Classifica


Discussioni popolari

Contenuti più votati dal 22/06/2019 in tutte le sezioni

  1. La storia ci insegna che le intercettazioni telefoniche e ambientali sono il più efficace strumento di indagine contro la corruzione. Dunque, in un paese corrotto come l'Italia questo strumento va potenziato e aggiornato. Il trojan inserito nel telefonino del magistrato Palamara ha fatto un eccellente lavoro. La magistratura si libererà di un po' di mele marce. Meno la politica che è marcia quasi per intera e di conseguenza tollera il marcio. Un politico onesto, un uomo pubblico onesto non ha assolutamente nulla da temere dalle intercettazioni, dai trojan, dagli agenti provocatori (altro eccellente strumento). La sua sfera privata è già ampiamente protetta, a mio modesto avviso fin troppo, dalle vigenti norme. L'affare Lega-Russia sembra un po' meno banale di come lo descrivi. Si parla di sconti milionari su grosse forniture di petrolio e di percentuali da incassare per un partito. In cambio di nulla? Non credo. Si configurerebbe il reato di corruzione internazionale. In Cina, paese più serio di noi, è prevista la pena di morte.
    3 mi piace
  2. Si chiama Larissa, cognome Iapichino, italiana e figlia di Italiano. Ha vinto a 17 anni la medaglia d'oro per l'Italia agli Europei under 20. Siccome però è anche figlia di Fiona May e ha la pelle nera, meglio far finta di niente. Basta entrare nella pagina facebook del Capitano per vedere che non se ne fa menzione. Sarebbe stata la stessa cosa se avesse avuto la pelle bianca e magari fosse stata pure padana? Eppure Larissa se ne è stras@battuta altamente e....ha trasgredito. Grande Larissa. https://www.unionesarda.it/articolo/sport/altri/2019/07/21/atletica-europei-under-20-la-figlia-di-fiona-may-conquista-l-oro-4-907413.html
    2 mi piace
  3. 2 mi piace
  4. IL SEMINATORE DI ODIO Vi ha convinto a odiare prima l'Italia e il Sud. A odiare i meridionali, i calabresi, i siciliani, i pugliesi, i napoletani. A odiare gli Italiani. A odiare la bandiera, a odiare la Festa dell'Unità, della Liberazione, della Repubblica. A odiare la Resistenza, i partigiani, la Costituzione. Vi ha insegnato a odiare la nazionale di calcio e a odiare Roma. Vi ha insegnato a odiare i rom. Vi ha insegnato a odiare l'Europa Unita e i popoli europei. Vi ha insegnato a odiare i francesi, i tedeschi, i maltesi. Quindi vi ha insegnato a odiare la solidarietà, a odiare gli esseri umani. A milioni. Vi ha insegnato a odiare gli africani, i mediorientali, i credenti in altre religioni. A odiare i poveri, a odiare i migranti: anche se gli italiani sono tra i popoli che migrano di più al mondo. Vi ha insegnato a odiare le donne, indicandovene una nuova ogni giorno contro cui lanciarvi come cani senza più raziocinio. Vi ha insegnato a odiare Gino Strada, colpevole d'aver dedicato la sua vita a costruire ospedali in stati dove lo Stato non c'è. Vi ha insegnato a odiare Camilleri colpevole di pensiero. A odiare qualunque artista, qualunque cantante, qualunque scrittore, qualunque attore colpevole di non essere suo fan. Vi ha insegnato a odiare il successo degli altri. Vi ha insegnato a trasformare tutta la vostra invidia e frustrazione in suoi voti. Vi ha insegnato a odiare chi è costretto a vivere sotto scorta perché ha avuto il coraggio di combattere la mafia, ma anche il coraggio di schierarsi contro di Lui. Vi ha ha insegnato a odiare qualunque professionista, medico, infermiere, cuoco, mediatore, traduttore, psicologo colpevole di aver lavorato nel sistema dell'accoglienza e dell'asilo previsti dalla Costituzione italiana. Vi ha insegnato a odiare la cultura, i professori, gli intellettuali. Vi ha insegnato a odiare i numeri, i fatti, i documenti. Vi ha insegnato a odiare i magistrati che non tradiscono la loro professione, che non tradiscono le leggi italiane, che non piegano le loro decisioni al Suo volere, seppur consapevoli del linciaggio cui Lui li sottoporrà sguinzagliando i suoi servi. Vi ha insegnato a odiare le ONG, a odiare chi salva vite, a marchiarli come "complici dei trafficanti", o come trafficanti. Vi ha insegnato a odiare. Anche chi non avreste mai pensato di potere odiare, perché da sempre, da tutti, riconosciuti come coloro che fanno la cosa giusta. E invece è arrivato lui. A lavarvi la coscienza. A dirvi che no, loro non sono migliori degli altri, migliori di voi. Anzi, sono peggiori di voi. Lo fanno solo per farvi sentire peggio. Fanno i soldi i ricconi, sotto sotto c'è qualcosa. Sono figli di papà. Tranquilli. Fidatevi. Altro che solidarietà. Criminali, sono criminali. Voi state davanti al televisore a sbavare davanti al Grande Fratello, a negare l'altruismo, la solidarietà, la cultura. Che ci penso io a voi, a trasformare ciò che non riuscite o non vi va di fare in un vostro nemico. Da odiare. E voi odiate. Perfino il Papa, perché colpevole di ricordarvi le parole del Cristo in cui credete. E che odiereste, come buonista e amico dei trafficanti, se fosse oggi qui. E lui vi dice "Odiate". Perché l'odio porta voti facili al potere. L'odio trasforma i popoli in bestie senza più ragione. L'odio distrae i popoli dai soldi che intanto spariscono, dalle promesse non mantenute, dalle bugie svelate, dai fallimenti che si inseguono. E alla fine solo uno ci guadagna. Col guinzaglio in mano. Pronto ad aizzare il popolo contro il prossimo nemico.
    2 mi piace
  5. Eehehehehehehehehehe Rode ancora, il patibolo renziano sulla testa del marziano. Non solo chi è causa del proprio male pianga se stesso, ma il fratello subnormale del commissario Montalbano si rende conto che la sua posizione sta divenendo indifendibile? BrS
    2 mi piace
  6. Il fifone ha invocato, piangendo, l'aiuto di Conte e Di Maio, già dimenticato?
    2 mi piace
  7. Dopo anni di lamentele, gli italiani sono finalmente stati ascoltati. La Corte di Cassazione ha legiferato per l’addio al bollo auto, demandando la gestione alle regioni che potranno decidere se abolirlo, aumentarlo o ridurlo. A favore del provvedimento c’è anche di Maio. Inizialmente gli automobilisti avevano accolto la notizia con molta felicità. Successivamente sono sopraggiunti alcuni dubbi sulle tempistiche. Non si è parlato di quando il provvedimento diventerà operativo, in più crescono le preoccupazioni per eventuali aumenti. A questo proposito la Corte ha deciso di porre alcuni limiti. Nel corso degli anni sono stati effettuati molti studi sulla tassa di possesso.Tra i più dettagliati c’è quello di ISTAT, che ha confrontato i prezzi dal 2013 al 2018 e risulta che lo Stato ha incrementato le sue entrate di 200 milioni di euro ogni anno, tassando gli automobilisti. Ma... sarebbe un sogno davvero, è una tassa odiosa e odiata, se continuerete a pagarla o verrà aumentata, sarà stato deciso dalla regione nella quale abitate, da ricordare al momento del voto, più facilmente controllabile. Vi piace l'idea?
    2 mi piace
  8. Sarete testimoni tutti che, in tempi non sospetti, qualcuno vi disse che votare "il Capitan Selfini della Padania" per le Europee sarebbe stato come fare la p@ipi in mare, ovvero un voto sprecato e così si è puntualmente verificato. Lo sapevano anche i sassi, esclusi ovviamente i sassi nalDESTRI, i sassi adDESTRAti e i sassi celannomoscio: votare il Capitano di vascello in Europa era come votare Topo Gigio o Doppio Rum, Salasso, Capitan Miki, Gastone o Tex Willer. Tutti nomi senz'altro più attraenti e avventurosi del Capitano ma nient'altro che eroi dei giornaletti, anche se comunque più credibili e apprezzati Del Capitano e dei suoi soldatini. Era notorio che il voto alla banda bassotti leghista avrebbe portato come conseguenza la mancanza di rappresentatività dell'Italia in Europa in quanto i celannomoscio in Europa contano come il due di picche quando il due di picche è in forma. Altrimenti contano decisamente di meno. Illudersi che maldestri, celannomoscio, fratelli e sorelle d'Italia e quant'altro potessero dar retta davanti all'evidenza, era risaputo che di sarebbe trattato di impresa oltremodo ostica e infatti così è stato. Sulla base dei risultati e degli effetti derivanti, legati a questa piccola premessa di carattere metodologico e di una ovvietà disarmante, si può affermare (ora con certezza) che la previsione si è dimostrata oltremodo attendibile visto che, per trovare un eletto italiano a una qualsiasi carica Europea si è reso necessario rivolgersi a uno del PD e pregarlo quasi in ginocchio affinché si mostrasse disponibile e non gli venisse in mente di rinunciare perché, a quel punto, sarebbe risultato NISBA. ______Eppure vi era stato detto_____ Eravate stati avvertiti si. Non avete dato retta ai buoni e disinteressati consigli a suo tempo elargiti? Ok, però ora non lamentatevi e non mettetevi a piangere perché chi è causa del suo mal pianga se stesso, si accontenti del selfie col Capitano e taccia per sempre. L'Italia risulta non pervenuta in Europa? C'erano forse dei dubbi votando Salvini? Ovvio che no.
    2 mi piace
  9. credete alle fatalita'?? al caso?? poco....ricapitoliamo:la nave paragonabile a quella del II raich,tenta di fare una strage complendo VOLONTARIAMENTE una imbarcazione militare di stazza ben piu' piccola;attracca,dopo che la delegazione di sinistri è salita a bordo.....viene arrestata..manette?? macchè,anzi tv e sorrisi a gogo....chi viene arrestarto va in carcere,almeno in germania è cosi'..questa viene messa ai...domiciliari!! una che ha residenza tedesca!! dove?? in un residence con tutti i confort!!.parigi,lussemburgo,germania son o con lei..quella che ha forzato i blocchi,commettendo i piu' reati possibili in terra per lei straniera.intervisti ai genitori,fratelli,sorelle (quella con la stessa faccia)...padre,il cui lavoro è a tuttoggi oscuro..molto.a giorni il processo farsa.diamo le colpe a salvini di tutto cio?? a chi voleva difendere con i denti il territorio?? sinistro,siete la peggior f°°°°a esistente al mondo!!
    2 mi piace
  10. Hanno girato le spalle durante l'esecuzione dell'Inno alla Gioia dalla Nona del Ludovico van? Hanno fatto la figura dei TROGLODITI. https://youtu.be/72BGIaUN0hM
    2 mi piace
  11. Il Capitanfracassa, che fa il Ministro a tempo perso, grida a gran voce che questa donna va arrestata. Va arrestata perché ha violato la legge italiana. È giusto violare la legge per salvare vite umane? Che si fa quando la legge produce ingiustizia fino a produrre morte? E’ successo anche con le leggi razziali. Se uno rispettava la legge consegnava persone alla deportazione e alla morte. Si sono ribellati alla legge uomini giusti. Don Arrigo Beccari ha violato la legge e ha portato in salvo decine di ragazzi destinati alla morte, travestendoli da seminaristi a Villa Emma. Odoardo Focherini violò la legge. Per salvare vite umane falsificò documenti e carte d’identità che hanno permesso di trovare la salvezza a decine di ebrei. Il capitano di turno lo arrestò e Focherini morì in un campo di concentramento. Oskar Schindler violò le leggi razziali naziste e fu processato in contumacia. Ha salvato 1100 ebrei destinati allo sterminio. Oggi queste persone sono ricordate, insieme a molte altre, nel Giardino dei Giusti a Gerusalemme. Noi le ricordiamo come persone di valore, eroi nella loro quotidianità. Non si sono fermati davanti alla legge ingiusta. Non hanno avuto dubbi di fronte al bivio: salvare una vita (rischiando la propria) o rispettare una legge che predica morte? Il Capitanfracassa che bacia il crocifisso avrebbe arrestato anche don Arrigo Beccari? A questo dovresti rispondere caro Matteo Salvini. In diretta Facebook o dal vivo, come vuoi. Continuare ad eccitare quattro bestie che augurano ad una ragazza coraggiosa di essere stuprata è una cosa facile. Brutta ma facile. Prendere la via coraggiosa dell’altruismo è un percorso che richiede forza vera, non muscoli. La differenza che passa tra indossare una felpa e un giubbotto di salvataggio.
    2 mi piace
  12. I forumisti ricorderanno il famoso attacco di Fini a Berlusconi nel 2007: "Siamo alle comiche finali". Mi sono venute in mente quelle precise parole ieri, mentre assistevo in tv alle scene di giubilo della delegazione italiana a Losanna per l'assegnazione dei Giochi invernali 2026 a Milano e Cortina. C'era il presidente del Coni visibilmente emozionato, come dopo il suo primo "trenta" truccato all'università. C'era il sindaco di Milano che si abbandonava a gesti da ultrà della curva sud. Dopo l'Expo anche le Olimpiadi: che colpi, che soddisfazioni! E c'erano le famigerate e imperiture cariatidi dello sport e degli affari del paese di Pulcinella: Carraro, Pescante, Montezemolo. I "rieccoli" direbbe Montanelli, io ve li raccomando tutti. Plateale trionfalismo italiota ma era una vittoria scontata: avevamo un solo concorrente, la Svezia, presente più che altro pro forma essendo l'unico importante paese nordico a non avere mai ospitato le olimpiadi della neve, ma Stoccolma non aveva neppure voluto firmare il contratto di candidata città ospitante. Saggiamente alla larga tutti gli altri paesi del globo. Noi invece desideravamo ardentemente il costoso bidone, il "pacco" invernale, e il CIO è stato ben contento di rifilarcelo. 20 anni dopo Torino, tuttora alle prese con il mega-buco nel bilancio creato dai Giochi del 2006. Il villaggio olimpico oggi ospita immigrati, sul trampolino per il salto con gli sci si gareggia ogni morte di papa ma costa 1 milione l'anno solo di manutenzione. Esultanza smisurata nella nostra delegazione a Losanna, ma posso garantirvi che qualcuno, a casa sua davanti al televisore, ha gioito anche più del sindaco capotifoso Sala. Parlo ovviamente degli affaristi senza scrupoli come quelli che alla notizia del terremoto dell'Aquila si sfregavano le mani in odore di appalti. E parlo dei politici lombardo-veneti - ma chissà, forse pure qualche big nazionale - che avranno fiutato mazzette e tangenti. C'era aria di comiche finali ieri a Losanna. Il moribondo pagliaccio era questo sfortunato paese, ma sfortunato fino a un certo punto perché continua ad affidarsi a irresponsabili quanto inamovibili cialtroni. Tutti voi ricordate quella frase di Fini del 2007, ma chi di voi ricorda quale nazione ospitò, l'anno scorso, l'ultima Olimpiade invernale? L'Italia vinse tre ori, chi di voi ricorda il nome di almeno uno di questi tre campioni olimpici? I giochi invernali sono meno costosi di quelli estivi ma anche molto meno seguiti. Anche la partecipazione è ridotta: meno di 3000 atleti in rappresentanza di una novantina di paesi, cioè meno della metà degli aderenti al CIO. Alle Universiadi di Napoli che iniziano il 3 luglio sono iscritti quasi 8000 atleti di 170 nazioni. Ma costeranno molto meno degli 1,3 miliardi preventivati per Milano-Cortina 2026. 1,3 miliardi per due settimane di gare sono già uno spreco plateale. Poi si vedrà il consuntivo. Secondo un famoso studio dell'università di Oxford le spese per i giochi olimpici lievitano in media del 185%. A Torino andò bene: si sforò "solo" dell'80%. Fu un'olimpiade pidina (Chiamparino, Bresso), tutto lascia pensare che quella del 2026 sarà a trazione leghista: che Dio ci protegga (noi contribuenti)! Nelle comiche finali non poteva mancare l'incerta gara al rialzo tra i vari tg nelle stime dei nuovi posti di lavoro "creati" dai Giochi: 15.000? No: 20.000 (la stima di Salvini). Macché: saranno ben 35.000! Venghino signori, venghino! Togliete uno zero a queste cifre e avrete stime realistiche dei posti creati, non certo stabili ma da qui al 2026. Mentre uno studio della Banca Mondiale, basato non su fantasie ma su dati reali, assicura che con 1,3 miliardi investiti nell'eolico o nel solare si creano più di 20.000 posti stabili ed effettivi. Giova ricordare che per le Olimpiadi di Roma del 2024, per fortuna cancellate dai 5Stelle, il signor Malagò prevedeva addirittura 170.000 nuovi posti di lavoro. Roba da matti! Ma stranamente il signor Salvini era contrario a quelle olimpiadi.
    2 mi piace
  13. La foto del giorno non la voglio vedere. Ritrae un padre e sua figlia affogati, mentre provavano a superare il confine tra morire di fame e la speranza di un futuro migliore. La foto del giorno non la voglio vedere, mi ricorda che io non ho mai dovuto mettere i miei figli su una barca per fuggire da una guerra, da una pestilenza o anche semplicemente dalla miseria che scava nello stomaco e agita le coscienze ( di chi ce l’ha, nda). Ci sono isole nel quarto mondo dove una parte considerevole della popolazione vive senza un rene, avendo venduto l’altro, per sopravvivere. La foto del giorno non la voglio vedere, mi ricorda quanto mi fanno skifo ( e su questo forum ce ne sono in abbondanza , nd), le persone che mi vivono accanto, i falsi cattolici, i veri nazionalisti, gli invasati che sanno solo diffondere odio, alzare muri, per emarginare e escludere i più deboli, i meno fortunati . La foto del giorno è un pugno nello stomaco, un vuoto rancoroso e triste. La fine ingloriosa della nostra misera umanità. Saluti
    2 mi piace
  14. Non ci siamo. Sono due cose molto diverse. L'indignazione non si riferisce a quello che succederà al padre e alla bambina dopo la loro morte ma alla necessità che ha avuto il padre di mettere a repentaglio la sua vitae quella della sua bambina. Ad essere costretto a fare quel che ha fatto, addirittura mettendola dentro la sua maglietta per proteggerla. Tutto quello che hai detto tu ha la sua validità ma prova a immaginare quanto é più importante fare in modo di non perdere la vita (sua e di una bambina di 2 anni). Per il semplice fatto che, dopo che uno è morto..... Domanda: come milioni di Americani e di tanti altri abitanti di questa terra, posso avere il diritto di indignarmi e di essere sensibile? O devo chiedere il permesso? E,se così è, a chi?
    2 mi piace
  15. peccato che ho pagato anch'io anche se ero contrario invece di buttare danaro occorre fare strade a Sud, rivedere le ferrovie che fanno viaggiare i treni su binario unico (tanto a loro che frega vivono al Nord con l'alta velocità), mettere in sicurezza il territorio o una ipotetica medaglia vale più di una vita umana x loro ? La cosa più grave sono i meridionali che li votano gente senza vergogna dopo quello che hanno detto e fatto a loro danno ma, non s'accorgono che fanno tutto solo x il nord anche con i soldi dei lavoratori e pensionati del sud iniziando dalla Tav che a noi non frega un kazzo.
    2 mi piace
  16. Gli immigrati non sono un costo, SONO UNA RISORSA, sono una risorsa per chi li sfrutta nei campi di pomodoro, sono una risorsa per la mafia nigeriana che li sfrutta nello spaccio della droga, nelle ragazzine sulle strade, nella vendita sulle spiagge, sono una POTENZIALE futura risorsa per chi spera di dare loro cittadinanza VOTO e con il voto di questa gente governare l'Italia
    2 mi piace
  17. Tutte le volte che faccio una intervista contro Salvini e Di Maio parte qualcuno dal PD che mi attacca. Ci sono abituato, non è più un problema. E mentre io ieri sera difendevo la comunità di donne e uomini del PD dalle schifose strumentalizzazioni di Di Maio sulla vicenda dei poveri bambini di Bibbiano, altri aprivano ai grillini. Penso che il PD dovrebbe occuparsi di fare opposizione al Governo, non a me. Ma questa è un’altra storia. Ci vuole chiarezza, una volta per tutte. E allora prendo sul serio le parole di oggi di Dario Franceschini, in una intervista in cui per metà attribuisce a me la colpa di tutto ciò che è successo in questi mesi e per metà fa l’elogio del Movimento Cinque Stelle: “Insieme possiamo difendere certi valori” dice Dario dei grillini. Insieme a loro, ok. Ma #senzadime, sia chiaro. Perché io non vedo valori comuni con chi ha governato in questo anno. Tre punti per chiarire. 1. Sostenere che sia sempre colpa mia di tutto e del fatto che io abbia “portato la Lega al 35% buttando l’elettorato italiano in mano a Salvini” o che abbiamo perso le elezioni per il mio carattere mi sembra incredibile. E mi piacerebbe che chi come Dario è in politica da decenni avesse l’onestà intellettuale di fare un’analisi meno rozza. Aggiungo che chi, come Franceschini, ha perso nel proprio collegio e poi consegnato la propria città alla destra dopo settant’anni, forse potrebbe avere più rispetto per chi il collegio lo ha vinto e continua a governare i propri territori. A meno che non si voglia dire che anche a Ferrara “è colpa di Renzi”. Mi sono dimesso dalla guida del Governo tre anni fa, mi sono dimesso dalla segreteria un anno e mezzo fa: mi sono dimesso, io, che pure ho vinto a casa mia, a differenza di chi è sempre lì, dai tempi del Governo D’Alema, a spiegarci come va il mondo dopo aver perso tutto. Sicuramente è comodo considerarmi l’alibi ma io non sono più la guida del PD da più di un anno. 2. Per me l’alleanza con i Cinque Stelle è un errore politico. Non ho valori comuni con i Cinque Stelle. I grillini a Strasburgo hanno votato Sassoli, bene. Lo hanno fatto però anche Berlusconi e Orban. Che facciamo? Difendiamo i nostri valori con Orban? C’è un tema di politiche: sul lavoro, sul giustizialismo, sui vaccini, sulla TAV, sui Benetton, sulla Gronda di Genova, sul TAP, sul merito nella scuola, sulle riforme costituzionali, sull’immigrazione, su Timmermans e sull’Europa, sulle Olimpiadi, sui rifiuti di Roma, sulle chiusure domenicali, sulle infrastrutture, sull’immigrazione, sui diritti civili e potrei continuare a lungo, vedo un abisso di differenze tra loro e noi. O perlomeno tra loro e me. C’è un tema poi più grande: i Cinque Stelle non sono un movimento democratico. Hanno una piattaforma opaca, un rapporto stravagante con la Rete (vogliamo dirlo o no che quando partono i finti tweet contro Mattarella, nel giorno in cui Di Maio annuncia di procedere contro il Presidente per Alto Tradimento, quei finti tweet non sono fatti dai russi, ma sono chiaramente “made in Italy”? O facciamo finta di rimuovere tutto?), una capacità di aggressione alle nostre persone esattamente identica a quella di Salvini. Non siamo stati noi a metterli insieme: sono loro che sono due facce della stessa medaglia, populista e giustizialista a senso unico. Difendere i nostri valori con Toninelli, Di Maio e la Lezzi? Non in mio nome. 3. Chiarito che sono concettualmente contrario, mi domando che gusto ci sia ad aprire ai Cinque Stelle per ricevere il giorno dopo da Di Maio la risposta: “Non ci accordiamo col Partito di Bibbiano”. Ma che senso ha? Che gusto c’è? Franceschini si sforza di offrirmi un trattato di tattica parlamentare e di saggezza politica, ma il godimento nel prendere schiaffi - addirittura da uno come Di Maio - non si chiama politica, si chiama ***. A me fa schifo sentirmi dire che il mio partito è quello che usa l’elettroshock contro i bambini. Non ho valori comuni con un omuncolo meschino che per prendere un voto strumentalizza anche gli orrori. Noto che a qualcuno piace aprire a chi ci insulta, aprire per farsi dire no grazie. A me no. Mi spiace che tutte le volte il mio nome sia tirato in ballo in polemiche interne al PD. Penso sia ingiusto. Ho proposto una mozione di sfiducia perché mi sembrava naturale che l’opposizione alzasse la voce contro Salvini e che i Cinque Stelle fossero messi alla prova per capire davvero le loro intenzioni. Il Segretario Zingaretti ha detto no e per rispetto nei suoi confronti mi sono fermato senza raccogliere le firme dei parlamentari. Ho fatto lealmente la mia campagna elettorale a fianco dei candidati del PD alle europee e nei territori cercando di dare una mano. Ho finanziato una scuola di formazione politica e iniziato una battaglia contro le fake news che spero sia utile all’Italia, prima ancora che al PD. Chiedo solo una cosa: se qualcuno vuole davvero fare l’accordo con i Cinque Stelle ci provi, alla luce del sole, senza dover attaccare me. Io non condivido questa scelta e per il rispetto che devo a chi mi ha eletto nel collegio, non voterò la fiducia a un Governo PD-Cinque Stelle. Chi vuole provarci lo faccia: nessuno potrà impedirmi di oppormi ad alta voce come è mio diritto. E come è mio dovere. Si può rinunciare a una poltrona, come io ho fatto più volte, ma non si può rinunciare alla dignità. Matteo Renzi
    1 mi piace
  18. Ma che cavolo scrive il Capitone? Invece di inviare carta al cestino del collega francese, avrebbe fatto molto meglio a partecipare ai tavoli europei per rinegoziare gli accordi di Dublino. E invece ne disertò 22 fino alla data di questo articolo. https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/13/migranti-schlein-in-europa-la-lega-assente-alle-22-riunioni-per-negoziare-il-regolamento-di-dublino/4425592/ Poi ce ne sono stati altri e ha disertato pure quelli. Il perché è presto detto. Senza i migranti è come un capitone fuor d'acqua. Se gli tolgono Dublino e gli sbarchi diventa un ministro inutile.
    1 mi piace
  19. camilleri è un personaggio ke politicamente può esser simpatico o meno ma considerando solo "l'uomo camilleri", x la sua cultura e capacità letterarie, a mio parere, va rispettato. ieri sera su rai1 venne riproposta una sua intervista passata in cui raccontava i suoi trascorsi di delegato produzione o regista ed era piacevolissimo ascoltarlo.
    1 mi piace
  20. Posso chiedere un favore sig fosforo e sig Mark? Continuate pure, ma siate brevi. Non si può impiegare 5 minuti ogni volta per fare scorrere le vostre beghe.
    1 mi piace
  21. Ehehehe...sig ippodirector punto sul vivo prova una difesa alternativa? No sig ippodirector, non funziona così. Chi ha rubato 49 milioni, in Italia, è stato nominato senatore e il palo è stato nominato ministro. Altro che critiche alla Francia.
    1 mi piace
  22. perchè arrestarlo? Erano ipotesi che giravano nei giornali e TV. In certi casi mezza Italia (noi compresi) si divide in una ipotesi o in un'altra. Sicuramente, almeno per noi che ci informiamo solo attraverso giornali e TV, sarebbe bene non lanciarsi in pronunciamenti per avvenimenti di cui sappiamo poco o nulla.
    1 mi piace
  23. A me una volta è successo, il problema è che non era successa la stessa cosa a lui e così l'ho sognato per mesi ma niente da fare... E voi? vi siete mai innamorati di un illustre sconosciuto o sconosciuta che magari trovate tutte le mattine sul percorso che fate per andare a lavoro, o al bar quando andate a bervi un caffè, o di una persona che avete visto passare per strada? Magari ci parlate cinque minuti, tornate a casa e non riuscite più a smettere di pensare a lui o lei. Il colpo di fulmine non è solo emotivo. La scienza è riuscita a calcolare il tempo esatto dell’innamoramento. Secondo una ricerca pubblicata sul The Journal of the sexual medicine, ci vuole solo un quinto di secondo per fare scattare la reazione chimica. Mentre, secondo uno studio uscito sul Personality and Social Psychology Bulletin, per innamorarsi di un perfetto sconosciuto servono un’ora e 36 domande intime. Gli uomini tendono a rivelare i loro sentimenti prima delle donne, con uno scarto di sei settimane. sono i primi a dire «ti amo», affermazione che smentisce il classico cliché amoroso secondo cui sono le donne a cedere per prime Insomma il colpo di fulmine esiste, che sia una persona che conosciamo da anni oppure da tre ore, il cervello, che è fisiologicamente orientato alla riproduzione, riconosce uno stato di euforia, il culmine di diverse reazioni chimiche. Una volta che le aspettative sono state soddisfatte, gli ormoni connessi con l’amore si chiedono: e adesso? Ecco perché alcune persone, più di altre, hanno bisogno di ingannare la loro mente cercando continuamente nuovi partner. «Dopo che l’eccitazione si è esaurita, il cervello si concentra sul bisogno insoddisfatto, il partner potrebbe avere 500 buone qualità, ma il cervello si concentrerà su quelle 10 che non ha». Ragionamento che porta a vedere l’erba del vicino sempre più verde. Il segreto? Dare continuamente una sferzata di dopamina-ossitocina-serotonina all’interno della relazione, così da moltiplicare all’infinito le sensazioni dell’innamoramento. Insomma non vi rilassate in coppia bisogna sempre tenere vivo l'amore.
    1 mi piace
  24. Non trovo le parole per definire questi personaggi, quando vengono scovati bisogna fargli piangere e perseguitarli per tutta la vita tra multe, tribunali, uffici delle entrate ecc. lo stesso trattamento per chi assume pur sapendo che percepisce il reddito di cittadinanza. Se in Italia non si punisce severamente saranno sempre gli onesti a rimetterci. VERGOGNA!
    1 mi piace
  25. Esattamente il futuro elettorato che serve a Salvini ed ai 5Stelle ..,!!! Test Invalsi, il 35% degli studenti di terza media non capisce un testo d'Italiano. E al Sud 8 su 10 in ritardo I risultati delle Prove nazionali: leggeri miglioramenti per Matematica e Lingue alla secondaria di primo grado, "ma il Meridione ha studenti in grande sofferenza" di CORRADO ZUNINO10 Luglio 2019
    1 mi piace
  26. 463 migranti salvati in mare e sbarcati in Sicilia da mezzi della Marina Militare e della Guardia di Finanza. Marinai degni del loro nome, che infine salvano vite umane e persone in pericolo, esattamente come fanno le navi delle ONG. Aspettiamo che il Capitone Felpato proceda alla denuncia di Marinai e Finanzieri per il reato di favoreggiamento della immigrazione clandestina. Esattamente per aver fatto la stessa cosa fatta da Carola Rakete. https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.rainews.it/dl/rainews/media/sbarchi-nello-stretto-di-sicilia-le-immagini-della-marina-militare-che-salva-oltre-460-migranti-9826b906-d0ee-462e-9001-eba5def652fe.html&ved=2ahUKEwj-7p3ilKbjAhWD2qQKHVsmCkYQFjAKegQIAhAB&usg=AOvVaw0k4xnRACklcn9BJa1d9XD8
    1 mi piace
  27. 1 mi piace
  28. Ok! ma alla motovedetta della guardia costiera mica l'ha tenuta in mare 15 giorni. Quelli son furbi. Non dicono niente fin quando non hanno fatto sbarcare i migranti. E così lo mettono in Q.lo a chi penso io.
    1 mi piace
  29. mi faccia capire signor cortomaltese, il Kapitone non vuole questi migranti perchè salvati da una ong, e ne ritira altri 55 da Malta magari salvati da qualche altra ong? Siamo sicuri che il kapitone ci stia ancora con la testa?
    1 mi piace
  30. 1 mi piace
  31. Parlare di mancanza di rispetto verso i credenti mi sembra un falso problema, perché la mancanza di rispetto viene esercitata dalla maggior parte di popoli credenti che obbligano i propri bambini - non esistono bambini cristiani, mussulmani o altro, ma genitori di bambini cristiani,..... che non lasciano ai poveri bambini di crescere liberi da costrizioni fantasiose che li segnano per tutta la vita. Fra l'altro basta vedere la TV o sentire la radio che della religione - superstizione - parlano e parlano e parlano senza far parlare i non credenti. Chi manca di rispetto siete proprio voi credenti che avete una mentalità totalitaria, di fronte alla quale gli ex stati comunisti (a parole) ma nella realtà totalitari anch'essi, possono essere considerati dei dilettanti confrontandoli con voi. Ultima cosa: è veramente cristiano chi guida un'aereo bombardiere ed uccide con missili (ed appunto bombe costruite da altrettanti credenti con tanto di croce messa da qualche parte) indiscriminatamente persone di tutte l'età e di tutte le razze. Gli autori di femminicidio hanno per la maggior parte una bella collanina con il finto feticcio Gesù Cristo appeso ad essa. Che fine ha fatto in secondo comandamento che vieta di fare immagini od idoli? Leggete la bibbia ebraica, dalla quale discende, grecizzata, quella cristiana e poi venitemi a parlare di onestà della religione!
    1 mi piace
  32. bene signor fosforo, abbiamo capito e concordiamo, che il sig Di Maio, sebbene sia una persona gentile ed educata, più che un leader è una ciofeca. C'è qualcuno meglio di lui nel movimento? Mmmmm........forse qualcuno con più esperienza, ma da subito escludo anche Di Battista. Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza come motore dell'economia, la sua analisi non mi convince.. Con le cifre che girano in aiuto ai poveri e diseredati, credo, non ho elementi che lo possano testimoniare, potrebbero far aumentare i posti di lavoro (e quindi il pil) solo per i negozi di generi alimentari. Con le cifre che vengono a prendere possono influire solo sui generi di prima necessità: se in qualche modo sopravvivevano prima ora, al massimo compereranno un pò di carne in più, qualche uovo, ecc. ecc. Troppo poco per mettere in movimento l'economia . Stento a credere poi che si possa mettere in piedi una famiglia con 560 euro al mese e magari fare anche dei figli. Da quelle parti ci sarà pure anche San Gennaro, ma dubito fortemente che possa fare miracoli così grandi.
    1 mi piace
  33. Però anche lei manca di umanità signor mark, non si mandano bacini a chi rosica di brutto, tanto da continuare a chiamare criminale chi salva vite umane e non chi ha rubato 49 milioni a "prima gli italiani". Al posto dei bacini si tirano pomodori fradici o uova. Ekkekazzo!
    1 mi piace
  34. Come scusi???? Lei non fa politica????? Ma se lo è riletto quello che ha scritto???? Ma cosa pensa che la gente è scema? e sarei io quello che deve sciacquarsi la bocca per aver utilizzato il termine vergogna????? Lupo Grigio, se lei è del 53 come parrebbe risultare dalla sua firma, mi pare fin troppo "esperto" per farsi abbindolare dalle stupidaggini che dicono in TV, che sia o non sia canale di stato!!! Per la salute dei propri figli non è possibile sentire trasmissioni o farneticazioni dei politicanti di turno, si va dal dottore anzi, spesso e volentieri se ne dovrebbe consultare più di uno..... E la bocca se la sciacqui lei, magari anche un po di ghiaccio in testa, si sa mai che qualche neurone si riprenda...
    1 mi piace
  35. Lotti intercettato: ‘Ho incontrato Giorgetti e Verdini jr. Lega al 35 o governo avanti. Renzi ha perso il filo dopo referendum. Matteo Renzi che dal “4 dicembre non ha ritrovato il filo”, gli incontri conGiancarlo Giorgetti e Francesca Verdini e quindi la previsione sul futuro del governo Lega-M5s. Nelle intercettazioni captate dal trojaninstallato sul telefono del pm Luca Palamara durante un incontro con Luca Lotti, l’ex sottosegretario dem immagina le strategie politiche future..... Palamara è molto interessato anche alle sorti del governo, a una possibile crisi e Lotti risponde su tutto, compresi gli scenari che a quel punto di aprirebbero per i dem. Lo spiega tra a tarda sera, tra il 15 e il 16 maggio, quando mancano dieci giorni alle Europee. Il magistrato, durante una cena, si chiede “questi così come fanno ad andare avanti” e chiede a Lotti di “fargli capire” perché “adesso stanno esagerando”. A quel punto, l’ex sottosegretario racconta dei suoi incontri con Giorgetti e la figlia di Denis Verdini, a lungo stampella del Pd al Senato nella scorsa legislatura: “Eh lo so ho visto Giorgetti prima, poi Francesca Verdini mi ha detto che poi ti racconterò… loro se non fanno il 35… loro vanno avanti Luca”. Per Lotti, stando all’intercettazione, il proseguo del governo non sarebbe un problema per il Pd, anzi: “Che è un bene anche per noi.. che non saremmo mai pronti ora”. 😂😂🤣🤣👏👏 PD🖕🖕🖕
    1 mi piace
  36. Je suis un baguettes de manger Giovane cuneese condannata a 6 mesi di carcere in Francia per aver aiutato 8 migranti a attraversare il confine Tratto liberamente dall’abbeveratoio dei Pagliacci Democratici https://www.google.it/amp/s/torino.repubblica.it/cronaca/2018/07/20/news/giovane_cuneese_condannata_a_6_mesi_di_carcere_un_francia_per_aver_aiutato_8_migranti_a_attraversare_il_confine-202288512/amp/ BrB Buon rosicamento Bimboscemo
    1 mi piace
  37. io scrivo: mi spieghi sig Mark, da cosa deduce che io mi innervosisca per i suoi post. Lei risponde: Per lo stesso identico motivo da cui lei deduce che io non avrei capito un ozzak ...!! <<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<< Cioè, io mi innervosisco quando leggo i suoi post per lo stesso motivo per cui deduco che lei non ha capito un ozzaK? Confesso sig mark, questa volta a non aver capito un ozzak sono proprio io.
    1 mi piace
  38. Ciao Direttore da d/b – in varie occasioni ci siamo trovati allineati nel modo di esprimerci. Anzitutto definendo i “sinistri delle sinistre” ; anche conosciuti come “martello falcati” e/o “falce martellati” ; oppure come frequentatori delle “”vetrine poco illuminate” e/o “negozi al buio” – gli aforismi e le similitudini in politica rendono assai bene le idee ed i concetti. Tornando alla ragazza ai comando del vapore, probabilmente ha frequentato la scuola guida per corrispondenza oppure alla tastiera di qualche desueto computer. Per quanto riguarda i politici saluti a bordo … per quale motivo NON si sono offerti di portarseli a casa propria i vari “barco nauti” … hanno invece preferito le interviste televisive ed i sorrisi alle loro televisioni di corrente simpatizzante. Ciao Direttore, buona domenica di fine giugno. A presto da d/b.
    1 mi piace
  39. Che strano, ora anche i delinquenti quelli che rubano 49miloni di € sono diventati onesti... Vedi cosa vuol dire essere DESTREBETI ?
    1 mi piace
  40. Noto con malcelato sgomento che in questo rispettabilissimo forum costituisce ancora oggetto di argomentazione la statura politica dell'ex Rottamatore, poi rottamato dal popolo sovrano. Nella mia infinita saggezza ricordo a tutti che NEL LUNGO PERIODO OGNI ASINO RAGLIA, PERFINO QUELLI CAMUFFATI DA VARENNE Buona opposizione di inquisiti di sinistra a tutti
    1 mi piace
  41. Assolutamente si, segno di grande insicurezza e anche dicono gli esperti... di desiderio di tradimento, attribuisco all'altro quello che farei io, magari il partner non ci pensa proprio
    1 mi piace
  42. 1 mi piace
  43. A 3 anni...salii 3 rampe di scale da sola e siccome c'era solo un corrimano di legno.. caddi giù nel vuoto fin davanti all'entrata della porta ! Mia madre non si accorse di niente,era in giardino a chiacchierare con mia nonna.. Non mi feci nemmeno un graffio..quindi è sicuro che mi salvò un Angelo!
    1 mi piace
  44. Mi sono dimenticato una notizia importante. Per noleggiare (noleggiare, mai regalare) la “susina” bisogna saperci fare, mentre per fare il giornalista basta dire assurdità assurde, bloccando ed impedendo le opinioni non allineate.
    1 mi piace
  45. Guarda che abbiamo TUTTI capito benissimo, c'è una comandante Tedesca che su quella nave non sente ragioni e da Tedesca cocciuta va avanti, peccato per lei che abbia incontrato sulla sua strada un ministro più determinato e cocciuto di lei che non la farà mai entrare e se forza il blocco gli sequestra la nave; peccato che quella comandante tedesca non avesse un piano B, non voleva accettare che le cose in Italia sono cambiate, si aspettava manifestazioni di massa in tutte le piazze Italiane per riprendere gli sbarchi a centomila all'anno, quella nave doveva servire da apripista e invece finirà per essere una chiudi pista (esiste questa parola nel vocabolario Italiano?) chi sa se è a conoscenza che anche a Lampedusa (a parte la candidabilità o meno del sindaco che ha vinto) se sapeva - dicevo- che anche a Lampedusa ha vinto la lega?
    1 mi piace
  46. Mi pungono anche mentre prendo il caffè. Forse dovrei prepararne anche per loro, chissà che non si impietosiscano.
    1 mi piace
  47. Visto che sono a mio malgrado tirato in causa con attributi si può dire offensivi? anziché rispondere negli stessi termini mi limiterò a fare solo poche considerazioni: prima considerazione: è vero o no che la nostra costituzione dice che la sovranità appartiene al popolo? seconda considerazione: è vero o no che il popolo in un referendum ha liberamente deciso di abolire il finanziamento pubblico ai partiti? terza considerazione: è vero no che i partiti TUTTI hanno aggirato il referendum chiamando rimborsi elettorali quello che prima si chiamava finanziamento pubblico? quarta considerazione: Radio radicale è una radio di partito oppure no? quinta considerazione: il finanziamento a una radio di partito non è una forma di finanziamento occulto che aggira quanto deciso dai cittadini in un referendum? sesta considerazione; radio radicale svolge un servizio pubblico? come lo ha ottenuto? c'è stata una regolare gara per affidare il servizio vinta da radio radicale? settima considerazione: ma per svolgere il servizio pubblico non esiste la RAi pagata con il canone da tutti i cittadini. dotata di impianti in grado di diffondere il segnale in tutta Italia? per quanto riguarda quella che tu definisci " cattolica e molto “poco” integralista Radio Maria " ti da fastidio? guarda che non la paghi tu; forse ti da fastidio che altri la paghino? o forse ti da fastidio il fatto che in base ai dati degli ascolti sia una delle radio più ascoltate in Italia? quali sono i dati degli ascolti di radio radicale?
    1 mi piace
  48. Ciao d/b, hai messo a fuoco la questione. Che il Pd - partito di destra e "iperliberista" lo definisce il Dibba nel suo ultimo libro - sia contrario a cose di sinistra come il reddito e il salario minimo, e addirittura contrario al "lavorare meno lavorare tutti" (che era un motto della sinistra d'antan) non sorprende. Soprendono le contrarietà o le perplessità di un Landini e di altri che non hanno seguito la deriva renziana. Costoro vorrebbero lavorare meno e guadagnare uguale o di più, cosa evidentemente difficile da garantire a priori. Servirebbe un aumento consistente della produttività oraria. Tuttavia questo aumento non è affatto utopico. È chiaro che le macchine, l'informatica e ancora di più l'intelligenza artificiale, incrementano e incrementeranno sempre di più la produttività. Inoltre, lavorando meno ci si stanca meno e si rende di più. Ma soprattutto, come giustamente scrivi, la creazione di nuovo tempo libero innescherebbe la creazione di tantissimi nuovi posti di lavoro, per giunta posti poco sostituibili dalle macchine. Per esempio le guide turistiche, gli artisti dello spettacolo, i cuochi e i camerieri nei ristoranti e negli alberghi, il personale dei musei, dei cinema, dei teatri, etc. Avremmo più tempo per pensare, per studiare, scambiare idee, coltivare hobby, viaggiare, intrecciare rapporti umani, fare più figli e seguirli nella crescita, insomma: più tempo per vivere. Diventeremmo (un pochino) simili a quegli aristocratici dell'800 che passavano il tempo tra il circolo del bridge o degli scacchi e il salotto letterario, tra il teatro e il campo da tennis o di golf. Lavorando meno ma lavorando tutti le paghe individuali potrebbero anche diminuire ma aumenterebbero il reddito familiare e quello nazionale e la ricchezza sarebbe meglio distribuita cioè diminuirebbero le disuguaglianze (e le piaghe sociali connesse: emarginazione, criminalità, etc.). Una famiglia monoreddito dove entrano 1500 euro al mese o una dove ci sono due lavoratori precari pagati 1000 euro ciascuno ma a rischio licenziamento, starà sempre peggio di una famiglia dove ci sono due posti stabili ed entrano due stipendi da 1000 euro. E due giovani volenterosi che prendono solo 800 euro a testa, ma stabili e con tempo libero, potrebbero mettere su casa e famiglia, e procreare, agire cioè su quel potentissimo motore dell'economia che in Italia, con il crollo della natalità, sta paurosamente rallentando e mettendo a rischio le pensioni degli anziani. Uno scenario di lavoro stabile per tutti in teoria dovrebbe piacere a tutti. In pratica non piace a certa sinistra per le ragioni che hai detto. Aggiungo che in una società dove, PER LEGGE DELLO STATO, c'è la piena e stabile occupazione è difficile che la domanda di lavoro superi l'offerta, di conseguenza è difficile che i lavoratori siano sottopagati e sfruttati. In una simile società il ruolo dei sindacati sarebbe fortemente ridimensionato. Come ci sarebbe poco spazio per gli sfruttatori, cioè per chi nel sistema liberista e capitalista è abituato ad arricchirsi con il valore aggiunto creato dai lavoratori. Saluti
    1 mi piace
  49. Mi chiamo “dunebuggi” e/o “dune-buggi” e la mia prima iscrizione risale al primo luglio del duemiladieci. Spero di trovare e di RI.trovare i vecchi corrispondenti di un tempo. Ero frequentatore di “***” ed ora sono passato al “forum”. Ciao a tutti e tutte (se qualcuna è rimasta) – lunedi quindici ottobre – firmato – d/b -
    1 mi piace
  50. Dopo la batosta che ha preso con i Diesel taroccati penso proprio di si.Le ricerche sono in corso anche da noi da tempo.Il petrolio sta per terminare.
    1 mi piace