Classifica


Discussioni popolari

Contenuti più votati dal 13/09/2019 in tutte le sezioni

  1. Vittorio Feltri sull'attacco ai curdi: "Quanto siamo stati scemi a fidarci di un musulmano come Erdogan". PENSATE A QUANTO SONO STATI FESSI I CURDI A FIDARSI DI UN FIGLIO DI BUONA DONNA CRISTIANO DI NOME DONALD TRUMP.......
    2 mi piace
  2. Suvvia signor fosforo, ritorni tra noi. Rivitalizzi un pò il sig mark che ultimamente sembra un pò abbacchiato, non sa ancora decidere se rimanere nel PD o migrare a Italia Viva. Io penso che migrerà ma non si sa mai, magari decide di affidarsi a Calenda.
    2 mi piace
  3. Nessuno può dire con certezza se Italia Viva avrà successo o no. Ovviamente, i sostenitori, se lo augurano e sono ottimisti. Non perché, come molti preferiscono credere, sono tifosi di Renzi considerandolo un idolo infallibile e lo seguirebbero in capo al mondo. Ma più semplicemente perché chi ha avuto la capacità, direi anche la pazienza, di guardare con obbiettività alla sua politica, le tantissime cose positive (e anche qualcuna sbagliata), ha capito che comunque quella era ed è la strada giusta per cambiare davvero l’Italia. Quindi e’ giusto provarci comunque. Io non sono tifoso di Renzi, ma , sicuramente , sostenitore delle sue idee, che non sono solo sue, ma che hanno incontrato le nostre e si sono arricchite delle idee tra le migliori in circolazione nel mondo ...”vivo”. Per questo la definizione “renziani” fa sorridere. Perché, da un lato, lo consideriamo un onore essere classificati tra i suoi amici, una cosa che nella politica italiana è , oggi , segno di massimo anticonformismo, dall’altro gli avversari non hanno capito che non siamo innamorati di un uomo, ma delle sue/nostre idee. Vale a dire che saremmo “renziani” anche se Renzi decidesse di ritirarsi a vita privata. Non sappiamo, dunque, se questa prova sara’ vinta , ma siamo certi che viene data una nuova possibilità all’Italia che vuole vivere meglio. Una, non l’unica, anche se tra le altre non ne vedo una migliore al momento . Non sarà facile combattere contro pregiudizi, incomprensioni, invidie e vere e proprie deformazioni di idee e fatti. Molti di noi vengono da lontano e conoscono bene questa solfa. Quelli che vengono da più vicino l’hanno conosciuta negli anni scorsi. Ma oggi siamo tutti meno ingenui. Tra tante critiche malevole spuntano anche molti “buoni consigli”, sintomi, in realtà, di cattiva digestione. Amici che, prima di augurarti buon lavoro, a denti stretti, ci sollecitano a non fare questo o quello. Per la serie “lo dico nel tuo interesse, non nel mio”. Come no !! Patetiche vecchie zie in apprensione per se stesse, che vorrebbero risolvere il loro problema, che avvertono, ma che non hanno il coraggio di affrontare, semplicemente rimuovendoli. Invece siamo qui, liberi finalmente di sbagliare da soli, e questo inquieta molto chi ha il dubbio di sbagliare da decenni confortato dal caldo delle quattro vecchie mura sapendo che poi c’era sempre “qualcuno” su cui scaricare gli ...sbagli . Saluti
    2 mi piace
  4. sono stati visti ieri migliaia di ragazzi sfilare felici e pacifici per le vie di Milano per protestare contro la modernità che a loro dire provoca i cambiamenti climatici. Poi sono stati rivisti sfiniti bivaccare attorno ai locali fast food del centro, quelli per intenderci gestiti dalle multinazionali, abbuffarsi con pizze e panini imbottiti di quantità industriali di schifezze prodotte in serie e attrezzati con forchette, bottiglie e bicchieri di plastica che ore dopo giacevano ancora abbandonati nei pressi. Infine li ho visti sfollare imbufaliti perché il contemporaneo sciopero dei mezzi pubblici, più o meno inquinanti, impediva loro di tornare a casa nel modo più comodo e veloce.
    2 mi piace
  5. 2 mi piace
  6. Sul palco di sanremo abbiamo avuto anche delle perfette sconosciute come valette, tipo Madalina Ghenea o Federica Fellini. A questo punto meglio Chiara Ferragni che almeno è un personaggio assai noto. Certo vi sono dei dubbi sulle sue capacità di presentatrice, visto che penso non lo abbia mai fatto. Io vedrei bene Diletta Leotta, amatissima dagli uomini italiani, e poi lavora anche nel settore.
    2 mi piace
  7. Una nuova tassa – i fatti dimostrano che i sinistri governi siano a corto di idee su come tassare gli italiani. Propongo una nuova tassa per tassare le italiane (le italiane). La tassa sulla “susina” non depilata. I fatti dimostrano che il “pelo” sulla “susina” sia una dimostrazione di cattivo gusto estetico oltre che di poco igiene personale. I proventi di questa tassa (sarebbe la prima volta ad avere una tassa solo femminile) potrebbero essere modulati per ridurre altre tasse, come quella sul “canale di Suez" che risale a più di cento anni fa.
    2 mi piace
  8. 2 mi piace
  9. Questa è l'Italia che non mi piace, quella dove nessuno vuole complicazioni, dove non c'è comprensione e solidarietà per chi è in difficoltà, a te proprietario di casa, che problema crea una ragazza in sedia a rotelle? "Nessun'altra studentessa prenderà una stanza qui se sa che ci sei tu disabile" le rispondono e non le affittano la stanza. Si questa è proprio l'Italia brutta, c'è qualcuno di Bari che possa non far rinunciare al suo sogno, questa ragazza? https://www.fanpage.it/attualita/la-denuncia-di-donatella-studentessa-disabile-di-bari-nessuno-vuole-affittarmi-una-stanza-aiuto/
    2 mi piace
  10. Molto interessante questo articolo, non sempre se lui si rifiuta significa che non gli piacciamo più... anche l'uomo ha i suoi tempi, o può essere stanco o lo fa per ripicca come hanno sempre fatto le donne https://www.insalutenews.it/in-salute/cara-ho-mal-di-testa-le-scuse-maschili-per-non-fare-lamore/
    1 mi piace
  11. Ovviamente, la piccola epidemia che colpisce Italia e altri Paesi europei, non dipende dall’importazione forzata di masse di popolazioni non vaccinate, ma dal fatto che una piccola percentuale di noi non lo sia. Non fa una piega, no? http://vs.ansa.it/sito/video_mp4_export/m20191010171538055.mp4?_=1
    1 mi piace
  12. Non è del tutto certo ma pare che stiano organizzando un convegno proprio per trattare e approfondire per bene il tema con fior di relatori. Non è stata ancora decisa la scaletta degli interventi ma su alcuni nomi non dovrebbero esserci dubbi. Compatibilmente con gli impegni, dovrebbero essere sicuramente presenti Il Capitano, la Borgonzoli, Giorgia Meloni, il Compagno Director, Dune Buggi, forse anche Etrusco e Uva Bianca che però non è detto che intervengano in quanto potrebbero preferire partecipare esclusivamente come pubblico. Si, in effetti, potrebbe e dovrebbe esserci anche Di Maio. Ancora non è dato conoscere il nome del moderatore. Se comunque fosse richiesto un consiglio in merito, personalmente non esiterei a proporre Il Sauro.
    1 mi piace
  13. COPPIE MODERNE Le vedi, sembrano le coppie in carta carbone le une delle altre. Stanno seduti entrambi sulla stessa panchina, affiancati, possono avere trenta, quaranta, cinquanta a volte anche sessantanni. Non si guardano, non si parlano, non si kagano nemmeno, eppure, sono una coppia. Stanno entrambi con lo sguardo fisso sullo schermo dello smartphone, capo chino, le dita in veloce movimento scorrono le pagine o digitano messaggi, silenziosi e muti come due estranei. Poi la sera sul tardi si guarderanno negli occhi ma non si scambieranno un sorriso, si parleranno, ma non saranno tenerezze, sarà un confronto, una gara, conteranno gli i like e i fall over ricevuti nel corso della giornata per le quattro str-onzate scritte sui social, il perdente si sentirà avvilito, demoralizzato, prostrato e il vincitore sarà tronfio come… un cappone.
    1 mi piace
  14. Ciao direttore da – d/b – sono perfettamente in sintonia che i politici vadano “dimezzati” … (dimezzati) … e lascio il dubbio se per dimezzare si intende come ridurre il numero oppure dimezzare meccanicamente. Cordiali saluti ed adesso aspetto le arie (ho scritto arie e non ire) dei sinistri pensieri oppure dei pensieri di sinistra.
    1 mi piace
  15. Penso che siamo arrivati all' esagerazioe più totale. Ma tu non lo faresti solo perché ti fa impressione o perché pensi che sia inutile? Io penso che sia inutile.
    1 mi piace
  16. In una nazione seria si fa la lotta alla grande evasione, si fa la lotta alla piccola evasione (chi non fa lo scontrino) si impedisce di vendere ai" vuccumprà" che vendono merce taroccata, a quelli che vendono droga e non si fanno indulti, amnistie e cose varie, la legge deve essere rispettata da tutti, grandi e piccoli
    1 mi piace
  17. Mi fai venire a mente le battaglie del partito comunista Italiano di fine anni 50 quando venivano mobilitate le piazze per chiedere il disarmo della polizia... non ci prendiamo in giro, quelli che hanno voluto la legge per il reato di tortura, includendo nella legge il "trauma psichico" pensavano e volevano una legge di stampo ideologico ... cos'è il trauma psichico? le botte, le percosse sono una cosa lasciano tracce e sono identificabili, ma il trauma psichico? un bravo avvocato può far passare tutto per trauma psichico, il fatto stesso di essere arrestati può essere fatto passare per un trauma psichico, ma scherziamo? cosa c'entra il geometra Cucchi con il trauma psichico?
    1 mi piace
  18. Entrano nel forum, sparano all'impazzata notizie recuperate da il giornale, libero, il foglio, la verità, ecc ecc e poi ci si chiede: ma questi non hanno qualche problema psichico?
    1 mi piace
  19. Per chi non conoscesse la zona, Cecina è una località costiera Toscana dove ogni anno organizzano meeting a favore dell'immigrazione, dove in estate le spiagge sono piene di extracomunitari che vendono collanine e borse taroccate e dove la notte ci sono decine di extracomunitari che girano su biciclette (prese chi sa dove) prive di catarifrangenti e di fanalini illuminati ; confina con il comune di Rosignano Marittimo e nella località di confine fra i due comuni (chiamata Mazzanta) dove ogni estate sosta un Luna Park ogni sera c'è un mercatino etnico dove decine di extracomunitari vendono indisturbati borse e scarpe taroccate .... https://www.arci.it/a-cecina-mare-torna-il-meeting-internazionale-antirazzista/
    1 mi piace
  20. Non mi pare che si tratti di n@egretti ma di due dominicani con regolare permesso di soggiorno (magari, indagando, potrebbero essere due di quelle famose "badanti" regolarizzati con la Bossi-Fini). Come al solito inizia il balletto maldestro dello straniero che, se non è nero, poco poco gli assomiglia. Poi si scopre che un Carabiniere è stato ammazzato da un Americano, altri due da un Dominicano e allora cosa facciamo? Non facciamo entrare Americani, niente Dominicani, nessuno spagnolo, nessun Francese, nessuno neanche di S.Marino e restiamo noi soli soletti. Chi garantisce che uno Spagnolo o un Francese, o un Russo (vi ricordate Igor?) sia di animo buono? Poi ci sarebbe da fare un'altra considerazione, già fatta a tempo debito. Ci poteva essere forse qualche dubbio che, dopo le trovate di Selfini e la sua grande furbizia di aver buttato in strada un'orda infinita di disperati, questi non sarebbero andati certamente a fare i buoni samaritani ma a delinquere ancora di più, essendo ancora di più privi di tutto e avendo il terribile vizio di dover mangiare tutti i giorni e dover perfino andare in bagno? Forse non ci voleva neanche tanta scienza per capirlo. Ma neanche tanta meraviglia perché, in fondo, sia che maldestri si nasca o lo si diventi, non fa poi chissà quale differenza quando, per propaganda continua e prolungata o per altri "nobili" sentimenti, si agisce...in maniera oltremodo maldestra e parecchio prevedibile. Lo sapevano e lo sanno tutti che, mettendo in strada gente senza arte né parte, i risultati sarebbero stati e soprattutto saranno tali. Tuttavia, nonostante dispiaccia tantissimo per i due carabinieri, parlare dei dominicani e dell'uomo nero di Capitan Selfie, non è la stessa cosa.
    1 mi piace
  21. In un recente incontro con il pubblico il grande pianista Ezio Bosso ha ammesso di non poter più suonare e ha esortato tutti a non chiedergli più di farlo. "Se mi volete bene, smettete di chiedermi di mettermi al pianoforte e suonare. Non sapete la sofferenza che mi provoca questo, perché non posso, ho due dita che non rispondono più bene e non posso dare alla musica abbastanza. E quando saprò di non riuscire più a gestire un'orchestra, smetterò anche di dirigere". Il pianista, compositore e direttore d'orchestra, che dal 2011 soffre di una patologia degenerativa, nel suo incontro ha parlato della musica: "La musica è come un focolare attorno al quale sedersi, è un linguaggio universale che permette a tutti di parlarsi e fare comunità a prescindere dal luogo di provenienza. E' importante in questo periodo creare occasioni di scambio e coinvolgere i talenti, i giovani e aprire i teatri e i luoghi di cultura allo scambio". E' veramente un grande dispiacere sapere che non può più suonare, sicuramente lo aiutava a lottare contro la sua malattia, ma sono sicuro che troverà la forza per andare avanti con la sua musica!
    1 mi piace
  22. Ci sono stati molti ragazzi/e in gamba altrettanto quanto lei, ma sono stati costretti a emigrare all'estero. Questo nulla togie al suo merito. Brava e complimenti.
    1 mi piace
  23. “Dopo i 40 anni non esiste più l’età: si vedono donne sessantenni che sembrano quarantenni. Il fatto che non ci sia più l’età come discriminante fa sì che quelle che hanno in mano la tua carta identità non sono felici. Dà loro fastidio che tu “ti voglia piacere”, che ti senta ancora bella, attraente e perché no, diciamolo, arrapante”, ha raccontato la Parietti durante una intervista. Concordo, ci sono oggi donne bellissime ed attraenti a 50 anni e anche a 60 La Parietti dice anche: "Io sono corteggiata sia dai 20enni, così come dai 90enni. Il paradosso è che non esiste più l’età biologica. Esiste un’affascinazione. Il gusto di volersi godere la vita in pieno non ha prezzo. Io non voglio un marito, voglio emozioni, voglio godermi i momenti. Perché se non sei schiava vivi in libertà”, è la sua conclusione. Donna libera che non vuole vivere la routine di una relazione stabile ma avere continue emozioni, forse alla sua età una donna separata o divorziata potrebbe volere la stessa cosa o cercare di nuovo una relazione di tipo "matrimoniale" . Tu che ne pensi?
    1 mi piace
  24. Nel 2014 è nata la Scuola di Ottica in Sicilia che forma a livello nazionale e internazionale ottici-optometristi fornendo l’Abilitazione all'Esercizio Professionale dell'arte Ausiliaria Sanitaria in Ottica, in conformità al Decreto del Ministro della Sanità 28 ottobre 1992 ed alle specifiche autorizzazioni della Regione Sicilia. . Grazie all’esperienza nel settore e alla riconosciuta idoneità della struttura e dell'organizzazione formativa, la scuola è accreditata e autorizzata dal Ministero della Salute. Il Corso Biennale di Ottica in Sicilia si rivolge sia a coloro che già operano nel settore e siano interessati ad ottenere l'abilitazione per avviare una propria attività, sia a giovani alla ricerca di nuovi sbocchi lavorativi. Possibilità di programmi didattici per lavoratori. Sono aperte le iscrizioni e siamo in fase di selezione per i futuri ottici optometristi della sicilia! Compila il form contatti per ottenere maggiori ***: http://www.scuoladiotticasicilia.com/corso-biennale-ottica-sicilia/
    1 mi piace
  25. Però la moneta sporca aiuta il fisico ad irrobustire gli anticorpi. E a risparmiare energia.🤭
    1 mi piace
  26. 1 mi piace
  27. Credo che smuovere in qualche forma qst. mondo per salvaguardarlo,è cosa buona e giusta... ma credo anche che non si possa fare molto contro l'inesorabile passare del TEMPO e di conseguenza i cambiamenti climatici e le varie erosioni ! Ora che la Terra imploda,faremo in tempo a fare ancora tante cose e anche i nostri figli... e dopo si vedrà !Nel frattempo ognuno di NOI,potrebbe evitare di BUTTARE bottigliette nei mari o sprecare cibo o usare troppa acqua ecc. COME NOI ANDIAMO DAL DOTTORE,ANCHE LA VECCHIA MADRE TERRA HA BISOGNO DI CURE//
    1 mi piace
  28. Quanti amano disegnare e pitturare? Quanti ricavano soddisfazione dal farlo? Relax e buon umore? E' piacevole il tempo libero speso a dipingere un quadro?
    1 mi piace
  29. L’organizzazione non governativa tedesca Sea Watch non può escludere che, come afferma “Il Giornale”, sia stata la propria nave Sea Watch 3, comandata da Carola Rackete, a sbarcare a Lampedusa il 29 giugno scorso i tre migranti arrestati il 17 settembre nel centro di accoglienza di Messina con l’accusa di aver torturato, violentato e ucciso nel campo di detenzione di Zawiya, a ovest di Tripoli. È quanto afferma il portavoce di Sea Watch, Ruben Neugebauer. Come ricorda il settimanale tedesco “Die Zeit”, dopo giorni di attesa in alto mare, il 29 giugno Rackete decise di violare il blocco posto intorno a Lampedusa dal decreto sicurezza bis, dirigendo la Sea Watch 3 nel porto dell’isola per sbarcarvi i migranti soccorsi nel Mediterraneo che erano a bordo della nave. Riguardo la presenza dei tre torturatori nel gruppo sostenuta da “Il Giornale”, Neugebauer afferma: “Non possiamo escluderlo, ma non abbiamo *** sicure”. Il portavoce di Sea Watch aggiunge: “Non possiamo rilevare i dati delle persone, salgono a bordo senza passaporto”. E’ l’ammissione chiave: loro imbarcano chiunque, terroristi compresi. Non c’è alcun controllo alla fonte, anche per questo non dovrebbero entrare in acque territoriali italiane. Chissà quanti terroristi islamici hanno sbarcato in Italia.
    1 mi piace
  30. È sicuro che non siano quelli che da Greta non c'erano ?
    1 mi piace
  31. L’ex ministra congolese, ora eurodeputata del Pd, Cécile Kyenge ha immaginato «piccoli *** di profughi nelle case dei cittadini italiani», come soluzione alla saturazione dei centri di accoglienza. Ed è solo una delle tante iniziative di PD, Sindacati e Vaticano. Come spiega Paolo Bracalini sul Giornale: Il problema dei migranti? Facile, basta metterli nelle case degli anziani italiani che vivono da soli, ricompensandoli dell’ospitalità con 35 euro.Bè,wronschi,pm610,mark saranno orgogliosi dell'iniziativa della loro beniamina!! fatevi avanti......panzoni!
    1 mi piace
  32. 1 mi piace
  33. È vero. Io sono un fervente sostenitore di un parlamentare ogni famiglia italiana, quindi non posso permettere che vengano ridotti i parlamentari. È uno dei motivi per cui ho archibugiato il Q.lo di er bomba che voleva ridurre il numero dei senatori.
    1 mi piace
  34. Quando si intraprende un nuovo lavoro o si impara una professione, difficilmente capita che si pensi ai danni che l’attività in questione può provocare all’udito. Milano, settembre 2019 - Molti sono i lavori ad essere considerati “a rischio” udito. Quali sono? Tutte quelle attività che comportano il superamento della fatidica soglia degli 85 decibel, oltre la quale possono subentrare problemi uditivi. Ecco le principali 10 professioni che comportano maggiori rischi per l’udito. Parrucchiere Il più insospettabile dei lavori: si pensa che tra shampoo e lozioni la giornata trascorra tranquilla, anche dal punto di vista dell’udito. Al contrario, il rumore provocato da più asciugacapelli utilizzati simultaneamente oltrepassa spesso gli 85 decibel e, con il passare del tempo, i parrucchieri possono andare incontro a disturbi uditivi anche gravi. Incaricati consegne a domicilio (moto o bicicletta) Sempre più diffusi, soprattutto nelle nostre città, i driver che effettuano consegne a domicilio attraversando i quartieri in motorino corrono un grave rischio a livello uditivo. Tra il rumore del motore e quello del traffico e del vento, infatti, si possono raggiungere in un batter d’occhio i 103 decibel. Musicista e affini Musicisti, dj, tecnici del suono e personale che lavora nei locali notturni dove la musica è alta – e supera con facilità i 115 decibel – sono categorie di lavoratori molto a rischio. Indossare cuffie e tenersi lontani dagli altoparlanti, nel caso di questi professionisti, è di assoluta necessità per preservare la propria salute uditiva. Insegnante Fare l’insegnante è un lavoro molto gratificante. Ma, a volte, un po’ pericoloso. Soprattutto per quanto riguarda l’udito. Quando si insegna, in particolare, alla scuola materna, le urla e gli schiamazzi dei bambini possono portare al superamento della soglia critica di decibel, causando talvolta l’insorgenza di disturbi uditivi. Giardiniere I giardinieri sono un’altra categoria a rischio per quanto riguarda la possibile insorgenza di disturbi uditivi: tosaerba, decespugliatori e altri attrezzi del mestiere, infatti, provocano un rumore tale da poter compromettere, con il passare del tempo e la prolungata esposizione, la salute uditiva. Anche in questo caso, per prevenire eventuali problemi all’udito, è necessario indossare le dovute protezioni. Falegname Un mestiere affascinante, quello del falegname. Peccato però che, tra trapani e seghe elettriche, l’esposizione a rumori assordanti possa essere molto pericolosa per l’udito. Minatore La figura del minatore è indispensabile per garantire progresso e sviluppo economico. Nel corso della storia, tuttavia, i rischi cui si sono esposti questi professionisti sono stati molteplici. Tra gli altri, i minatori hanno maggiori possibilità di subire danni all’udito a causa del rumore provocato dagli utensili e dai macchinari impiegati, che spesso supera abbondantemente gli 85 decibel. Muratore Come per molti lavori manuali, anche quello del muratore comportare rischi a livello di salute uditiva. Per rendersene conto, basta pensare che il rumore di un martello pneumatico riesce a raggiungere i 130 decibel. Personale aeroportuale Quando si prende un aereo, in quei pochi momenti che occorrono per salire a bordo dalla scaletta, ci si rende conto del livello di rumore che c’è nelle piattaforme di atterraggio e decollo. Il rumore di un aereo, infatti, può arrivare a 140 decibel. Va da sé che il personale aeroportuale rappresenti una categoria particolarmente a rischio di subire danni all’udito. Addirittura, il controllore del traffico aereo è in assoluto il lavoro peggiore per la salute uditiva. Pilota Guardare in TV o, se si è fortunati, direttamente dagli spalti un gran premio di formula uno o di moto è un’esperienza elettrizzante e indimenticabile. L’ultima cosa a cui pensano tifosi e spettatori è quindi a quanto rumore c’è nei circuiti. E a quanto possa fare male ai piloti. Oggi, fortunatamente, nelle corse di livello professionistico (ma in realtà anche nella quasi totalità di quelle dilettantistiche) i piloti indossano le protezioni adeguate in modo da prevenire i possibili danni uditivi. Senza i dovuti accorgimenti, infatti, il frastuono delle auto o delle moto da corsa, che arriva fino a 135 decibel, potrebbe compromettere in anche modo permanente l’udito di chi si trova alla guida.
    1 mi piace
  35. Passo raramente da questo forum e spesso vedo in ritardo scritti che mi riguardano: passo raramente da queste parti perché considero la differenza di opinioni come una forma di ricchezza; invece a mio parere troppo spesso ci sono persone che scrivono su questo forum (non mi riferisco a dune-buggi) che sono intolleranti verso chi non la pensa come loro, vedo discussioni specialmente in "politica" che degenerano in offese personali, posizioni settarie, partigianerie politiche non sempre disinteressate. penso al motto "non condivido niente di quello che dici ma darei la vita perché tu lo possa dire" e noto come spesso su questo forum ci siano persone che non condividono e non si riconoscono in questo motto.... e per questo motivo spesso passo oltre e preferisco non intervenire..
    1 mi piace
  36. E a me chemmefrega, non bevo bibite gasate, ma bevo teroldego, non viaggio in aereo ma mi sposto col trattore, ecco non vorrei che mi tassassero il pane e formaggio o il pane e soppressa al posto delle merendine, perché mi spiacerebbe veramente passare alle merendine per non pagare le tasse.
    1 mi piace
  37. Impossibile non fare gli auguri alla splendida e maestosa Silvia Romano per i suoi 24 anni (da leonessa). ____Auguri Silvia____ E torna presto. https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13502740/silvia-romano-rapita-kenya-compleanno-24-anni-auguri-commoventi-padre-facebook.amp&ved=2ahUKEwjKl8j33d3kAhVKzKQKHWNyAgQQFjAKegQIBhAB&usg=AOvVaw346qHf1KLgoH91zxpmY4Lx&ampcf=1
    1 mi piace
  38. “il partito novecentesco non funziona più. Voglio fare una cosa nuova, allegra e divertente ma che metta al centro i problemi. I parlamentari li ho lasciati tutti a Zingaretti. Basta con questa cosa che se faccio una cosa io c’è sempre un retropensiero” Stemo già tutti a ride.
    1 mi piace
  39. Usare dei bambini, il loro dramma personale, i loro traumi, la loro storia. Usare adesso perfino il loro viso, il loro corpo esposto sul palco di un comizio come un trofeo, come arma di consenso elettorale e di istigazione delle folle contro l'avversario politico (perché è solo questo il senso di quella sceneggiata), è una delle azioni più disgustose che in Italia si siano mai viste. Guardatevi allo specchio voi di "Parlateci di Bibbiano". Fatelo se ci riuscite, perché non solo usate i minori per scopi elettorali, di potere, di poltrone, ma perché siete vigliacchi, nascondendo i vostri ipocriti interessi dietro i loro corpi, dietro le loro fragili vite, il loro viso, i loro capelli, dietro quella generica frase ripetuta come un mantra: "Parlateci di Bibbiano". Codardi !! Codardi perché non dite nulla di più. Rimanete sul generico, ammiccate, lasciate intendere, ma non dite, non dite mai. Non andate mai oltre quel "Parlateci di Bibbiano". Come se, al vostro scopo elettorale, questo venticello di calunnia basti e avanzi. Lanciate la pietra, e nascondete la mano. Colorate di verde la P e di rosso la D, lasciando intendere il vostro riferimento al PD, che a parlare di Bibbiano dovrebbe essere il PD, e che se il PD non ne parla è perché evidentemente ha qualcosa da nascondere. Ma allora, se il PD tace, perché non parlate voi? Sputtanatelo. Perché non andate mai oltre? Perché non lo fate, codardi? Andate oltre. Diteci voi quello che il PD starebbe tacendo. Svelatelo al popolo italiano. Perché non lo fate? Perché ammiccate soltanto? Perché vi limitate solo a colorare delle lettere? Andate oltre, fate nomi e cognomi, parlate dei fatti, tiratele fuori queste verità che dimostrerebbero il coinvolgimento del Partito Democratico tutto, di suoi dirigenti o sue correnti. Che, siete diventati timidi ora? Ditelo. A chi vi riferite? A Renzi? Alla Boschi? A Zingaretti? A Franceschini? A Orlando?Sapevano? Lucravano? Maltrattavano? Coprivano? Ditelo. Se sapete qualcosa che i magistrati non sanno ditelo: altrimenti sarete o complici o schifosi diffamatori. No perché l'impressione che se ne trae da questo vostro ammiccare, da questo vostro esporre bambini, è che nemmeno voi sappiate cosa dire di Bibbiano, come usare Bibbiano per incolpare il PD. Ma sapete che vi basta ammiccare. Poi nella testa dell'elettore, accadrà il resto, e voi ve ne laverete le mani. Sembra che, siccome il Sindaco di Bibbiano arrestato (non per i maltrattamenti, ma per le procedure nell'affitto di alcuni locali) era del PD, allora tanto vi basti per instillare nell'elettore l'idea che nei fatti di Bibbiano sia coinvolto tutto il PD. E' così? No, perché se è così, se state consapevolmente utilizzando il dramma di quei bambini per addossare a persone innocenti le più infamanti delle accuse allo scopo di distruggerne l'immagine pubblica, vincere le elezioni e guadagnare poltrone e potere, non capisco come facciate la mattina a guardare in faccia i vostri figli e allo specchio voi stessi.
    1 mi piace
  40. Salvini, infatti, ha fatto salire sul palco alcuni bambini, soli o con i propri genitori. E a una in particolare ha voluto dedicare qualche secondo: a Greta. "Greta è questa spelendida ragazza con i capelli rossi dopo un anno è stata restituita alla mamma - spiega Salvini emozionato -. Mai più bambini rubati alle loro famiglie, mai più bambini rubati alle mamma e papà, mai più bimbi come merce". Queste parole sono scandite chiaramente. Gli striscioni con riferimenti a Bibbiano arrivano sul palco. Fanno rabbrividire. E Greta è una delle poche che ce l'ha fatta, una fortunata. Ma non deve essere così. Lo scandalo di Bibbiano è agghiacciante, non dovrebbe proprio esistere. http://www.ilgiornale.it/news/cronache/pontida-salvini-fa-salire-sul-palco-greta-anno-ha-ritrovato-1753412.html
    1 mi piace
  41. Sono davvero vergognosi ma non dimentichiamoci Di Maio che si è dimostrato altrettanto vergognoso. Mai come in quest'ultimi due anni la politica è caduta così in basso.
    1 mi piace
  42. Accoltellato da parte di due stranieri durante una rapina al Poetto di Quartu (Cagliari), un giovane di Sanluri è finito in ospedale con una prognosi di 15 giorni. L’episodio, su cui indagano i carabinieri, si è verificato sabato notte sul lungomare del Poetto, quando la vittima, il 20enne M.M., è intervenuto in soccorso di un amico bloccato da alcuni extracomunitari intenzionati a sottrargli telefono cellulare e portafogli. Durante quelle fasi concitate, uno degli aggressori ha reagito in malo modo, arrivando addirittura ad utilizzare una bomboletta di spray al peperoncino per sopraffare le sue vittime. Nella colluttazione che si è venuta ad originare, uno degli africani ha estratto un coltello con cui ha ferito al fianco il 20enne, prima di liberarsene e gettarlo in mare durante la fuga. Trasportato all’ospedale Brotzu di Cagliari, dove si trova tuttora ricoverato, il giovane è stato interrogato dai militari della compagnia di Quartu che si occupano di condurre le indagini sotto il coordinamento del maggiore dei carabinieri
    1 mi piace
  43. Matteo Renzi – dovrebbe, anzi deve, uscire dai “martello falciati” e dai “falce martellati” nonché anche dai frequentatori dei “negozi al buio” e dai “sotterranei misteriosi” (le soffitte non sono state ancora esplorate) per mandare a casa gli amici ed i simpatizzati di “Massimo Baffo” e di “Nicola Calvo”. Attenzione (attenzione) nei riguardi di questi due personaggi non ho nulla da dire, proprio nulla da dire, ma coloro che li votano … signore perdona loro poiché non (non) sanno quello che fano … - (frase celebre).
    1 mi piace
  44. Zucchero chiama zucchero... se incominci a toglierlo gia dal mattino,si mangia sempre meno e si ha molta meno fame! Il piu è riuscirci tutto l'anno senza cadere in tentazione.
    1 mi piace
  45. 1 mi piace
  46. 10 giorni al governo!! hanno fatto piu' danni che altro!! incompetenti marionette telecomandate!!
    1 mi piace
  47. Io però andrei a indagare meglio e magari, guardando un po' di wua e un po' di la, si scoprirebbe anche che chi é stato k e camicia fino ad ora (senza dirlo a nessuno) sono stati destra e M5S. Per convincersene un po' (poco poco) basta porsi una domanda: in quale ballottaggio finora il M5S non ha votato per i maldestri e i celoduri? E uno si pone anche un'altra domanda: é proprio così giusto che, per la presenza dei 5s, vincano sempre i maldestri pur non raggiungendo mai il 50% +1 dei voti?
    1 mi piace
  48. A me piace moltissimo la sua chitarra blues, sopratutto da quando ha cominciato ad accompagnare Beth Hart creando canzoni e sonorità di un blues moderno e grintoso che ascolto sempre https://www.youtube.com/watch?v=nW3OrLHj0lQ
    1 mi piace
  49. Ekkekaxzo sig Mark, prima viene a dirmi che non ho mira e adesso mi chiede di archibugiare il Q.lo di Di Maio. No sig Mark, il Q.lo di Di Maio non si può archibugiare perché gli ordini di "er bombetta" sono perentori: ", è vietato sparare sul Q.lo dei grillini almeno fin dopo la Leopolda". Avendo io fatto un contratto col diavolo per mettere in salamoia il kapitone non posso sparare. Le posso però prestare l'archibugio se non c'è la fa a rispettare gli ordini di er bombetta. Ricordi che lui pur di fare l'accordo, ha ingoiato rospi a gogò, e se li ha ingoiati lui, come sostenitore, deve farlo anche lei.
    1 mi piace
  50. La maggior parte degli uomini trascorre il proprio tempo sognando quello che vorrebbe fare, dimenticandosi di quello che potrebbe fare. da "poco massime meno che minime" refusi
    1 mi piace