plutoneorbit

  • Numero messaggi

    84
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da plutoneorbit

  1. Un adulto su due in Italia soffre, in maniera più o meno grave, di caduta di capelli. Non solo un problema maschile, ma, seppur per cause diverse, anche femminile. Predisposizione genetica, stagionalità, stress e alimentazione possono essere alla base del problema. Dalla natura, e attraverso studi e test clinici “made in Italy”, arriva però un rimedio capace di contrastare la perdita dei capelli e favorirne la ricrescita e il rinfoltimento. La soluzione arriva dalla natura - Già dai primi anni 2000 si sono susseguiti diversi studi sul potenziale di una molecola, la Procianidina B2, contenuta nelle mele, come agente per la ricrescita dei capelli: i ricercatori del Dipartimento di Farmacia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dopo anni di test, hanno scoperto e realizzato AnnurtriComplex, sostanza funzionale capace di mantenere il bulbo pilifero in attività, contrastando la caduta dei capelli e aiutando la ricrescita. Ma che bello! A me piacciono moltissimo le mele annurche, ne mangerò ancora di più http://www.tgcom24.mediaset.it/na/annurkap/calvizie-un-rimedio-naturale-dalla-melannurca-igp-campana_3165358-201802a.shtml
  2. Questa è un'ottima decisione, hanno fatto benissimo, chissà a quanto possibili bravi medici è stato impedito di diventarlo con quegli assurdi test La misura, secondo la nota di Palazzo Chigi, è contenuta nella Legge di Bilancio che il governo ha approvato. Per l'anno accademico 2018-2019 sono stati oltre 67mila i partecipanti a test per accedere a medicina nelle università italiane dove erano a disposizione solo 9mila pos https://www.leggo.it/politica/news/medicina_test_numero_chiuso_abolito_16_ottobre_2018-4042908.html
  3. Un malore fulminante ha colpito stanotte Maurizio Zanfanti, detto Zanza, “re” dei vitelloni romagnoli, mentre consumava un amplesso con una straniera 23enne. Il suo nome era diventato un mito nella riviera romagnola. Così come i numeri delle sue avventure sessuali. Quasi 6000, si dice. Gentile, seducente, petto villoso e un look che non passava inosservato, il rubacuori tutto italiano fa breccia nelle fanciulle europee: la sua fama di latin lover supera i confini italiani. Le donne che ha avuto non si contano più: stando ad alcune indiscrezioni da lui stesso confermate, circa 200 a stagione. 120, invece, nei periodi di magra. In particolare nell’estate dell’88, a 33 anni, quando, complice anche il calo turistico nella zona, il vitellone romagnolo mise a segno meno colpi del solito. Il totale resta però spaventoso: quasi 6000 ragazze – svedesi, tedesche, inglesi, spagnole – hanno sperimentato il suo amore latino. “Ho perso il conto, ma ci può stare, considerando 35 anni di lavoro nei disco pub, dal Blow Up allo Chic a Rimini, poi il Garage a Cortina dove ancora arrivavano le scandinave quando in Romagna erano ormai ‘estinte'”, dichiarò Zanza in un’intervista non molto tempo fa. Il mito della Riviera divenne talmente famoso per le sue doti al punto che la BILD, uno tra i più importanti quotidiani tedeschi, decise di scrivere un articolo su di lui, facendo sognare centinaia di giovani. Come avrebbe potuto morire diversamente? http://www.teleclubitalia.it/149938/morto-zanza-durante-amplesso-200-ragazze-a-stagione-i-numeri-del-mito/
  4. Ha rinunciato a un gol per accertarsi delle condizioni di un avversario e poi ha raccontato il fatto alle telecamere sfoggiando un inglese impeccabile. Cristian Totti ha partecipato con la maglia della Roma alla Madrid Football Cup, torneo riservato alle migliori squadre Under 14 d’Europa, e si è preso gli applausi a scena aperta della Spagna per un "doppio" merito. I fatti: durante una partita il figlio dell’ex numero 10 giallorosso ha rinunciato a segnare un gol, dopo essersi scontrato con il portiere avversario che è rimasto infortunato alla testa. D’istinto Cristian si è fermato ed è andato a verificare le condizioni del pari età, mentre i compagni approfittavano della pausa per rinfrescarsi. Bravo e corretto, buon sangue non mente! https://sport.leggo.it/calcio/totti_figlio_partita_madrid-3979559.html
  5. Non comprate le cozze in questi giorni, e se le avete già acquistate non le mangiate. Le cozze interessate al problema della contaminazione da Escherichia Coli sono quelle refrigerate vive che, secondo le indagini di controllo scattate su tutto il territorio, sarebbero già state immesse a livello nazionale. Al momento non sono stati segnalati i lotti interessati al problema contaminazione ma, a quanto pare, non riguarderebbero solo il mercato della grande distribuzione ma anche le pescherie al dettaglio e i supermercati di tutto il territorio italiano. L’allarme rosso, quindi, è scattato dal Nord al Sud attraverso un repentino ritiro cautelativo di tutti i mitili vivi refrigerati e ritenuti potenzialmente pericolosi. L’organo specifico deputato al sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare invita a non sottovalutare il problema e di prestare la massima attenzione attraverso la verifica dei frutti di mare sottoposti al controllo del Servizio di igiene alimentare delle Asl presenti sul territorio nazionale. I sintomi della infezione generalmente sono i seguenti: nausea, crampi addominali, scariche di diarrea e vomito. Meglio evitare https://it.blastingnews.com/salute/2018/09/cozze-pericolose-allarme-in-tutta-italia-per-contaminazione-batterica-002718269.html
  6. I passeggeri della compagnia aerea Emirates, volo 203 in arrivo da Dubai a New York, sono stati messi in quarantena, riferisce il portale Flightradar24. Secondo RT, la ragione era una malattia sconosciuta, colpite circa un centinaio di persone a bordo. Avevano tutti la febbre (sopra 37,7) e hanno iniziato a tossire. Del malessere dei passeggeri ha riferito il pilota. All'aeroporto John Kennedy c'è il personale del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, e anche la polizia. L'Airbus A380, è molto grande può trasportare 853 persone in versione charter o 525 nella tipica configurazione a tre classi. Ora l'allarme è rientrato ma ancora non si è capito se si è trattato di una intossicazione alimentare o di un virus influenzale che un centinaio di passeggeri avrebbero contratto prima di salire a bordo. https://it.sputniknews.com/mondo/201809056453324-usa-aereo-arrivo-dubai-quarantena-focolaio-malattie-bordo-portale-rt/ Che brutta esperienza di viaggio, per fortuna finita senza conseguenze gravi per i passeggeri
  7. Oltre 50 persone potrebbero rischiare il contagio da vaiolo delle scimmie dopo che nel Regno Unito è stato registrato il caso della malattia proveniente dall'Africa. Un *** della Marina nigeriana, recatosi in Inghilterra per prendere parte a un esercizio di addestramento del Ministero della Difesa (MoD) presso una base della Royal Navy in Cornovaglia, è stato trovato positivo al virus. Come riporta il Telegraph l'uomo ha viaggiato su un volo per Londra dove erano presenti 50 persone, che sono state tutte allertate e che verranno sottoposte a dei controlli. L'*** ha iniziato ad avere i primi sintomi una volta arrivato alla base militare britannica. Il vaiolo delle scimmie è un virus simile al vaiolo ma non altrettanto letale, i casi di mortalità variano dall'1 al 10%, la maggior parte delle persone riescono a guarire, ma in alcuni casi può anche uccidere. Nel suo stato naturale in realtà il virus colpisce i roditori (soprattutto scoiattoli, ratti e topi), e può essere trasmesso ai primati (e quindi anche agli esseri umani) dagli animali infetti attraverso uno stretto contatto (sangue o morsi). È possibile la trasmissione interumana del virus: lo si sospettava in base a una epidemia scoppiata. Nel 1997 nella provincia del Kasai Orientale (Repubblica Democratica del Congo) ed è poi stato confermato da uno studio epidemiologico ad hoc. Altre epidemie sporadiche si sono registrate in Repubblica Centrafricana nel 2016 e 2016. In Nigeria dallo scorso anno si sono registrati 89 casi in tutto il Paese: sei non sono riuscite a sopravvivere. https://www.ilmattino.it/primopiano/esteri/vaiolo_delle_scimmie_primo_caso_europa_allerta_contagio_9_settembre_2018-3962535.html Ci mancava anche questo!
  8. Il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli ha rischiato di morire per una puntura di zanzara, lo ha detto lui stesso dopo essere uscito dal San Raffaele dove è stato in terapia intensiva per una encefalite virale trasmessa da una banale puntura di zanzara. "Se ora sto riprendendomi, se posso essere qui a raccontarvi questa mia terribile disavventura, è solo grazie allo straordinario lavoro svolto da un’eccellenza della nostra sanità lombarda quale è l’ospedale San Raffaele di Milano, struttura che già in passato mi aveva curato nel migliore dei modi, e che ha affrontato come meglio non si poteva questa emergenza", ha proseguito il leghista ringraziando i medici dell'ospedale, primi tra tutti Zangrillo (primario di terapia intensiva), Calabrò (la sua collaboratrice) e Comi (primario di neurologia).“ Una cosa che potrebbe capitare a chiunque e bisogna pregare di finire nel pronto soccorso giusto... http://www.milanotoday.it/politica/calderoli--puntura-zanzara.html
  9. Una ricerca scientifica getta grosse ombre sulla Sacra Sindone custodita a Torino: “Circa la metà, se non di più, delle macchie di sangue è finto. Soltanto alcune chiazze di sangue sembrano mostrare piena compatibilità con la posizione di un uomo crocifisso. Per altre invece non c’è una spiegazione razionale in merito alle ferite inferte”. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista specializzata di settore ‘Journal of Forensic Sciences’ e fa riferimento alle osservazioni dei professori Luigi Garlaschelli del Cicap e Matteo Borrini dell’Università di Liverpool, condotto con le più avanzate tecniche forensi. Le analisi hanno simulato anche una ‘crocefissione’ con tanto di impiego di sangue sia vero che artificiale, e con croci di forma e tipo di legno diverso. Così come c’è stata la simulazione anche di diverse posizioni, da quella con le braccia in orizzontale e parallele al suolo a quella con le stesse legate dietro alla testa. Le cose non tornano con le macchie di sangue della regione lombare e dei polsi, “non compatibili né con qualsiasi posizione sul crocifisso, né nel sepolcro”. Sotto accusa soprattutto la macchia a mò di cintura che sarebbe stata provocata da una ferita al costato ed impressa sulla Sacra Sindone una volta che il corpo era stato avvolto all’interno. “In tal caso il sangue procederebbe in senso inverso ai reni e si indirizzerebbe verso la scapola”. D'altronde già il carbonio 14 aveva svelato l'epoca medievale del sudario https://www.tuttomotoriweb.com/news/sacra-sindone-sangue-falso/153995/
  10. Da questa recensione di Alessandro Litta Modignani del Foglio di oggi, si capisce che questa galleria di personaggi è divertente, ricca di storia che non fa sconti a nessuno, piena di episodi anche minori che raccontano un secolo di intellettuali rivoluzionari di sinistra. "Sprizza ironia a ogni riga, il ricco e colto divertissement che Diego Gabutti dedica a poeti e letterati, artisti e artistoidi di Francia, “dalla Comune di Parigi al Maggio 68”. Un secolo intero di intellettuali rivoluzionari, dei quali non si salva nessuno. La penna affilata di Gabutti affonda come una lama nella carne viva, scava, seziona, infierisce sulle ferite sanguinanti dei gauchisti di ogni risma.... Marx non sopporta il genero Paul Lafargue, marito di sua figlia Laura, autore del celeberrimo pamphlet Diritto alla pigrizia, nel quale si professa nemico del lavoro e del progresso. “Que le diable l’emporte!”, commenta il suocero." A me ha già convinto per l'acquisto, libro da leggere in questo ultimo scampolo d'estate Per saperne di più: https://www.ilfoglio.it/una-fogliata-di-libri/2018/08/22/news/cospiratori-e-poeti-diego-gabutti-una-fogliata-di-libri-210616/
  11. Questa non la sapevo, a Rimini le meduse sono protette, non si possono pescare e uccidere, che assurdità! Fanno malissimo, io se sono al mare e le vedo vicino a riva le pesco sempre e le porto a terra per evitare ustioni, reazioni allergiche ai bambini ecc.. ma a Rimini non si può fare e guardate cosa è successo: "E' accaduto a Viserba, vicino Rimini dove esiste un divieto esplicito di pescare e uccidere le meduse. Un bagnino ha liberato in acqua una decina di meduse, pescate da un bagnante, e come risposta ha ricevuto una badilata di ferro in testa. Il bagnino è intervenuto quando ha visto il secchiello di un ragazzino pieno di meduse, appena pescate lungo la riva. «Devi lasciarle libere», pare gli abbia detto, quando è intervenuto il padre, un riminese di 37 anni, rispondendo di farsi i fatti i suoi cercando poi di uccidere le meduse con un palo di ferro. L'uomo ha così deciso di fare comunque il suo dovere, ovvero liberare in acqua le meduse. Non contento, il padre di famiglia ha iniziato a prendere a badilate il bagnino, provocandogli diverse lesioni." https://ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/meduse_rimini_bagnino_23_agosto_2018-3929285.html
  12. Secondo quanto riportato da Lettera43, all’ex presidente della Ferrari era stato già diagnosticato un sarcoma alla spalla che aveva tenuto nascosto a tutti, persino a John Elkann Indiscrezioni agghiaccianti, retroscena che fanno gelare il sangue. Secondo quanto riporta Lettera43.it, l’ex presidente della Ferrari era a conoscenza delle sue delicate condizioni di salute, essendogli stato diagnosticato un sarcoma alla spalla, piuttosto invasivo. Nemmeno l’operazione, poi svolta, avrebbe potuto aiutarlo, ma Marchionne ha deciso comunque di affrontarla, tenendo tutti all' oscuro del proprio stato di salute, John Elkann compreso. Il manager italo-canadese da tempo soffriva di forti dolori alla spalla, leniti con l’assunzione di cortisone. Per evitare domande scomode sulle proprie condizioni di salute, Marchionne avrebbe addirittura confermato alcuni appuntamenti in programma dopo l’operazione per non destare sospetti, pur sapendo che a quegli incontri non ci sarebbe potuto andare. L’operazione, seppur paventata come inefficace dai medici, si è trasformata presto in dramma, con l’ex numero uno della Ferrari che sarebbe stato colpito da embolia cerebrale proprio durante l’intervento, entrando in coma. Danni che secondo Lettera43.it avrebbero reso le sue condizioni irreversibili, obbligando i medici a tenerlo in vita con l’aiuto delle macchine. Una situazione che poi ha spinto Elkann a diramare quel comunicato che, immediatamente, è apparso come un addio a Sergio Marchionne http://www.sportfair.it/2018/07/marchionne-tutti-retroscena-del-dramma/790131/
  13. Sul gradino più alto del podio sale una spedizione in Antartide: da Ushuaia, capoluogo della Terra del Fuoco nell'estremo sud dell'Argentina, partono le navi che conducono fino alla Penisola Antartica navigando nelle acque del canale di Drake. Un viaggio da brivido nella terra più estrema che esista, ai confini del mondo. Seconda una crociera alle Galapagos, il remoto arcipelago al largo della costa dell'Ecuador. Ancora in gran parte incontaminato, regala paesaggi surreali e incontri ravvicinati con una fauna unica al mondo. Terzo, il viaggio di sette giorni da Mosca a Vladivostok sulla leggendaria Transiberiana, la linea ferroviaria più lunga del pianeta: oltre 9mila chilometri che attraversano l'Europa Orientale e la Siberia fino all'Oceano Pacifico. Scopri qui gli altri, ci sono anche mete Italiane come l'esplorazione della campagna toscana, fra arte e natura, la Costiera Amalfitana da percorrere in auto, il trekking lungo le Cinque Terre, il Giro del Monte Bianco in condivisione con Francia e Svizzera. https://www.quotidiano.net/magazine/viaggi/viaggi-piu-belli-1.4054037
  14. Era in sella a un cavallo, ubriaco. E questo è bastato per essere denunciato dalla polizia: guida in stato di ebbrezza. Vale non solo al volante, quindi. A farne le spese è stato un uomo di 45 anni che l’altra sera, a Ivrea, è stato fermato dagli agenti nel quartiere San Bernardo. Hanno fatto benissimo, era per strada, andava a zigzag, un pericolo per se e per gli altri https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/23/ivrea-ubriaco-in-sella-a-cavallo-multato-e-denunciato-per-guida-in-stato-di-ebbrezza/4510826/
  15. "Nel 2017 per esempio molte sotto-classi di ingegneria rendono facile trovare lavoro, e insieme conducono a stipendi sopra la media generale dei neo-laureati. Qualcosa di simile – probabilmente anche di più – vale anche per discipline sanitarie come scienze infermieristiche e ostetriche oppure la stessa medicina e chirurgia. Poco sopra la media nazionale – secondo cui a tre anni dal titolo lavora l’85% del neo-laureati con uno stipendio medio netto di 1.300 euro al mese – troviamo chi ha studiato discipline economico-aziendali. Un risultato vicino a quello dei titolati in comunicazione, campo spesso bistrattato dal luogo comune ma a quanto pare senza motivo. Sotto la media, d’altra parte, troviamo classi di laurea come scienze politiche, biologia, storia o filosofia. Ma fra i casi peggiori a risaltare è soprattutto giurisprudenza." Bisogna saper scegliere il corso di studi tenendo presente queste cose a leggere l'articolo non è solo un problema di guadagno ma anche di tempi per trovare lavoro http://www.infodata.ilsole24ore.com/2018/07/15/laurea-universita-lavoro-si-guadagnera-piu/
  16. Le ferrovie dello stato hanno organizzato un recruiting day che si svolgerà nella giornata del 17 maggio a Roma. L'azienda è alla ricerca di numerosi profili da assumere a tempo indeterminato. Lo scopo è quello di impiegare ragazzi laureati in diversi settori dell'azienda. Anche Ferrero ed Esselunga assumono, in questo articolo i dettagli https://it.blastingnews.com/lavoro/2018/05/assunzioni-ferrovie-dello-stato-cercasi-personale-i-requisiti-richiesti-002543327.html
  17. "Benetton è uno degli esempi più cristallini dell’ipocrisia della sinistra buonista. Pionieri della propaganda globalista e multietnica fin dagli anni ’80, i Benetton sono stati tra i primi in Italia a spostare la produzione nel terzo mondo per sfruttare la manodopera dei nuovi schiavi senza diritti. Già all’inizio degli anni 2000 arrivarono le prime denunce sulle condizioni dei terzisti che in Cina lavoravano per conto di Benetton senza nessuna tutela sindacale, insieme ai sospetti (fondati) di sfruttamento di lavoro minorile nelle fabbriche (sempre dei terzisti) in Turchia e Nordafrica. Per Benetton la delocalizzazione è una prassi consolidata, come dimostra la chiusura degli stabilimenti veneti e l’apertura in Croazia negli anni 2000 e il successivo spostamento in Serbia del 2011. Per capire di cosa stiamo parlando su 7500 dipendenti di Benetton Group solo 2500 lavorano in Italia, tra i terzisti 7.400 su oltre 27 mila. Ma il caso più eclatante resta senza dubbio quello del crollo del Rana Plaza in Bangladesh, dove circa 1100 operai, impiegati in questa fabbrica-alveare senza i requisiti minimi di sicurezza, trovarono la morte. Tra le macerie spuntarono fuori i capi Benetton e solo così si scoprì che l’azienda “veneta” utilizzava gli schiavi del Bangladesh per la produzione. Benetton inizialmente non volle dare nessun risarcimento e solo dopo un lungo tira e molla acconsentì a risarcire le famiglie delle vittime con 970 dollari a testa. E questi sono quelli che pensano di farci la morale mettendo il proprio marchio sulla foto di un barcone?" Scrive Davide Di Stefano, se è vero dovrebbero davvero evitare di fare la morale... https://www.ilprimatonazionale.it/approfondimenti/benetton-che-sfrutta-gli-schiavi-del-terzo-mondo-ci-fa-la-morale-sui-migranti-87744/
  18. Fate attenzione! Nuovo malware attacca in Italia, ruba *** banca e mail. Arriva via posta elettronica, i segnali evidenti sono l' italiano scorretto e un finto allegato Word, non aprite l'allegato, mandate in esecuzione il virus. Secondo CybSec Enterprise le caratteristiche del messaggio a cui fare attenzione sono queste: il testo della mail è formulato in un italiano scorretto; l'allegato è un documento Word che finge di essere stato creato con una versione precedente di Microsoft Office e invita l'utente ad abilitare le funzioni per essere letto; il nome di questo file è caratteristico, in quanto contiene un riferimento della vittima. Se si abilita il contenuto si attiva uno script malevolo che si collega a Internet e scarica dal proprio server il malware. http://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/software_app/2018/06/11/nuovo-virus-malevolo-attacca-italia_bfad9617-4476-41e3-b582-08513151722e.html
  19. Il 23 marzo con il nuovo Parlamento non è stato rieletto alla Camera e così ha deciso di ritornare alle origini. Nessun cambio di bandiera o partito, solo il rientro al suo vecchio posto di lavoro: il grande self service all'ingrosso di Marghera. Mognato lo racconta su Il Gazzettino: il suo reparto non esisteva più, dopo 18 anni di assenza in aspettativa, ovviamente e giustamente non retribuita e senza maturare né anzianità né Tfr né contributi, si è dovuto adattare ai cambiamenti. Ora lavorerà al reparto no-food, addetto alla vendita di casalinghi, elettrodomestici, articoli per il giardinaggio spiegano dal quotidiano veneto. "C'è chi si mostra stupito che con la politica non abbia trovato un'altra sistemazione, alcuni si mostrano rispettosi, altri non nascondono la soddisfazione. Gliela leggi in faccia: adesso te toca lavorare. Ma io non ho niente da nascondere, sono tornato al mio lavoro", spiega Mognato senza paura. Bene un bell'esempio per tanti http://www.ilgiornale.it/news/cronache/michele-mognato-onorevole-magazziniere-sono-tornato-mio-1536767.html
  20. «Le donne mi fanno delle avances e a volte è difficile rifiutare. Lo so che sono sposato e non sto dicendo di essere un angelo. L'unica cosa importante è che niente deve uscire fuori». Radja ha poi parlato dell'omosessualità nel mondo del calcio: «Ci sono ma non lo rivelano perché si vergognano. Oggi saresti finito in questo mondo, perché il calcio è noto per le belle donne», ha proseguito il centrocampista giallorosso. Chissà cosa ne pensa la moglie... http://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/roma/2018/06/03-43751405/nainggolan_le_donne_mi_vogliono_e_io_non_sono_un_angelo?cookieAccept
  21. Doveva essere un video perfetto, quello da mandare alla Compagnia di Franco Dragone, uno dei primi grandi coreografi del circo, uno dei creatori del Cirque du Soleil. Per Artur Cacciolari 24 anni acrobata circense era l’occasione della vita. Per questo ha scelto uno sfondo da sogno: la cascata del torrente Messa in bassa Val di Susa. L’idea era quella di attraversare la cascata con un salto e di raggiungere al volo una corda collocata dall’altra parte. Ma qualcosa è andata storta e Artur è precipitato nell’acqua senza più riemergere. Povero ragazzo troppo rischioso il salto che ha tentato per dare una svolta alla sua vita http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Artur-Cacciolari-promessa-acrobata-muore-val-di-susa-salto-cascata-cec1609b-659f-45a4-bade-97788d9ac810.html#foto-1
  22. E’ aperta la campagna di reclutamento “Umana Health Care Summer 2018” rivolta a professionistisanitari. Il personale sanitario individuato dovrà dare essere disponibile a coprire posti di lavoro estivopresso strutture private e pubbliche. Lo scopo di questa interessante iniziativa, arrivata quest’anno alla terza edizione, è garantire la continuità delle prestazioni cliniche e assistenziali coprendo le assenze del personale in ferie e facendo fronte ai picchi di lavoro che si generano. La ricerca è rivolta a varie figure professionali operanti nell’ambito sanitario e sociosanitario e sarà condotta su tutto il territorio nazionale. Saranno effettuate ben 130 assunzioni in Emilia Romagna, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Per alcune figure è prevista la possibilità di alloggio e affitto agevolato e di supporto all’inserimento nel caso in cui il luogo di lavoro sia diverso dal luogo di residenza e ci sia, pertanto, bisogno di trasferimento del lavoratore. Servono 60 operatori socio sanitari da impiegare nelle strutture geriatriche e riabilitative. 20 operatori socio sanitari da inserire nelle strutture assistenziali per disabili,15 infermieri specializzati in medicina d’urgenza di ospedale, 10 educatori professionali per disabili e 10 educatori professionali per minori. Disponibili anche opportunità di lavoro per fisioterapisti. https://www.ticonsiglio.com/settore-sanitario-lavoro-estate/
  23. Dice che Macron gliela ha data la cittadinanza e ha fatto bene
  24. Papa Francesco ama i gay, così racconta un testimone di abusi da parte di un prete in Cile, Papa Francesco: “Mi ha detto: Juan Carlos, che tu sia gay non importa. Dio ti ha fatto così e ti ama così e non mi interessa. Il papa ti ama così. Devi essere felice di ciò che sei”. Parole che hanno sorpreso e forse scandalizzato tanti che continuano a pensare che non ci si debba preoccupare tanto di chi abusa sessualmente dei bambini quanto piuttosto a prendere le distanze e pensare tutto il male possibile dei gay. https://notizie.tiscali.it/esteri/articoli/Francesco-ama-i-gay-perche-Dio-li-ama/
  25. Come padre comprendo lo strazio di questo giovane ingegnere al quale la mente ha fatto tilt l'altra mattina a Pisa e invece di lasciare la sua bambina all'asilo ha tirato dritto verso la sua azienda, la bimba si è addormentata sul seggiolino, lui è sceso dalla macchina ed è andato a lavorare lasciandola in un parcheggio assolato. Solo quando la mamma è andata a prenderla all'asilo e la bambina non c'era, è iniziato il suo terribile calvario di padre che è corso verso l'auto gridando il nome della piccola, troppe ore sotto il sole, era morta. Ma perchè non rendono obbligatori i seggiolini salvabimbi? Perchè gli asili non mandano un sms alla famiglia quando il bambino non viene portato all'asilo, basterebbe così poco per salvare delle piccole vite! Quello che è successo a quest padre potrebbe accadere a chiunque in situazioni di particolare stanchezza (notti insonni, superlavoro) o stress https://www.fanpage.it/pisa-indagato-per-omicidio-colposo-il-padre-della-bambina-dimenticata-in-macchina-e-morta/