mark222220

  • Numero messaggi

    5629
  • Registrato

  • Ultima Visita

mark222220 è il vincitore del giorno novembre 25

mark222220 ha pubblicato il contenuto con più like

Reputazione Forum

766 Sono il Re del Forum

2 Followers

Su mark222220

Visite recenti

3685 visite al profilo
  1. Quindi ?? Vada avanti che mi viene da ridere ...ahahahaha
  2. Ahahahahaha , ma te vedi cosa si deve veder copiaincollare al tramonto del 2019 dopo Cristo. E comunque, citando il solo Giuseppi Conte ( “buona fortuna e buon lavoro presidente Giuseppe Conte”. Fosforo, Cazzaro di Napoli , il 24/5/2018) ritengo il Cazzaro di Napoli molto ingeneroso nei confronti di altri validissimi esponenti della galassia grillebete che se lasciati fare porterebbero e farebbero assurgere all’Italia un ruolo di guida e di locomotiva mondiale . Mi riferisco ai vari Giggini , Toninelli, Lezzi , Giarrussi e Bonafedi senza dimenticare il più grande di tutti : Er Dibba .
  3. Le garantisco , e può chiedere in giro non dovesse essere soddisfatto delle mie spiegazioni , che lei , forse in ciò favorito dal periodo natalizio dove addobbi e decorazioni abbondano , che lei sta emettendo quest’ultime in modo esponenziale . La pratica da lei figurata potrebbe pure essere stata esercitata così come può essersi esercitata una rapina in banca senza che l’autore venga scoperto e quindi non punito. Personalmente ritengo che ciò che lei asserisce, anche se in modo subordinato e carbonaro , ha infinitesimali possibilità che sia successo , rimane comunque il fatto che , un giudice qualsiasi si fosse prestato ad un esercizio di tale portata rischia una incriminazione per corruzione in atti pubblici. Ergo : lei ha emesso una potente decorazione solo per compiacere al Cazzaro di Napoli che , come può vedere da solo , non le restituisce nemmeno una formalissima solidarietà .
  4. Sulla prima parte sono d’accordissimo. Sulla seconda , anche se espressa in forma dubitativa , aspetterei un momentino prima di accusare i passi carrai. Magari fino alla sentenza di primo grado ammesso che sto processo ci sia. E la cosa non e’ affatto certa .
  5. Ullalla’ , vedo che anche per oggi la buona azione del servitore nei confronti del condottiero si e’ perpetrata . Guardi che se solo venisse messa in pratica l’azione che lei prefigura , a prescindere tra l’amicizia invero possibile , tra un avvocato ed un Giudice , se quest’ultimo ottempera fedelmente al ruolo che la Costituzione ed il Diritto gli assegna , dopo minuti 1 e secondi 15 , detta amicizia cessa all’istante . Non solo , l’avvocato incorre in un reato penale che il nostro ordinamento prevede e che , per sua opportuna conoscenza , le vado a citare : , Fra le innovazioni introdotte dalla l. 24.4.1990, n. 86 (che ha riformato i delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione) una delle più importanti è sicuramente rappresentata dalla fattispecie della «corruzione in atti giudiziari». Il codice Rocco già prevedeva, fra le circostanze aggravanti contenute nell’art. 319 c.p., «il favore o il danno di una parte in un processo civile, penale o amministrativo» derivante da fatti di corruzione, con aumento della pena in misura autonoma se dal fatto fosse derivata una sentenza di condanna all’ergastolo o alla reclusione. L’elemento oggettivo è costituito da un fatto di corruzione propria (art. 319 c.p.) o impropria (dopo la l. 6.11.2012, n. 190, denominata «per l’esercizio della funzione», art. 318 c.p.), commesso «per favorire o danneggiare una parte in un processo civile, penale o amministrativo». In questa ipotesi rileva la natura dell’atto da compiere, che deve essere funzionale ad un procedimento giudiziario, ponendosi come strumento per arrecare un favore o un danno nei confronti di una delle parti di un processo (Cass. pen., 25.5.2009, n. 36323; Cass. pen., S.U., 21.4.2010, n. 15208, Mills; Cass. pen., 27.1.2012, n. 24349). Si realizza una notevole anticipazione della soglia della tutela rispetto alla precedente formulazione, che legava l’aumento di pena alla effettiva verificazione del danno o del favore della parte: attualmente non si richiede il raggiungimento dell’obiettivo, ma basta che l’accordo corruttivo sia stretto per favorire o danneggiare una parte processuale, per cui il favore o il danno costituiscono il contenuto del dolo specifico dell’agente. La scelta di configurare la corruzione in atti giudiziari come autonoma fattispecie incriminatrice, anziché circostanza aggravante, è dovuta all’esigenza di «evitare, in considerazione della particolare gravità delle fattispecie regolate, che i sensibili aggravamenti di pena già oggi previsti possano essere vanificati dal gioco della comparazione delle circostanze» (Relazione al d.d.l. governativo n. 2844 del 22.4.1985) ed inoltre «la specifica figura della corruzione in atti giudiziari è oggetto di autonoma incriminazione in molte legislazioni» (Relazione al d.d.l. Vassalli n. 1250 del 15.3.1985). Si è notato che l’elevazione della corruzione in atti giudiziari a figura autonoma tende a sottolineare, anche simbolicamente, l’accentuato disvalore dei comportamenti corruttivi commessi nell’esercizio dell’attività giurisdizionale (Fiandaca, G.-Musco, E., Diritto penale, pt. spec., I, Bologna, 2012, 234). Considerando il rapporto che intercorre tra la corruzione in atti giudiziari, caratterizzata da maggiore specificità e autonomia, e i più generici fatti di corruzione propria e impropria, ci si domanda se l’art. 319 ter c.p. si limiti a prevedere figure di corruzione parallele a quelle descritte negli artt. 318 e 319 c.p. (aggravate solo dalla circostanza di avere ad oggetto «atti giudiziari» anziché altri atti pubblici) ovvero se la nuova fattispecie presenti un quid pluris in termini di disvalore, che le conferisce una diversa e più specifica fisionomia criminosa, giustificando il trattamento sanzionatorio più severo (ulteriormente inasprito dalla l. n. 190/2012 e dalla l. 27.5.2015, n. 69; Romano, M., I delitti contro la Pubblica Amministrazione. I delitti dei pubblici ufficiali. Art. 314- 335bis c.p., Milano, 2013, 218). Si ritiene preferibile la seconda ipotesi in quanto il fatto corruttivo richiamato dall’art. 319 ter c.p. deve essere commesso allo scopo di favorire o danneggiare una parte processuale e, sebbene non esplicitamente richiesto, deve trattarsi di un vantaggio o un danno ingiusto.
  6. Lei non ha ancora smaltito la “ciucca “ da Teroldego. Mi sembra , ed una persona equilibrata e sobria lo capirebbe , che le sostanziali e diverse difese fatte verso il Delinquente e pregiudicato ( come Berlusconi) che quelle verso un politico , come Renzi , che ha la fedina penale immacolato ed un privato , ad oggi , inattaccabile , siano sostanzialmente diverse . Quindi e’ inutile che lei riversi la sua arte di decoratore , con la difficoltà di farlo mentre sale sugli specchi , su altri . Dopodiché lei ha tutto il diritto di ritenere antipatico chi le piace e pare e può , oltre che deve , fare tutte le critiche verso chi ritiene opportuno e non saranno certi i milioni di italiani come lei a cambiare il corso degli avvenimenti . Anche sotto la dittatura la maggioranza dei cittadini era pro- fascio ma questo non voleva affatto dire che era giusta . Concludo : non mi sogno nemmeno di offenderla a meno che lei non ritenga il mio appellativo , Sancho , più offensivo di quel che rivolge a Renzi quando lo chiama Bomba o Leopoldino . Buon pomeriggio anche a lei .
  7. E basta Cazzaro di Napoli !! Ci stai sfrucugliando i ko@lioni !! Un avvocato non solo non fa quello che “vorresti” facesse . Non ci pensa nemmeno a farlo !! Perché se solo “osasse “ , alla seconda parola sarebbe portato via dalla Forza Pubblica sempre presente nei Tribunali . E se reiterasse potrebbe essere passibile di essere depennato dall’ordine degli Avvocati. Chiaro idio ta ?? Ed un Avvocato non può farlo neppure se lo fa educatamente , eticamente e con il rispetto dovuto che si deve ad un Giudice che opera nel pieno delle proprie funzioni in virtù di un potere che e’ la Costituzione ed il Diritto che gli concede . Non ci sono ragioni ne di opportunità ne di buonsenso che lo prevedono se non nella tua testa oramai spappolata e pronta per la rottamazione . Il giudice non ha , ripeto il Non , nessun dovere deontologico verso gli avvocati che accettano , in doveroso silenzio, quel che decide . Mi avessero detto che almeno una volta avrei dovuto dare ragione alla formidabile testadiminkia il Sauro non ci avrei creduto . Questa volta non posso farne a meno ed unirmi a lui ad invitarti a tornare al negozio di Carmine Petruzziello per terminare l’acconciatura alla “Mascagna”.
  8. Su questo forum ce ne e’ uno che pretenderebbe che Renzi (che l’archibugiatore del forum chiama , a scelta e con il chiaro intento di denigrare, Bomba o Leopoldino ) , possa essere accusato , diffamato ed infangato , senza che possa avere una reazione e che nessuno , sempre sul forum , possa permettersi la licenza di difenderlo . Pretenderebbe che il suo padrone di riferimento campano , il Cazzaro di Napoli 311 volte idio ta, possa dire su Renzi le peggiori ignominie possibili e che tutti si rifugino in un assordante silenzio che , alla lunga , potrebbe pure far pensare ad una condivisione di detti insulti . Cioè , secondo il teorema del Don Chisciotte di Mergellina e del consumatore di Teroldego del Veneto , e’ legittimo e lecito scagliare addosso al fiorentino tutto il livore possibile senza che nessuno apra bocca . E se lo fai diventi automaticamente un leccakulo magari interessato . Ahahahaha . In questa fase si staglia ancora più in alto Sancho che “analizza “ il problema ed arriva ad una singolarissima conclusione . Ti dice , con il tono di quello che ha ingurgitato un litrozzo di Rotaliano : “ Lei (che sarei io , nda) , nella sua difesa verso er Bomba/Leopoldino , assomiglia sempre più a Cismon “. Per i nuovi od i più giovani del forum vorrei ricordare chi era ( perché ora e’ buonanima , nda) Cismon. Cismon era un forumista ed elettore di FI tifoso e capo ultras del Berlusconi prima maniera . Lo difendeva a tutti i costi ed in tutte le occasioni in cui il Delinquente era impelagato. Ed il satrapo , di grattacapi , ne aveva parecchi e su una miriade di problematiche . Lo era sul piano politico , sul piano economico , sul piano familiare , sul piano della giustizia , sul piano imprenditoriale e su quello del gossip . Personalmente ebbi molti scontri con il povero Cismon del quale , ora , all’archibugiatore pare di intravedere un mio uguale comportamento verso il Renzi . Naturalmente al trangugiatore brindante la sera del Referendum sfugge non una cosa principale bensì la cosa principale . Ovvero che a differenza del povero Cismon che difendeva , con Berlusconi , l’indifendibile visto che quest’ultimo era impegnato nei sopracitati piani , che oltre a costringere la sua maggioranza a procurargli leggi e leggine che gli salvavano il kuletto , oltre a sfuggire alla Magistrstura scappando dai processi ed aver già accumulato diverse prescrizioni , la mia “difesa “ nei riguardi di Renzi , si riferisce a quella politica in quanto l’uomo Renzi ha una fedina penale immacolata ed invidiabile nonostante i molteplici tentativi , anche criminosi , di infangarla , e’ una persona onesta fino a prova contraria ed in un Paese serio chi volesse continuare su quella falsariga dovrebbe essere zittito dagli onesti come lui e magari privato della scheda elettorale come sa nzione , perché un conto e’ la critica politica , un conto e’ la calunnia costante e patologica di colpire chi ti sta antipatico . Ecco , perché , perdurando questo sistema , si arriva a dire , come dice spesso l’idio ta Cazzaro napoletano Fisforo 311 volte bastonato , che Renzi e’ peggiore e più pericoloso di Berlusconi ed addirittura di Mussolini e se dovesse buttare giù dalla torre scegliendo tra Salvini e Renzi , sarebbe questultimo a dover fare il salto e senza che la spugna veneta abbia qualcosa da dire in contrario . Saluti
  9. Bravo. Perché lei sarà pure ironico ma quando fa sul serio non ce ne e’ per nessuno ...Ahahahahah
  10. Io sono d’accordo con lei , sig ahaha.ha
  11. Ahahahahahaha , povero Cazzaro Napoletano !! Dopo aver confermato lui stesso che fu proprio Tsipras a concordare le condizioni con l’Europa , mettiamola così tanto per far contento il Cazzaro Partenopeo : Tsipras non concordo’ con l’Europa condizioni non umilianti umilianti umilianti ma solo umilianti umilianti. Contento Cazzaro di Napoli ??
  12. Lei che dice ?
  13. Beh , diciamo che queste sono le cose che fanno divertire molto la testadiminkia il Sauro ( non dimenticate mai che trattasi dell’ex formidabile testadikazzo doc Galileo, nda) e dell’Archibugiatore capo Sancio ridens , vorrei , però , comunicare loro che il divertirsi su qualcosa di 5 anni fa e’ un po’ patetico ancheperché , nel frattempo, qualcosa cambia ... 19 Certo la pronuncia non è ancora impeccabile, ma il presidente del Consiglio Matteo Renzi, intervenuto a Davos in occasione del World Economic Forum direttamente in inglese, ha mostrato notevoli miglioramenti rispetto a sei mesi fa. Sei mesi fa il suo discorso alla Digital Venice divenne virale su Internet . Oggi il premier sembra masticare decisamente meglio la lingua inglese, seppur con ancora qualche intoppo .
  14. Egregio Cazzaro di Napoli , senza voler entrare nell’argomento che non ho seguito ma che a livello epidermico mi fa schierare immediatamente dalla parte degli immigrati, ti consiglierei caldamente di non ripetere il tuo appello ai Krampus di venire a Napoli. Non vorrei che lo prendessero sul serio, accettandolo. E visto come si sono comportati i Napoletani dinanzi alle più che molteplici “invasioni” subite da chicchessia nel corso dei secoli , non sarebbe una sorpresa vedere i Napoletani che “cedono” pure ai filonazisti dei Krampus . Eccetto per i “femminielli” che, invece, terrebbero un comportamento molto ma molto meno dialogante con sti razzisti per la ragione che invochi e che riguarda bastoni e sfinteri.
  15. Ahahahahahaha !! Il Cazzaro di Napoli colpisce ancora !! E de brutto !! Mo si dedica al colpo al cerchio ed uno alla botte . Di una cosa siamo certi : il Cazzaro di Napoli rimane equidistante sul problema . Insomma , dalle sue parole non si capisce che giudizio da sul Mes . Un po’ favorevole ed un ...po’ no . Insomma , aspetta l’imbeccata di Giggino O’Fischer prima di propendere decisamente verso una posizione che sarà quella che imboccherà ...Giggino O’ Fischer che , al momento, appare alquanto frastornato . Nel frattempo , però , il Cazzaro di Napoli non ce la fa proprio a stare “ con le mani in mano “ e dopo averci notiziato circa la putta nata che avrebbe fatto se fosse stato primo ministro greco , ovvero che non avrebbe accettato le condizioni che l’Europa impose alla Grecia preferendo il default e l’uscita dall’euro ( compensata dal turismo ?? ....ahahahahaha ), ecco che il Cazzaro di Napoli deve necessariamente “compattare “ il senso del discorso perché , da ciò che scrive, esprime una sua “personale “ critica verso chi , invece , quelle condizioni le accetto . Ed allora svelo un segreto ammesso che non lo sappiate . Sapete chi accetto’ quelle condizioni ?? . Tsipras !! E Tsipras e’ stato il fondatore di Shiriza , il partito a cui il Cazzaro ha dato il proprio voto nelle politiche del 2013. Quindi lo capite perché il Cazzaro partenopeo pur dando dell’ idio ta a ...Tsipras ( senza nominarlo però, nda) , ritiene pure giusto “ non poter biasimare “ chi quelle condizioni le accetto’ . Perché poi , cosi aggiunge il Cazzaro di Napoli , “ chi ci garantisce che senza il soccorso estero le cose non avrebbero potuto andare perfino peggio” ?? Ahahahahahaha!! Ue’ guaglio’ , ca nisciuno e’ fesso .