il.pignonista

  • Numero messaggi

    1130
  • Registrato

  • Ultima Visita

Messaggi pubblicate da il.pignonista


  1. 7 ore fa, il.pignonista ha scritto:

    Alla prima goccia di pioggia

    al primo alito di vento

    al primo sospiro

    al primo sussurro

    al primo gesto sospetto

    alla prima battuta ironica

    alla prima rivendicazione inascoltata

    al primo sussulto di un orgoglio dimenticato

    alla voglia di primeggiare

    al  desiderio di essere e non dover sottostare

    che succederà ora?

    Perché se prima era

    il governo del compromesso

    ora è il governo der ricatto

    Dove ognuno è in grado di subirlo

    e tutti nella condizione di poterlo esercitare.

    Beh ora si sistema tutto offrendo a detra e a manca il Ministero dell'Agricoltura .

    Minions Transparent Sticker - Minions Transparent Laughing Stickers

     


  2. Pronto Giulio?

    Sì, sì, sono io. Senti perché non passi nei responsabili, sai mi servirebbe uno al Ministero dell'Agricoltura.

     

    Alfonso buonasera,

    sì, sì certo sono io, che ne diresti di entrare a far parte dei responsabili?

    Sai il ministero dell'Agricoltura risulta vacante.

     

    Scusa se ti disturbo Gianfranco,

    certo che sono io, senti vorrei proporti di entrare a far parte del gruppo dei responsabili, vedi ci sarebbe la possibilità di ottenere il ministero dell'Agricoltura.

     Vi abbiamo trasmesso una poltrona per tre.

     

    Minions Transparent Sticker - Minions Transparent Laughing Stickers

     

     

     

     

     

     


  3.  Prima Giallo verde

    poi dopo assenza per malattia  (in)giustificata 9_9

    (pre covid)

    a giallo rosso.

    Ora cercando di anticiare i tempi ed evitare altri sei mesi di malattia

    Rosso antico

     

    ci si aspetta un nuovo passaggio fra qualche mese al nero notte  :ph34r:

     

    Definire il personaggio

    fertilizzante multifunzione

     

     

     

     

     

     


  4. Dovendo rapportare il tutto  ad un'equazione matematica si potrebbe dire che

    Il Comunismo sta ai 5 Stelle come le spighe di grano alla segatura.

    Comunismo : 5 Stelle  = Spighe di grano : segatura

    Pur prendendo atto che la segatura,  pur non essendo un fertilizzante,  possa avere  le sue funzioni.

     

    :ph34r:9_9:PxD

     

     

     


  5. Alla prima goccia di pioggia

    al primo alito di vento

    al primo sospiro

    al primo sussurro

    al primo gesto sospetto

    alla prima battuta ironica

    alla prima rivendicazione inascoltata

    al primo sussulto di un orgoglio dimenticato

    alla voglia di primeggiare

    al  desiderio di essere e non dover sottostare

    che succederà ora?

    Perché se prima era

    il governo del compromesso

    ora è il governo der ricatto

    Dove ognuno è in grado di subirlo

    e tutti nella condizione di poterlo esercitare.


  6. 1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

    DPCM DI METÀ GENNAIO:

    Spostamento di una famiglia da Pozzuoli a Napoli: VIETATO !!!

    Rimane in vigore il permesso – stabilito dal decreto dello scorso dicembre -, a beneficio di quanti risiedano nei Comuni fino a 5.000 abitanti, di potere spostarsi alla volta di un altro piccolo Comune, entro un raggio di 30 km, ed a condizione la zona di destinazione non faccia parte di un Comune capoluogo di provincia.

     

    Spostamento di una famiglia da Napoli a Courmayeur: PERMESSO !!!

    Si può sempre, eccetto nelle ore di coprifuoco, tornare nella propria residenza o abitazione, una seconda casa è un'abitazione e non è esplicitato nel nuovo Dpcm il divieto di andare nella seconda casa purché si tratti di una propria proprietà o ci sia comunque un contratto di affitto, ergo è possibile spostarsi anche fuori regione.

     

    Avvocato Conte........... 
     
    Vaccata
     
     

     

    Il resto non si nota perché va tutto in diarrea  (non diarea)


  7. a volte cercando di fare delle battute si rischia di affermare delle sacrosante verità

    anche se un precisazione ci tocca è tutta nel "non" carattere di Conte

    quel poco ha che gli viene prestato di volta in volta, con l'imbeccata "giusta" naturalmente.

    E' triste che un partito di grandi tradizioni come il PD sia succube di chi tranizioni non ne ha, ma solo Holding


  8. Il fondatore e leader di Italia Viva Matteo Renzi, protagonista in questa crisi di governo, ha pubblicato la sua nuova ‘enews’ nel giorno in cui il presidente del Consiglio Giuseppe Conte interviene alla Camera dei Deputati e alla vigilia dell’intervento del premier al Senato. Renzi ha annunciato che interverrà in Senato durante la discussione generale.

    La nota di Renzi si apre così: “Nelle prime ore dopo le dimissioni di Teresa, Elena e Ivan ci hanno insultato, offeso, minacciato. Chi si ferma ai titoli e non legge i documenti ci ha accusato di essere irresponsabili. Di mettere a rischio la stabilità del Paese. Piano piano, trasmissione dopo trasmissione, giorno dopo giorno, la verità inizia a venire fuori”.

    Ancora Renzi: “Si capisce che il Recovery Plan ancora non va. Cresce la preoccupazione per una maggioranza raccogliticcia e senza respiro. Si avverte come chiediamo da mesi l’esigenza di un progetto Paese. Tutti concordano sulla necessità di un sogno unificante per il Paese e non di una caccia al singolo voto in Parlamento. Abbiamo chiesto alle forze di maggioranza di cambiare passo, di fare un salto di qualità, di non rinviare la soluzione dei problemi, di fare un patto di legislatura. Lo abbiamo fatto per mesi, accettando nel frattempo di votare di tutto, persino la fiducia a Bonafede, pur di dare un segnale di collaborazione”.

    L’attacco del leader di Italia Viva: “Ci hanno dipinto come cacciatori di poltrone. Quando Bellanova, Bonetti e Scalfarotto hanno lasciato le loro poltrone ci hanno dipinto come irresponsabili. E il linciaggio mediatico studiato a tavolino non ha risparmiato nessuno di noi e dei nostri cari. Nessuno. La verità però è più forte delle veline. Quando la nebbia delle fake news si diraderà sarà più chiaro capire che cosa sta accadendo. E capiremo che il problema non è il mio carattere, ma il fallimento nella riapertura delle scuole, l’elevata mortalità del Covid, la crisi economica più grave d’Europa, il ritardo nella vaccinazione, un Recovery Plan non all’altezza del nostro Paese, le infrastrutture bloccate, la crisi dei piccoli che stanno chiudendo e non riapriranno”.

    Renzi ha aggiunto: “Di questo vogliamo parlare, non di carattere e fatti personali. Verrà il momento della verità, come è già avvenuto su tante altre questioni dal rapporto Stato-Regioni a Industria 4.0, dal Jobs Act ai diritti civili. Verrà quel momento e sarà bellissimo. Verrà anche il momento in cui qualcuno tornerà a riflettere sul riformismo in questo Paese”.

    La frecciata al Pd: “Il posizionamento del PD di questi giorni – molto, molto, molto vicino ai Cinque Stelle – è un fatto nuovo davvero rilevante per il futuro della politica italiana”.

    La chiosa finale: “Dico grazie a chi in Italia Viva sta resistendo a ogni forma di pressione. E dico grazie a chi ci sta aiutando con l’iscrizione, con il sostegno economico, con la presenza sul territorio e nei social. Siamo una comunità di persone coraggiose e libere: sono fiero di farne parte. Quanto a me, ho fatto molta TV in questi giorni. La trasmissione in cui forse è emerso con più chiarezza il senso delle nostre posizioni è questa, ieri sera, su La7, con Massimo Giletti“.

    Il post scriptum di Renzi: “P.S. Ci vediamo domani al Senato. Per noi in dichiarazione di voto parlerà Teresa Bellanova. Io interverrò durante la discussione generale”.

     

     

    (da "Virgilio" notizie


  9. Calenda telefona in diretta per replicare a Mastella, ma lui si alza e se ne va Durante il programma di Rai 3, il sindaco di Benevento lascia lo studio prima dell’intervento del leader di Azione

     

     

     

    miiiiiiiiiiiiiiiiii che figura, come avrebbe detto Emilio Fede, di   ...erda

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963