ildi_vino

  • Numero messaggi

    613
  • Registrato

  • Ultima Visita

ildi_vino è il vincitore del giorno ottobre 10

ildi_vino ha pubblicato il contenuto con più like

Reputazione Forum

107 Sono il Re del Forum

Su ildi_vino

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno
  1. Fammi capire bene. Dici che in America esiste il proibizionismo per i minori. Perché in Italia no? O ti risulta che i baristi possono somministrare litri di alcolici ai minori? A me non risulta. Veniamo al secondo punto. "ovvio, se venisse sgominato per mancanza di acquirenti". Sta proprio qui il punto. Gli acquirenti più "pericolosi" sono i ragazzini e i ragazzini iniziano ad entrare in quel mondo perché la criminalità fa passare l'uso delle droghe come una moda, un modo come un altro per dare l'impressione ai ragazzini di emanciparsi, di fare i grandi e anche di dimostrare ai loro coetanei che sono in grado di poter agire anche contro la volontà dei genitori. Esiste anche per il fumo e per l'alcool ma questo fatto non interessa agli spacciatori per cui è lasciato al caso è al libero arbitrio. Invece con la droga ESISTE L'INTERESSE a spingere i ragazzini a farlo. Se la droga costasse 2 euro, succederebbe come per il fumo e l'alcool. Per cui il mercato non sarebbe indirizzato e gli acquirenti non sarebbero "importanti". Mi sono spiegato? Gli spacciatori vengono messi in galera? SI. Basta vedere quante azioni mirate fanno carabinieri, polizia e forze dell'ordine in generale. Tranquillo che agiscono e agiscono anche bene. Solo che si scontrano col fatto che, ormai, esistono interi quartieri dediti allo spaccio e più ne arrestano più ne rimangono fuori perché si tratta dell'attività criminale più reddittizia che ci sia. Fai in modo che invece di guadagnare 80 euro a dose guadagnano zero e vedrai subito quanto diminuirebbe e in quanto tempo "l'attività". Continui a confondere i modi d'essere con chi fa le leggi. Ti ripeto che i figli dei fiori magari possono anche essere tutt'ora tossicodipendenti mano hanno mai avuto né hanno ora la possibilità di legiferare. E tengo anche a farti presente che quelle leggi (tra l'altro ci andrei cauto a fare di tutta l'erba un fascio perché alcune sono anche giuste in uno Stato di diritto) non sono così recenti come vorresti far credere tu: molte sono riconducibili anche ai governi democristiani, quelli che probabilmente allora votava anche tu. .....La gente si arrabbia.... Si forse si arrabbia ma forse, più che arrabbiarsi certi genitori si disperano e si rovinano quando gli capita un figlio che non riconoscono più nonostante lo abbiano educato bene. E che, nonostante dicano che la droga è proibita e nonostante arrestino qualche spacciatore (ti posso assicurare che ne arrestano e che spesso scoprono traffici), continua a drogarsi. DI NASCOSTO.
  2. Un'altra cosa però magari si. Il fumo e l'alcool in Italia non sono soggetti a grandi restrizioni perciò io magari fumo e tu no. Siamo tutti ubriachi o tutti fumatori per questo? O non è che, per caso, è lasciato alla volontà di ciascuno senza creare eccessivi danni. E se chi fuma o beve fosse costretto a farlo di nascosto magari rubando o prostitu.endosi sarebbe meglio? Nb (a scanso di equivoci): io non mi sono mai drogato.
  3. Ti rendi conto di quante contraddizioni ci sono in quello che hai scritto? E poi giri intorno ma non cogli il senso delle cose (niente di male, me lo aspettavo). Dici il vero quando affermi che col proibizionismo gli americani non sono diventati astemi. Esatto è proprio così ed è esattamente quello che ho detto io. Dopo di che dici che gli americani bevono quanto vogliono però, se vogliono bere quanto vogliono, vengono in Italia. Forse c'è qualcosa nel ragionamento che non torna però....forse sono io che non hocapito bene anche se mi verrebbe naturale scegliere (o una cosa o l"altra). Vabbè.......(quindi, senza tanti giri di parole, il proibizionismo ha funzionato o no?). Poi invece ci sarebbe anche un altro tipo di proibizionismo mancato che invece in America sarebbe secondo me da considerare meglio: quello delle armi legate ai gesti folli di chi usa un'arma per fare stragi solo perché si sveglia male e perché non ha nessuna difficoltà a procurarsele ma questo fa parte di narrazione attuale e sicuramente ti va bene. Per cui, in sintesi, diciamo che ci sono proibizionismi "buoni" e proibizionismi da segrestia alla Buttiglione che a te vanno bene giusto perché sono cavalli di battaglia ipocriti e soprattutto....non di sinistra (si capisce bene sai). Ma torniamo in tema. Affermi che se la droga dovesse costare 2 euro invece di 100 nessuno avrebbe la convenienza di continuare a spacciarla (a tutti, compresi soprattutto i minori) ma che chi si droga continuerebbe a farlo. Esatto, con un piccolo particolare però, anzi due. Il primo particolare è che allora non vuoi (o forse fai finta?) di capire che il problema sta proprio qui: dare un colpo letale a chi alimenta questo mercato. Stai trannullo che se la criminalità non potesse contare su quei guadagni, sarebbe certo al 100% che magari si riciclerebbe ma non proseguirebbe certamente in questo mercato di morte. E questo sarebbe essenziale e l'essenziale. Il secondo particolare riguarda la tua affermazione in merito al fatto che, soprattutto inizialmente, chi si droga continuerebbe a farlo. Ovvio, pensi che ci siano dubbi? Però dimmi anche un'altra cosa: secondo te oggi chi vuol drogarsi lo fa oppure no? Quindi cosa cambia? Forse però, se invece fosse tutto più controllato e chi ha avuto la sfortuna di cascarci non fosse costretto a rubare o a fare le nefandezze che si sentono in giro e magari fosse anche aiutato ad uscirne alla luce del sole riconoscendo le sue difficoltà qualcosa potrebbe perfino cambiare e in meglio. Dopo di che ti arrampichi al 68 mischiando i modi d'essere con le leggi. Ti rendi conto della confusione che fai? Ti risulta forse che le leggi vigenti siano state fatte dai figli dei fiori o che ci abbiano pensato altri? ...ma che stai a di?. STAI ATTENTO AL TEMA PRINCIPALE E LASCIA PERDERE LE P.UGNETTE e rispondi alla seguenti domande. 1- Secondo te, se il mercato della droga venisse sgominato per mancanza di interesse a farlo sarebbe cosa buona e giusta oppure no? 2- Nella situazione attuale, con le carceri piene zeppe di spacciatori e di poveri tossicodipendenti che delinquono per procurarsi la droga, il fenomeno è stato eliminato o è più attuale che mai? 2- I delinquenti entrano ed escono. Sicuro che c'entri il 68? Ci sarebbero anche altre domande ma non voglio farla troppo lunga.
  4. Direi che più che dare messaggi perbenista e ipocriti, forse sarebbe il caso di dire come stanno davvero le cose. È da una vita che si racconta la storiella che la droga so combatte col proibizionismo e con la repressione ed è altrettanto visibile agli occhi di tutti che, più si proibisce e più si reprime, i mercanti della droga fanno affari. Il discorso vero è che invece finché vendere la droga sarà un "affare"nessuno riuscirà a debellare questo flagello. E inizialmente la regaleranno ai ragazzini per attirarli, farli diventare "alla moda e sentirsi grandi". Ne arresteranno uno e ce ne saranno altri cento che lo sostituiranno. Finché ci sarà il guadagno, sarà sempre così, non ci sarà repressione che tenga e nel frattempo nuovi ragazzini cadranno nella rete e senza scampo. Bisogna mettersi in testa che se uno decide che vuole drogarsi lo fa e basta, hai voglia di volerglielo impedire: andrà a rubare, farà qualunque cosa ma nessuno riuscirà ad impedirglielo. Ben diverso se la droga invece di costare (supponiamo) 100 euro costasse 2 euro. Chi avrebbe la convenienza a venderla? L'interesse per il mercato criminale scomparirebbe all'istante e forse si riuscirebbe anche a controllare il fenomeno e aiutare anche da un punto di vista medico chi c'è cascato e soprattutto nessuno avrebbe interesse a "iniziare" i ragazzini, che é poi il dramma peggiore di tutti. In questo modo invece cosa si ottiene? Si riesce forse a debellare davvero il mercato della droga? Io dico di no. Il proibizionismo ha avuto poco successo anche con l'alcool, figuriamoci con la droga. Il discorso è che si preferisce fare i "f.ighi" della severità e della intransigenza pur sapendo perfettamente che finché i guadagni della droga saranno superiori a quelli della m.afia, nessuno riuscirà ad eliminare gli effetti malefici e deleteri. Si riuscirà solo a gridare, fare schiamazzo e...far finta di riuscirci prima o poi ma con l'unico risultato di....non ottenere risultati concreti. Sarebbe davvero interessante verificare cosa succederebbe nel momento in cui vendendo la droga non si guadagnasse niente. Vogliamo vedere che sarebbe meglio di 100.000 arresti? E, tra l'altro, con un altro beneficio e cioè che chi è tossicodipendente non sarebbe costretto a rubare o a fare tante altre nefandezze pur di procurarsi la droga. Però se si preferisce fare gli ipocriti e far finta di niente,non ci sono problemi: gli spacciatori ringraziano. E ringraziano sentitamente tutti i "benpesanti" e i venditori di fuffa. .
  5. Considerazione finale. Meglio così. Anche perché siamo in un periodo drogato e quasi certamente avrebbe vinto la Lega del Capitano Nemo. Detto questo però bisogna vedere cosa riuscirà a fare Virginia d'ora in poi.Il busillibus sta tutto li.
  6. Requisito parecchio impegnativo Kompagno Director. A tuo modesto avviso, qualora si dovesse procedere seriamente in quella direzione, quale potrebbe essere la percentuale attendibile del completo superamento del test? Nb: bada bene però che io non parlo di percentuali parziali ma di.....percentuali sul totale della popolazione! Tutt'al più posso concederti di disggregare il dato per Regioni. Non di più. Pensaci bene però prima di rispondere perché ti faccio solo una seconda concessione: puoi disggregare il dato relativo all'uomo nero che, di solito, parla alla perfezione almeno 5 lingue. Di più non posso concederti davvero.
  7. "Di Maio infantile, inadeguato e anche indegno". (Da Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio).
  8. Appunto. I telespettatori hanno il telecomando. Quindi dove sta il problema è questo presunto dcandalo? Non c'è contraddittorio? In una intervista?
  9. Meno male che si parlava di monopolio dell'informazione..... Per quale motivo deve essere proibito poter ascoltare una voce fuori dal coro? O non è, per caso, che chi vuol fare monopolio dell'informazione e lavaggio di cervello siano quelli che ci sono adesso? Von questo ragionamento quante volte avremo dovuto vedere Salvini in TV, visto che era dappertutto, prima, dopo e durante i pasti e per poco non compariva anche nelle chat per cuori solitari? Il Sindaco di Riace non è gradito al potere, dice cose che non vanno bene? -Può darsi ma non sarà il caso che lo decidano I telespettatori e che anche lui abbia la possibilità di esprimersi visto, fino a prova contraria, che siamo in democrazia?
  10. Si si. Poi magari capita anche che qualcuno punito é arrivato e....non se ne é più andato. Per sua libera scelta.
  11. Giusto per essere più precisi, hanno le vedette e se uno di colore osa avvicinarsi lo riempiono di colpi. E naturalmente sono anche tutti tifosi della destra e di Salvini, Attento....ho detto tutti (proprio 100%, il 99% non è neanche da prendere in seria considerazione). In quelle zone è voto unanime.
  12. Non lo so. Bisognerebbe chiederglielo. Però, nel dubbio, le ronde potrebbero essere di grande aiuto. Ps: comunque, se ti mandano in trasferta, prendi in considerazione anche l'opzione Sardegna. Se vuoi ti mando in Via Seruci o in Via Podgora giusto per vedere se gli spacciatori sono solo neg.retti o se c'è n'è anche qualcuno del posto.
  13. La sinistra è stata carente nelle politiche di integrazione? Può essere ma allora bisogna mettersi al lavoro e occuparsi di quello tanto il bau bau non serve. Adesso c'è un altro governo e si attivi su questo altrimenti è inutile: se quelli non possono fare niente di diverso per mangiare (neanche vendere accendini in spiaggia) faranno qualunque cosa. Se non hanno c.essi per c.agare, lo faranno dove capita e non c'è niente da fare. Vuoi mettere un carabiniere o un poliziotto dietro ciascuno di loro aspettando fino a quando gli viene la voglia? Ok facciano pure ma poi nessuno si lamenti se non bastano per la giusta causa. A meno che magari non ci pensino.....le ronde padane ad aspettare col sacchetto. Però dovrebbero anche andare in trasferta.
  14. Si ma non va bene così. Gli immigrati sono entrati con tutti i governi compresi e soprattutto quelli di dx. Il discorso piuttosto è un altro: o si mandano via o si fa in modo che vengano integrati altrimenti è evidente che delinquono. Siccome però, nella realtà dei fatti, non vengono mandati via, rimane solo la seconda opzione. Capisco che non porta voti ma è l'unica seria, altrimenti è certo al 100% che la situazione peggiora sempre di più. Non ci sono alternative. Dopo di che di cosa vorresti accusarlo? Di essere insensibile per la morte di quella ragazza? Ma quando mai..... Qualcuno della tua parte politica mette in evidenza anche che quella ragazza si drogava (un po come per Stefano Cucchi), quasi come se per i drogati dovesse essere ammessa la pena di morte ma questo, in nessuno dei due casi, è il mio pensiero. Secondo me invece, in quelle condizioni, si è trattato quei di una morte annunciata e, se non si finisce con la propaganda becera, purtroppo non sarà neanche l'ultimo caso. Li espelle il Capitano? Se ciò non avviene o non è possibile, bisogna confrontarsi con la realtà. Le altre sono solo grida e schiamazzi che lasciano il tempo che trovano e servono solo ed esclusivamente a procurare voti.
  15. A parte che se tu non hai sentito non vuol dire che non ci siano stati e poi tu potresti anche soffrire di sordità e nessuno può fartene una colpa, non è colpa tua insomma, anche se però un apparecchio acustico potresti pure compratelo visto che non è un costo inaccessibile. In ogni caso l'unico che è in campagna elettorale continua a essere Salvini, gli altri quando intervengono spesso lo fanno con altri scopi che non siano solo ed esclusivamente quelli elettorali. E infine questi sono i risultati della politica di chi va conero le politiche di integrazione. Più si fa in modo che non gli si dia la possibilità di integrarsi, più delinquono. E questo vale per l'uomo nero e anche per l'uomo bianco. O ritieni che le occupazioni e lo spaccio di droga siano una esclusiva degli immigrati? Hai idea di quanti indigeni sono dediti all'uso e soprattutto allo spaccio? Evidente che molti negretti.i saranno pure delinquenti ma risulta anche evidente che, non avendo alternative, fanno quello che riescono a fare per sopravvivere e purtroppo lo spaccio della droga è una attività che riescono a fare e la fanno. Senza tener conto poi del fatto più pericoloso e cioè quello che alimentano le mafie, tra cui quella Nigeriana. Detto questo rimane il fatto che devono essere trovati e, chiunque sia, devono pagare specie per le azioni indegne tipo quella effettuata nei confronti di quella ragazza. Tenendo conto però che le colpe sono sempre da considerarsi in maniera individuale, a ciascuno il suo.