tuquoquebrutus

  • Numero messaggi

    49
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione Forum

6 Calma piatta

Su tuquoquebrutus

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno

Visite recenti

206 visite al profilo
  1. Avete mai avuto almeno una volta una esperienza come da titolo? La ritenete un'esperienza negativa oppure eccitante?
  2. Secondo me la parola chiave (che tu hai citato) è "trasgressione". Dopo un po' di anni credo che sia normale perdere interesse sexxuale per il proprio partner. Ma insieme alla trasgressione, secondo me, ci vuole anche la complicità, altrimenti la trasgressione diventa tradimento.
  3. Certo che si. La sola differenza tra te e me è che tu non lo ammetteresti mai.
  4. Ma che cavolo parli a fare senza minimamente conoscere la questione? L'omosessualità è anche e forse soprattutto un fatto mentale: è una cosa emotivamente molto coinvolgente, al pari della sessualità etero, e in molti casi anche superiore. Io sono bisess e ti posso confermare che entrambe le situazioni sono assolutamente eccitanti. E' ovvio che da uomo la donna mi piace dalla testa ai piedi. Ma anche l'uomo ha cose per me interessati. Ma se uno non ha mai provato, che cavolo ne può capire?
  5. Si vede che non hai mai provato, o lo hai fatto ma non lo ammetterai mai.
  6. Si vede che non hai mai provato, o lo hai fatto ma non lo ammetterai mai.
  7. Su quale rivista scientifica hai pubblicato i tuoi studi che vorrei andarli a vedere?
  8. Qui si sta parlano del fatto se "Gli omosessuali sarebbero contro natura" o no. Volevi dimostrare che lo sono sostenendo improbabili motivazioni , salvo poi sostenere che "i gay ci sono sempre stati" , ma che comunque un certo numero di loro lo sarebbe a causa di "autentiche malattie". Sicuro che la carne andata a male non provochi anche qualche fobia?
  9. Tu di carne guasta devi averne mangiata parecchia.
  10. Io invece avevo la professoressa di Italiano e storia che era una bella donna, con tutte le cose al posto giusto , ero al primo banco e mettevo uno specchietto sul piede per guardare sotto la cattedra. Non ti dico che spettacolo! Ma lei era una grande donna , fece finta di non essersi accorta, ma raccontò tutto al rettore (si chiamava così, di fatto era il preside). Mi chiamo individualmente e mi fece la classica lavata di capo. Inutile dire che da quel momento la prof potevo solo sognarla. Non posso dire nulla di male di quel collegio, sicuramente mi hanno insegnato una grande educazione.E i professori, tutti esterni, erano il massimo possibile, ad eccezone di un solo caso: la prof di educazione artistica, un str onza che più di così non si può. Ma il massimo è capitato a un ragazzino come me (mi viene un nodo alla gola solo a ripensarci) : quella era la sua matrigna , il trattamento che riservava a noi era nulla rispetto alle pene dell' inferno che infliggeva al suo figliastro, un ragazzino di una sensibilità sicuramente superiore alla media.
  11. Quello dove ero io era un seminario di frati. Ma non sono a conoscenza di alcun fatto di molestie , e se ci fossero stati è impossibile che non lo avrei saputo (e siccome non sopporto quella gente , lo direi subito). L' omosexualità era diffusa solo tra ragazzini , ma so che anche nelle scuole al di fuori era diffusa. Io ci finii a causa di vicissitudini familiari particolarmente travagliate.
  12. Probabilmente è per questo che ho tale curiosità, proprio perché non ho mai fatto nessuna trasgressione di questo tipo. Per vicissitudini che non sto a raccontare (sulla mia vita si potrebbe scrivere un libro e poi fare un film), sono stato in collegio dagli 11 ai 13 anni. Lì l' omosexualità era alquanto diffusa , ma a me l'unica cosa che interssava era costruirmi un telescpio per guardare la supplente di italiano che sapevo che abitava nel paese sulla collina di fronte. Naturalmente non ho costruito un bel niente perché nessuno mi portò le lenti che avevo chiesto e che avevo visto sul libro di applicazioni tecniche. Ma quello che ho vissuto dai 14 anni fno all'età adulta mi ha ripagato di tutto (sicuramente con gli interessi, ma la storia è lunga non mi va di parlarne).
  13. Mi devi scusare , ma non sono andato a vedere i tuoi messaggi altrove perché qui mi interesso solo di tutto ciò che ha a che fare con la trasgressione perché sull'argomento ho vissuto importanti esperienze personali con le quali andrei fuori tema e dunque preferisco astenermi dal raccontare. Forse però sei un po' male informata sull' argomento: è il minimo sindacale che un uomo che abbia la fantasia di avere un rapporto con un ltro uomo si interessi al suo fallo. Semmai il mio "problema" è che da ragazzino , a differenza di diversi miei coetanei, non ho avuto alcuna esperienza omo e dunque ora è una cosa che non conosco e dunque la vorrei provare. Magari ne rimarrei completamente deluso. Ribadisco che rimarrà solo una fantasia come tante altre. Per rimanere all'argomento non penso che gli omosexuali sono contronatura. Ho citato quello che mi sta succedendo proprio per sostenere che non considero nulla contronatura (se non il calpestare il diritto e la dignità delle altre persone , aggiungo ora).
  14. E che c'entra , è normale che a te che sei donna piacciano gli uomini e a un maschio piacciano le donne. A me baciare un uomo crea repulsione invece baciare e toccare il suo coso mi attira maledettamente. Ma come ho detto deve rimanere e rimarrà solo una cosa a livello di immaginazione. Quando guardo qualche filmino p.rno non guardo solo le donne ,ma anche l'uccello dell'uomo.
  15. Comunque tranquillizzati , nessun omosexuale ti porterà mai via il marito o compagno se lui non è omosex. Se uno non lo è non lo diventerà mai. Nei pochi casi che è successo che uno è diventato omo è perché sotto sotto lo era già da prima.