. Quando governava Renzi, l’Italia si era svegliata, a fatica, dal letargo e marciava al suo ritmo, che produceva crescita, ma disturbava tanto “i troppo furbi e i creti ni ( e su questo forum ne conosciamo qualcuno ,nda) di ogni età”, come dice una canzone. Ora, che per avere libertà di parola è stato costretto a fondare un partito, Renzi può solo dire la sua: “riaprire con prudenza, gradualmente, a macchia di leopardo, individuando le filiere produttive e le zone dove possa essere fatto in sicurezza per tutti, ma riavviare quanto prima e progressivamente la produzione. Non possiamo pensare di vivere di *** per mesi, o un anno, forse due, condannandoci all’emarginazione economica in Europa e nel mondo. Ma per fare questo bisogna che il governo si metta al lavoro da subito”. Subito si è levato il coro delle “belle addormentate”. Polemica criminale! Propaganda assassina! Sia zitto, anzi sparisca! Poi, come al solito, spenti i riflettori delle TV e chiusi i taccuini dei giornalisti, gli stessi politici che fomentavano il pubblico pagante a inveire contro lo sciacallo, si sono messi a lavorare sull’onda di un numero crescente di persone autorevoli che ponevano lo stesso quesito: come evitare che l’Italia guarisca dal virus senza morire di decrescita? Ci stanno lavorando, ma a due condizioni. La prima è non fare riferimento alle parole di Renzi, meglio che il gotha mediatico non ne parli. La seconda è che del lavoro del governo in questo senso si sappia il meno possibile. Per evitare che qualcuno pensi che Renzi avesse ragione e di fare la figura dei fessi difronte a milioni di persone che avevano sollecitato alle reazioni più inconsulte. Si fa, ma non si dice. Non importa ! l’essenziale è che il governo sia al lavoro su questo fronte e non perda altro tempo. La “sveglia” di Renzi ha funzionato, come altre volte. Vi risparmio l’elenco, eh ? Faccio solo un richiamo alle “belle addormentate” del politicamente corretto e ai “co@lioni da tastiera” che in questi giorni si sono profusi in insulti. Quattro anni fa avete voluto rompere la sveglia che vi toglieva il sonno. Ora che la sveglia è tornata datevi una mossa. Va bene anche se dite che vi siete svegliati da soli, o che vi ha svegliato la mamma con Il caffellatte in questa specie di Casa Cupiello nella quale aspettate il contrordine per cambiare idea. Ma sveglia, però !! Saluti
  11. https://youtu.be/lZOJPc_fwkg
  12. Faccia un pronostico , scemotto !!
  13. Faccia un pronostico , scemotto !!
  14. Allora uppo anche io , Kulo rotto Sanchino !!
  15. Vero !! Quei 15.000 ed oltre di morti sono tutti uno scherzo !!
  16. Arresta De Magistris e la testadiminkia Fosforo 31. https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=504612357081566&id=300203513414203?sfnsn=scwspwa&d=w&vh=e&extid=QHuzZgLbHhTJN3tt&d=w&vh=e
  17. L’intelligente e puntuale risposta del mito del Cazzaro di Napoli . Coronavirus, il sindaco di Napoli de Magistris: “Certe vie qui sono strette. Bastano dieci persone e sembra chissà che folla “. Ue’ guaglio’ fecimme na guappata ...!!
  18. Ohhh, finalmente un ragionamento sensato. Spero che finalmente lo abbia capito perché svuoto i pitali . Non lo ha ancora capito ?? Allora glielo ripeto :” Per preservarlo e difenderlo da alcuni idio ti che viaggiano con l’archibugio in mano e che magari , nel tempo , hanno migliorato la mira “. Ci siamo , Sanchino?
  19. Lei dice Sanchino ?? Mhmhmhmhm , non ci credo !! Ahahahahaha . Lei vive di speranze ed in questo assomiglia al Cazzaro . Peccato che non ne indovinate una che una . Assodato , accertato , codificato !!
  20. Fa piacere che anche lo scemotto Sanchino , come il Cazzaro napoletano, nonostante sia stato scrutinato solo l’1% delle schede , conosca già i dati definiti . Ha ragione !! Nei sondaggi ( che non contano niente perché si dovrebbe votare nel 2013) Leopoldino perde consensi e passa dal 5,3 al 5%. Fonte: Emg del 2/4/2020 Chiudiamo con le intenzioni di voto. La Lega, dopo una fase di appannamento, cresce dello 0,3 al 30,3%. Nove punti più sotto si trova il Partito Democratico (21,3%). Il Movimento 5 Stelle flette dello 0,2% al 14,7%. Fratelli d’Italia sale al 13,1% mentre Forza Italia passa dal 6% al 5,8%. Giù anche Italia Viva (5%). Sotto il 3% tutti gli altri partiti, da La Sinistra (2,1%) ad Azione (1,9%) passando per +Europa e Europa Verde (1,8%).
  21. Ti stai aggravando fratello Cazzaro di Napoli , ti stai aggravando . Ed io lo capisco , e’ evidente che un uomo politico tra i più onesti e preparati che l’Italia abbia avuto negli ultimi anni “metta paura” agli idio ti come te ingigantendo la tua già avanzata patologia . Magari, se con tutti gli strumenti che garantiscono la sicurezza individuale ed altrui , talune aziende , avessero potuto riaprire , magari !! Poi e’ ovvio che questo e’ un ragionamento capibile solo per chi ha una minima capacità intellettuale . Ecco perché non ci arrivi , Cazzaro predipiu’ napoletano !!