ildi_vino

  • Numero messaggi

    1535
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da ildi_vino

  1. Il capitano, nella sua disperazione ha voluto cimentarsi in un "colpo da maestro". Diciamo che ha tentato di sparigliare le carte con effetti speciali dicendosi disposto ad approvare la diminuzione dei parlamentari la settimana prossima e poi....subito al voto. Viene spontaneo chiedersi, a questo punto, come mai non ha ritirato la sfiducia a Conte in modo da dare piena attuazione a quanto narra. E poi cosa vorrebbe fare? Andare subito al voto lasciando invariata la Legge Elettorale? ____Bentornato a casa di dudu'___
  2. Stanno tentando di farlo con una manovra s@p@orca, contando sulla Vispa Elisabetta e facendo conto che che siamo in Agosto e qualcuno potrebbe mancare all'appello. Se non ci saranno parecchie assenze però non hanno la maggioranza e rimarrebbe la soluzione Grasso: tutti fuori fino a quando arrivano i ritardatari. A sfinimento. Piuttosto, come mai non viene discussa prima la sfiducia a rublo a@rmato nei confronti del Capitano di tutte le Russie? Non era stata presentata prima di quella nei confronti di Conte? PS: Sempre saputo che le elezioni hanno cadenza quinquennale. Da quando in qua di va al voto sulla base dei sondaggi più o meno favorevoli? Comunque, con la collaborazione o meno dei nipoti e delle nipotine di Mubarak, spezzeremo le reni a Dudu'. Senza paura alcuna delle elezioni. _____Bentornato a casa Dudu'______
  3. Nel frattempo arrivano i chiarimenti di Libero: il Capitano, sg@ammato, vuol fare il furbo. https://tv.liberoquotidiano.it/video/politica/13492766/matteo-salvini-sospetto-bluff-lega-taglio-parlamentari-legislatura-successiva-2024.html
  4. Finora, a parte le sceneggiature, abbiamo assistito ai continui no del partito del Capitano, nonostante il suo 17% dei consensi. Finalmente, dopo tanto tempo, anche se fuori tempo massimo, è caricato il primo si. Rimane il fatto che non si poteva andare avanti con un partito che i soli si che ha dato sono stati quelli sulle proprie propagande e gli altri sono stati sempre no oppure si forzati. Come poteva andare avanti un governo in cui un partito (la Lega) non faceva altro che dire nova tutto? Il partito del no, insomma. Perché la realtà finora è stata questa: il partito del no è stata la Lega. ____bacddsc (bentornato a casa di dudu' signor capitano)____
  5. Come? Lasciando la richiesta di sfiducia a Conte?
  6. Si può dire anche sp@erna@cchiato? Come diceva il buon Totò, a trombetta o a corpo libero.
  7. A si. E perché invece facendo il governo col Capitano invece cosa ci hanno guadagnato?
  8. Sai Kompagno che, dopo la tua attenta analisi, devo dare ragione a Docgalileo? Ammetto che in taluni casi ti avevo un po' sottovalutato però, in effetti, come consulente per il calciomercato dell'Inter non sfigureresti per niente. Forse, se ci fossi stato tu, sarebbero andate meglio le cose anche per Barella.
  9. Questo è il vero problema. Ma, in questo caso, quello che meno di tutti vuole le elezioni è proprio lui.
  10. L'amore vero è come il lavoro. È una parola grossa. È come dire che il Kompagno Director ama o, soprattitto, lavora: va dimostrato. E, allo stato attuale, una cosa è il web, altra cosa sono i numeri in Parlamento. Tornando poi ai proseliti, sono un po' assimilabili agli amici. Tutti amici finché le cose vanno bene, poi basta un po' di difficoltà e molti "amici" diventano irraggiungibili al telefonino. Bisogna lasciarlo decantare e si sgonfia da solo. Basta spiegare per bene che i grillini hanno fatto tanti errori ma non hanno tradito come ha fatto lui che ha staccato la spina subito dopo essersi fatto approvare il decreto (in)sicurezza per poi scappare a gambe levate quando si avvicinava la manovra di bilancio. Serve tempo però per ristabilire la verità ed è questo che il Capitano vorrebbe impedire. Bisogna bloccarlo a tutti i costi.
  11. Quando il Capitano da una parola, possiamo stare certi che la mantiene. Il Capitano, fin dal primo giorno di "contratto univoco" ha sempre giurato e spergiurato che il "governo contrattuale" sarebbe durato 5 anni non foss'altro perché lui, quando da una parola, è uso mantenerla. Di *** con Papy e con dudu' poi manco a parlarne. "Non si torna indietro" diceva il Capitano. Ora vorrebbe farci credere che si deve andare ad elezioni "per non tradire la volontà del popolo" riproponendo, tanto per cambiare, il centrodestra unito, cioè esattamente quello per cui il popolo ha recentemente votato e su cui ha già detto la sua e di cui lui se ne è ampiamente fr@egato. I voti per il centrodestra c'erano allora e sono ancora lì. Cosa cambia? Le elezioni hanno cadenza quinquennale e sarebbe troppo semplice andare a nuove elezioni ogni volta che i sondaggi sembrano favorevoli. Per cui la questione della volontà del popolo calpestata altro non è che una splendida p@ugnetta e p@uzzetta padana. Ora il Capitano è tornato a casa, la dote dei voti della famigliola è sempre lì a disposizione e nessuno glielo toglie, esattamente come nessuno li toglie agli altri. Pertanto rispetti la volontà del popolo, si metta d'accordo con Dudu' e Giorgia e provveda a fare quello che non fece allora: se ci riesce, si industri a mettere su un governo di centro destra. Non ci riesce? Pazienza. Ma perché vuole forzare la mano e andare contro la volontà del popolo che si è già espresso e gli ha elargito un misero 17%?. La sua forza è quella (17%). Con una percentuale di minoranza utilizzata come se fosse di maggioranza gli è stato consentito di fare troppi danni. Ora ha la possibilità di utilizzare i voti della coalizione con cui si è già presentato e che, in fondo, era naturale che già allora avesse utilizzato. Il popolosi è già espresso. Torna a casa DUDU'.
  12. Certo che è tornato a casa. Con la coda fra le gambe, dopo aver giurato e spergiurato che non avrebbe mai più governato con Papy, se non a livello locale (in quanto, in quel caso, gli fa comodo per vincere). Rimane solo da stabilire se ad accoglierlo è stato Papy in persona o Dudu'.
  13. Non sarà il caso di chiamare la n@euro? Non per altro ma perché di Benito ce n'è bastato uno.
  14. Ben altra cosa sarebbe stato il ritorno di Lassie però non va banalizzato neanche il ritorno di Dudu. Intanto perché ne sono state dette tante sul suo conto. Addirittura era circolata la voce che fosse stato investito da un'auto blu, notizia che poi fortunatamente si è rivelata inesatta e priva di fondamento. Rimane invece il fatto positivo che un ritorno a casa è sempre una bella cosa. Ci possono essere state tante incompreni (fanno parte della vita reale) però è fuori di dubbio che un ritorno al focolare é una bella cosa. Si riunisce la famiglia, si passa sopra a tante cose, si crea un clima di allegria. Si ritrovano fratelli e sorelle, tornano in mente i ricordi dell'infanzia (quella volta che il fratello fece a botte per difendere la sorella da un fidanzato troppo invadente, quell'altra dove intervenne direttamente il papy, quell'altra in cui ci fu il furto sventato della Nutella...quanti bei ricordi di infanzia e anche degli altri bei tempi trascorsi insieme). Una bella cosa insomma. E poi abbiamo saputo da Michela Brambilla che Dudu non é solo ma, in realtà ha altri 21 fra fratelli e sorelle. Una famiglia numerosa che si ricompone insomma. Che bello!!! ______Bentornato Dudu._____ https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.corriere.it/politica/17_marzo_20/brambilla-berlusconi-ha-21-cani-non-solo-dudu-dudina-trilly-651e71e6-0d8d-11e7-a60b-8fc97ae3c91d_amp.html&ved=2ahUKEwi2iJ6wjv3jAhVMyKQKHRLCDgcQFjAJegQIBxAB&usg=AOvVaw2UbjQnjvCA3b1zPf42ynoV&ampcf=1
  15. .....vedere l'intrepido capitano immerso nel suo tour fra le migliori spiagge del sud e delle isole (pardon...) e tralasciare proprio quelle sarde che, fino a poco tempo fa considerava le più belle e accoglienti del mondo e dintorni. È vero che il Capitano ha tanti impegni ma cosa lo trattiene? Dimenticato il sapore della bottarga? E, soprattutto, dimenticata la dolce fragranza del latte appena munto? Tra l'altro, potrebbe farsi promotore di una grande iniziativa: l'integrazione fra mare e zone interne, scoprire l'ospitalità del mondo agropastorale Venga tranquillo, un boccale di latte fresco non glielo nega nessuno. Il periodo è torrido, l'umidità da fastidio. Perché non privilegiare questa volta le zone interne? Per esempio, il Capitano troverebbe pace e refrigerio in località note per la loro ospitalità, seppure meno famose della Costa Smeralda. Perché non prende in considerazione la pace e la tranquillità di paesini ameni quali, ad esempio, Orune, Arzana, Mamoiada oppure anche Orgosolo? Lo stanno aspettando tutti per i nuovi selfie e lui fa il prezioso? Non va bene, vorrebbero ringraziarlo e festeggiare assieme a lui.
  16. Scusa Doc. Dato per buono che questo forum è pieno di intelliggggenti, tu in quale categoria ti poni. Tra gli intelliggggenti oppure tra i diversamente intelliggggenti? Oppure preferisci distinguerti in maniera netta e metterti direttamente fra i meno dotati?
  17. Premetto che non sto tirando per accordi più o meno palesi fra PD e M5S (diciamo che ci devo pensare in quanto ancora non sono arrivato a una conclusione) però, quando sento parlare in termini dispregiativi e quasi s@chifati di "inciucio pd-m5s" , mi viene naturale chiedermi per quale motivo un accordo pd-5s rappresenti un inciucio e invece non sia da intendersi come tale quello fra Lega e M5S. Torniamo indietro nel tempo e andiamo alle premesse. In campagna elettorale Lega (anzi destra-centro), PD e M5S si sono presentati come forze politiche alternative. In particolare, il M5S affermava di essere alternativo ad entrambi (al PD come alla Loro Lega), chiese un mandato per governare senza allearsi con nessuno e, sulla base di questi assunti, ha ottenuto i suoi voti. Successivamente dichiarò la propria disponibilità ad alleanze sia col PD sia con la Lega e, se fosse andato in porto l'accordo col PD nessuno avrebbe parlato di inciucio (o forse anche si ma, a quel punto, esattamente come in la Lega). Tutt'al più, volendo essere più precisi, diciamo che si parlò esclusivamente di partiti ad escludendum "mai con Fi, fdi". Quindi dove sarebbe questo inciucio così clamoroso? Da cosa dipende? Torniamo adesso alle mie incertezze, diciamo pure alle mie perplessità. Derivano essenzialmente dal fatto che, se così dovesse essere, ci si poteva pensare prima anche solo per aver evitato di arrivare a questa situazione assurda, quasi di preregime. In secondo luogo i miei pensieri sono contrastanti per due ordini di motivi. Istintivamente sarei portato a fare qualunque cosa per fermare il Capitano di vascelli e merende in quanto, in questo preciso momento storico sarei portato a ritenerlo prioritario giusto per non dire essenziale per le sorti della democrazia. I miei dubbi riguardano un altro aspetto però: sono convinto che Salvini abbia abbandonato la scialuppa e sela sia data a gambe levate in quanto, dopo la sbornia del n@egretto, si stava avvicinando il momento cruciale dei conticini economici, naturalmente "iva compresa" e che questa volta non sarebbe riuscito ad addossate agli altri o solo agli altri eventuali e sempre possibili "scompensi". In sintesi, non mi fa impazzire il fatto che possa addossare agli altri tali "eventuali scompensi" e lui si presenti poi da "povero ve@rginello a cui i cattivoni non hanno consentito di fare". Altrimenti, nei confronti del Capitano ritengo che sia lecito tutto. Ma proprio tutto tutto, altro che inciuci... https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13492078/beppe-grillo-no-elezioni-accordo-contro-matteo-salvini-barbaro-smentito-luigi-di-maio.html
  18. Comunque mi fa ridere la telenovela "dei continui no a Salvini". Poveracci, si sono quasi autoeliminati per aver detto sempre si (inesperienza e incompetenza sicuramente però come si fa non dire che gli unici "anche troppo leali" sono stati i 5s e che il Capitano è rimasto sempre in campagna elettorale permanente?) e poi sono stati accusati di dire sempre no. Mi viene in mente un detto delle mie parti. Corrudu e appaliau che vuol dire c@ornuto e preso a palate.
  19. In aggiunta ritengo essenziale anche dare la definizione di "non inciucio" che ritengo faccia parte del vocabolario dei celannomoscioormaisenzssoeranza e del loro capitano: "non è da ritenersi inciucio nessun accordo naturalmente fino a quando viene approvato tutto quello che fa comodo al Capitano. Altrimenti si tratta di insubordinazione e, a quel punto, ogni altra cosa è inciucio". (Ricordati di osservare sempre con azioni, parole e atti di fede....la Parola e gli ordini del Capitano. È scritto nel Vangelo secondo Matteo).
  20. Si. In effetti sbarcano solo i "diversamente n@egretti". Ma allora, visto che sono invisivili, inodori e insapori, perché non se li portano a casa loro (i celannomoscio e il Kompagno Director)? (67 arrivi in 36 ore). Il Capitano era ed è distratto? https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/cagliari/2019/08/10/ancora-sbarchi-nell-isola67-arrivi-in-meno-di-36-ore-136-915260.html
  21. Il Capitano è scappato come una lepre quando ha capito che il periodo dei bilanci (economici) si stava avvicinando a grandi falcate. Ora però essere costretti a gestire una manovra lacrime e sangue al suo posto, lasciandogli l'opportunità di dire che l'hanno fatta gli altri e che lui è innocente, non mi sembra il caso. Lui non aspetta altro che poter dire vedete chi ha aumentato l'IVA? Lasciamolo fare a lui.
  22. E di smontare la manovra del capitano di vascello che ha pensato bene di aprire la crisi (guarda caso) quando si appropinqua il periodo di....fare due conti (economici). È risaputo, fa che mondo è mondo, che fare gli spiritosi e gli s@boroni si può fare anche a lungo. I problemi però nascono quando non tornano o conti e il bancomat risponde "si rivolga al proprio istituto". Il momento è arrivato e il Capitano ha pensato bene di darsela alle gambe....
  23. Non serviva essere dei maghi per capire le mosse del capitano di vascello. Ora Di Maio vorrebbe portare a casa la riduzione del numero dei Parlamentari. Eppure sarebbe bastato poco. Per l'esattezza, sarebbe bastato che invece di calendarizzare decreto (in)sicurezza bis, poi Tav e poi diminuzione del numero dei parlamentari, il calendario dei lavori avesse previsto una scansione diversa e cioè prima diminuzione dei parlamentari, poi decreto sicurezza e poi Tav. A quel punto il capitano cosa avrebbe fatto? Se non avesse votato la diminuzione dei Parlamentari, avrebbe rischiato di non poter presentare il suo giocattolino in campagna elettorale perché la crisi sarebbe nata in quel momento. E, a quel punto, forse avrebbe evitato anche il voto Tav. Come sia possibile che una forza politica che ha il doppio dei parlamentari, sapendo ormai per certo quali potevano essere le mosse celodure, non sia stata in grado neanche di impedire a Salvini di calendarizzare i provvedimenti a suo esclusivo vantaggio, rimane davvero un mistero. Ovvio che, dopo aver ottenuto tutto quello che voleva, era prevedibile che, appena fosse arrivato un provvedimento da intestare ai suoi "alleati" avrebbe agito in quel modo. Eppure ci sarebbe arrivato perfino il Kompagno Director. Quasi da far venire un po' di tenerezza. Anche se, a dire il vero, la tattica del Capitano era chiarissima: evitare a tutti i costi la sessione di bilancio.
  24. A dire il vero, più che parlare di ferie, sarebbe il caso di chiedersi come mai viene aperta una crisi durante la sessione di bilancio. Come dire insomma che si è scelto...un periodo a caso (peccato però che ci sia già costato 15 miliardi).