ildi_vino

  • Numero messaggi

    1535
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da ildi_vino

  1. Kompagno Director. Il fatto che tu sia per i respingimenti non basta. Se poi non lo è il Capitano, a cosa serve?
  2. Ellapeppa... Povero Capitano. Allora aiutiamolo. https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/18/crisi-salvini-non-lascia-il-viminale-non-daro-la-soddisfazione-di-togliere-il-disturbo-o-elezioni-o-ci-si-risiede-al-tavolo/5394125/
  3. Col telefonino, la scheda con internet illimitato e con i 35 euro?
  4. -2.
  5. Dal giorno dopo le elezioni dell'anno del Signore 2018, circolava un teorema ritenuto inoppugnabile (d'altronde, se un teorema non è inoppugnabile, che teorema è?). Il teorema era il seguente: se il M5S si allega gol PD è finito, perderà metà dei suoi consensi". E il teorema presupponeva un corollario: "ovviamente, se non lo fa e, per esempio, si allega con i celoduri, è tutta un'altra cosa". Da che mondo è mondo, i teoremi sono sempre stati dei dogmi solo che, come in tutte le cose, esistono ed esisteranno sempre delle varianti e, in questo caso, le varianti ai teoremi sono stati i "teoremi celoduri". Per la precisione, i teoremi celoduri hanno una caratteristica: valgono di più i corollari. Sembra strano ma è proprio così. Nel mondo celoduro infatti i corollari possono essere dimostrato, i teoremi invece no. E allora andiamo ad esaminare il teorema celoduro. Il teorema infatti affermava "se il M5S si allega col PD è finito". Potrebbe essere vero ma non è dimostrabile. Esaminiamo invece il corollario. Il corollario invece é dimostrabile, è un dato di fatto. In effetti, alleandosi con la Lega, i voti del M5S non si sono dimezzati, sono andati ben al di sotto: dal 32% al 15%, almeno secondo i sondaggi e guardando tutte le altre elezioni che si sono succedute. Per cui il miracolo geometrico e matematico della Celoduria ha trovato la sua naturale dimensione: in terra celodura, sembrerà strano, ma i corollari hanno una valenza nettamente superiore ai teoremi. Si, in effetti, il M5S ha trovato grande giovamento ad allearsi con la pattuglia celodura di Capitan Gamba di Legno. Lo dimostra il corollario.
  6. Finora siamo rimasti a bocca aperta per le innegabili doti strategiche del Capitano. Finora il Capitano è stato come Re Mida, qualunque cosa ha toccato è diventata oro. O forse, ancora meglio, come Dettori, sempre al galoppo, sempre in sella al cavallo vincente e quasi sempre primo. Con una differenza però: Dettori non si è mai montato la testa e ha sempre tenuto ben presente la regola non scritta che "i cavalli si vedono al traguardo, all'arrivo". Spesso e volentieri infatti si assiste a un cavallo che domina la corsa fino a pochi centimetri dal traguardo e poi viene irrimediabilmente superato in dirittura d'arrivo. In realtà il Capitano più che un cavallo come Varenne che trattava indifferentemente tutte le corse, si é dimostrato finora un cavallo monotematico, abbarbicato esclusivamente all'unico tema dominante (i n@egretti da nave ma, per esempio, non da barca) e ha dato invece l'impressione di essere poco propenso alla varietà dei tracciati. L'ansia di prestazione spesso gioca brutti scherzi soprattutto quando arriva il momento del gran Prix. Stava per arrivare l'agognato momento (quello della manovra di bilancio) ma, a questo punto, al Capitano è mancata la biada o, per dirla in termini tennistici, è capitato di avere il braccino corto. E allora cosa si inventa il mitico stratega? Invece di cambiare biada e pensare seriamente al match point, preferisce darsela a gambe e accusare la squadra e l'allenatore. Non è ancora detto cosa succederà il 20 Agosto però una cosa sembra certa ed è quella che, per licenziare l'allenatore non basta la volontà del giocatore, seppure bravo (per dirla alla Doc e per dargli retta sul calcio mercato dell'Inter, basti pensare a Icardi) ma necessita assolutamente la decisione della Società o, come minimo del Presidente. A quel punto, dopo aver fatto i c@apricci, rimangono solo due vie. Via n.1: chiedere il trasferimento o rimanere in tribuna per l'intero campionato, seppure ben pagati, riposarsi e vedere gli altri che giocano al suo posto. In questo caso addirittura per 4 anni. Solo che però 4 anni di inattività solitamente si fanno sentire, si è più vecchi e bisogna riacquisire la forma. Via n.2: fare marcia indietro, chiedere umilmente perdono e tornare a capo chino dall'allenatore (Conte o come minimo, Papy o Dudu'), cercando disperatamente di riacquistare credibilità nello spogliatoio. Solo che, se il giocatore ha fatto troppo lo sb@orone, ha dato troppi calci agli stinchi dei compagni e fatto di tutto per umiliare i giocatori e prendere a p@arolacce l'allenatore, non è facile neanche la Via n.2. E, in ogni caso, seppure il giocatore dovesse riuscire, con difficoltà e anche con qualche piccolo stratagemma, a reintegrarsi... difficilmente rimarrà tutto come prima.
  7. Sicuramente hai ragione tu. Però facciamo un giochino. Se capita, posso rifarti la domanda?
  8. È una buona idea, puoi sempre farlo. Piuttosto si dice in giro che il Capitano voglia proporre Di Maio Premier. Tu saresti contrario?
  9. Kompagno ti piace Lucianina o sei per caso invidioso?
  10. Poi ci sono quelli che soffrono alle alte quote. Aggiungiamoci poi che, a parere del sottoscritto, il Capitano aveva una paura matta di quello che sarebbe potuto succedere staccando la spina, per cui era un po' dubbioso e attendista, nonostante si fosse convinto che l'asintoto porta sicuramente all'infinito. A quel punto però ci hanno pensato i soldati che lo hanno spinto al grande passo perché impazienti. Ed è per questo che la colpa della caduta del Capitano è in gran parte colpa loro. Sapevamo tutti però di poter contare sulle mosse di un Kompagno infiltrato fra le fila della Celoduria e il Kompagno non ci ha deluso. Con i suoi editoriali e con i suoi interventi continui e appassionati su questo blog e anche su Libero, il Kompagno Director è stato perfetto ed ha ottenuto quello che si era prefisso: far credere al Capitano che salire continuamente di quota alla fine porta in Paradiso. E anche che qualche volta, se si ha la fortuna di cadere in mare aperto, riuscire anche a battere il record di immersione subacquea di Maiorca. Per la forza di inerzia e per una banalissima questione di....slancio prolungato. Ritengo doveroso pertanto ringraziare il Kompagno Director e tutti gli altri Kompagni celoduri per il loro fattivo lavorio e per il loro incitamento continuo e prolungato ad abbandonare alla deriva "quegli sc@iocchini e poco usciti di casa", dopo avergliene fatte passare tante e dimostrato chi "comandava davvero" ma che, al primo passo falso....lo stanno letteralmente fulminando. SPLASH. ____ArdddatacdD____ _____(Adesso rischia di diventare difficoltoso anche tornare a casa di DUDU').____
  11. Quasi certamente non cadrà il Governo e la crisi rientrerà. La crisi è stata aperta perché Salvini ha dovuto cedere ai Presidenti di Regione che pretendono l'autonomia subito, era convinto che effettivamente sarebbe riuscito ad andare facilmente ad elezioni subito, ha avuto paura della manovra finanziaria e ha voluto dimostrare alle truppe che lui ha i superpoteri. Salvini farà un passo indietro anche doloroso ma lo farà. Non può assolutamente permettersi di rimanere in tribuna per 4 anni e quindi finirà per non votare la sfiducia a Conte anche perché sa che perderebbe certamente. A questo aggiungiamo il fatto che il PD non è affatto monolitico e che anche un governo pd-m5s non è per niente scontato. Secondo me la crisi rientrerà, magari procedendo a un rimpasto però, a questo punto, se il M5S non trarrà nessun insegnamento e si farà comandare a bacchetta come finora avvenuto, sarà ditt@attura della destra e morte certa del M5S. Perché il PD rimarrà probabilmente anche per molto tempo all'opposizione ma si tornerebbe inevitabilmente al bipolarismo e, passata l'ondata del "n@egretto dove lo metto", riacquisterà comunque un suo ruolo: la sinistra contro la destra, soprattutto se Salvini sarà costretto a venire a patti con Dudu'.
  12. Sai benissimo che hai fatto il furbo e hai cambiato residenza senza darne comunicazione. Puoi profittare adesso che stai parlando con un alto dirigente a livello nazionale per fornire almeno la tua mail. Anche perché sei m@oroso sia con le quote del sindacato sia con quelle dell'iscrizione all'AnM (Albi nazionale Multinik). Non sono cifre iperboliche, mettiti in regola o, al limite, chiedi una dilazione
  13. Ma no. È che io sono un multinik regolarmente iscritto all'Albo Nazionale dei multinik. Tengo a precisare che rivendico e difenderò con le unghie e i denti questo sacrosanto diritto conquistato con anni di dure e cruente lotte. E, se qualcuno mi offende, non esiterò neanche un istante a rivolgermi SdM ( il potentissimo Sindacato dei Multinik) di cui modestamente sono anche rappresentante di un certo livello. Piuttosto Kompagno, ho fatto un controllo e risulti indietro di parecchie quote. Quando intendi metterti in regola?
  14. Deriso è una parola grossa Kompagno. Non sono io a fissare elezioni. Ho addirittura detto che ci sono tentativi di retromarcia anche se con le luci spente per cui bisogna essere bravi e non prendere i pali della luce. In questi casi è meglio chiamare qualche amico che aiuti a fare manovra. Il Capitano ne ha tanti e, anche in occasione dell'ultimo tentativo (andato a monte) di stabilire date a proprio piacimento non ha mancato di nominarne uno "l'amico Di Maio". https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13493129/luigi-di-maio-matteo-salvini-pentito-crisi-governo-frittata-fatta-inutile-sbraita.html
  15. Il Comandante chiede la sfiducia del Capitano. Ma sta pazziando? Mica è Schettino.... https://www.huffingtonpost.it/entry/sfiduciare-salvini_it_5d555b04e4b056fafd082489?fi&utm_hp_ref=it-homepage
  16. Siamo tutti vicini al Kompagno Director per il triste evento che lo ha colpito. ____bacddsc (bentornato a casa di dudu' signor capitano)____
  17. Da qui al 29 Agosto può succedere di tutto, perfino un ritorno di fiamma o di fiammella. Non facile ma... intanto nessun Ministro si è ancora dimesso. https://www.huffingtonpost.it/entry/per-m5s-una-confusa-partita-doppia_it_5d5443e9e4b05fa9df08ed0b?8ea&utm_hp_ref=it-homepage
  18. Tutte soluzioni plausibili. Però rimango dell'idea che sfiduciare il Kompagno Capitano risulterebbe la soluzione migliore di tutte.
  19. Pende una richiesta di sfiducia che avrebbe la quasi certezza di essere approvata, quella del Kompagno Capitano. Come mai si continua a far finta di niente?
  20. E quindi con l'introduzione di una nuova disciplina in tutti i corsi di studio: "la storia del Milan dai tempi di Papy Presidente finiva oggi". Con particolare riguardo per i capi ultras.
  21. E dire che sarebbe bastato poco per mettere il povero Conte con le spalle al muro. Sarebbe bastato togliergli l'appoggio dei Ministri. In sintesi farglieli capire bene dimettendosi.
  22. E perché dovrebbe dimettersi? Cosa ha fatto di male?
  23. E perché dovrebbe farlo solo lui e non tutti gli altri? Cos'è il figlio della gallina nera?
  24. Ma io sarei per il buonismo anche per quanto riguarda il Kompagno Director. Secondo me può essere sfiduciato anche il Kompagno. Io non sarei pregiudizialmente contrario.
  25. Pretese assurde. Per sfiduciare se stessi basta dimettersi, per sfiduciare Conte servono i voti. Servirebbe il 51% dei voti ma la banda di Gamba di legno ha solo il 17% per cui, delle due l'una. O col decreto (in)sicurezza è passata anche la norma che i voti celoduri valgono 3, oppure esiste una sola possibilità ed è quella di un colossale inciucio Lega-Pd-Fi-Fdi, Gruppo Misto. Conte è stato scelto da loro. Non si capisce bene perché non dovrebbero essere loro stessi a sfiduciarlo e ad autosfiduciarsi. Da quando in qua un misero partitino con appena il 17% dei voti pretende di dare fiducie o sfiducie a suo piacimento? Che democrazia è mai questa? Si può calpestare in questo modo il voto degli Italiani che hanno democraticamente deciso di non votarli? A dire il vero non avrebbero neanche i voti per sfiduciare se stessi però, per una questione di umana solidarietà, sarebbe giusto aiutarli e fargli questa concessione. Giusto perché qualche volta bisogna pur essere buoni e buonisti.